Servin (Lago del) o Lag d'le Tre Pere da Castello

Sentiero ben risegnato e pulito fino al Pian Servin. Poi si deve fare affidamento sui vecchi segni molto scoloriti e non molto frequenti. La traccia è veramente minima e si trova solo a tratti; normalmente è coperta dall'erba.

Da molto anni volevo rifare questa escursione, una delle prime da me fatte nel 1975 e ripetuta nel 1982.
Oggi ho portato Franco a seguirmi in questa salita faticosa e avventurosa.
Partiti con tempo grigio, a quota 1800 circa ci siamo immersi nelle nuvole che ci hanno scoraggiato parecchio, anche perchè i radi segni scoloriti erano molto difficili da trovare in queste condizioni. Fortunatamente sopra quota 2000 m circa è apparso il sole su una coltre spessa di nuvole e da quel momento è stato uno spettacolo eccezionale. Quando siamo arrivati il lago era ricoperto da uno straterello di ghiaccio; l'autunno arriva...
Il laghetto è uno dei posti più affascinanti delle valli di Lanzo e il vallone forse il più selvaggio.
A completare il tutto , sopra il Pian Servin vi sono ancora i resti di un'enorme valanga, sotto la quale si è creata una vasta galleria che abbiamo risalito per un bel tratto.
Unica delusione nessun animale, a parte una viperotta paurosa. Bella fioritura di genziana germanica e anche di altri fiori inaspettati in questa stagione ormai autunnale.
Un bel regalo per il mio compleanno , in cui ho iniziato un nuovo decennio.

Finalmente si esce dalle nuvole
Punta Corna
Sopra il mare di nuvole, la Lunella
Ecco il laghetto !
Il lago con uno straterello di ghiaccio
La Lunella vista dal laghetto
Ultime nuvolette in valle
Un sassolino .....
Nella galleria sotto la valanga
Il vallone

[visualizza gita completa con 10 foto]
note su accesso stradale :: Ok
Rifacimento segnaletica
E' stato pulito il sentiero fino al pian servin (quota 2050m.),inoltre è stata rifatta la segnaletica.Lavori eseguiti dalla squadra Valli di Lanzo 2,operatori forestali della Regione Piemonte.Approfittatene.


[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: parcheggio comodo alla frazione Castello
I miei buoni propositi per stare una domenica tranquilla sono stati subito disattesi: gli amici, che da tempo non vedevo, passano e si fermano in paese e prontamente mi propongono questo itinerario. Ma sì, mi dico, mi cambio subito per una passeggiata fino al lago, non mettendo a fuoco la zona di appartenenza. Diciamo che abbiamo lavorato di quadricipiti da subito e ci siamo accaldati seppure la giornata non fosse particolarmente calda!
Una meta di tutto rispetto in un vallone impervio attorniato da cime a me note quali punta Corna, il monte Servin e la torre d'Ovarda, saliti sempre "dall'altro versante".
Ringrazio Roberto e Luca per avermi coinvolto: è stata una bellissima giornata con meritata birretta in chiusura.
Foto significative ne ha messe in abbondanza Roby58 preciso anche nella descrizione dell'itinerario.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: nulla da segnalare
Essendo il relatore nulla da aggiungere.
Escursione "tosta" a dispetto della brevità di 4,3 km per un dislivello di 1180 mt e pendenza media pressochè costante del 26%. Detto tutto. la salita non molla mai ed il fiato si fa corto. La fatica è ripagata dai bei panorami sul fondo valle e sulla Torre d'Ovarda, La punta Corna ed il Monte Servin. I dati di tabella prevedono il percorso in 3 ore 1/2 ~. Noi ce ne abbiamo messe 2 e 3/4. Bravi i miei compagni di viaggio "Ste70" Stefania e "Icefall" Luca che ringrazio per la bella compagnia. Le 3 stelle sono dovute solo alla relativa difficoltà del percorso che richiede in alcuni tratti la massima attenzione.


[visualizza gita completa con 11 foto]

Caratteristica itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: Sentiero n° 124 - segnavia bianco/rossi e rari ometti
difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1320
quota vetta/quota massima (m): 2465
dislivello salita totale (m): 1180

Ultime gite di escursionismo

19/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - rolly52
Confermo l’ottima valutazione di questa gita, tutta su sentieri piacevoli e ben tracciati.Peccato per il momentaneo annuvolamento appena giunti in vetta. Lunghetta nel complesso ma poco faticosa.
19/02/20 - Santa Cristina (Monte) da Bracchiello per el Senté dla Scalinà - parinott
Diversi alberi caduti sul sentiero 261, il Cai di Lanzo ha previsto a Marzo l'intervento di pulizia, comunque ben segnalato da bolli B/R. e cartelli ai bivi. Molto meglio dai Monti di Voragno a S.Cristina.
19/02/20 - Croce dell'Ubacco (Monte) da Moiola - klaus58
Fatto il solito giretto mattutino salendo per la strada asfaltata, prima il monte Croce dell'Ubacco, poi punta Il Bric e il boscoso Saret Alto, scendendo dai tetti Masuè per il tracciato MBK con un s [...]
18/02/20 - Frassati (Poggio), da Graglia per il Tracciolino e traversata a Oropa - brunello 56
Gran gitona, all’arrivo ad Oropa erano 30 km con un 1500 m di dislivello, con 8h abbondanti di cammino. Ma ne valeva la pena. Non conoscevo il Tracciolino e volevo percorrerlo, anche sapendo che sa [...]
18/02/20 - Artondù (Cima) da Tetti Gallina per il Bric della Ciarma, anello per Meschie - lonely_troll
Una passeggiata alle pendici della Besimauda con salita per un percorso dimenticato e attualmente riportato solo da OpenStreetMap. Pochi brevi tratti di neve dura ma non scivolosa che non danno fastidio.
16/02/20 - Corte Lorenzo (Cima) da Bracchio - chit.scarson
Le poche chiazzette di neve residua dove non batte il sole i cresta non infastidiscono. Tutto il catename è in ordine.
16/02/20 - Scopel (Bivacco) da San Liberale - lancillotto
Sentiero dalla Croce dei Lebi e poi al bivacco con tratti ghiacciati, coperti da qualche cm di neve recente. Utili i ramponcini sopratutto la mattina. Salita in nebbia totale fino quasi al valico del [...]