Specchio di Iside - Settore sinistro Luna Calante vs. 2016

Eh no!! Dopo tutto il culo che ci siamo fatti a pulire e chiodare, i soldi spesi, con una pubblicazione che da precise indicazioni..ora che ci sia in giro uno (o piu') coglioni che vanno a schiodare e rovinare il nostro lavoro di fatica e sudore non lo trovo giusto. Abbiamo solo due strade..o abbandonare o continuare..credo stavolta rimetteremo tutto perché non la daremo vinta. Se qualcuno ha delle critiche lo dica, sea è rimasta nell oblio per 30 anni. Perché questi coglioni non sono andati quando era sporca e senza manco le soste?

[visualizza gita completa]
Fatta oggi. Attenzione: nel secondo e nel terzo tiro sono stati rimossi gli spit.
Sul secondo tiro si riesce a mettere all’inizio un 4BD ben in fondo alla fessura. Dovrebbe essere possibile piazzare un 5 BD più in alto per proteggere l’uscita dal diedro. Noi abbiamo usato uno 0.2BD in un buchetto verticale sulla destra.
Il resto del tiro si protegge bene con friend medi.
Sul terzo tiro c’è un chiodo nel passaggio duro, quindi non ci sono problemi.
Non aspettandocelo e non avendo il 5 BD, il secondo tiro è stato decisamente impegnativo. Però immaginiamo che con un 5BD si possa proteggere.
Non condivido la rimozione degli spit fatta di nascosto, non comunicata né rivendicata. É assolutamente scorretta nei confronti di chi sta portando avanti l’enorme lavoro di rivalorizzazione della val di sea e di chi si appresta a scalarne le pareti.
Detto questo, la via risulta scalabile anche così, basta essere preparati e quindi opportunamente attrezzati.

*aggiornamento per chi si appresta ad affrontare la via senza i suddetti spit.
Alla luce di un confronto con gli apritori, è emerso che - al contrario di quanto da me ipotizzato - neanche il 5BD permetta di proteggersi bene nella larga fessura iniziale del secondo tiro.
Il piazzamento del microfriend è quello che è (non credo regga una caduta), quindi attualmente fessura e uscita dal diedro costituiscono una sezione impegnativa in cui NON si deve cadere.

[visualizza gita completa]
Finalmente una giornata a goderci la roccia del Vallone, per scalarla..!! E' davvero una via bellissima. Anche il terzo tiro, ora ben pulito, è forse più 6b+ che 6c. Un piccolo gioiello!

[visualizza gita completa]
La via è una legna, l'obbligatorio è almeno 6b.... e i due 6c sono anche di più, da proteggere ovviamente, con qualche spit nei punti più critici. Il secondo tiro è qualcosa di unico e ha bisogno di fantasia e credenza per salire, con i piedi che spingono su una placca liscia e le mani e la schiena che tirano e spingono in un diedro non proteggibile e non azzerabile. Il quarto il più duro con un uscita al limite della resistenza. Vabbe chi fa il 7c non ha tutti sti problemi.
Usciti sul diedro Gollum, anche questo ben impegnativo, forse perchè la roccia in questo tiro era ancora un po umida e i piedi non davano molta sicurezza. Comunque la via è un viaggio. Con Marco e Mic a ognuno la sua penitenza
Seconda giornata del raduno, ottima organizzazione e con la serata del sabato interessante e sopratutto premi per tutti i partecipanti.... ( dai crash pad a salami e formaggi della valle in quantità). Oggi ancora più gente in parete. Bravi gli Enrico e grazie a tutto lo staff.

[visualizza gita completa]
Bella via che ha avuto nuova vita col restyling! Scalata prevalentemente in diedri e fessure di varie dimensioni che in alcuni passaggi richiede tecnica e moderazione nel muoversi sennò si finisce in 'fuori gioco'! Il primo tiro è il più facile ma molto bello. Il secondo richiede grande tecnica e calma per passare tra varie opposizioni e incastri in una grande fessura! Il terzo, forse il più bello, ha inizio in una larga fessura con un'uscita sbilanciante che forse adesso, senza stele, si avvicina più al 7a che non alla gradazione precedente di 6c. Sul 4° tiro terminato il traverso, prima di rinviare un chiodo, si tocca (...è difficile farne a meno!) un blocco appoggiato nella fessura che quando ci si alza si muove pericolosamente! Diciamo che se si fosse li un giorno con la certezza che sotto non c'è nessuno sarebbe meglio disgaggiarlo! Belle anche le ultime due lunghezze dove soprattutto l'ultima non regala niente e richiede ancora un pò di arte in due ristabilimenti.
Nel complesso è un'altra via meritevole in questa bellissima valle! Complimenti ai fratelli Enrico che sono attualmente i più attivi nella richiodatura in val di Sea ed oggi abbiamo visto impegnati nel completamento di 'Re Azul 2017'.
Col socio Luciano.


[visualizza gita completa con 6 foto]
Seconda volta a Sea, vallone molto bello e abbastanza selvaggio, fortuna che non fanno la strada! La via alla base ha un cordone blu, il nome non l'abbiamo visto. La roccia è bella e con buon grip (i licheni saranno stati puliti dalle ripetizioni?) anche se specie sul primo tiro molte lame che si tirano suonano vuote e non sembrano molto solide. Ogni tanto qualcosa muove. Comunque l'arrampicata è molto bella e faticosa, non ci sono tiri lunghi che ghisano ma piuttosto corti passaggi in fessura atletici. Ottimo lavoro di ri valorizzazione, gli spit sono giusto dove servono e comunque non sono invasivi (max quattro per tiro). Non voglio fare confusione sui gradi ma avendola fatta tutta in libera secondo me il terzo tiro è 6c+ (dopo la ex stele siamo passati nella fessura a sx dei chiodi) e il quarto tiro non è sicuramente più difficile del secondo (darei 6b+ a entrambi). Molto bello anche il primo tiro dopo la cengia dove ho sperimentato l'incastro "chicken wing" che facilita molto le cose e il secondo tiro dove a tratti sei bello incastrato. Da fare.
Oggi in due cordate del corso di alpinismo Gerva, un ringraziamento a darione e luca che non hanno mollato neanche un attimo!


[visualizza gita completa]
Gran bella via e gran bel lavoro di restyling. Ogni tiro, per quanto corto, riserva una sorpresa e richiede una certa dose di fantasia per essere superato in libera...strane dulfer fuori equilibrio, stretti camini e fessure non troppo convenzionali fanno di luna calante un gioiello unico e da non perdere!! Grazie davvero a chi sta riscoprendo e rivalorizzando queste pareti meravigliose!!

[visualizza gita completa con 1 foto]
Prima ripetizione e prima libera della versione 2016. Splendida via, molto fisica, a mio avviso più dura di Rattle Snake al Caporal, magari non altrettanto esposta ma altrettanto bella, degna di diventare una classica impegnativa del granito. L'arrampicata è sempre rude e faticosa e si arriva su piuttosto provati. Qualche lichene per i piedi disturba. Una nota importante. La stele del terzo tiro era veramente in bilico ed è venuta giù solo con una mano, era un mannaia proprio sopra la sosta. Se qualcuno vuole vedere il filmato è a disposizione, l'abbiamo tirata solo con la mano! Senza la stele il tiro è ovviamente molto più duro, a mio avviso un buon 7a, e sarebbe anche di più se tra le due sezioni chiave non ci fosse un riposo totale. I gradi dati dai fratelli Enrico mi sono parsi corretti, decisamente più stretti che su Riflesso (che a confronto a questa via mi è parsa una passeggiata). Forse l'ultimo tiro ci poteva stare un 6b+. In sostanza, secondo me, 6a+, 6b+, 7a, 6c, facile, 6b, 6b+. Il lavoro di restyling della via di Grassi + nuove varianti ha creato una via veramente bella, bravi!

[visualizza gita completa]
Un altro piccolo gioiello di Sea risistemato in tre giorni piovosi. Arrampicata prettamente granitica, con dulfer, camini, fessure a incastro, lame, c'è un po' di tutto! Primo tiro veramente piacevole, tutto da proteggere (partenza cordone blu e scritta alla base), con movimenti molto granitici..Molto bello il secondo tiro, inedito, che obbliga a dei movimenti particolari..guardate bene sulla faccia sx..seguito da una fessura ad incastro! Terzo tiro c'è un po' di tutto, partenza rude, fessurino, diedro bellissimo..occhio solo alla stele a metà, i piedi si mettono solo per due volte..Quarto tiro, inedito, traverso e incastro finale con tacca risolutrice a sx..! poi c'è un brevissimo spostamento (ma anche al Nautilus c'è, e molto più lungo!) e si arriva all'articolato settore superiore..Il primo tiro, semi-inedito, supera una stupenda lama in dulfer..Ultimo tiro anche bello, con belle fessure, ma ha iniziato a piovere..Due doppie da 60 e si è giù..attenzione solo ad andare a prendere la calata del primo settorino, meglio una mini sicura..In progetto il riattrezzamento di altri itinerari, questo settorino ripulito è davvero un gioiellino con tante possibilità..Purtroppo come al solito, poche foto..

[visualizza gita completa con 8 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: 6c :: 6a+ obbl ::
esposizione arrampicata: Ovest
quota base arrampicata (m): 1600
sviluppo arrampicata (m): 150
dislivello avvicinamento (m): 400

Ultime gite di arrampicata

02/06/20 - San Martino (Monte) l'orologio senza tempo - fabry. 69.
gran bella via di stampo alpinistico, ogni tiro è particolare e molto gratificanti, l4 molto tecnico, l5 atletico e bello fisico, qua o usato un paio di frends per integrare alcuni passaggi dove la roccia non era particolarmente solida.
02/06/20 - Sergent Il lato oscuro - hheb
Tutto asciutto e pulito, tranne L6. Il 4 BD l'ho usato eccome, su L1 assolutamente e anche sul L4 in partenza non guasta. L5 lunghissimo, delle due serie ho avanzato solo i seguenti doppi: .2 .3 [...]
02/06/20 - Machaby (Corma di) Trabaldo - spartacozzo
Piacevole salita plaisir nel settore Case Farà. La roccia è ottima e la chiodatura pure a parte un Unico tratto un po' scary per raggiungere il tettino di L5. Soste predisposte per la calata (molto [...]
02/06/20 - Pianard (Contrafforti di) Trapanetor - baley93
Ripetuta dopo qualche anno.. sempre molto bella! Il tiro di 7a l ho trovato sempre duro eh eh eh Come già detto da molti, molto bene attrezzata quindi solo rinvii.. I tiri sono tutti belli sopra [...]
02/06/20 - Sergent Locatelli - p.mirco
Non mi è piaciuta molto, considerando , che , in alto il tiro chiave è completamente schiodato, a parte un chiodo dubbio in alto, spit rimossi , chiodi rimossi, ecc, ecc... bravo Braccio che ne è v [...]
02/06/20 - Mansueto - cecco81
Dopo una mattinata esplorativa Siam scesi a fare due tiri e ci è venuto in mente questo Tirello. Accesso tra le zecche e le felci poco frequentato. Si può passare su dal primo tornante e poi trave [...]
02/06/20 - Sergent Nautilus - mastroteo
Bella e facile via che porta fino in cima al Sergent. Gli ultimi tiri,in verità non meritano.. La partenza dà una sveglia. Un po' bracciosa,per scaldarsi. Un nut grosso,1,3, 0.2 BD Il secondo tiro [...]