Canogia (Cima di) da Arvogno

Gita lunga e faticosa ma gratificata da una giornata assolutamente limpida, che ha permesso di apprezzare un panorama di incomparabile bellezza. Partiamo da Arvogno e saliamo all'alpe Colla su sentiero in buone condizioni; le tracce che portano al Passo Campeia si perdono come sempre nel vallone che risaliamo faticosamente attraversando tratti ricoperti da un fitto intrico di rododendri. Scesi sulla pietraia del versante Isorno, troviamo la deviazione per l'Alpe Forgnone segnalata da un paletto metallico che ospitava i cartelli indicatori. Nel successivo lungo traverso il sentiero è quasi nascosto dalla vegetazione; teniamo la direzione grazie a rari ometti e segni di vernice. Dall'Alpe Forgnone saliamo lungo il pendio dove doveva trovarsi il vecchio sentiero per l'Alpe Canogia, di cui non resta traccia alcuna; identifichiamo con la pietraia citata nell'itinerario il punto in cui scavalcare la dorsale. La successiva salita non presenta particolari difficoltà; dalla cima notiamo quindi la traccia lungo la dorsale Sud-Est che decidiamo quindi di seguire al ritorno per evitare di scendere nuovamente all'Alpe Forgnone. Dal Passo di Larecchio scendiamo quindi al lago, il cui livello è più basso del solito, per poi affrontare l'ultima salita della giornata dalla diga alla Forcola.
Gita in compagnia di Cristina in un ambiente completamente deserto, fatta eccezione per il tratto del ritorno dopo il Lago Panelatte.

Cima di Canogia e Alpe Forgnone visti da Sud
Cima di Canogia da Sud-Ovest
Cima di Canogia e pietraia da cui si scavalca la dorsale
Dal Passo Campeia verso Ovest
Deviazione per Alpe Forgnone
Laghetto sotto la cima
Passo Campeia
Passo di Larecchio e Lago di Forgnone
Traccia lungo la dorsale Sud-Est percorsa in discesa
Vista di vetta verso Sud-Ovest

[visualizza gita completa con 10 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1202
quota vetta/quota massima (m): 2350
dislivello salita totale (m): 1750

Ultime gite di escursionismo

15/03/20 - Tapuae O Uenuku dall' Hodder River per la Via Normale - panerochecco
Niente neve sul percorso, molto sfasciume e salita faticosa. Consiglio a turisti provenienti da lontano di dedicare 3 giorni al tutto e di portare due paia di scarponi oppure di salire ai rifugi con [...]
15/03/20 - Chestnut Park Loop Da Dairy Farm Nature Park a Mandai Rd per il Zhengua Nature Park e la Central Catchment Reserve - vicente
Itinerario di notevole sviluppo, da non sottovalutare a causa della calura e umidita' tropicale. Il lato positivo e' che la maggior parte dell'itinerario si svolge in una fitta giungla e quindi si e' [...]
10/03/20 - Sbaron (Punta) da Prato del Rio - bus
09/03/20 - Grammondo (Monte) da Olivetta San Michele, anello per Sospel, le Cuore e Col du Razet - roberto vallarino
Con una mattinata ben soleggiata, abbiamo seguito l'ottimo sentiero che costeggia la Bevera portandoci dal Pont de Cai e dopo il breve tratto di strada, a riprendere la mula fino al primo ponte. Attra [...]
09/03/20 - Peretti Griva (Rifugio) al Pian Frigerola da Saccona per la Punta Prarosso, la Rocca Turì e la Rocca Frigerola - parinott
Dalla Rocca Turì agli Alpeggi Frigerola utilissime le ghette. Dagli Alpeggi al Rifugio anche i ramponcini, Il traverso stamani si presentava con neve ghiacciata.
08/03/20 - Sungei Buloh Wetland Reserve Anello completo - vicente
Splendida giornata di relax in tempi difficili. Ci voleva proprio! La natura di questa riserva naturale e' meravigliosa. Ho ammirato numerosi uccelli migratori, oltre a diverse libellule rosse, un coc [...]
08/03/20 - Bernard (Monte) da La Cassa - bengia