Specchio di Iside Riflesso di te stesso - vs. 2016

via di soddisfazione, e fatica, su questa splendida parete;
terzo tiro un pò umido e scivoloso da quando ci si sposta a sinistra dopo la prima fessura;
scrivo per segnalare che lo spit all' uscita del traverso del V tiro ha il dato svitato ma soprattutto è uscito e sembra si muova;
non avevamo la chiave per cui non ho potuto verificare
grazie agli infaticabili climber che continuano a valorizzare Sea e a Mauri con cui ho condiviso la salita


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
Tutto asciutto, un po' di umidita' che fa usare piu' magnesite.
Note su L2:
E' un po' bruttino da proteggere, tenetevi l'uno BD (opp. 0.75) per il lamone e portarsi un micro (tipo 00) ben allungato, per "tentare" di proteggere il passo dopo il primo diedro per andare al lamone. Usato il 3BD al'inizio, dopo non serve.
Al diedro successivo, praticamente subito, si continua a traversare a sx (verso lo spit). Non risalirlo (sarebbe fattibile ma l'uscita e' sprotetta). 55 metri di corda potrebbero non bastare.
---
L3 e' piu' cordo di 55m ( diverso da come descritto).
---
Su L4 il 4BD non indispensabile, ma molto utile (consigliato). (usato 3BD, 4BD, 0.4BD) Non serve altro.
---
Corde da 60m indispensabili. Via consigliata

[visualizza gita completa]
Il primo tiro impegnativo ma ben spittato, anche se lungo (a 4-5 mt). Secondo tiro di 35-40 mt con due fix!!! Si protegge bene con i friend ma volare è comunque altamente sconsigliato, data la presenza di numerosi terrazzini, spigoli, diedri su cui rotolare in caso di caduta (il tutto facendo affidamento sulla tenuta delle protezioni mobili messe).... Terzo e quarto tiro più duri ma anche più protetti. Quinto tiro chiodato con fix a 3mt, il confronto a quello che si trova nel secondo tiro lascia un po' perplessi. Molto difficile a vista il ribaltamento sul passo chiave del 5° tiro, comunque ultra ben protetto.
Molto impegnativa la fessurina al centro del 3° tiro (che è anche da proteggere), impegnativi un passo di equilibrio al centro del primo tiro (volo senza conseguenze perché su parete verticale con fix appena sotto) e l'uscita del tetto all'inizio del 4° tiro.
Bellissima via in un luogo incantato, molto fortunati con la meteo che ci ha graziati dalla pioggia sulla via e nella discesa della pietraia (poi appena montati in macchina pioggia fitta seguita infine da una grandinata.....)


[visualizza gita completa]
Assai meritevole. Molto belli i tiri nuovi (1 e 5), senza nulla togliere agli altri, dove ci si protegge bene e si trovano fix perfetti quando servono. Molta fortuna a terminare la via un attimo prima delle prime gocce, e scendere la pietraia prima del diluvio. L'intero specchio di Iside mi è parso in ottime condizioni (nessuna colatura). Con Matteo al suo battesimo in Sea, con tanto di acqua benedetta. Enogastronomia al Setugrino come da tradizione.

[visualizza gita completa]
Primo giro dopo il restyling. Primo tiro nuovo davvero bello e piuttosto difficile a freddo (meglio non attaccare all'ombra e con umidità mattutina), tanto che da sotto il secondo spit sembra già lunghetto, ma poi c'e un ottimo fessurino orizzontale. Poi placche davvero belle e ben chiodate. Difficilotto da interpretare il 5° tiro. Tetto bellissimo e tutto sta a buttarsi fuori, poi ribaltamento di posizione e fessura obliqua fantastica (gli spit ci stanno tutti). Placca finale un po' umida con qualche "striata" che ci ha fatto tribolare un pochino ma poi davvero bella. Nel complesso una via così rivista davvero impegnativa che richiede almeno un solido 6b/6b+

[visualizza gita completa]
Bella via meritevole di una visita... Primo tiro duro e tecnico su piccole tacche difficili da individuare... Un pò umida la fessura del terzo tiro, stupenda la dulfer del quarto... Ultimo tiro di impostazione, ma non così difficile..
Con Andre!

[visualizza gita completa]
Oggi temperatura ideale allo specchio, pur attaccando alle 11 in piena ombra. Abbastanza insolito per il periodo. Via davvero molto bella, piacevole da scalare su tutti i tiri, ognuno dei quali ha la sua particolarità. Molto omogenea nelle difficoltà, a parte il passetto tignoso dell'ultimo tiro, non obbligatorio, sul quale occorre un po' di decisione per passare in libera. Ottimamente protetta dove non si può integrare facilmente. Riguardo al materiale noi abbiamo portato come indicato una serie completa fino al #4 BD, raddoppiando le misure medie, come suggerito, ma a conti fatti non abbiamo usato né il #4 né raddoppiato nessuna misura, su nessun tiro. Su L4 c'è già un vecchio friend incastrato sul tetto, per cui un altro #3 permette di alzarsi bene e arrivare al primo spit, dopo il quale è comunque possibile mettere il #4, per spezzare il runout allo spit successivo, poi in uscita uno #0.5. Giornata magnifica con colori pastello da lucidarsi gli occhi. Terminata la giornata sulla fessura Motti al masso di Nosferatu, bel tiro di 15 m (6a, una serie dallo #0.5 al #2 BD).

Con Pietro, che ha fatto i tiri pari.


[visualizza gita completa]
Davvero bella; la più bella, per me, tra quelle fatte qui ( anche supercontroles però, sebbene diversa). roccia perfetta e pulita.
suggerirei solo di leggere attentamente la relazione perchè è davvero precisissima ed evita di portare pesi non necessari ( come abbiamo fatto noi). Il 4° tiro, quello della fessura, sembra più difficile a vedere dalle foto, ma poi, grazie al materiale in loco, risulta più semplice degli altri. il passo duro del 5° tiro è chiodato molto corto (e volendo anche azzerabile con un cordino). La chiodatura perfetta, a mio parere.
Adesso si guada il fiume senza levarsi le scarpe.

[visualizza gita completa]
Confermo quanto già scritto da piedinalto.
Bellissima via. Un solo consiglio: evitare giornate ventose (come ieri) e di partire troppo presto. Meglio attaccare verso le 12. La via è esposta a ovest e il freddo pungente del mattino potrebbe far perdere mooolta sensibilità alle dita delle mani, creando qualche problema. Traverso del terzo tiro un po' psico, ma ci si può proteggere con un 2BD in fessura orizzontale.

[visualizza gita completa]
Di sicuro questa via va messa tra le più belle da me fatte (piede sx) ad oggi anche se l'ingaggio psicologico è talvolta presente. Tiri piuttosto differenti tra di loro a parte per la lunghezza che nei primi tre è sempre attorno ai 50m. Tetto e fessura del quarto da cartolina vallonedisea, due traversi nelle lunghezze precedenti da riflessionesutestesso. Doppie velocissime. Con Alessio per la prima volta assieme soli soletti.

[visualizza gita completa]
Via molto bella,varia e su ottima roccia. Noi abbiamo usato una serie di friend BD fino al 4 (il 4 volendo non indispensabile) Oggi caldo anche all'ombra.

[visualizza gita completa]
Bella via, tutto in ordine, un po' umido il 3 tiro. Il 4 non è indispensabile per il tiro di fessura. Fatta all'ombra, al sole inzia a far caldino!
Con Anna

[visualizza gita completa]
Bellissima via che con il restyling del 2016 ha visto nascere le varianti al 1° tiro con due sezioni tecniche in placca e del 5° che richiede il superamento di un bel muro con difficile ribaltamento in uscita. Le valutazioni 6b+ e 6c sono coerenti.
Le altre lunghezze sono la scalata su granito per eccellenza: belle fessure, tetti e ristabilimenti! ...che dire: magnifica!
Un pò lunga la terza lunghezza che provoca, anche a causa del traverso nella parte finale, inevitabile tiraggio delle corde. In generale protezioni in loco in ordine e ben posizionate. Materiale proposto nella relazione adeguato. Il 4BD nel 4° tiro da una mano al morale anche se i due spit presenti sono ben posizionati e possono essere sufficienti.
Con Livio e Robi


[visualizza gita completa]
A me e Dino la via è piaciuta molto! Varia e mai scontata, nessun tiro banale. Raddoppiare le misure medie, e un 4 / 4.5 sulla fessura di L4 è necessario (io l'ho usato). Roccia eccezionale con un grip fantastico. Peccato per l'attrito delle corde su L2 che disturba un po' la scalata... ma il tiro è molto lungo e anche proteggendosi poco e allungando i rinvii, alla fine le corde tirano. Molto bella e lunga anche L3.
L5 secondo me è almeno 6c+...
Guado del torrente a piedi scalzi ovviamente...risveglio muscolare ;-)
A tiri alterni con il socio di tante avventure...


[visualizza gita completa con 5 foto]
la via si trova appena finisce la traccia che sale ed è tra le due file di spit visibili la prima a sinistra segnata da un ometto. Si può dire che la via è degna del posto selvaggio, unico e fantastico. Descrizione del viaggio: Primo tiro placca con passo ostico chiodata doc non azzerabile. Secondo bella fessura e traverso delicato. Terzo su fessurino da proteggere che mi ha fatto sudare più del primo ma sarà la mancanza degli spit . Quarto bel tetto non troppo difficile e poi super fessura da proteggere. Quinto 6c ... siamo sicuri... comunque ben chiodato. Bisogna uscire a metà placconata, sotto il diedro a sinistra su un pulpito. Serie di friend doppi delle misure medie e basta una di quelli piccoli, avevamo anche un 4,5 utilizzato dalla grande socia chiara gio. Il torrente al ritorno spinge. Bel lavoro di richiodatura da parte di luca, teo e diego lasciando comunque un bel'l ingaggio


[visualizza gita completa]
Poco da aggiungere a Gallina, direi slungate slungate bene le protezioni specie su secondo e terzo tiro... via che mi ha colpito per la bellezza dei passaggi (il terzo tiro è un tiro da monte castello!)
Complimenti al lavoro di retauro dei fratelli Enrico. Andate a farla non ve ne pentirete!!!
concantenando le vie la giornata si riempie sempre bene nè gallina? ;D


[visualizza gita completa]
5 stelle meritate anche per il massiccio lavoro di pulizia e restauro della via.
Partiti per fare questa via e dopo Luna Calante 2016. Ma purtroppo trovata cordata alla base di Riflesso. Quindi, dopo un po di indecisione ,abbiamo deciso di fare prima Sogno in attesa che si liberasse la via. Cosi, siamo partiti con il sole già alla base.
Una bella via su bella roccia (per adesso pulitissima), con scalata varia ma abbastanza omogenea nelle difficoltà.
Occhio al attrito nel 2° tiro. Nel 4° tiro, come già detto, cè un buon 3bd incastrato, e in uscita dal tetto subito sopra nella fessura si può mettere comodamente un altro 3bd prima di ribaltare. Dopo si sale facilmente in dulfer fino ai 2 spit, proteggendo eventualmente l'uscita prima della sosta con un 0.4 o 0.5bd. Insomma, una serie c4 0.3-3.0 basta e avanza.
A nostro avviso i gradi proposti sono giustissimi: il 1° tiro 6b+ di placca intenso/da interpretare (molto bello); 3° tiro è quello più impegnativo e "delicato" (bravo Giova); il quinto e ultimo, chiodato molto vicino, è solo un po fisico (6c giusto).
Complimenti ad un sempre solido Giova a cui sono toccati i tiri più duri (per pura casualità ;-)))
Un grande ringraziamento ai fratelli Enrico.


[visualizza gita completa con 3 foto]
Chiedo gentilmente a Giolitti se può lasciare questo commento, per dare la maggiore visibilità possibile al post che ho scritto nel Forum - sezione Problemi - "Vogliono distruggere il Vallone di Sea e Trione", relativo appunto alla costruzione di una strada nei due suddetti valloni. Grazie.


[visualizza gita completa]
Ho ripetuto con piacere ieri questo bell'itinerario recentemente riportato alla luce, per anni irripetuto come tanti altri della valle.

Le mie considerazioni sulla via sono di carattere estremamente positivo, l'arrampicata è deliziosa su tutte e cinque le lunghezze. Circa le protezioni vi saranno sempre commenti differenti a seconda di gusti e livello dei ripetitori. Ritengo che il lavoro svolto sia stato eccellente.

Circa i restyling delle vie che son finite nel dimenticatoio ed oggi si trovano intoppate di vegetazione la mia posizione è estremamente favorevole. La etichetterei come valorizzazione del patrimonio di cui disponiamo e chi si fa carico da un punto di vista economico nonchè di investimento del proprio tempo va assolutamente elogiato. Prova ne è che ieri su Riflesso eravamo in 7 ad arrampicare!! Ora sarebbe bello che il lavoro svolto non andasse perduto e che al di là di questo canale si pubblicizzassero i begli itinerari percorribili come è stato fatto in altre zone che oggi risultano ancor più valorizzate anche da turismo straniero.

[visualizza gita completa]
Ringraziamo per il commento. Purtroppo non è mai facile fare un restyling. Come si vede dai commenti c e chi vede troppi spit e chi troppo pochi. Abbiamo cercato di mettere gli spit solo al posto dei vecchi chiodi e nemmeno a tutti..tre spit li abbiamo aggiunti l ultima volta per cercare di rendere più omogenea la via. Sulla fessura in alto ne abbiamo messi due solo perché non tutti hanno il doppio numero quattro. Tanto non saranno mai tutti contenti. E poi chi è senza peccato scagli la prima pietra..se le vie che hai aperto anche tu saranno meritevoli chiederemo a te ed ai tuoi soci di apertura il permesso di revisione come abbiamo già fatto per alcune vie di daniele caneparo. Grazie

[visualizza gita completa]
Bella via, lavoro di restyling ben fatto (finalmente vedo delle soste posizionate a regola d'arte!), sicuramente una delle più consigliabili della parete. Unico appunto... qualche spit l'avrei evitato, ma si sa come la penso e non mi interessa far polemica in questa sede. Per errore nel terzo tiro ho aperto una variante diretta solo con i friend, più difficile della via originale. Mi son ricollegato ad essa con un traverso prima del tetto.
Assolutamente d'accordo, restaurare è più delicato e spesso difficile che aprire. Per evitare che divenga un forum, aggiungo due considerazioni tecniche. Nel tetto del quarto tiro ci son due friend lasciati che ora son come protezioni fisse, ma è comunque necessario mettere un 3 per uscire dal tetto. L'ultimo tiro concordo con Damiano Ceresa, forse 6c+ sarebbe più appropriato basandosi sui gradi degli altri tiri

[visualizza gita completa]
Via molto bella e anche molto impegnativa (soprattutto con la testa!!!).
Tenere conto che i tiri sono tutti oltre i 50 m tranne il 4°.
Primo tiro...ti insegna ad arrampicare sulla placca...ma ci sono gli spit a darti coraggio.
I restanti tiri.....belli, molto belli ma occorre avere tutti i friends indicati ma anche una bella serie di nuts e - soprattutto - di micronuts....
Ora il 4° tiro (tetto fessurato) conserva anche un friends ....che ha camminato troppo....
La fessura/dulfer del 4° tiro ....è da antologia!!!.
Ultimo tiro....lo abbiamo conservato per la prossima volta!!!
Doppie sulla via perfette.
Gran bel lavoro dell'associazione rocciatori val di Sea.

[visualizza gita completa]
Veramente una bella via! Via su protezioni da piazzare e con qualche tratto che richiede concentrazione perchè non proprio banale; tiri molto lunghi...sono solo 5 tiri ma quasi tutti, a parte il 4°, sui 50/55 metri....pertanto gestire bene il materiale e il posizionamento delle protezioni per evitare attriti notevoli.
Tutti i tiri molto belli! Il 1° su una placca verticale a reglettes: bellissima! 2° tiro bello e più facile degli altri, 3° tiro ingaggioso (a mio parere), ma molto bello. 4° tiro uscita in strapiombo su fessure da proteggere e poi super fessura fuori misura (portare un 5 bd e il 4....cmq presenti 2 spit sul tiro), 5° tiro che gonfia gli avambracci, ma tutto scalabile!...Io valuterei a rialzo il 3° tiro (secondo me il più impegnativo della via) con un 6b+ e l'ultimo tiro a mio parere di 6c+. Obbligatorio corretto sul 6b. Doppie filanti. Noi avevamo una serie doppia come consigliato nelle misure medio/piccole e un 4 e un 5 BD.
Complimenti a chi si è sbattutto per riportare alla luce queste belle lunghezze e che si è impegnato per aprirne di nuove (1° e 5° tiro) con bel disgaggio di materiale (via ora in ordine).

Con Giulio in una giornata in cui scalare all'ombra era d'obbligo...Sea sempre magico, solo noi!


[visualizza gita completa con 3 foto]
Stupenda! A mio avviso la più bella dello Specchio e fra le più belle di Sea, per la varietà dei passaggi, la scalata tutta in libera e un grado non esasperato. Molto omogenea. Abbiamo fatto un primo tiro su muro, lungo quasi 50 m, molto bello, per evitare la rampa erbosa originale. Poi altri 3 bellissimi tiri, tra cui il quarto, una fessura perfetta che supera il tetto (visibile dal basso) e inaspettatamente non difficile (se si prende in dulfer il bordo sx). Su questa fessura, stante le dimensioni, per evitare di portare doppio 4 o addirittura il 5, abbiamo messo due spit. Basta così un solo 4, che si può fare scorrere. Poi un ultimo nuovo tiro che sembra difficile ma invece è provvisto di tacche generose e incredibili sul muro giallo con un solo passaggio per uscire da..capire..! Doppie filanti. Gran lavoro di disgaggio e pulizia. Un grazie a S.Stohr per aver dato un contributo all'acquisto di materiale. Si aspettano critiche, pareri e suggerimenti. Andate a ripeterla, ora che è bella pulita!

[visualizza gita completa con 6 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: 6c :: 6b obbl ::
esposizione arrampicata: Ovest
quota base arrampicata (m): 1600
sviluppo arrampicata (m): 220
dislivello avvicinamento (m): 400

Ultime gite di arrampicata

02/06/20 - Sergent Il lato oscuro - hheb
Tutto asciutto e pulito, tranne L6. Il 4 BD l'ho usato eccome, su L1 assolutamente e anche sul L4 in partenza non guasta. L5 lunghissimo, delle due serie ho avanzato solo i seguenti doppi: .2 .3 [...]
02/06/20 - Machaby (Corma di) Trabaldo - spartacozzo
Piacevole salita plaisir nel settore Case Farà. La roccia è ottima e la chiodatura pure a parte un Unico tratto un po' scary per raggiungere il tettino di L5. Soste predisposte per la calata (molto [...]
02/06/20 - Pianard (Contrafforti di) Trapanetor - baley93
Ripetuta dopo qualche anno.. sempre molto bella! Il tiro di 7a l ho trovato sempre duro eh eh eh Come già detto da molti, molto bene attrezzata quindi solo rinvii.. I tiri sono tutti belli sopra [...]
02/06/20 - Sergent Locatelli - p.mirco
Non mi è piaciuta molto, considerando , che , in alto il tiro chiave è completamente schiodato, a parte un chiodo dubbio in alto, spit rimossi , chiodi rimossi, ecc, ecc... bravo Braccio che ne è v [...]
02/06/20 - Mansueto - cecco81
Dopo una mattinata esplorativa Siam scesi a fare due tiri e ci è venuto in mente questo Tirello. Accesso tra le zecche e le felci poco frequentato. Si può passare su dal primo tornante e poi trave [...]
02/06/20 - Sergent Nautilus - mastroteo
Bella e facile via che porta fino in cima al Sergent. Gli ultimi tiri,in verità non meritano.. La partenza dà una sveglia. Un po' bracciosa,per scaldarsi. Un nut grosso,1,3, 0.2 BD Il secondo tiro [...]
02/06/20 - Ru (Torrioni del) Elen - one_giac
Via divertente, tutto sommato protetta adeguatamente, sul secondo tiro manca una piastrina circa a metà tiro, si può piazzare un nut piccolo poco prima ed un cordino su spuntone poco dopo, ma lo spi [...]