Aiguillette (Monte) Parete NE

Partenza sci ai piedi dal parcheggio oltre il colle con zero rigelo. Passaggio dry alla breche e discesa su neve molle sino oltre la prima palina. Risaliamo quindi il vallone alla ns destra per poi scendere ancora a sx e arrivare sotto la parete (meglio scendere ancora, dopo la breche, per poi risalire più direttamente perchè tagliare in alto non è sempre agevole..). Saliamo sci in spalla la parete NO, sfondosa nei primi metri poi più compatta. Dalla croce percorriamo la breve ma divertente cresta che porta alla cima est. Discesa alle 9, primi 150 m circa sulla parete NE su 15cm di neve molle, scivolosa, da sciare con un pò di cautela, ma piacevole. Rientriamo nella parte bassa della parete NO da una evidente selletta, qualche curva sul duro per poi scendere la parte centrale del vallone, trovando alcuni tratti di bella neve compatta ed altri di sfondosa terribile. Quindi risalita sci in spalla alla breche, proseguita sui pendii bassi di rocca Rossa così da scendere direttamente al colle e quindi alla macchina cercando i punti più portanti.
Con Reine, Fabio e Luca, incontrato in salita.


Discesa dalla breche
Crestina per la cima est
Parete NO. A sx la selletta di rientro.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m. :: 2600
Siamo partiti dal centro informazioni a quota 2600 m: per lingue di neve si arriva alla Breche de la Ruine con gli sci ai piedi. Da qui siamo scesi a piedi sull'altro versante e abbiamo iniziato il lungo traverso a mezza costa con due tratti di discesa ripida fatti a piedi. Le neve è rimasta molto dura per tutto il mattino per cui per salire al colletto dell'Aiguillette abbiamo usato i ramponi. Abbiamo sceso la parere nord est dell'Aiguillette fino a quota 2850 m circa su neve perfetta: morbida ma non sfondosa! Siamo poi risaliti alla spalla a quota 3050 m e da qui siamo scesi nel vallone si salita: neve cotta al punto giusto, bellissima! Siamo arrivati al termine della neve e da qui siamo risaliti in traverso alla Breche de la Ruine (sci in spalla). Ultimi traversi per arrivare al Col de Foreant e discesa alla macchina su neve estiva.
Giornata bellissima sotto tutti i punti di vista, con qualche innocuo annuvolamento a metà giornata e un bel sole al pomeriggio, ma sempre fresca. Con Giorgia.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: colle agnello aperto
quota neve m. :: 2500
Parecchia gente in giro oggi all'Agnello, ma dato che non ho visto nessuna gita inserita proverò a farlo io. Le condizioni sono ancora molto buone per la stagione, certamente meglio dello scorso anno nello stesso periodo. Parecchie tracce di discesa dal Pic de Caramantran e dalla Rocca Rossa. Meno gente oltre la Brèche de la Ruine. Per quanto riguarda la nostra gita, si parte e si arriva ancora sci ai piedi dall'auto (posteggio presso centro info di Molines). Abbiamo tolto gli sci giusto per un paio di metri di dislivello alla Brèche, e poi abbiamo salito il ripido pendio finale in ramponi, sci in spalla, su neve ancora abbastanza dura. Il pendio di discesa, molto bello (scoperto tramite Gulliver, grazie), era un po' sfondoso in alto, vista anche l'ora tarda e la neve recente non del tutto trasformata. Spettacolare il pendio di raccordo tra la parete e il vallone. Trovo che la neve migliore resti ancora, di norma, quella sahariana caduta un po' di tempo fa. Gita decisamente lunga che richiede un certo impegno, ma di notevole soddisfazione: di qui la valutazione personale.

Un saluto ai simpatici scialpinisti incontrati sul percorso, un grazie a Chicco ormai irrefrenabile non solo più in salita ma pure in discesa e alla mia gentile consorte che mi ha sopportato e ci ha tenuto dietro per tutta la gita.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Colle Agnello aperto
quota neve m. :: 2600
Buon rigelo, saliti fuggendo alla nebbia che valicava l'Agnello, dalla Brèche scesi sino a circa 2600, risalito il vallone sci ai piedi sino a q. 3000, poi calzati i ramponi per presenza di slavinotte ghiacciate dei giorni precedenti. Versante nord est in condizioni migliori del NW (quest'ultimo abbastanza slavinato) e ben innevato. Discesa diretta a pochi mt. ad est della croce con ingresso un pò stretto, poi belle pendenze con prevalenza di farina umida in alto. A quota 3050 scollinato a sx. per riprendere il vallone di salita trovando una moquette meravigliosa sino al ripello, a q. 2600.
Risalita alla Brèche sci ai piedi, poi lungo traverso su neve sempre più umida sino al col Vieux, dove siamo entrati nella nebbia totale che aveva inzuppato le neve, di qui le 3 stelline globali per una discesa che, dalla cima sino a 2600, ci ha invece regalato una bellissima sciata.

Con Mattia: auguri di buon compleanno da papà!
Un saluto anche a Valter ed Ilda, reduci dal bivacco in auto a quota 2600, ed a Daniele.


[visualizza gita completa con 11 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: parete
difficoltà: 4.1 :: E1 :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 2600
quota vetta/quota massima (m): 3298
dislivello totale (m): 1200

Ultime gite di sci ripido

08/03/20 - Antoroto (Monte) canale NE - ceceme
I primi metri sono molto ripidi e purtroppo solo apparentemente ben innevati. Infatti per circa 10 /15 mt si scende praticamente sull'erba nascosta da 20 cm di neve nuova. Superato questo primo tratto [...]
08/03/20 - Piure (Punta) Canale Nord - vik
Saliti fino alla biforcazione sci ai piedi, poi preso il ramo di sinistra tutto intonso (8 persone nel ramo dx). Proseguito a piedi faticosamente (tanta neve) fino ad uscire al pianoro. Discesa fino a [...]
08/03/20 - Vallette (Cima delle) Parete Est - ecooski9
Tutto intonso... Fighissima... Slavine di superficie ma nel complesso ben sicura!!
08/03/20 - Vallette (Cima delle) Parete Est - teo
Bellissimo, tutto intonso!! Un attimo di riflessione e poi giù, neve ben compattata. Partiti dal frais, alla fine del canale ripellato 150 m fino al colle. Scesi poi dalla comba scura. Cult.
08/03/20 - Quattro Sorelle (Punta) Imbuto N - giole
Saliti da lato Poggio Tre Croci su ottima traccia (grazie!!) che saliva al colle Pissat con una bella trincea. Entrati nella conca svoltiamo a sx iniziando a tracciare l’interminabile conoide su 25 [...]
07/03/20 - Viraysse (monte) Canale NE - Mine Vaganti - jonny_bravo
Bella idea dei soci, io questa linea non l'avevo proprio vista, ritornati poi di nuovo in cima e scesi il canale proposto da Fiorito Garnero per recuperare il bastoncino perso da un componente del gruppo, ottime condizioni in entrambi i canali.
07/03/20 - Bussaia (Monte) da Palanfrè e discesa su Roaschia dal canale Nord - sales93
Era da tempo che vedendo tutti i giorni da casa queste montagna sognavamo di sciarle..canale nord del bussaia con neve a tratti ventata non il massimo poi discesa del Servantun e del Balur su ottima neve. Ambiente spettacolare compagnia top!