Grande Peyrolle (la) da la Draye per il Canale Nord

osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
In sci da La Draye, strada fino a Granon con traccia battuta da motoslitte, divertente in discesa, vallone con bosco rado e ben sciabile, ancora con tratti di neve farinosa, canale con croste da vento in prevalenza portanti, breve cresta finale a piedi per carenza di neve. Molto meritevole per la varietà del percorso, la bellezza dei luoghi e del panorama dalla vetta.
Decisa strada facendo, si è rivelata un’ottima scelta. Bella giornata con Kia, Andrea, Daniele e Niccolò, ha avuto la buona idea di proporre questa gita, nuova per tutti!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: strade pulite a la Draye
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Neve: dalla vetta fino al colletto expo ovest, portante con riporto di farinetta; dal colletto pendio nord su croste portanti irregolari con riporto di farina nelle combette, tutto sciabile con soddisfazione ma da studiare con attenta osservazione; parte bassa della conoide e bosco fino alla strada del Granon, tutta farina con leggera crosticina superficiale la quale non dava alcun fastidio; la stradina fino alla Draye (alla macchina) perfettamente battuta, con soprastante spolverata di farina ottimamente sciabile serpentinando.
Gran freddo (- 13 alla partenza, intorno ai - 16 nel vallone di salita tutto in ombra ed anche in vetta, ma nonostante questo c'era un tizio che volteggiava con il parapendio), ma in previsione ci siamo attrezzati coprendoci bene come si doveva fare per non tribolare ed é andata proprio bene. Altra bella soddisfazione: solo noi tre su tutto il percorso; grandi i miei compagni, sempre brillantissimi.

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: no problem
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Sci in groppa per un ora e mezza dal tornante 500 m oltre la Draye e ancora in spalle per un breve tratto all'interno del vallone di Bramafan con innevamento continuo da 2000m in poi. Gia' un po tardi per chi cerca neve da subito. Ma la mancata discesa integrale per stesso vallone appunto perche' la neve era poca e stata pienamente ricompensata con questa bella aerea e panoramica traversata esaurientemente descritta alla voce "descrizione itineraio" e goduta al massimo. La sciata bella, su neve perfettamente trasformata, e anche un po' gelata non rappresentava che una breve sezione dell'intero anello da noi percorso. Quello che dalla quota 2586m al termine della cavalcata di cresta (fattibile sci e racchette in spalla) riporta agli Chalets per il bel e rado bois de Granon gia' sceso una volta in occasione di una gita al Grand Meyret. Sconsigliata. Per una discesa diretta da nord non bisognava andare oltre meta' aprile o anche prima per trovare neve a quote ancora accttabili. Con i saliscendi di cresta il dsl. comporta un centinaio di metri in piu' dagli originali 1250. Vento in cresta moderato fresco non fastidioso piu' di tanto.
Con Emma


[visualizza gita completa con 10 foto]