Bianca (Rocca) Canale NE

Una bella alternativa alla via normale! Canale con pendenze mai eccessive, facili passaggi su roccia per arrivare in cima. Ottime possibilità di protezioni eventualmente...
Brava Serena al suo primo canale

[visualizza gita completa]
Condizioni ancora belle anche se la neve sfondava un po' ma si saliva bene .Noi usciti dal canale ,abbiamo fatto un traverso ascendente verso l'evidente spigolo,l' abbiamo doppiato,siamo saliti per circa 20 mt,quindi siamo entrati in una bel canalotto incassato uscendo sulla dx con un traverso sul pianoro tra le due croci,quindi per roccette sulla dx siamo arrivati alla croce.
Se si vuole fare in conserva protetta ci sono sempre tante fessure per frend o altro.
Bella gita...complimenti Marco che l'hai scovata!
Con Vittorio e Serena

[visualizza gita completa]
Partiti dal posteggio dopo Chianale alle 6 circa con una temperatura decisamente gradevole ( 1°C) abbiamo risalito il vallone di Saint Veran ottimamente segnato senza problemi. La neve continua parte a circa 2500, prima alcune lingue innocue.
Calzati i ramponi risaliamo verso la base del canale, le recenti nevicate hanno ricoperto i passaggi precedenti quindi abbiamo tracciato tutto quanto, per fortuna la neve leggermente marcia (il canale prende sole intorno alle 7) non ci ha fatto faticare troppo.
Risaliamo il canale fino all'uscita dove non ci sono cornici ne tratti di roccia affioranti e dopo una breve sosta riprendiamo per il tratto finale, il più impegnativo ma divertente!
Per la via da seguire sono state di grande utilità le foto inserite da chi ci ha preceduto, le condizioni della neve sono ottime e bisogna fare attenzione ai passaggi esposti e ghiacciati. La seconda picca è stata molto utile.
Arrivati nei pressi della vetta abbiamo risalito i tratti rocciosi di I e II sulla sinistra. Attualmente i bolli del sentiero estivo non si vedono ancora, quindi bisogna seguire la via migliore. Saliti in poco più di 4 ore.
Dalla vetta bellissima vista a 360 gradi sulle marittime e il Delfinato, in discesa siamo passati dal colle di Saint Veran.
Gitona in compagnia di Luciano.
Allego traccia GPS.

[visualizza gita completa con 8 foto]
Neve continua da 2400 metri, canale bene innevato, neve di tutti i tipi da portante a sfondosa da umida primaverile a farinosa, uscito dal canale ho trovato le maggiori difficoltà, essendo molto innevato ho dovuto cercare la via per salire in vetta e l'ho fatto seguendo quella che ritenevo fosse la migliore, in quanto i segni di vernice erano coperti dalla neve, riscontrato che le difficoltà aumentano rispetto al canale, in condizioni di neve abbondante; la relazione itinerario dice "trascurando una deviazione sulla dx si prosegue sulla sx" ma non precisa dove, per essere più meticolosi si può affermare che: dall'inizio del conoide non si vede tutto il canale perchè coperto da un grande dente roccioso circa a metà del percorso, quando si arriva alla sua altezza si può vedere che il canalino prosegue a sx, è il tratto più ripido, all'uscita può persino esserci una cornice, come ho trovato io. Dalle foto si può vedere la via che ho seguito dopo il canalino, sceso dal colle di Veran.
Ho notato che sono state inserite delle nuove immagini in testa alla relazione dell'itinerario, è stata apposta anche una mia foto, sono contento di essere stato utile, mostrare una parte significativa del percorso in condizioni invernali.


[visualizza gita completa con 10 foto]
Canale ben pieno di neve (farina) pressata in forte umidificazione. In fase di discesa crosta non portante. Partiti dalle Grange del Rio, su strada (chiusa alle auto) completamente pulita solo per poche centinaia di metri. Saliti per il Vallone di San Veran dal sentiero U20. La vera destinazione odierna doveva essere la Pointe des Sagnes Longues, ma passando sotto la Rocca Bianca non abbiamo resistito alla tentazione ( era troppo invitante ). Naturalmente l'inesauribile Enzo ha fatto sia l'una che l'altra, mentre io mi sono accontentato di accompagnarlo fino all'attacco della Pointe Sagnes, comunque soddisfatto e direi anche sfinito. Rientro dal Colle Camosciere verso il Colle dell'Agnello per chiudere così un bell'anello.

[visualizza gita completa con 10 foto]
Lasciate le racchette in auto per salilre piu' leggeri, vista l'esposizione immaginiamo di trovare neve ma non eccessiva...gia' un po' sfondosa in salita, ma nulla di esasperante... alla base del canale qualche sfondamento in piu', poi via via meglio fino a neve ben compattata...all'uscita del canale vento forte e gelido che ha reso la parte finale della salita un po' stressante..
non siamo scesi dal canale ma abbiamo percorso la cresta NW verso il colle di s.Veran..e, prima di raggiungerlo, tagliato per pendii su neve non eccessivamente sfondosa.
Altra giornata bellissima..altra meta di soddisfazione..con Andrea


[visualizza gita completa con 7 foto]
Esausto dallo spallare gli sci il giorno prima , cerchiamo qualcosa senza attrezzi per la neve. La scelta cade su questo bel canale e altrettanto bella cima . La neve la si incontra molto alta ma data l'esposizione a sud , prende sole da subito e noi (partiti non presto) sfondavamo già in salita ma per fortuna per un breve tratto. Canale sui 40° costanti , con un accumulo intorno ai 2/3 che presenta piccole fessurazioni trasversali. noi le abbiamo evitate passando a destra a filo rocce. Neve tipo " farina pressata" fino all'uscita. Dalla cresta si prende a sinistra su cenge nevose ripide ed un successivo breve passaggio/canalino sui 50° poi ancora tratti di neve dura misti a roccette fino in punta.
discesi dalla cresta nord fino al col Veran. Poi ancora su neve , ma non sfondosa per fortuna fino al percorso di salita

Gita di soddisfazione con l'unico disturbo del vento nella parte alta.
Con Tiziana.


[visualizza gita completa]
Si parcheggia prima del ponte lungo la statale, oltre c'è ghiaccio e neve. Seguendo il sentiero si attraversano solo lingue di neve fino a 2500 m, oltre neve più continua, ma con traccia preesistente. Conoide farinosa, canale in farina pressata portante. Normale tracciata, roccette finali pulite. Sceso dal canale.

[visualizza gita completa con 3 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 05/05/17 - enzo51
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: PD- :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Varie
    quota partenza (m): 1809
    quota vetta (m): 3064
    dislivello complessivo (m): 1255

    Ultime gite di alpinismo

    08/03/20 - Pania della Croce Amoretti di Vestea, variante di sinistra - delchecc
    un po più impegnativa della Amoretti ma a mio parere più divertente
    08/03/20 - Succiso (Alpe di) Canale del Masso - davec77
    Sorprendentemente le condizioni sono ottime, grazie alle recenti nevicate con sbalzi termici e nonostante le alte temperature. Innevamento non abbondante ma neve buona, con piccoli saltini in ghiacci [...]
    08/03/20 - Giovo (Monte) Canale Destro - andrea lanfri
    Neve non molto portante sul lago, poi abbastanza sfondosa sui pendii iniziali e nella prima parte del canale che non era tracciato. Neve accettabile soprattutto nei tratti più ripidi, con molto ghiac [...]
    08/03/20 - Agnellino (Bric dell') Cresta Est o Costa dei Balzi Rossi - paoloeffe
    Cresta divertente, lunga e mai difficile, un po' discontinua nella parte iniziale, la roccia è discreta anche se qualcosa si stacca ovunque. Noi abbiamo fatto tutta la salita in conserva senza fare t [...]
    07/03/20 - Gran Miuls (Monte) Canalone NO - billcros
    a nord oggi giornata fredda e senza vento neve al top di gamma e di ottima qualità, come ci si mette allo scoperto alzandosi di quota le creste e le cime sono senza neve .a parte qualche placcone rim [...]
    07/03/20 - Gran Miuls (Monte) Canalone NO - schumy
    appena arrivati capiamo subito che sara' una bella sfacchinata perche' e tutta da battere.... saliamo a dx orografica del vallone del gran muels, per le grange jacques dove di solito si scende e non s [...]
    01/03/20 - Mongioie (Monte) Parete NE - Canale dx, Comino-Garelli - luc69
    Bella salita in ambiente invernale e severo (dovuto al meteo capriccioso), peccato però che arrivati al salto di roccia ci siamo infilati nel canale di DX accorgendosi dello sbaglio solo quando il c [...]