Chersogno (Monte) da Campiglione per il Colle di Chiosso

La lunga parte su strada rovina un po' la gita; purtroppo i sentieri fino all'ultima casa di Grange Chiotti sono ben poco visibili per chi non li conosce.
Con Sara e Lella


[visualizza gita completa]
Nebbie o nuvole basse fino a quota 2500 poi Arpa Piemonte ci azzecca in pieno e la giornata in alto è splendida.
Da una decina d'anni non salivo su questo facile 3000 (e su punta Gardetta...già che ero lì), oggi completamente e stranamente solo in vetta. Ho incontrato una coppia mentre scendevo, quasi al colle di Chiosso, e poi giù nelle nuvole quasi fino all'auto.

[visualizza gita completa con 7 foto]
Partiti da Ponte Marmora in mtb, saliti sulla bellissima strada panoramica fino a Campiglione ( dopo San Michele di Prazzo alcuni tratti sostenuti, 12-13-%), poi proseguito sulla sterrata fino quasi al Colle Chiosso ( pendenze dure, punte al 20 % con fondo troppo morbido sabbioso.) Poi a piedi fino al Chersogno ( tutto pulito da neve tranne il nevaietto nel traverso ma si passa agevolmente con le scarpette) con deviazione alla freschissima e bucolica Fonte Nera. 4 ore la salita con le soste, circa 2100 D+. Al ritorno bella variante in mtb passando per la borgata Chiesa, stupendo il paesaggio.
Gita condivisa con Anna Garelli e Sergio vere guide della Valle. Ambiente bellissimo, fioritura, un mare d'erba, colori e profumi nella massima espressione.


[visualizza gita completa con 1 foto]
su invito di ryoma siamo partiti in bici da ponte marmora; abbiamo proseguito oltre i chiotti per la nuova sterrata (che per fortuna da sotto non si nota più di tanto); abbiamo lasciato le bici a quota 2300 circa e, di lì, siamo saliti a piedi per il sentiero; un slungo del percorso alla mitica e freschissima fontana nera ci ha ristorati e ci ha fatto raggiungere i 2100 m di dislivello con circa 42 km totali (bici e pedibus);
il sentiero è sempre ben marcato; in cima è un po' ghiaioso, ma sempre ben agibile
freschetto in cima, per il resto caldo estivo;
giornata super sotto tutti i punti di vista
tanta gente sparsa a gruppetti sul percorso;
sono particolarmente affezionata a questa zona perchè qui ci sono metà delle mie radici :)
come è verde la mia valle in questo periodo


un grazie a ryoMa e Barbara per aver avuto questa bellissima idea


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
Partiti dal bivacco Bonfante dopo una meravigliosa notte stellata. tracce e sentieri in buone condizioni

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Strada stretta ma buona. Attenzine ai bambini nelle borgate.
Da Campiglione, a causa del divieto, si può salire a Chiotti con la sterrata, lunghetta, o per i prati, faticosi: fate voi ...
A Chiotti conviene non seguire le indicazioni del margaro (tagliare dritto per i prati) ma quelle della relazione: proseguire per la strada che si trasforma in sentiero.
Per il resto tutto regolare, con buona compagnia, giornata spettacolare, grande panorama e ciclista in vetta arrivato da Dronero.
In discesa abbiamo fatto il giro dalla bellissima fonte nera che forma un ruscello molto pittoresco: si allunga un pò ma ne vale la pena.



Con Massimo, Vito e l'infaticabile Maria.


[visualizza gita completa]
Gli ultimi nevai prima del Colle Chersogno ,rendono più impegnativa la salita ,ma soprattutto la discesa .
Ripetizione più che dovuta ,dopo ben 27 anni dalla prima salita .Con un gruppo di 12 amici ,abbiamo raggiunto la cima a mezzogiorno ,poco prima che la nebbia coprisse il panorama .con noi altri escursionisti almeno una ventina ,alcuni già in fase di discesa .Giornata splendida ,almeno fino alle 12,con temperature non eccessivamente calde.


[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: ok
Seconda escursione della settimana in Val Maira. Solita partenza all’alba visto il lungo tragitto che mi attente. Arrivo senza problemi alla partenza dove parcheggio nel piccolo spiazzo dove termina l’asfalto. La meta oggi era il Bivacco Bonfante ma alla partenza ho visto una cima che ha attirato subito la mia attenzione: il Monte Chersogno!!. Sono salito lungo la sterrata che in poco meno di un’ora porta alla Borgata Chiotti (case ristrutturate con sorpresa: la Capanna Sociale Franco Ellena (m. 2020) del CAI di Dronero) e a una baita a q. 2113 dove parte il sentiero che porta al colle del Chiosso m. 2430. Tralascio il sentiero a sx che porta direttamente al Chersogno e scendo brevemente e con un traverso in saliscendi arrivo a q. 2489. Con un falsopiano risalgo per un tratto fino ad arrivare alla Fonte Nera (m. 2600).In breve arrivo al Bivacco dove incontro due ragazze (che saluto) che avevano raggiunto il loro primo bivacco. Il Bivacco è molto accogliente e pulito: complimenti. Dopo le solite foto continuo a guardare il Monte Chersogno ma sono già le 11.35 e la meta appare lontana. Prendo la decisione e parto con buon passo. Superato il bivio della fonte nera proseguo sul sentiero che porta al Passo Chersogno m. 2880. Tratto molto ripido e faticoso di sfasciumi e pietraie. Arrivato al colle risalgo in breve l’ultimo tratto senza problemi. Grandioso panorama dalla vetta dove incontro 4 escursionisti. In discesa ho seguito la via più diretta lasciata all’andata che porta al Colle del Chiosso e per lo stesso percorso fino all’auto.
NB: devo confermare che la Valle Maira è proprio stupenda!!!


[visualizza gita completa con 12 foto]
Partiti lunedì pomeriggio (08-08) direzione Bivacco Bonfante, davvero molto bello, con l'intenzione di salire su in cima all'alba. Così è stato. Partenza alle 4 dal Bivacco e alle 5.15 in vetta.
Alba stupenda!
Grazie per la compagnia ad Eros, Gabriele e Luca.


[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: Salito da Prezzo fino al divieto di transito.
Confermo la natura escursionistica della gita (E). Ben segnata fino in cima e piena di paletti indicatori. Gigantesca la croce: bella sorpresa
giornata di sole e venticello, freddino in cima.


[visualizza gita completa]
per me prima volta su questo bel 3000 della valle maira. da provare anche la versione invernale.

[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: tutto ok si arriva fino al divieto , parcheggio limitato
gita molto panoramica , nonostante la giornata non eccezionale . si può arrivare senza ramponi fino a quota 2700 m , sono indispensabili per fare il traverso e il canalino che sale al passo Chersogno e sono di aiuto per il pendio finale e soprattutto in discesa .
Graziati dal meteo e partendo alle 5 dalla macchina siamo riusciti a strappare una gita dai colori e panorami bellissimi .
grazie alla compagnia di Lorenzo e Mycol .


[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: lasciato la macchina alla borgata De Costanzi
Lasciando la macchina a de Costanzi ci si trova un po' più in su di Campiglione, si fa un pezzetto di strada sterrata ancora, poi si taglia per il sentiero che arriva alla grange Chiotti. Da qui si prosegue verso il colle di Chiosso, niente neve fino al colle. Da qui in su iniziava ad esserci una spolverata di neve fresca venuta sabato mattina, ma il fondo in alcuni punti era ghiacciato. Così messo i ramponi per camminare in sicurezza, e arrivati nel piano del Vallone. Da qui traversato sotto la parete nord del Chersogno , un po' di neve in più e si sprofondava a tratti. Arrivati al canalino che porta al passo Chersogno, innevato ma con i ramponi nessun problema. Dal Passo fino alla cima poca neve, unico passo delicato un passaggio stretto 10mt prima di arrivare alla punta, ma tenendosi verso sinistra si passa agevolmente e si raggiunge la vetta con bella croce, altissima! Purtroppo si stava annuvolando e non siamo stati molto qui, siamo scesi subito per evitare la nebbia. Nel canalino fare molta attenzione a scendere, ripido e con abbastanza neve ma non ghiacciato.
Gita molto bella, peccato che si è coperto il pomeriggio ma almeno abbiamo ancora visto un po' del bellissimo panorama dalla vetta. Grazie della compagnia a Clot, Alessandra e Maurizio.


[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: ok fino alla borgata De Costanzi
Altra giornata che di Dicembre ha ben poco: non una nuvola, temperature ben sopra lo zero e neve...assente. Dal piccolo park della frazione De Costanzi si segue la rotabile , poi diventa sentiero sempre evidente fino al colle. Qui nel traverso verso il colle del Chersogno troviamo un po di neve (meglio avere i ramponi, io li ho messi al ritorno), dopo, la breve cresta finale è pulita: gran panorama, come sempre, anche se vedere così poco "bianco" fa un certo effetto. Mezz'oretta in vetta (in maglietta!!!) poi ritorno per la stessa via.

[visualizza gita completa con 5 foto]
Salito in mattinata partendo da Campiglione, a causa di un temporale in arrivo, arrivato a quota 2650 ho ripiegato sul Bivacco Bonfante. Nel pomeriggio è tornato il sereno e sono ripartito per la cima.
Con Pucci al suo primo 3000!


[visualizza gita completa con 1 foto]
Questa è sempre una bella gita poi in questa stagione si incontra poca gente e si possono ammirare numerosi camosci sparsi sui monti. Sono arrivato presto in vetta e la temperatura era ancora fredda. Le montagne verso l'alta valle Maira e Varaita erano imbiancate di fresco dai 3000 in su. Dopo sono sceso e sono salito sulla Marchisa.

[visualizza gita completa con 3 foto]
Da Campiglione con mia madre in 3 h e 15: ci si può togliere senz'altro un'ora. Posti meravigliosi e bel tempo, nient'altro da desiderare. Al ritorno è consigliato andare anche alla Fonte Nera (da cui si completa il giro rotondo per ritornare al Colle di Chiosso), da cui in 15' si giunge al lago Camoscere, passando per il bel bivacco Elio Bonfante: stambecchi quasi assicurati...

[visualizza gita completa con 9 foto]
Provato a salire per prati da Campiglione, ma il sentiero è da immaginare. Consiglio di passare dalla sterrata che sale chiotti, si alllunga di qualche metro, ma si perde meno tempo a cercare di capire la via.

Salito tardi con tanti escursionisti nel canale in discesa, con conseguenti pietre volanti.


Salita e discesa in solitaria in 3,5 ore. Dal colle di chersogno in poi solo nebbia.


[visualizza gita completa]
Giornata molto calda, lasciata la macchina a Campiglione (c'è chi sala fino a Borgata Chiotti nonostante il divieto). Nebbia che è andata e venuta dal Passo del Chiosso in poi.
Sentiero sempre ben segnalato e intuibile (ripido e detritico verso il Passo Ovest del Chersogno e poi fino in vetta.


[visualizza gita completa]
Ottima gita in compagnia di Manuela, Silvio e Lorena. Siamo partiti da Chiotti (oggi si poteva salire per la festa al bivacco Bonfante) e abbiamo visto numerosi camosci sulle rocce alte del Chersogno. Abbiamo calpestato la neve fresca caduta ieri e quella ancora presente nel canalone verso il passo ovest. La nebbia è presto arrivata in cima e ha oscurato il panorama (per questo motivo le 4 stelle). Al ritorno siamo passati al bivacco Bonfante e successivamente al Rifugio Franco Ellena dove i soci del Cai di Dronero ci hanno offerto un buon caffè. Un saluto a tutti.

[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: Ottimo fino a Campiglione poi divieto
Abbinato salita al Chersogno con avvicinamento in MTB partendo da S.Michele,portando così il dislivello totale a 1700mt.
Dalla borgata di S.Michele si sale su asfalto fino a Campiglione poi,su ottima sterrata interdetta alle auto(divieto),si raggiunge la borgata Chiotti e si segue la strada ancora per 100mt di dislivello,fino a quota 2130mt.
Inizia ora la parte a piotte che conduce prima al colle di Chiosso e successivamente al colle Chersogno per poi affrontare l'ultima parte che conduce in vetta.
Oggi giornata da cartolina non fredda e senza il famigerato vento di ieri,unico punto dove fare attenzione è il traverso in ombra verso il colle del Chersogno che presenta lunghi tratti ghiacciati,fastidiosi sopratutto in discesa.
La Val Maira è stupenda sia d'inverno che in questa stagione ed offre panorami sconfinati poi,in una giornata come oggi,è una tavolozza di colori.
Tra bici e parte escursionistica considerare 3h a salire e 2h a scendere,tutte le altre ore sono di macchina per raggiungere questa stupenda ma lontana valle........

[visualizza gita completa con 9 foto]
una stella in meno per il nuvolone nero che girava sulla cima; per il resto tutto a posto, sentiero ben segnato, tolta la prima parte giusto sopra campiglione che ha ancora delle erbacce: e dire che le mucche stanno lavorando a quattro palmenti; quest' anno però il tempo ha aiutato la fienagione e... gli erbas, dove il fieno non è stato fatto; i prati sono uno spettacolo, è tutto molto verde e ci sono ancora tantissimi fiori; mi sono ben fissata in mente il paesaggio: deve durare per i tre giorni che vado al mare :)

[visualizza gita completa]
Si pesta ancora neve prima del Colle di Chiosso, attenzione a non perdere la traccia come abbiamo fatto noi, bellissimo ambiente peccato la nebbia che non ci ha fatto godere a pieno del paesaggio

[visualizza gita completa con 2 foto]
giornata molto bella percorriamo la strada sterrata sino a bg. Chiotti, non ho mai trovato una strada sterrata così ben mantenuta troviamo un fondo stradale adatto anche ad un'utilitaria raggiungiamo la borgata in compagnia di moltissime auto, la maggior parte raggiunge il bivacco Bonfante per i preparativi della festa di domani 08/07/2012 raggiungiamo la cima senza difficoltà attraversando praterie con una bellissima fioritura. Sul percorso di salita troviamo solo un piccolo nevaio di una ventina di metri in caso di ghiaccio puo dare problemi noi troviamo delle impronte che aiutano a non scivolare sul traverso.
gruppo CAI Cumiana


[visualizza gita completa]
oggi, dopo il dovere, ossia la raccolta lamponi, mi sono concessa il piacere e cioè salire sul chersogno; la sua cima offre una magnifica vista sulla valle che adesso è verdissima; la salita inizia tra gli erbas, ma le mucche stanno lavorando per noi, pazientiamo ancora qualche giorno :)
amenità: non ho messo valutazione perchè questo posticino non riesco proprio a valutarlo; qui ci sono le mie radici, mia mamma è nata in una baita di castiglione, la borgata che c'è sulla sinistra prima di raina e che ha il mulino vicino al ponticello, non so se avete mai fatto caso; da non confondere con campiglione!!!!!

[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: ok fino a Campiglione
Subito una annotazione (polemica) a Campiglione è presente un divieto di proseguire sulla strada per le Grange Chiotti, peccato che poi almeno 15 auto fossero parcheggiate lassù. Fatto sta che siamo partiti comunque da Campiglione e in circa mezz'ora siamo arrivati a Chiotti, con un bel sole splendente e giornata tersa, ma con aria decisamente frizzante. Quando si passa nel versante nord bisogna considerare che per quasi un'ora si sta all'ombra, ovvero quasi fino all'uscita del Passo del Chersogno, poi su per la cresta fino in cima con folate di aria non forte ma gelida!
Breve sosta in punta per non mangiare imbacuccati e la sala da pranzo di oggi è stata un bel pianoro erboso non lontano dal bivacco Bonfante.
Oggi molta gente sul Chersogno (circa 30 persone) e visto anche gente su Marchisa e Pelvo d'Elva (magari una volta si potrebbero concatenare tutti e tre in una sola gita). Bei colori autunnali. Con Wonder Ale alla quale mancava questo bel tremila, mancanza colmata oggi!


[visualizza gita completa]
Sempre una bella gita! Partiti da Campiglione in una giornata splendida di questo autunno anomalo,che a furia di caldo e bel tempo l'erba dei prati è ingiallita anticipatamente...non un nube ma solo azzurro infinito. Panorama grandioso da in punta,il bel tempo non stanca mai,ma speriamo che presto arrivi la pioggia e neve rigeneratrici...

[visualizza gita completa con 6 foto]
Partito alle 7 da Campiglione a 4 gradi e giunto in cima alle 10 con temperatura sotto lo zero.Un bel sole mi ha accompagnato fino al colle e poi nuvole nere freddo intenso e vento forte sulla cima.Comunque una bella punta panoramica.
Al ritorno salito su punta Gardetta.
Stupenda la borgata Chiotti.


[visualizza gita completa con 4 foto]
Salita molto suggestiva, faticosa la risalita su sfasciumi fino al colle. Giornata bellissima e ottime foto della Rocca Gialeo.
Grazie a Roby che mi ha anche dato uno strappo in macchina!


[visualizza gita completa con 4 foto]
A volte le gite più semplici sono quelle che alla fine danno maggiori soddisfazioni.
Itinerario sempre ben segnalato e diretto,il canale di sfasciumi verso il passo del Chersogno si sale abbastanza agevolmente.
Purtroppo come sempre nubi attorno alla vetta.
Il luogo è verammente splendido.

saluti al compagno di gita Denis


[visualizza gita completa]
dopo tante volte che lo si guarda dalle cime circostanti e dalla valle prima o poi bisogna salire..con Franco azzeccato bella giornata calda e ovviamente trovato sul percorso parecchi altri. panorama ottimo dalla vetta.qualche pendio detritico faticoso ma si va..al ritorno andati a vedere il bivacco bonfante molto bello..

[visualizza gita completa]
spettacolare come sempre
ai suoi piedi ci sono le mie radici, perciò questi luoghi mi sono così cari
sopra campiglione acqua a volontà: rivoli e ruscelletti, e anche erba alta a volontà.... quindi forse è meglio seguire la strada fino a chiotti
poi da chiotti parte un bel sentiero, sempre ben marcato, fino in cima

[visualizza gita completa]
Saliti da Campiglione in 15 tra CAI di Rivoli, Giaveno e Bussoleno. Cielo parzialmente nuvoloso, in peggioramento, con freddo arrivati in cima, e poi anche in discesa. Abbiamo rimpianto di non essere saliti in auto sino alla frazione Chiotti, come avevano fatto altri escursionisti. Ritorno a casa eterno: le valli e le montagne cuneesi sono belle, ma distanti dalla Valle di Susa...


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: strada un po' tortuosa e stretta ma nessun problema
Ultimo giorno di ferie, gita tranquilla per non devastare le ginocchia che ormai chiedono pietà. Sono partito da Campiglione, ma anche se c'è il divieto il 99% delle persone raggiunge in auto le Grange Chiotti. Alle grange non ho trovato il sentiero, così ho percorso la stradina fino al termine, dove ricompaiono le tacche di vernice e non ci si può più sbagliare. Salita che rende sempre, il canalino prima del Passo del Chersogno è facile ma bisogna stare attenti a non far rotolare pietre (non una che sia ferma) su chi ci segue. Oggi prima giornata veramente fresca, segnali dell'autunno incombente.
Molta gente in cima, al mio arrivo alla croce era "tutto esaurito", così sono ridisceso anche invitato dall'aria decisamente gelida.
Al ritorno ho salito rapidamente la Punta Gardetta per il lato ovest, salendo tra terrazzini erbosi e qualche facile roccetta fino all'affilata cima.

foto


[visualizza gita completa con 5 foto]
Splendida giornata di sole e splendida gita in un ambiente veramente suggestivo.Nulla di meglio per festeggiare i 62
Con Marco e Piera


[visualizza gita completa]
Partito da Cuneo verso le 7 e arrivato a Campiglione alle 8.30 (tutti i camion della provincia erano davanti a me!). Salita davvero molto tranquilla fino a poco sopra Chiosso poi inizia a salire creando qualche problema alla mia gamba leggermente infortunata, per fortuna arrivato al colle Chiosso riprendo le energie e la cima non sembra più tanto lontana e in effetti il cartello segna 1.45 al Chersogno, rivelandosi molto preciso! Nessun problema nella salita con l'attraversamento di un piccolo rimasuglio di neve abbastanza ghiacciata ai piedi della parete e vento decisamente fresco soprattutto al passo ovest del Chersogno.
vista dalla cima fenomenale complice una giornata stupenda e fresca, non una nuvola fino al ritorno.
Saluto la famiglia di italo-tedeschi incontrata sulla via del ritorno e in particolare il figlio Carlo che mi ha accompagnato per un pezzo nella discesa insieme al bellissimo cane ribattezzato fiocco di neve.


[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: perfetto fino alle grange Chiotti
Elementare salita su un bel Tremila della val Maira. Nulla di eccezionale i panorami, belli solo dalla vetta, e non piacevole l'ultima parte per via del terreno friabile e quindi un po' noioso.
Ne vale comunque la pena per godersi l'ambiente selvaggio di quest'angolo di Piemonte!
Con Matteo B., alla sua prima vetta di 3000m dopo essercela vista non bella sul Monte Rosa non molto tempo prima!


[visualizza gita completa]
Siamo partiti da Borgata Chiotti sopra Campiglione (strada sterrata da Campiglione) e ci siamo lasciati alle spalle un suggestivo mare di nebbia. Il cielo terso e una temperatura piacevole hanno accompagnato questa classica gita che consiglio di fare in autunno. Dalla punta del Chersogno il paesaggio è davvero grandioso e consente di ammirare la maggior parte delle montagne cuneesi. Dopo una sosta in vetta scendendo abbiamo deciso di andare a mangiare merenda al bivacco Bonfante alle camosciere situato in un pianoro incantevole circondato dal Pelvo d'Elva, dal Chersogno e dai contrafforti di Rocca Marchisa (volendo le tre gite si possono fare tutte in giornata).
Escursione semplice e molto remunerativa che consente di attraversare paesaggi da sogno.
Oggi il trio era di nuovo riunito: Paolo, Luca e l'immancabile Sakura


[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: Regolare fino a case De Costanzi
Partito da case De Costanzi
Gita non troppo lunga e nel complesso soddisfacente. Sempre accompagnato dalla nebbia fino in cima, che ha permesso qualche rado colpo d'occhio verso il biv. Bonfante e Pelvo, ma purtroppo mai verso la val Maira.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: fino a campiglione in auto
partiti da campiglione nonostante la strada fino alle grange chiotti sia aperta ma il cartello invita a lasciare l'auto lì. Sono dunque 1300 di dislivello ma che vengono percorsi con facilità visto la pendenza complessivamente sempre costante e il ridotto sviluppo in lunghezza. Un po' faticoso il ghiaione che conduce al colle del Chersogno. Panorama eccezionale grazie alla giornata limpidissima.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Ok fino a case De Costanzi e a Grange Chiotti passando da Campiglione
partiti da case de costanzi anche noi, a causa della strada interrotta per una frana, aggiungendo così 300m di dislivello; meglio passare da Campiglione e poi alle grange Chiotti, anche se formalmente vietato. Sono arrivate due auto di cuneesi fin lì. Gita ottima, bella fioritura fino al Pian del colle, non c'è più neve, canale fino al colle superiore faticoso a causa dei detriti friabili, nessun problema fino in cima. bel panorama sulle montagne che vanno dalla Rocca della Marchisa fino al Monviso. In discesa siamo passati dal bivacco Bonfante raccordandoci al colle di Chiosso compiendo così un micro anello del percorso.
Un saluto al vecchio maestro Nino Perino trovato al Bivacco Bonfante con un giovane turista al suo primo tremila


[visualizza gita completa con 5 foto]
La gita si svolge sul versante nord del Monte Chersogno,quindi la neve era presente in quantità non irrilevante. Forse per l'ultimo tratto,cioè oltre il passo est del chersogno,il binomio picozza-ramponi sarebbe stato un utile ausilio, non tanto per la ripidità ma quanto per alcune lastre di ghiaccio presenti. In ogni caso la gita si può effettuare tranquillamente senza. Il canale era ingombro di neve abbastanza molle che rendeva faticosa la progresione, per questo non appena possibile ci siamo tenuti sulle roccette affioranti che sveltivano l'ascesa. L'itinerario in complesso non presenta difficoltà rilevanti, bisogna solo prestare un pò di attenzione. E' una gita molto bella in ambiente suggestivo.
Compagnia ovviamente ottima. Simone, appena arrivati in cima, ha estratto il mitico fornello da minestra e ci siamo gustati una squisita zuppa ai 5 cerali, che ci ha notevolmente gonfiato lo stomaco con conseguenti frequenti "scorreggioni"...ma questa è un'altra storia...


[visualizza gita completa]
gita sociale della "Commissione Gite" del CAI UGET TORINO. Partiti da Case De Costanzi. Nebbia e tempo nuvoloso, neve marcia nel pendio finale e sulla cresta. Bella gita, peccato per il mancato panorama. Bella fioritura di genziane, orchidee di montagna e anemoni.

[visualizza gita completa con 1 foto]
Montagna bellissima e panoramica. Ambiente suggestivo e percorso molto bello su ottimo sentiero, ad eccezione del ripido canale di sfasciumi sotto il Passo del Chersogno, dove c'è ancora neve. Da segnalare la costruzione di un Bivacco poco sotto il Lago Camoscere.

[visualizza gita completa con 2 foto]
Giornata bellissima ,salito con mauro e luca fino al colle Chiosso dove la neve era davvero durissima.Calzato i ramponi e molto faticosamente risalito fino al passo sgombro di neve e da questo alla vetta.

[visualizza gita completa]
giornata spettacolarmente nitida e tersa e clima mite!partiti da Campiglione,prima parte in versione quasi estiva poi dal piano del Vallone si incontra neve portante non troppo dura.noi siamo saliti per il passo est mettendo i ramponi ma abbiamo incontrato due ragazzi che salivano senza problemi solo con gli scarponi.dalla cima si gode di una vista incredibile!

[visualizza gita completa con 1 foto]
BELLISSIMA GITA IN COMPAGNIA DI CLAUDIO E MARCO .
SCHIARITA "SPETTACOLARE" ARRIVATI ALLA BORGATA CHIOTTI , SEMPRE BELLISSIMO PANORAMA IN CIMA .
NEVE CONTINUA DAI 2.600 mt. A NORD , UTILI I RAMPONI .
SALITI PER LA RAMPA/CANALE A SINISTRA DELLA VIA NORMALE (QUI I RAMPONI E LA PICOZZA SONO MOLTO PIU' CHE UTILI) E SCESI PER LA VIA NORMALE LEGGERMENTE MENO RIPIDA . NELLA FOTO SCATTATA ALCUNI MESI FA , E' INDICATA L'USCITA DELLA RAMPA/CANALE .

[visualizza gita completa con 1 foto]
.... bisogna sempre provare: partiti da Borgo SD con tempo pessimo, arivati a Prazzo con la pioggia, scesi dalla mitica panda a chiotti con il sole!
Giornata spettacolare, con poca neve molto ben assestata (da quota 2600mt circa) , che ci ha permesso di fare una variante all-intinerario classico: attaccato evidente canale a SX della via normale (sviluppo in altezza di 200mt!, con buona pendenza - INDISPENSABILI PICCOZZA E RAMPONI!!!!).
Un grazie di cuore a Alessandro e Marco per la compagnia e la guida.

[visualizza gita completa]
Gita interessante e varia, che permette di vedere i diversi versanti del Monte Chersogno: da quello più ardito che si scorge anche dalla bassa valle, a quello più abbordabile. Dopo le ultime precipitazioni, pensavo di pestare un pò di neve più in alto, invece fino a oggi (24/9) tutti i "grandi" 3000 delle Valli Maira e Varaita sono ancora tutti fattibili. Peccato per le nebbie che si alzano sempre troppo presto.

[visualizza gita completa con 1 foto]
Gita varia che permette di vedere tutti i versanti del Monte Chersogno: da quello severo che si vede dalla bassa valle, a quello più "abbordabile". I posti sono selvaggi e bellissimi. Mi aspettavo di trovare qualche spruzzata di neve viste le ultime precipitazioni, invece fino a oggi (24/9/2005), tutti i "grandi" 3000 del cuneese sono ancora tranquillamente fattibili. Anche la normale al Monviso che si scorge bene, sembrerebbe essere abbastanza pulita.

[visualizza gita completa con 1 foto]
salita veloce su questa panoranica e facile cima, salita e discesa fatta in 5ore soste comprese in una giornata decisamente calda, nessuno in giro, oggi in solitaria.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 22/08/13 - ryoma75
  • 06/08/12 - suricati
  • 05/09/09 - clabo
  • 24/10/05 - andreatecno
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Varie
    quota partenza (m): 1704
    quota vetta/quota massima (m): 3026
    dislivello salita totale (m): 1322

    Ultime gite di escursionismo

    22/02/20 - Teste (Alpe le) e Alpe Campo da Rimasco - giuliano
    Fatto il giro suggerito in relazione come variante: Rimasco- Rifugio Alpe Campo- Cima Alpe Campo- discesa sulla ex pista fino all'Alpe Pianali- Alpe Teste- Le Teste- ritorno all'Alpe Pianali- discesa [...]
    21/02/20 - Planes (Alpeggio le) da Morgonaz - brunello 56
    Gita sui sentieri ormai nell’oblio. Variante all’itinerario descritto. Sono partito dal Castello di Quart, salito sul sentiero n. 7 fino al Beato Emerico, poi sul 7a per Valsainte. Poco dopo il [...]
    21/02/20 - Ceppo (Monte) da Baiardo - rolly52
    Bellissimo itinerario quasi tutto all’ombra, ideale in inverno senza neve o nelle mezze stagioni. Sentieri ben tracciati con linea gialla e indicazioni in legno. Ultimo tratto assai panoramicò co [...]
    21/02/20 - Sea Bianca (Punta) da Pian della Regina e la Punta Raboi - joker
    Oggi avevo in macchina anche gli sci ma ho usato solo gli scarponi. Ho salito la Sea Bianca , non ho usato i ramponcini ma sono comunque consigliabili. Il percorso non è come d’estate, bisogna cerc [...]
    21/02/20 - Ricordone (Monte) da Rore - rudolph
    Si tocca un unico nevaio sulla cima per il resto percorso totalmente estivo. Gita pomeridiana rapida con un gran caldo e panorama sconfinato grazie anche al vento teso ma non eccessivo. Nessuno sul percorso. Con il mio cane
    20/02/20 - Da Chatillon al Castello di Cly, attraverso il Ru Chandianaz Da Chatillon al Castello di Cly, attraverso il Ru Chandianaz e Ru Marselleir - laika58
    Oggi una bellissima gita con il CAI Intersezionale Canavese e valli di Lanzo - Itinerario come da descrizione in una bella zona a mezza costa sulla valle centrale - Giornata di sole e mite e assenza d [...]
    20/02/20 - Sourela (Punta) da Col San Giovanni - franco1457
    Con l’instancabile Gauso saliamo alla Punta Sourela. Partiti dalle case di Col San Giovanni. Primo tratto senza neve e con rari segni sbiaditi. Poi arrivati in vista della cima neve continua e porta [...]