Argentea (Monte) Speroni Est

note su accesso stradale :: Strada libera e pulita
Per arrivare al primo sperone bisogna salire una pietraia, al che vista la sua stabilità non comporta disagio, la via è segnalata da ometti, e paletti nella parte alta, trovato gli speroni con roccia pulita e asciutta, il primo sperone l'ho salito non seguendo la via; a mio parere se si fa in abbinata a una gita sicuramente merita, diversamente se si parte da bagasce solo per gli speroni il gioco non vale la candela. Io sono salito da Arenzano facendo il sentiero dell'ingegnere che ho trovato molto invaso dalla vegetazione mediterranea, si procede veramente male al punto di camminare sul bordo per lunghi tratti,(in questa zona quasi tutti i sentieri sono ricavati con dei muretti meravigliosi, purtroppo in abbandono, "un grazie a chi li ha fatti", una nota, ogni tanto mi fermo a sistemare le pietre dei muretti se potete fatelo anche voi) poi passato dal rifugio Sambugo preso il sentiero A rossa anche lui non è ben messo, ho seguitato fino al Collettassa, poi proseguito per il Fasciun fino alla pietraia e salito gli speroni per fermarmi sulla panoramica cima. Al ritorno fatto un giro fino al riparo cima del Pozzo: qui il sentiero indicato con targa che scende sul percorso A rossa proprio non esiste più, ravanato per prati e boscaglia intercettando l' A rossa proceduto passando dal rifugio padre Rino, indi salito all'Collettassa per scendere dal sentiero anche questo in completo abbandono e a tratti scomparso del tutto, che transita dal riparo Benedetta: anche qui ravanato per prati e bosco, per poi allacciarmi al sentiero che passa dalle Segage e riporta alla partenza.
Altri tempi quando al CAI di Arenzano c'erano gli anziani del passato, i sentieri non erano ridotti così, altra generazione più attenta alle cose pratiche. Trovo esagerato il numero di chiodi che sono stati messi nel secondo sperone, sono più numerosi dei metri di roccia, non bastava l'anello di testa ??? della serie come rovinare una bella pietra; il piacere di arrampicare sta anche nel cercare la propria via, e di fare sicura con ciò che la roccia offre.

Verso Sciarborasca
Un bel rio che scende dall'alto
Dal sentiero A rossa
Lo sperone degli anelli
Sulla cima
Rifugio Argentea visto dalla sua cima

[visualizza gita completa con 6 foto]
Inseriti nuovi chiodi resinati alla partenza dello spigolo basso. Denominato le vie con targhe.

[visualizza gita completa con 8 foto]
oggi aggiunto altri chiodi sullo sperone alto, per migliorare le soste e in prossimità della fessura sul tiro vicino allo spigolo. Desgaggiato masso pericolante.
con Celso e Giangi


[visualizza gita completa con 5 foto]
Salito lo sperone alto: lo spigolo è il primo a sin, (30 mt, IV). Poi la fessura (25 mt, V,IV) poi il tetto (30 mt, IV) poi il diedro (III+)
le vie sono chiodate con resinati. Sosta in cima allo sperone. Per tracce di sentiero si arriva in vetta all'Argentea. Discesa per sentiero al rifugio.
bella giornata, di due ne facevamo a malapena uno, io con la spalla operata, Giancarlo con la caviglia malandata!


[visualizza gita completa con 3 foto]
chiodati altri 2 tiri sullo sperone alto, lo spigolo e la fessura, difficoltà ancora da verificare
con Giancarlo e Celso


[visualizza gita completa con 3 foto]
Partiti dal Faiallo in un bel ambiente autunnale. Trovata la via + piacevole di quanto potessimo immaginare.Fatta in 4 tiri anche se le soste erano di + Via piacevole con difficoltà sul Iv con possibilità di integrare le protezioni. Meritevole di una visita.
Al solito, ca va san dir,col socio Lo.


[visualizza gita completa]
molto bello l'ambiente quando non tira il vento patagonico. Luogo molto frequentato in mezza stagione, ora si può anche arrampicare!

[visualizza gita completa con 3 foto]
Il lavoro di chiodatura ha permesso di raddrizzare qualche passaggio, con difficoltà anche leggermente superiori (IV, forse anche IV+).
"Inaugurato" con gli amici della scuola di scialpinismo "Ligure", vento patagonico!
Grazie ai chiodatori.


[visualizza gita completa]
sistemazione della via con pulizia e desgaggio
grazie al contributo dei lavori di Celso e Giangi


[visualizza gita completa con 9 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 30/04/16 - Samu83
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: AD+ ::
    esposizione arrampicata: Est
    quota base arrampicata (m): 960
    sviluppo arrampicata (m): 1082
    dislivello avvicinamento (m): 120

    Ultime gite di arrampicata

    20/01/19 - Cordespino (Monte) Il Leone di Nemea - Manuel87
    Interessante itinerario sportivo che parte dalla fascia basale delle bastionate di Tessari e sbuca sul crinale superiore del Cordespino attraverso un bel diedro estetico e longilineo.
    20/01/19 - Coudrey (Monte) Sgrunt - pinin
    Luogo solare (almeno in alto), con scorci panoramici sull’abitato di Albard di Bard (ma anche su Albard di Donnas) e sulle placche di arrampicata dei settori alti. Zona e placca sono quelle delle v [...]
    20/01/19 - Coudrey (Monte) Bloody Mary - Mautoz
    Fredda giornata ma microclima in parete piacevolmente mite.. Primo tiro: si sta ripulendo a dovere (dovevate vedere cosa c'era in apertura) Secondo tiro: attenzione ad un masso instabile (andrebbe d [...]
    20/01/19 - Coudrey (Monte) Bloody Mary - one_giac
    Se si pulirà dalla terra, non potrà che migliorare. Confermiamo le gradazioni, provato a disgaggiare la pietra nella fessura, ma non esce, secondo me si può caricare, comunque s dx c’è posto per [...]
    19/01/19 - Perti (Rocca di) Simonetta - jackbonatti
    Dal parcheggio salire la sterrata e svoltare a sx verso la falesia dei tre porcellini, proseguire verso la base della parete dove si trova l'attacco della via con evidente scritta. L3 e L7 le più be [...]
    18/01/19 - Albard Rolling Stones - charlie49
    Chiodatura sicura, anche se l'attrezzatura delle vie aperte dal basso richiede sempre l'obbligatorio allineato alle difficoltà, roccia delicata in alcuni punti comunque ben riconoscibile. Bella arrampicata varia da non sottovalutare.
    16/01/19 - Bracco (Monte) Scudo Striato - Acchiappafantasmi - Chisio89
    Arrampicata facile su placca ottima. Temperature ottime si scala bene fin dal mattino. Su un altra relazione L2 è graduata 5b, in effetti ha un passaggio un po più difficile rispetto alle difficoltà del resto della via.