Rian Cornei Bocca di Bacco

il sentiero fino al ciappo delle conche è molto semplice. dopo, superata la rampa rocciosa, si inizia a scendere e si incontra subito un trivio, non segnalato dalla guida di tomassini. bisogna andare semplicemente dritto.io sono stato ingannato da un segno "quadrato rosso+quadrato grigio", che mi ha fatto supporre fosse un altro sentiero: abbiamo girovagato un'ora, scegliendo solo all'ultimo il percorso più semplice (più avanti vi sono altri segni "quadrato rosso" corretti).
claudia ha sopportato tenacemente.
Visto il meteo infame, che si protaeva dal giorno prima, molti come noi hanno tentato la fortuna.
La falesia è piccola, saremo stati una 50ina. quasi impossibile scalare.
Inoltre l'umido non dava molta sicurezza sulle prese.


Fatto un 6a e ravanato su un 6b, poi abbiamo desistito. Non prima di aver visto un tizio fiondare spalmato a terra, e un altro paio quasi.
Io con il mio betastick me la sono goduta.
se sono giorni di festa e piove consiglio di lasciar perdere. a meno di arrivare alle 8 del mattino o di amare il caos.


[visualizza gita completa]
Attenzione all'avvicinamento! Noi non abbiamo beccato subito l'ultimo bivio e abbiamo girovagato per un'ora. Il bivio è in corrispondenza di una curva a 90 gradi che va verso destra (B verde scolorita su una pietra e nastro grigio su ramo lasciato da noi). Da qui prendere il sentierino che scende a sinistra e seguire le B più evidenti superando alcune fasce rocciose fino all'evidente strapiombo.
Peccato per la chiodatura; i fittoni sono ancora discretti ma quasi tutte le soste sono orribili. Non sarà la falesia più gettonata del finalese ma secondo me merita una sistemata!!!
La roccia e leggermente saponata e liscia sui tiri centrali ma niente di che.
La differenza di grado è data solo dalla diversa inclinazione e lunghezza (in alcuni punti si superano decisamente i 45 gradi).
Noi abbiamo salito "primo incontro", "amore rubato", "antro della luna", "ponti di Bactapur" e il primo tiro nuovo a sx, secondo noi 6b+/c (occhio alla roccia friabile del primo tratto). Torneremo sicuramente per fare gli altri.
Per divertirsi bisogna avere una discreta forza nelle braccia e dimestichezza con i movimenti in strapiombo anche se i gradi non sono alti.
Merita soprattuto il posto molto isolato e tranquillo.
Con le due Elise, Daniele e John!!

[visualizza gita completa]
Luogo incredibile e letteralmente sperduto nella macchia mediterranea!
Vale davvero la pena visitarlo almeno una volta.
Il grado medio e 6b, se si è al limite si soffre parecchio, con il 6c ci si diverte davvero molto. Io sconsiglio la scalata da 2 se non per smontare i tiri...

[visualizza gita completa con 2 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: dal 6a :: al 7a ::
esposizione arrampicata: Nord
quota falesia (m): 320
lunghezza min itinerari (m): 10
lunghezza max itinerari (m): 18