Aval (Tête d') Cristal majeur

Gli apritori nel 1994 si erano probabilmente strafatti di marmellatine allucinogene (quattro giorni quassù non è normale), e la descrizione dell'itinerario è disseminata di dissuasori come quello riportato nelle note tecniche qui sopra, ma è come quando ti dicono di non aprire l'armadietto dei biscotti, ti ritrovi sempre con la bocca piena e il barattolo vuoto (e soprattutto quando Matteo ci ordina una via noi obbediamo).
Oltrepassata la base di Ranxerox e affini il sentiero si trasforma in camosciabili abbandonate (cioè dagli animali selvatici che non le percorrono più per evidenti motivi) su terreno in frana, che quando si posano gli zaini verrebbe voglia di postare l'impresa su Gulliver.

Tiri indimenticabili:
L3, 6c: stupenda scalata di continuità su calcare arancio
L4, V: un fessurone che vale tutta la via e gli spit sono un lontano ricordo
L6, 7b+: fessurino e spigolo pazzesco
L9, 6b/c (facciamo 6c e chiudiamola lì): spettacolare, aereo traverso su tacche nette, meglio del circo Togni.
L10, 7b: microtacche, zero riposi, runout con passo obbligatorio, sbadabam!!

Tiri assolutamente da dimenticare:
L1, 6a: brrrrrrr
L7, 6b con passo di A0 su spit dall'aria vagamente scettica (cioè proprio gli spit avevano paura a starsene lì)

Concatenati L1+L2 e L3+L4
Tempo di salita: 6h15'

Magic line sfumata a metà del decimo tiro, peccato.

Un consiglio, lasciare un gap di almeno una intera via nel caso improbabile di più cordate. Precipitano sassolini….

Birra offerta ad Arnaud inseparabile compagno di cordata dal fiuto sopraffino...le doppie infatti non sono uno scherzo...


Tracciato approssimativo della via
L3, 6c e roccia sana fu!
Gli avvoltoi, lassù, si stanno fregando le zampe...
Alla ricerca delle doppie perdute

[visualizza gita completa con 4 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: 7b+ :: 6c obbl :: A0 ::
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 2000
sviluppo arrampicata (m): 400
dislivello avvicinamento (m): 800

Ultime gite di arrampicata

19/11/18 - Corno (Rocca di) Massimiliano Ferretti - f.gulliver
Via breve ma molto bella, roccia stupenda, senz'altro consigliabile. Scesi con due doppie (corda da 60, con la seconda si arriva giusti giusti a terra).
18/11/18 - Sbarua (Rocca) Tetto a emme - Nodoinfinito
Freddo siderale, la mattina c'era anche qualche fiocco di neve che veniva giù. Via molto bella, da tornare per provare la fessura del terzo tiro con qualche grado in più quando magari si sentono le [...]
18/11/18 - Pesaro (Monte) La Baraka - Fazora
Piacevole e inattesa scoperta. Via continua su roccia super e chiodatura ben eseguita (noi non abbiamo integrato). Il primo tiro dà una buona sveglia, il secondo magnifico di movimento, il quarto e i [...]
18/11/18 - Pesaro (Monte) Muro di Lorano - La Baraka - Fazora
Piacevole e inattesa scoperta. Via continua su roccia super e chiodatura ben eseguita (noi non abbiamo integrato). Il primo tiro dà una buona sveglia, il secondo magnifico di movimento, il quarto e i [...]
18/11/18 - Baiedo (Rocca di) Solitudine - Olly_
IL passo chiave è dato di 6b. Fatta variante di partenza di 5b Attaccata la via alle 14, dopo Prasegaa e Baiedo, quando non c'era piu nessuno. Super roccia, alcune gradazione non sono proprio giuste ssecondo il mio parere.
18/11/18 - Visioni (Rocca delle) Oktoberfest - sdf
Via sempre intrigante ed ingaggiosa: duro il tiro della variante Michelin sul primo salto. Nonostante il primo vero freddo di questo 2018 nel complesso la via scalda. Salita con Fiorenzo
18/11/18 - Sbarua (Rocca) via Rivero - Red Fab
Non molto da aggiungere ai numerosi commenti precedenti. Rispetto alla descrizione dell'itinerario presente qui su Gulliver, i tiri sono 6 e non 7. Molto precisa la descrizione su Sass Baloss. Via d [...]