Condamine (Cime de la) da les Combes per il Col de la Trancoulette

Secondo giorno da queste parti, avendo visto ieri dal Sommet de l’Eychauda l’assenza o quasi di neve in tutta la zona, opto per questa bella cima che domina il parc des Partias. Parto dal parcheggio di les Combes, fino al bivio per il Col de la Trancoulette dolce salita su sterrato, poi si inizia a salire con pendenza moderata ma costante su bel sentiero, e velocemente arrivo al Col de la Trancoulette, da dove si apre uno scenario da lacrime, verdissimi prati ricoperti da un’infinità di fiori di ogni genere e colore, spettacolo per gli occhi. Ora la salita prosegue molto dolce, lungo il vallone per il Col de Vallouise, a tratti perdo un po’ la traccia a causa della presenza di alcuni nevai comodamente superabili. Raggiunto il Col de Vallouise, impiego un po’ a trovare l’accesso alla parte superiore del percorso; dopo un po’ di tentativi scorgo degli ometti più in basso, quindi scendo e riprendo la salita ora su una traccia più marcata. Io ho salito il sentiero più a monte, con una breve paretina da salire, ma ci sono almeno altre due tracce sottostanti. Altro bel tratto camminabile comodamente e poi nuova paretina rocciosa, prima di accedere al paesaggio lunare sotto la cima. Qui ancora un grosso nevaio con neve molle, che non crea difficoltà, e quindi arrivo in cima, assenza di vento e lievi velature, con temperatura molto elevata.
In discesa sotto il Col de Vallouise, ho seguito il sentiero a mezza costa, che è più veloce e scorrevole rispetto all’altro. Una volta al Col de la Trancoulette mi sono fatto tentare dalla Croix de l’Aigle, raggiunta in 20’ con circa 200 m di dislivello aggiuntivo (ottimo punto panoramico a picco su Puy Chalvin).
A parte una moltitudine di marmotte, nessun essere umano avvistato; l’escursione è davvero bella e molto varia per il continuo cambio di ambienti.

[visualizza gita completa]
Salita meravigliosa in un ambiente di notevole interesse paesaggistico. Unico neo della giornata è stato lo scarso panorama causa nuvoloni. P.S. In caso di nebbia, potrebbe essere un problema l'orientamento dato la poca segnalazione del percorso e le tracce di sentieri causate dalle pecore.
Con i soliti amici del cai di Viù ed un saluto al cai di Moncalieri incontrato in cima.


[visualizza gita completa con 4 foto]
Bellissimo giro ad anello, siamo saliti dal lac des Partias e dalla cresta nord(panoramicissima) e scesi dalla cresta sud al col de Vallouise e al col de la Trancoulette.Panorami sensazionali a 360 gradi, giornata abbastanza soleggiata e ventosa in alta quota.Niente acqua sul percorso.Sentiero in salita talvolta poco visibile( ometti) ma itinerario logico ed evidente.

Con Omar, ritornato nei ranghi


[visualizza gita completa]
siamo saliti da destra e poi siamo scesi dalla parte descritta qui, facendo un anello; al primo bivio che si incontra si prende per "les partias" e si seguono ometti e tracce di sentiero passando per il fond de closis; a quota 2200 circa, si sta sulla sn, si sale la cresta nord e si arriva in cima.
bellissimo giro

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: buono fino alla sbarra
arrivati alla quota 2621 poco sopra e a ovest del col de Vallouise (2589 m). tempo pesante e afoso, vento a tratti forte, sole a sprazzi, scrosci d'acqua in discesa. Dal colle la vista é chiusa, ma con 5 minuti di marcia in più si arriva alla quota suddetta dalla quale il panorama sulla Vallouise e sul versante E del massicio dell'Oisans é veramente notevole.
Fioritura stupenda.
Con Sissi, Dada e Luca.


[visualizza gita completa]
Prende il cellulare in cima (Italia). Clima molto caldo e secco
Ringrazio la Commissione Gite


[visualizza gita completa]
saliti per il Fond de Closis passando dal Lac des Partias, qualche ometto lungo il percorso e tracce di sentiero. Risalito un pendio che adduce alla cresta nord molto panoramica, qualche tratto viscido dove scorre acqua. Dalla cima assistito al lancio di tre parapendisti che hanno a lungo volteggiato prima di sparire a valle. Panorama stupendo. Giornata serena anche se un po' velata. Discesi dalla via normale come da relazione, compiendo un bellissimo giro ad anello.

Con Angelo, Carla, Silviotos e Dyanette.


[visualizza gita completa]
giro lunghino da fare con bel tempo per il panorama sugli Écrins!
Carla mi aspettava al colletto.


[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 28/09/19 - gieffe
  • 19/08/18 - gieffe
  • Caratteristica itinerario

    sentiero tipo,n°,segnavia: segnavia gialli fino al Col de Vallouise, poi tracce
    difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Nord-Est
    quota partenza (m): 1860
    quota vetta/quota massima (m): 2940
    dislivello salita totale (m): 1100

    Ultime gite di escursionismo

    16/02/20 - Butetta (Monte) da Castellar - lonely_troll
    Gita vista mare in un bell' ambiente e con clima già primaverile. Alla partenza rosmarini e mimose fiorite e in alto niente neve, nemmeno sulla parete Nord del Grammondo
    16/02/20 - Baral (Bec) da Limonetto - dario 67
    Salita oggi un po' piu alpinistica x la presenza di tratti innevati sulla cresta e nella parte finale verso la cima si sale comunque senza problemi prestando attenzione solo nei tratti leggermente esp [...]
    16/02/20 - Ozzano Monferrato (panorami e ciminiere) anello da Treville - kaneski
    La mia drastica singola stella si giustifica col fatto che, probabilmente, tra i vari giri che si possono fare in Monferrato, questo, è il peggiore. Detto questo: la fama del Monferrato è certo meri [...]
    16/02/20 - Grandubbione (Vallone di) da Dubbione, anello dei Sette Ponti - dragar
    Non so perché ma questa valle ha sempre qualcosa di speciale. L'anello è molto bello, noi siamo partiti dalla frazione Podio. Il ponte delle Piane è ancora distrutto, si guarda abbastanza agevolme [...]
    16/02/20 - Serena (Punta) da Losa, anello per Chiaves, Tortore e Santuario S.Ignazio - la lu
    in una giornata come questa cosa si fà? o in piola a bombarsi di barbera e grignolino oppure alla punta serena o roba simile. e abbiamo fatto bene perchè l'anello è talmente rilassante che abbiamo [...]
    16/02/20 - Pagliano (Monte) da Busca - axlsandro
    Variante ad anello più impegnativa sia per dislivello, lunghezza che difficoltà di individuazione rispetto quello in relazione , quantomeno E . Da pizzetta Santa Maria ci siamo diretti al Sacro Cuo [...]
    15/02/20 - Croce (Monte) anello da Quarna per i Monti Saccarello, Mazzoccone, Colma di Foglia, Congiura - erba olina
    Seguito l'itinerario qui proposto escludendo soltanto il Monte Novesso. In questo modo il dsl. è di 1460 m e lo sviluppo di una ventina di km (dati GPS). Tutto l'anello è sempre ben indicato da tacc [...]