Aga (Monte) da Carona per il Pizzo di Cigola

note su accesso stradale :: parcheggio alto
Salita solo all'Aga..
strada ghiacciata dopo il primo cascatone... seguito indicazioni per il Baitone..sentiero solo a tratti innevato.. che evita un pezzo di strada e porta gia' alti sulla sterrata per il rif Longo..qua primo tratto di sterrata pulito..poi neve gelata e ghiaccio...
dalla diga prima meta' del lungo traverso con neve ghiacciata a tratti... poi neve continua bella compattata dalla seconda meta' in poi.. condizioni buone fino in vetta neve bene o male sempre portate e traccione..pendio con pendenze mai sostenute.. solo ultimo breve tratto poco piu' ripido ma niente di eccessivo.. si sbuca in cresta, ed in breve in vetta
Bella salita, senza difficolta' tecniche oggettive, almeno in queste condizioni.... oggi necessari ramponi, no picca ...
nonostante la sua mole giunonica e le pareti rocciose e' una salita con pendenze ed ambiente docile...
Lungo e monotono avvicinamento... ma la salita in vetta ripaga ...ultimo tratto con raffiche di vento fastidioso e freddo..dalla cima spettacolo sulle montagne della conca del Calvi..bei ricordi su di belle montagne
altri 4 escursionisti che mi hanno preceduta...


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
lasciata l'auto nel park alto vicino alle ultime case a monte del paese... e percorso l'ultimo tratto asfaltato a piedi (perche' il parcheggio lungo sto tratto e' a pagamento di 2 euro con biglietto da acquistare presso bar o edicola)...
partita presto, verso le 6:45, per cercare di fare il concatenamento descritto nell'itinerario, avendo un po' di anticipo sul brutto tempo previsto...
purtroppo la mattina e' partita serena ma ha caricato ad una velocita' incredibile... quindi ho ridotto il giro a solo la salita del Pizzo Cigola... un poco piu' risparmiato dalle nuvole e pensando ad un Aga piu' soddisfacente con la neve !!!
Per raggiungere il Rif Longo ho percorso da Carona la strada asfaltata... poi abbandonata per prendere il bel sentiero che passa per il Baitone... recuperando poi la sterrata piu' avanti...ancora lunghina per arrivare al Longo....proseguito fino alla diga..
da questa preso poi il sentiero che con lungo traverso a mezzacosta, sopra la diga, porta al passo Cigola...
dal passo un po' di panorama in lontananza per fortuna si e' visto....e con ancora buona visibilita' e momenti assolati ho percorso la bella crestina...
il percorso di cresta non e' complesso ma a mio parere almeno e' un EE/F... c'e un breve tratto di I - I+ e altri tratti dove aiutarsi con le mani...tra cengette e in alcuni punti fare attenzione ad un po' di esposizione...
arrivata in cima, con croce, ho avuto tempo di ammirare ancora un po' di panorama..poi giu' il piu' velocemente possibile per l'arrivo di nebbia e di aria fredda che odorava di pioggia !!!
ma per fortuna ..nonostante i nuvoloni scuri...preso nemmeno una goccia !!!

ancora nessuno in giro.. sentito solo urlare 2 persone in lontananza...per il resto solo stambecchi con dei piccolini stupendi


[visualizza gita completa]
Bella cresta rocciosa per il Cigola con la prima neve (niente ghiaccio, però!). Frequenti bolli rossi che indicano la via. Per l'Aga (decisamente più frequentato) probabilmente sono necessari i ramponi. In cima con Luca, incontrato lungo il percorso e col quale ho condiviso anche la discesa.

[visualizza gita completa con 5 foto]
Cima imponente con un bel dislivello, comunque ben diluito nel lungo sviluppo da Carona che consente di salire senza grandi pendenze. Sorgenti d'acqua ovunque. Ancora qualche nevaio nel catino glaciale che dal passo di Cigola porta in cresta all'Aga, ma mai d'ostacolo al percorso segnato in maniera anche sin troppo evidente (frecce lunghe quasi un metro!). Vetta, perlomeno oggi (prima domenica d'agosto) particolarmente frequentata. Libretto di vetta ahimè senza penna! Giornata spettacolare! Il dislivello si può ridurre prenotando la jeep da Carona al 328.0424902.

[visualizza gita completa con 7 foto]
salita al pizzo aga, con ancora neve piuttosto abbondante nel canalone che sale dal passo verso la cima, e che consente una rapida discesa.
panorama purtroppo disutrbato dalle molte nubi.

[visualizza gita completa]
Zona molto bella nonostante la presenza delle sterrate. molto meritevole la salita al Pizzo di Cigola, veramente poco frequentato, che consente di oservare da un punto di vista inusuale il Monte Aga. Nel canalone dell'Aga presente neve a partire da circa 2600 metri, comunque non ha disturbato + di tanto.

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: EE/F :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1100
quota vetta/quota massima (m): 2720
dislivello salita totale (m): 1800

Ultime gite di escursionismo

23/02/20 - Castelletto (Truc) da Pratobotrile, anello - rolly52
Anello assai gradevole dal dislivello contenuto su splendide mulattiere . Panorami estesi nonostante la bassa quota. Forti raffiche di fhoen in vetta
23/02/20 - Brusà (Testa) e Rocca Perabianca da San Bernardo per la Cappella del Bandito - laura59
Siamo partiti dai Milani per arrivare al Bandito.Sentiero tutto pulito ma molto scivoloso,per la presenza di erba secca.Davvero caldo.La pianura anche oggi coperta da una coltre violacea impressionante.Sono 16 km
22/02/20 - Frasèle di Sopra (Malga) - lancillotto
Escursione lunga per spostamento con varie possibilità di ritorno a valle. Tratti con neve dura ancora presenti sui versanti nord nonostante la quota relativamente bassa: necessari ramponcini o megl [...]
22/02/20 - Monte Telegrafo Chiavari - Monte Telegrafo - daniele64
Sempre ben presente il segnavia " linea bianca e linea rossa " che conduce facilmente fino all' anonima cima boscosa .
22/02/20 - Traversata da Rapallo a Chiavari - daniele64
Segnavia sempre presenti ed evidenti , tranne il " rombo rosso " un pochino carente prima di Sant' Ambrogio . Percorso senza difficoltà particolari , che si svolge quasi sembre in fitti boschi e quindi è poco panoramico .
22/02/20 - Grammondo (Monte) da Mortola Superiore - flavytiny
Gita superpanoramica con vista sul mare e sulle alpi, in solitaria, incontrato qualche escursionista francese in prossimita' della punta. Il sentiero nn e' mai ripido,invece lo sviluppo e' gia' degno [...]
22/02/20 - Aquila (Punta dell') e Cugno dell'Alpet da Alpe Colombino - franco1457
Come gli avevo promesso oggi ho portato il bravissimo ottantanovenne Gauso sulla Punta dell’Aquila. Giornata bellissima e calda, senza vento. Neve perfetta per ramponi (indispensabili). Primo tratto [...]