Grigna Settentrionale o Grignone Via dell'Inglese (versante Fasana)

Fatta in solitaria lunedì 11, grande ambiente e buone condizioni lungo la via. Giornata di sole e vento, mai eccessivo ma piuttosto fastidioso... La traccia che parte dal Prà del Giar è facilmente individuabile anche se nascosta nel primo tratto da tronchi a terra (c'è comunque una freccia sull'albero accanto al pannello ZaCup e, proseguendo, vari bolli rossi). Vedi foto 1.
L'avvicinamento sotto la Fasana presentava verglas anche sul sentiero, tra l'erba e la ghiaia. Marmorea la neve svalangata nel pendio prima del canale di accesso al Passo di Graner. Canale un po' scoperto, in alcuni tratti si passa su rocce glassate, sfruttando zolle di terra gelata sul lato dx o mughi a sinistra. Vedi foto 2.
La via è ormai quasi tutta scalinata dai numerosi passaggi. Neve ottima, solo un po' cartonata nella parte finale, con qualche saltino ormai magro di misto (foto 3 e 4).
Al Passo di Graner h 9.30, in vetta h 11.15.
Neve in discesa ancora portante, nonostante l'esposizione. Dove finisce la neve, occhio ancora al verglas (fino a dopo il tratto con le catene in Val Cugnoletta) e alle lingue residue sul fondo del canale, dure e ghiacciate.
Ambiente selvaggio e intrigante... Solo alle 15.30, una volta tornato all'auto, ho incontrato qualcuno...
Grazie a Tiziano e Giuse per le preziose info.
L'indicazione per la traccia che va all'attacco
Il canale di accesso
Lungo la via
Un po' di misto

[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: parcheggiato al divieto di accesso
bella e non banale, condizioni molto buone con qualche saltino che si sta scoprendo
proseguito fino in cima, cresta bella affilata all'inizio con 2 saltini d roccia
qualche orario: 7e15 partenza, alle 9 allacciavo i ramponi, 11e15 fuori dalla parete, 1 h per la cima del grignone, 4h per discesa al pialeral, traversata a san calimero, rif riva e macchina.
così viene un girone da circa 2200m D+


grazie a titti x la compagnia in cima e discesa


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Ok
Bel giro e via ancora in buone condizioni praticamente tutta neve, qualche breve salto di roccia o misto.

Conosciuto Fabio nella parte alta con cui ho condiviso la cresta fino in vetta e il lungo rientro dalla normale invernale, pialeral, chiesa San Calimero, rif riva, auto.
Buone gire!


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: in macchina fino a sotto il rifugio
Poco prima del rifugio, prendere il sentiero che sale e prendere a destra l aprima traccia dei taglia Legna che porta al Pra de Giar.
Al pra del Giar poco piu a destra del panello zacup, parte un traccia (un ometto doipo 30m po segni regolari) che porta diretta alla base diretta del conoide ceh porta all'attacco. Noi ci simao preparati la all'inizi della neve.
Via in condizione strepitose, pero con il riscaldo di questi giorni, la parte piu difficile/pericolosa diventa la discesa che non e' esposta nord, neve instabille che creacva zoccoli enormi sotto ai nostri ramponi.
Fatta gran parte della discesa schiena a vale con piccozze in mano. Valutare ben la discesa nei prossimi giorni.
Fatta in compania di Flavio P., ha detta del rifugista del Rifugio Riva, dove abbiamo trovato un ottimo ristoro, sono almeno 8 anni che non e' in queste condizione.
In otto sulla via, con compagni di cordata che non stanno insieme (non capisco questo atteggiamento).
Salita senza fretta e con attenzione, e maggiore attenzione a scendere.
Per fortuna non c'era il sole e abbinao beneficiato di un providenziale leggero ri-gelo notturno.
Da anni la volevo fare, abbiamo colto l'attimo, Grazie Flavio.

Per passare la pioverna, conviena andare piu avvanti sulla statale, girare a sx alle indicazione per il parco minerario, passato il ponte alla prima rotonda, girare a sx e seguire la sterata fino a raggiungere l'uscita del piccolo ponte di ferro. poi la strada diventa migliore.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Parcheggiato al divieto d'accesso, poco sopra il fondovalle...
Canale molto bello e abbastanza sostenuto, ancora in ottime condizioni.
Qualche salto inizia a essere un po' più magro, ma per ora niente di che... la corda è rimasta nello zaino. Difficoltà al momento valutabile AD/AD+. Partiti dal divieto d'accesso e fermati all'uscita in cresta, in totale fanno circa 1500 m di dislivello di cui almeno 700 di canali (relativamente) ripidi, raramente sotto i 45-50°, con passi fino a 60-70°.
Discesa lunga e non banale per il canalone accanto (val Cugnoletta). All'inizio facile su ampi pendii, poi diventa più ripida: tenersi sulla destra scendendo, per evitare salti di roccia; poi solo alla fine quando la neve inizia a scarseggiare, spostarsi a sinistra lungo il sentiero estivo (attrezzato con catene), che alla fine riporta a Prà del Giar.
Altra giornata spettacolare in posti solitari, con Giovanni e Daniele

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: nulla da segnalare
Le condizioni trovate hanno reso la via estremamente divertente e veloce.
Faccio solo una precisazione sull'avvicinamento:
Superato il rifugio Riva e seguendo il sentiero in direzione del Passo della Stanga, dopo il lungo traverso e dopo aver superato il Canal Scuro si giunge al Prà del Giar.
Subito dietro alla tettoia da pic-nic c'è una molto esile traccia che sale in diagonale e dopo una trentina di metri si trova il primo ometto.
Proseguendo sulla traccia si incontrano altri ometti e si giunge alla base della parete dove con un altro traverso su neve si arriva al canale di attacco della via.
I bidoni in ferro del soccorso alpino non ci sono più.
In compagnia di Churro e Paolo


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: discreto
Oggi condizioni ottime, lo dimostra il fatto che c'erano ben 13 persone sulla via.
Con queste condizione abbiamo impiegato 2h e 30 min per chiudere la pratica "INGLESE"
Classico poker vincente : Mimi, Manu, Ciccio e Gigi.
Finalmente!!!!! Dopo tanto tempo abbiamo colto il momento giusto.
a pieno diritto assegno il massimo del giudizio.


[visualizza gita completa]
Canale con condizioni d'innevamento sufficienti ma ben presto al limite con temperature in ascesa. Saliti in conserva veloce. Piuttosto logico andare in cima al Grignone. Meteo primaverile e bel panorama.
Con Sera

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: D :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 915
quota vetta (m): 2410
dislivello complessivo (m): 1500

Ultime gite di alpinismo

23/02/20 - Tovo (Monte) Canale Nord - impe
Si tratta di una via di ghiaccio facile, breve, di semplice accesso, ottima per iniziare. La neve è in alcuni punti (per esempio nella strettoia del canale) inconsistente e faticosa. Per aggirare il [...]
23/02/20 - Civrari (Monte, Punta della Croce) Parete Nord - grawal
Condizioni ottime per effettuare questa gita. La parte "impegnativa" si concentra nel superare 200 mt. di dislivello intorno ai 45° (dati gps). Porre attenzione alle cornici presenti sulla cresta che conduce al colletto di discesa.
23/02/20 - Civrari (Monte, Punta della Croce) Parete Nord - ruatz87
Bella salita che guardavo gia da un paio di settimane, visto il caldo sapevo che qui a nord avrei trovato del buono e cosi è stato, neve portante (solo qualche affossamento qua e la) e la parete buon [...]
23/02/20 - Civrari (Monte, Punta Imperatoria) Couloir NO - starmountain
Bella e divertente, con un passaggio non banale. Alcuni massi instabili nel breve tiro più difficile (fare attenzione). Due orette dall attacco in cima. Buona gita nelle montagne di casa.
22/02/20 - Mongioie (Monte) Parete NE, via diretta Biancardi - kikletterer
Abbiamo spezzato la gita in due giorni, per evitare la levataccia e per godere dei bellissimi panorami del Mongioie, pernottando nell’assai confortevole invernale del Rifugio: 4 posti letto, luce [...]
22/02/20 - Sainte Marguerite (Tete de) La Compagnie des Glaces (+sortie directe) - olly_
Callati in doppia dopo la salita su ghiaccio. Alcune soste sono a piu di 60m l'una dell'altra, ma si va tranquillamente. Alcune soste a Dx salendo, la maggior parte a sx. Una serie di Friend dal gri [...]
22/02/20 - Mucrone (Monte) anticima NO Topovia - massimo.gio
Via divertente e didattica abbondante neve su gran parte del tracciato molto dura e portante (2 picche più che necessarie) un set di NUTs sono più che sufficiente per proteggere e creare soste dove [...]