Pratofiorito (Lago di) da Porcili

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1000
Itinerario alternativo, partiti dal borgo Gavie di Locana, saliti sul percorso sci-alpinistico B2) Colle della Paglia, della Guida sci-alpinistica del Canavese, fino all’Alpe Bianetto, m.1607, poi risaliti nel canalino a destra delle case, giungendo al pianoro superiore avente, un pilone votivo sulla balza verso valle. Traverso verso sud del pianoro, puntando ad una balza pronunciata e da questa raggiunto le baite di quota 1683; dalle baite saliti sul retro, prima verso sud poi verso ovest, raggiungendo l’ampio pianoro delle baite di quota 1746 e da queste in breve prima all’Alpe Pratofiorito, m. 1792 e poi la conca del lago omonimo. Discesa sullo stesso percorso di salita.
Giornata molto bella, temperatura buona, un po’ di venticello gelido nella parte alta, neve con manto continuo verso i 1200 m. circa. Qualità della neve molto discontinua, tratti primaverile portante e tratti trasformata ma che diventa molto sfondosa sotto carico, pertanto molto faticosa. Ambiente bellissimo, gita molto bella, nonostante la fatica dovuta alla neve in condizioni non ottimali; molta neve in alto. Grande grazie all’Amico Franco, per questa bellissima passeggiata, sulle nostre belle montagne di Locana!

Sole su Marsè e Uja di Pratofiorito
Baite di quota 1746
Lago innevato e Uja di Pratofiorito
Sguardo verso il Colle della Gavietta e La Rossa
Alpe Pratofiorito
In discesa verso l'Alpe Bianetto
In discesa, sguardo verso monte

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1400
Fino quasi a Cambrelle non si possono mettere le ciaspole per mancanza di neve. Traccia battuta per buona parte del percorso. Abbiamo seguito la strada ma quando si abbandona il bosco ci siamo spostati su una traccia lasciata dagli scialpinisti. In alcuni tratti si affondava un po'. Successivamente si riprende la strada quasi fino al lago. Per salire a Pratofiorito abbiamo dovuto battere la neve nell'ultimo tratto.
Una giornata spettacolare in una valle dove non si incontra praticamente nessuno. La neve nasconde lo sterrato e rende persino più bella l'escursione. Il lago di Pratofiorito è nascosto sotto la neve, ci si deve accontentare di guardare la conca.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1200
oggi deciso per il lago pratofiorito sicuri di non trovare molta gente infatti eravamo in 5 e sue skyalp
poca neve fino al rifugio santa polenta a chiambrelle poi ciaspole ai piedi
in alto 15 cm di neve fresca e battuta traccia fino al lago giunti al lago una nuvola copre il sole e la temperatura cala di brutto
fare solo attenzione ad un traverso con neve gelata a circa 800 mt dal lago per il resto traccia sulla poderale anche se ripida
un saluto ai mie soci di gita atty marco mauro e giovanni al ritorno passate dal santa polenta x una birretta ottima

ciaooo


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1000
Oggi bis a distanza di una settimana al lago di Pratofiorito ed al solitario vallone di Cambrelle - A distanza di una settimana il paesaggio con la recente nevicata ha completamente cambiato l'aspetto - Neve dalla partenza polverosa ed inconsistente, che aumenta in altezza sino ai 50cm nella conca del lago - Partiti dalla località Porcili seguendo la traccia del fuoristrada del rifugio Santa Pulenta, da Cambrelle abbiamo calzato le ciaspole sino al lago - Nella parte alta degli alpeggi Bianasso Inferiore e Superiore il vento ha gia fatto la sua parte spazzando il crinale con accumuli e zone con neve al limite - Al lago sembra di essere in una ghiacciaia, sempre in ombra, in quanto il sole non filtra, coperto dalla cima Bellavarda - Giornata soleggiata con venticello costante, ma temperature non rigidissime a scanso delle previsioni - Al ritorno sosta al rifugio con gestori cordialissimi
Un saluto ai compagni di gita Sergio - Fulvio - Antonella - Gianluca ed Angelo


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1600
Oggi gita breve di mezza giornata a causa impegni pomeridiani - Abbiamo provato a curiosare in questo bellissimo vallone solitario - Risaliti come da intinerario lungo la poderale, poca neve lungo il percorso, che inizia dagli alpeggi Bianasso superiore, il lago si presenta completamente gelato e circondato da un manto nevoso poco consistente - Bella visuale sulle cime innevate della conca, Punta Marsè - Uja di Bellavarda - Uja di Pratofiorito - Al lago un venticello frizzante - Sosta presso il rifugio alpino Santa Pulenta
Un saluto all'amico Dario


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: MR :: [scala difficoltà]
esposizione: Nord-Est
quota partenza (m): 1225
quota vetta/quota massima (m): 1793
dislivello totale (m): 750

Ultime gite di racchette neve

26/06/18 - Bezin (Pointe Nord e Sud de) Pointe de la Met, Ouille de Tretetes da Pont de la Neige - jdomenico
Neve dall'auto e meteo buono, ma... nevai bucherellati e rigolati senza pietà, abbastanza faticosi (utili le racchette per non dover saltellare!) anche perché la neve ha mollato poco. Raggiunta prim [...]
19/06/18 - Menta (Costa di) dal Lago Serrù - laika58
Oggi una giornata spettacolare non una nuvola ed un sole caldo mitigato da un'arietta di sottofondo - Strada chiusa alla diga del Serrù, partenza con le ciaspole sullo zaino seguendo la strada taglia [...]
17/06/18 - Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti - patrick77
partiti dal colle alle 7.20 primi pendii privi di neve, alcune chiazze. Fatto un pezzo di sentiero per il Pan di Zucchero, poi prima di iniziare la salita più ripida fatto un traverso su neve arrivan [...]
16/06/18 - Gran Paradiso da Pont Valsavarenche - flavius
Neve pressochè continua dal rifugio. Ottimo rigelo. Neve dura nella parte bassa che non ha mollato nemmeno al pomeriggio. Dopo la schiena d'asino tappeto di perfetto firn primaverile. Innevamento anc [...]
14/06/18 - Giasson (Becca di) da Usellieres - Viper
Quoto in pieno la relazione di Mowgli, con cui ho effettuato la gita; aggiungo solo che se la neve é ben rigelata (come l'abbiamo trovata noi) si può salire con i ramponi, non servono nemmeno le rac [...]
10/06/18 - Ghicet di Sea da Pian della Mussa - gino74
neve continua dal piano Ciamarella sino in cima, usati ramponi per valicare i pendii sommitali.
09/06/18 - San Matteo (Punta) dal Passo Gavia - flavius
Portage di 1h e 30 minuti per noi ciaspolatori (non conviene cercare di seguire i traversi a mezzacosta con tracce di sci lungo le lingue di neve del versante nord della Sforzellina: molto più comoda [...]