Vallée Blanche da Aiguille du Midi

osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
tipo neve :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: libero
Oggi giornata da sporchi freerider e ne è valsa la pena. Saliti al Torino e scesi due volte al Pavillon la prima per il canale (dalla passerella) prima della scala, la seconda dalla strada classica percorrendo tutta la scala in discesa. Canale bello stretto, derapato per un bel po' e ghisato le gambe poi bella neve (fin troppa!!) con tanti spazi da tracciare. Risaliti al torino e scesi dalla classica Vallèe Blanche quasi una pista tutta a gobboni. Prima volta per me fino a Chamonix. Inutile dirlo ambiente strepitoso tra le guglie e i seracchi del Bianco. Strano senza pelli ma ci andava poi in una giornata così col sole e la fresca di ieri non si poteva chiedere di meglio. Navetta di rientro a Chamonix alle 16,15. Con Lu, Gi, Livio e Andrea. IMPORTANTE: Portare carta d'identità se no non puoi rimpatriare in Italia ma solo dagli impianti di nuovo salendo all'Aguille.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
tipo neve :: fresca (24-48 h) asciutta
Nonostante i -28 all'A.du Midi la discesa con Franco e Fabrizio si è rivelata ottima sino a Montenvers ed il freddo non si è fatto sentire per il gran sole e l'assenza di vento; sono numerose le linee di discesa affrontabili al momento senza la presenza di crepacci aperti; la parte bassa da Mottes risulta ghiacciata e con numerosi sassi già affioranti se non fa una nuova nevicata tra poco diventerà impraticabile. Noi abbiamo preferito passare dal Requin, sempre grandioso balcone sul ghiacciaio e sulle guglie circostanti.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
tipo neve :: altro
giornata spaziale,la migliore Vallèe Blanche mai fatt: in alto la neve è un po' pressata dal vento, ma averne sempre di così, con la Bionda e Silvia siamo scesi diritti dal col Flambeaux puntando al Gros Rognon, non andare troppo verso destra perchè la seraccata è impressionante; cercare di tenersi un po' alti per raggiungere presto la discesa dall' Aiguille du Midi perchè sotto il pianoretto è molto crepacciato e si farebbe fatica poi a piegare a sinistra.Il pendio prima della Salle à manger è ormai tutto smosso però con neve soffice;attenzione che al suo termine proprio prima della salle à manger sulla destra scendendo ci sono due crepacci insidiosi, ma basta stare attenti perchè si vedono abbastanza bene. anche all' uscita della salle è meglio andar pianino perchè il passaggio è abbastanza obbligato, da lì in poi nessun problema: i pianori sono una pista di neve farinosa,scorrevoli e senza pietre ; se si vuole prendere il treno a Montenvers occhio a non tenersi troppo bassi, occorre restare sulla cresta della morena, altrimenti non si vede la partenza della passerella. Noi abbiamo preso il treno ma mi hanno riferito che anche l'uscita dal ghiacciaio per la salita verso la "buvette" è agevole e la stradina è ben innevata fino a Chamonix.

qualcuno è sceso anche tenendosi alla destra del Ghiacciaio del Gigante però i pendii sotto la Noire e il Glacier des Periàdes sono belli carichi, oggi faceva molto freddo però ...

[visualizza gita completa]
tipo neve :: fresca (24-48 h) asciutta
Una delle piu' belle V.B.che abbia mai fatto! Ieri 35 cm. di polvere e salendo fra i primi siamo riusciti a rigare per bene...
Arrivati alla s.a.m. abbiamo percorso una buona parte del Lecheaux fino sotto la nord delle Jorasses e contro la seraccata e poi giu' in un'altra bella discesa questa volta completamente intonsa....
Giornatona ...con Mauro,Roberto e Franco

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
tipo neve :: fresca (24-48 h) asciutta
Itinerario facile e apparentemente privo di grandi rischi oggettivi... Neve ottima su tutto il percorso!
Bellissima e lunga discesa fuori pista in un ambiente unico, spaziale!
Bellissima giornata in ottima compagnia :-)


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
Ritornato con mia figlia Sara dopo 25 anni! La prima volta ne aveva 12. Nel mezzo da parte mia almeno altre 10 discese ma mi emoziona sempre. Cresta attrezzata perfettamente con corde e pista ben tracciata. Percorso in ottime condizioni , crepacci ben coperti sul tracciato anche se la neve dura e le gobbe richiedono sempre attenzione. Si ritorna con il trenino di Montenvers. Si fa un biglietto con salita da Chamonix all'Aiguille du Midi e discesa in treno con 58.5 euro. Pensavo di trovare una folla ma arrivati alle 8 siamo saliti subito ed alle 9 eravamo in cima. Scesi per molti tratti quasi in solitudine. In realtà la folla scendeva quando noi eravamo già alla Salle a manger. Grande itinerario di alta montagna anche se le corde sulla cresta e la quantità di sciatori che lo scende sembra averlo banalizzato, ma rimane comunque un itinerario di alta montagna da affrontare preparati. Allego il mio tracciato GPS che in caso di maltempo può essere utile. In molti salivano alle Periades. Unico neo le nuvole che hanno coperto le cime più alte.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
tipo neve :: primaverile
Una magnifica giornata al cospetto del Monte Bianco. Crepacci e ponti ancora in buone condizioni ma se continua il caldo di oggi...insomma un giorno perfetto con un gruppo perfetto...rientro in trenino.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
tipo neve :: primaverile
Prima volta dall'Aiguille du Midi: sinceramente i panorami e il colpo d'occhio sul Bianco e sulle vette del Gruppo sono mooolto più belli da Helbronner! oggi giornata stupenda e calda e conseguente bellissima sciata con neve inizialmente farinosa compatta poi primaverile; noi siamo scesi sul Gl. de la Vallèè Blanche tra il Petit e il Grand Rognon, itinerario meno frequentato rispetto alla via classica del Glacier du Geant, ma sempre tracciatissimo! Impressionante il ritiro della Mer de Glace certificato anche dai tristi cartelli indicatori. Visto anche quello del 1990....la mia prima volta: mannaggia quanti metri più in alto si sciava!!
Una curiosità: la Salle a Manger si è spostata qualche centinaio di metri più in basso a destra (scendendo) su una piccola morena più sicura!
Unica delusione della giornata l'impossibilità di scendere fino a Chamonix! obbligati a risalire al Montenvers.....ma i soldini per il trenino sarebbero stati sicuramente spesi per rifare le solette!

Splendida giornata di vacanza con l'ottima compagnia del Biund, che ringrazio per aver offerto da bere, Ti, Liuk, Andy, Pluto79, AlbyLemon e DanInps!


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
tipo neve :: fresca (24-48 h) asciutta
Giornata memorabile con assenza di vento e meteo perfetto. Saliti in funivia da Chamonix all'Aiguille du Midi dove il sole caldo ci ha consentito di fare decine di foto senza dover mai togliere e mettere i guanti. Scesi alla partenza della discesa usando i ramponi ma le corde fisse su entrambi i lati sono più che sufficienti per procedere anche senza. Panorama da favola e neve molto bella in alto con condizioni pari ad una pista per i frequentissimi passaggi di sciatori. Prima della "Salle a manger" occorre fare attenzione ad alcuni piccoli crepacci parzialmente aperti. Un monito per chi dovesse dimenticare che si sta comunque sciando su un ghiacciaio. Sempre impressionante la vista delle gigantesche seraccate e delle vette più affascinanti delle Alpi che fanno da sfondo. Scendendo la neve diventa sempre più scarsa tanto da rendere obbligatorio il rientro a Chamonix con il carissimo trenino. Una splendida giornata condivisa con gli amici Beppe, Andrea, Luca, Tiziano, Alfonso, Alberto e Danilo.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
tipo neve :: polverosa
Il ghiacciaio è decisamente meno coperto rispetto all'anno scorso, ma tutto sommato non ci si può lamentare: neve polverosa fino alla salle à manger e condizioni più che buone anche sulla seraccata, restando sulla traccia classica. Al di fuori parecchie croste da vento e bel pò di crepe, da valutare...Poi sulla Mer de glace cominciano ad affiorare i primi sassi, che diventano decisamente abbondanti nel tratto incassato che precede la risalita a piedi. Comunque si passa benino, agli sci meglio non pensare. La stradina è la solita gimkana, ma con qualche interruzione e le solette allo strenuo vi condurrà ancora a Chamonix. Consigliabile? Si, sempre, ma fate in fretta..

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
tipo neve :: primaverile
Grandiosa discesa in ambiente maestoso dall'inizio alla fine. La cresta dalla A.Midi è ottimamente attrezzata con cavi, consigliati comunque i ramponi per muoversi rapidi e sicuri. La discesa è in perfette condizioni con neve trasformata. Nel secondo tratto si scende tra immensi blocchi di ghiaccio (pendenze un po' più ripide ma mai difficili) fino ad arrivare alla "salle à manger". Divertenti i toboga tra il ghiaccio appena sotto alla "salle".
10 baldi uomini: filippo, franco, gianni, lorenzo, andrea, davide, filippo, francesco, dino.
Yeah Amazing!!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
Bellissima gita in ambiente stupendo. Traversata lunga ma ne vale la pena. Vento impetuoso su Aiguille du Midi. Discesa con gli sci sul ghiacciao strepitosa. Doo Salle a Manger in coda per la tanta gente. Da Mottets a Chamonix ancora integralmente con gli sci ai piedi

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
tipo neve :: fresca (24-48 h) asciutta
Con la partenza da Punta Helbronner, risalendo fino all'Aiguille du Midi con le pelli di foca.

Giornata stupenda e condizioni ideali... per agosto: caldo anche oltre 3500m. La neve vecchia e assestata garantisce buona sicurezza complessiva. Soltanto verso la fine della discesa, visto che è problematico raggiungere le scalette -sulle placche per Montenvers- che non scendono al livello del ghiacciaio, si continua a scorrere fino alla fine dello stesso, con i soliti problemi di uscita dalle gobbe finali del ghiacciaio per "atterrare" sulle pietre sottostanti (utili picca e ramponi). Dai 1550m si risalgono in diagonale a sx poco più di 50 metri nella neve ormai marcia fino ai Mottets 1600 e si scende, finendo con parecchi metti e togli fino ai 1350m circa per proseguire sci a spalle fino alla stazione autolinee di Chamonix per il rientro a Courmayeur.
Ripetuto questo giro, eccezionale come sempre: con un minimo di salita, che giustifica l'orientamento scialpinistico della gita, si ha una visione globale dell'enorme bacino glaciale, osservandone la parte alta da tutte le angolazioni. In compagnia di Angeloski e Sergio.


[visualizza gita completa con 33 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: I :: 3.1 :: E1 :: [scala difficoltà]
esposizione: Nord
quota massima (m): 3680
dislivello (m): 2400

Ultime gite di fuori pista

21/04/18 - Porta Nera - andre.caste
Salita agile e iper tracciata (dal piccolo cervino, manco a dirlo). Discesa per la prima metà su neve molto bella; seconda metà neve più brutta. Itinerario molto battuto, molte tracce portano in v [...]
15/04/18 - Porta Nera - coste
Dal Piccolo Cervino ottima traccia e neve abbondante scorrevole. Dalla Porta Nera neve umida e pesante con molte tracce. Meglio nel canyon. Si arriva ancora bene fino a Furi. Un solo passaggio obbliga [...]
15/04/18 - Jafferau - lakota
Non metto qualcosa quando scio, ieri però era l'ultima e poi uno jafferau così è da ricordare; in primo per la quantità di neve e poi per la neve. Mattino primo giro dallo skilift dello jafferau [...]
07/04/18 - Indren Canale Grande - moos
Percorso di ritorno dalla Punta Giordani di primissimo pomeriggio. Neve cotta dal sole, molle e umida visto anche l'orario. Canale molto ampio e divertente nonostante la pendenza non sia comunque da sottovalutare.
07/04/18 - Porta Nera - dinoru
Gitone paesaggistico, i ghiacciai dal lato nord del Breithorn sono spettacolari con decine di seracchi che spuntano dalla neve e una enorme grotta di ghiaccio veramente unica. La discesa è stata su [...]
06/04/18 - Porta Nera - Trikke
Giornata da clienti con gli Aspiranti Guida Alpina del collegio Valle d'Aosta. Condizioni strepitose, ma attenzione i buchi ci sono !!!
02/04/18 - Crissolo - MrLuca4478
Vallone delle Contesse, Ghincia Pastur e fuoripista vari in condizioni super! Innevamento superlativo e dalle 10 un FIRN commovente!