Tor (Cima del) da San Giacomo per Lago del Vei del Bouc

note su accesso stradale :: o.k.fino a San Giacomo.
Camminata con un buon sviluppo e panoramica,in un contesto non molto frequentato;nessun problema di orientamento fino al lago,poi qualche incertezza dovuta al fatto che mancano segnavia e che si procede su una mulattiera,che a tratti,a causa di frane,si riduce a traccia di sentiero;ma, anche seguendo le descrizione dell'itinerario su Gulliver,si giunge comunque senza grosse difficoltà in vetta(costituita in realtà da una cresta allungata,comunque comodamente percorribile,su cui troviamo una piccola croce lignea con un contenitore cilindrico per il libro delle firme)
Oggi in una giornata di sole solo un poco fredda alla partenza(alle 9 con arrivo in vetta alle 12.45)in compagnia di Paola e Roberto che saluto.Piccolo disappunto nel vedere poca neve in alto e non molta acqua nei bacini e torrenti della zona.
Buone salite a tutti

La vetta

[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: ok
Avevo solo la mattinata a disposizione ma di stare a casa ...non se ne parla. Parto alle 5.40 con la frontale ...sotto una bellissima stellata. Ore 8 sulla cima, vento forte ma panorama super , cielo terso e nuvole solo in basso....bella gita..pranzo a casa.
A parte un branco di camosci , nessuno in giro.


[visualizza gita completa con 3 foto]
Neve continua da 1900 metri,dopo il lago abbiamo cercato di seguire la mulattiera fino a dove era possibile individuarla sotto l'abbondante neve,poi abbiamo salito il ripido pendio 30-35% stando sulla parte dx vicino alla cresta fino alla cima dove, la croce di vetta è interamente coperta dalla neve.Condizioni neve,parte bassa dal lago portante il tratto di salita alla cima ad ogni passo si sprofondava.
Anche se poco appariscente come cima sicuramente un bel balcone sulle vette circostanti,tanti curiosi camosci nei prati sottostanti il lago,piacevole gita nel piccolo vallone di Monte Colombo,buona alla :prima neve: della nuova stagione invernale con Gianni Gian e Lucio.


[visualizza gita completa con 14 foto]
Gita molto rilassante e interessante sotto molteplici aspetti, accompagnata per una buona parte del tragitto da famiglie di camosci e di marmotte. Una volta giunto al Lago ho potuto osservare quello che ai miei occhi sembra un'incisione rupestre, oltre che a un bel gruppo di una ventina di camosci (o stambecchi? erano lontani...) che brucavano tranquilli sulla riva dell'immissario. Quasi in cima, per puro caso sono riuscito a vedere la vetta, in quanto il sentiero non è proprio di aiuto a riguardo. A mio modesto parere, chi di dovere, dovrebbe mantenerlo meglio. Qualche panino al volo con 6 gradi e un vento gela orecchie e poi il tragitto a ritroso, durante il quale il tempo è volato come i panini insieme al vento.
Gita solitaria e amena. Tempo bello, qualche nuvola nel pomeriggio.


[visualizza gita completa]
Bella bella bella questa cima modesta che però offre un panorama davvero di tutto riguardo e oggi finalmente il tempo mi ha permesso di salirla (buona la terza!!). La passerella che attraversa il torrente per raggiungere il casotto sul lago è andata distrutta durante l'inverno, per cui bisogna guadarlo come si può un pò più in alto. Il sentiero gioca a nascondino ma la direzione è sempre intuibile, ogni tanto ci si perde un pò ma è facile ritrovare la strada giusta. Consigliatissima, specialmente in una giornata limpida come quella di oggi!!!

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: normale fino a S.Giacomo
Purtroppo oggi , io e mio fratello ci siamo beccati un bello "slavas" e non abbiamo neanche potuto godere del bel panorama che dovrebbe esserci in cima a causa dell nebbie e nuvole che ci marcavano stretto . A parte questa piccola divagazione , l'itinerario merita soprattutto per riscoprire l'antica mulattiera che sale alla cima (che lavoro che avevano fatto) e magari per il bel panorama che dovrebbe vedersi su Clapier , Maledia e Gelas . Sempre bello comunque il lago e ... buone gite a tutti .

[visualizza gita completa]
giornata incredibilmente calda per il periodo anche all'ombra sui versanti nord! da poco sopra il lago un bel gruppo di stambecchi ci ha accompaganato fino in cima, fantastico!!
dalla punta abbiamo continuato a risalire per un tratto la cresta nord-ovest che sale alla cima del Lago dell' Agnel Ovest(2795 m) poi siamo tornati indietro per mancanza di tempo.
Le difficoltà non dovrebbero essere alte (F+ da verificare).

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: M14 - M14b
difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1215
quota vetta/quota massima (m): 2400
dislivello salita totale (m): 1200

Ultime gite di escursionismo

25/03/19 - Arzola (Monte) da Posio - max58
Splendida giornata, purtroppo tutto secco non so come faranno gli alpeggi a nutrire ed abbeverare le mandrie. Qualche rimasuglio di neve nei versanti meno esposti. Consiglio a chi arriva in cima di pr [...]
24/03/19 - Manara (Punta) e Punta Moneglia da Sestri Levante, traversata a Moneglia - laura3841
Sentiero panoramico con ottimo meteo e molto frequentato contrassegnato da 2 quadrati rosso pieno. Anello Punta Manara, Riva Trigoso, Colle delle Ginestre, Sestri Levante.
24/03/19 - Tre Chiosis (Punta) da Genzana per la Costa Savaresch - vik
Partiti dal rifugio Savigliano, percorso la strada sterrata fino al rifugio Helios (aperto) e poi per tracce di sentiero lungo il crestone che porta fino in cima. Da quota 2800m chiazze di neve portan [...]
24/03/19 - Calvario (Monte) da Villanova Mondovì, anello - guido.ch
Viste diverse processionarie. Accorciato il giro in senso orario passando nel bel bosco seguendo le indicazioni per la grotta dei Dossi per un totale di circa 5 km.
24/03/19 - Sapei (Monte) da Comba, anello per il Colle Arponetto e Rocca Sella - lupus1946
Tornato dopo molti anni (forse circa 45) su queste montagne su cui, allora, la frequenza era quasi settimanale per arrampicare sulle creste di Rocca Sella... A differenza di allora, un mare di escurs [...]
24/03/19 - Chaberton (Monte) da Montgénevre per il Colle dello Chaberton - andrea.paiola
Fatta coi ramponi e la picca fin dal primo canale. Avevamo dietro le racchette per sicurezza, ma sono rimaste attaccate agli zaini, anche se al ritorno nel primo pomeriggio la neve aveva mollato molt [...]
24/03/19 - Roussa (Colle della) da Forno di Coazze - alekamos
Strada ok neve sul percorso assente. Nei tratti in ombra qualche residua traccia di neve ma non sul percorso. Arrivati fino al rifugio alpe sellery superiore/fontana mura che attualmente è chiuso, riaprirà a metà aprile.