Turna Trail

tipo itinerario :: faticoso
tipo clima :: corretto
note su accesso stradale :: Senza problemi con parcheggio a Torre Daniele
Precisando che ho fatto una versione ridotta (c'era neve oltre i 1700 metri), il percorso presenta parti semplicemente fantastiche in particolare tutte le parti basse e tratti qua e là. In un paio di punti non si capisce dove si deve andare e bisogna superare il tratto in qualche modo, così come ci sono parti in salita oltre i 1400 metri dove ci sono molte piante cadute che rendono talvolta complicato il passaggio. Chiazze di neve e ghiaccio a partire dalla zona delle piante cadute e qui e la, ma senza creare ostacolo.
Oggi molta acqua dappertutto, ma nella parte alta (sono arrivato sui 1700 ad Alpette) acqua, acqua e poi ancora acqua dappertutto. In ogni piccolo avvallamento c'è un ruscello che scende abbastanza impetuosamente e che si allarga a dismisura, insomma o passi senza farti problemi o è meglio tornare indietro!

Oggi mi ero prefissato il Turna in versione ridotta eliminando a priori nella parte alta le 2 salite che superavano i 1700 metri di quota ed azzecco la scelta perchè quello sarà all'incirca il limite della neve. Sulla neve, visto lo scioglimento in corso, penso sarebbe stato pressochè impossibile passare o forse con lo scafandro.
Ho deciso di spostare la partenza a Torre Daniele per comodità dall'autostrada, per poi collegarmi al percorso che mi ero prefissato e farlo tutto.
Molte soste nei primi 10-15 km per moltissime foto e dubbi sul percorso da seguire. Troppo caldo nella parte bassa al punto che durante la prima salita dopo Montestrutto la fascia sulla fronte non riusciva più a tenere il sudore creandomi non pochi fastidi. Più in alto la temperatura si riduce un po' ma iniziano altri ostacoli (piante cadute, acqua in quantità). Il percorso mi ha fatto pensare al TOR perchè ci ho visto delle somiglianze (ovviamente alle sue parti basse) anche se i dislivelli e le distanze qua sono umane e non per giganti!


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

periodo: fine settembre
esposizione preval. in salita: Sud-Ovest
quota partenza (m): 260
quota vetta/quota massima (m): 2100
dislivello totale (m): 3200

Ultime gite di trail running

11/03/20 - Sassi, San Mauro, Superga da Torino, anello - maxleva
26/02/20 - Bolettone (Monte) da Albavilla, anello - stellatelli
La salita avviene su ottimo fondo naturale, è poco sviluppata e piuttosto ripida, peccato per ultimo tratto acciottolato un pò duro x le caviglie. Dalla vetta bella traversata ondulata fino a Capann [...]
23/02/20 - Vaj (Bric del) da Biget per il Sentiero Berruti - andrealp
Sentiero completamente asciutto e in condizioni perfette. Molti escursionisti in giro. Corsa di 16 km e 550 metri di dislivello sul Sentiero Berruti con salita croce del Vaj e nuova variante di grande [...]
22/02/20 - Calcante (Uja di) da Traves - puccio_80
Partito da Traves con l'idea di fare la gita per le Lunelle, interpreto male la relazione e proseguo in direzione dell'Uja di Calcante. Il Sentiero Frassati è ottimo, fino alla deviazione per le Lun [...]
20/02/20 - Magnodeno (Monte) da Maggianico - stellatelli
Interessante vertical a poca distanza dalla città, la pendenza non molla mai, ma il fondo buono permette una veloce progressione, da evitare con umido e caldo, bivacco aperto e in ordine, il terreno è asciutto, segnaletica presente
13/02/20 - Vaj (Bric del) da Biget per il Sentiero Berruti - andrealp
Sentiero completamente asciutto e in perfette condizioni per correre. Solo qualche piccolo ramo abbattuto dal vento dei giorni scorsi costringe a fare un po' di attenzione nell'ultima parte della discesa.
09/02/20 - Barro (Monte) Anello da Galbiate - stellatelli
Percorso molto pulito, sentieri perfetti, solo un pò di foglie morte ogni tanto che non disturbano, i passaggi su roccette sono asciutti e ben segnalati, oggi molti escursionisti in zona, temperatura ottima