Camoscera (Bric) Spigolo NE, Via Simona

...avevo smesso...ero riuscita a disintossicarmi dalla lotta con l'alpe, ma si sa, la carne è debole ed è bastata una telefonata a farmici ricadere
Con il mio "pusher di ravanate" preferito, Enrico che mi ha regalato di nuovo un sacco di emozioni e un gran bel pendolo nel vuoto... Però controllato!


[visualizza gita completa]
Itinerario di grande pregio, una delle linee più estetiche nell'alta valle Varaita. La roccia non è sempre perfetta, ma il panorama e l'esposizione di cui si gode da questo elegante spigolo compensano ampiamente. Molto belli i tiri della parte alta, sostenuti e su roccia ottima. Abbiamo scalato tutta la via in libera incontrando difficoltà fino al 6b+/ c, L6-7-8-9 su buona roccia ed atletici. Può tornare comodo portare martello e due lamette per sostituire un chiodo sull'ottavo tiro, prima del traversino di VI quello che ho ribattuto si è spezzato. Come ultima cosa ricordo che sul tettino di L 9 ci sono solo più due chiodi, il terzo ci è rimasto in mano.
Bellissima giornata con il Berri, non pensavamo che questo itinerario fosse così divertente ed affascinante! Super consigliato


[visualizza gita completa]
Un vione. Un manifesto di alpinismo tradizionale, su ottima roccia.
Relazione vicino al cesso per qualche inverno... che onore, per il Dru della val Varaita, il Pic de B(ur)ellino!
I primi tre tiri si fanno comodamente in scarpe da avvicinamento, percorso non obbligato.
Quindi iniziano le difficoltà: primo tiro, difficoltà concentrate in un passaggio ben protetto da due chiodi in loco. Poi tiro in artificiale, meglio non toccare i massi staccati, si passa bene senza staffe (utile fiffi), si evita una sosta scomoda, e si continua ancora in artificiale (uscita faticosa).
poi diedrone, il VI è un movimento in equilibrio sui piedi, ci va testa dopo i due chiodi malsicuri... poi ancora duro, A0, e traverso, fessurona per ottima sosta totalmente da attrezzare con piccolo gradino come optional(5 protezioni per la mia sosta...). La guida IGC dice che questa sosta dovrebbe essere su "tasselli", ma... fortunatamente nessuna traccia!
Poi il tiro di A2: da sotto è impressionante; la partenza si protegge bene, poi alcuni chiodi in posto aiutano ad uscire con stile.
Il tiro sopra, V+ non di facile lettura, un chiodo all'inizio poi basta fino alla fine.. che roccia fantastica! non facile l'orientamento nella nebbia, la fessura non è netta ma alcune tacche aiutano la salita.
Ultimo tiro con frana, ma la sosta è protetta, e le corde sono benedette e non sono toccate.
Materiale utilizzato:BD 0.1-3 con doppi 0,5-2, nuts, una scelta di chiodi (li avremo utilizzati 6-8 volte), 2 staffe a testa+fiffi. non necessari scarponi, e se riuscite a fare un solo sacco, il primo ne godrà in arrampicata.

Tutte le relazioni cartacee sono equivalenti.
Con Trilly che per destino continua a beccarsi i tiri di artificiale, ma a lui piacciono... Tra l'altro chiede a Andrea Fulvio e Nanni di scrivere un'edizione nuova di "Montagne d'OC", altrimenti finisce tutte le gite!
Molto artificiale, ma alcuni tratti in arrampicata liberi sono molto belli, senza essere estremi, sempre abbastanza ben proteggibili.
Chissà quante ripetizioni per questo itinerario, ben presente nella letteratura e con un'ottima relazione, ma assolutamente assente su internet?... i chiodi presenti in loco sono abbastanza buoni ma molti da ribattere (e non poco), roccia ottima a parte qualche lama, un chiodo "nuovo" nel passaggio di A2? Chiodi direi molto molto utili, in via ce ne sono nei tratti più duri, non ne abbiamo abbandonato nessuno a parte uno che sarà caduto a Chiazale.
Peccato per la nebbia nella seconda parte che ci ha tolto il panorama, un po' di esposizione (grazie), e reso la ricerca dell'itinerario più avventurosa.
"Il cielo è azzullo sopla Bellino"
Ho messo 7a come stima personale, non prenderlo come grado reale e realistico.



[visualizza gita completa con 18 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: 6c :: 6a+ obbl :: A0 ::
esposizione arrampicata: Nord-Est
quota base arrampicata (m): 2600
sviluppo arrampicata (m): 300
dislivello avvicinamento (m): 900

Ultime gite di arrampicata

10/03/20 - Tre Denti di Cumiana Pression Wall - poldo
08/03/20 - Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - Funghi Sacri - riccardobubbio
prima via lunga seria dopo lungo stop ... spittatura datata, ma ancora buona (speriamo) I tiro la parte alta e' stata soggetta a crollo.. la sosta rimane sopra la zona crollata ma e' da fare "app [...]
08/03/20 - Sbarua (Rocca) - Torrione Grigio Motti-Grassi - dinoru
bella via varia e ingaggiosa, incrocia altre vie ma è abbastanza evidente seguendo le relazioni. Serve qualche friend alla partenza del primo tiro. Sosta a sinistra, serve un rosso sul 6b+ sul traver [...]
08/03/20 - Sbarua (Rocca) via Gervasutti-Ronco - dinoru
I quinti di una volta ...... bello il primo ma soprattutto l'ultimo tiro da salire in dulfer. Tiro di scaldo....si fa per dire... con Enrica, prima della motti
08/03/20 - Machaby (Corma di) Nulla al Caso o Strapiombi rotondi - enrico camatel
Oggi non è andata, al 5° tiro non sono riuscito a passare, e dopo un po' di tentativi e la testa che non c'era ho disarrampicato fino in sosta e ci siamo calati in doppia. Ci riproveremo. NOTA: L' [...]
08/03/20 - San Martino (Monte) l'orologio senza tempo - mimi
Via dal sapore alpinistico ben attrezzata con spit alle soste e sui tiri. Qualche sezione sporca; sul 5° tiro un po di attenzione per roccia non eccezionale.
07/03/20 - Pianarella (Bric) L'Antro Vergognoso - castel
Fatto primo e ultimo tiro su Fivy. Via purtroppo breve, ma con un paio di tiri valevoli. Non servono protezioni veloci.