Nasta (Cima di) Strapiombi di Nasta

Gran bella via! si arriva all'attacco tranquillamente senza ramponi perchè la via attacca nel punto più basso della parete. i cordoni alle soste sono molto logorati, ormai per la maggior parte da sostituire. nella seconda parte della via la spittatura si allunga parecchio ed è necessario integrare con friends medi. la via ad eccezione di qualche tiro più abbattuto si mantiene continua e impegnativa. i passi duri sono ben chiodati, ma la spittatura è più lunga dello "standard" di Michelin. siamo usciti in cima e abbiamo fatto la cresta e la normale in discesa. noi abbiamo contato 15 tiri più la cresta in conserva. Con Tommy e Andrea

[visualizza gita completa]
La via è bellissima, la roccia eccezionale, la chiodatura bella ariosa, onestamente in 2 o 3 punti nn ci ha convinto, occorre aggiungerci uno spit.
La via è lunga e continua, l'ho trovata molto più "brutale" della vicina Bouquet des Amis, che dà più respiro e va più in placca.
Molte soste richiedono la sostituzione del cordone.
In realtà ci si può calare in doppia anche dopo quanto indicato, fino a dove si converge con il Vernet (11° tiro per noi).
Fatta in giornata, solo noi sulla Nasta.
Scesi dalla normale per il Colle della Forchetta.
Situazione neve all'attacco: non servono ramponi né picca, la via attacca nel punto più basso, dove il nevaio non ha pendenza.
Col Pol, un treno.
Foto e report:
dani-climb2.blogspot.it/2017/07/cima-di-nasta-m-3108-strapiombi-di-nasta.html


[visualizza gita completa con 4 foto]
Salita con Fiorenzo in giornata da Pinerolo,via molto bella,ambiente grandioso,meravigliosa la roccia dei primi 4 tiri! Abbiamo sistemato tutte le soste e aggiunto 10 spit sui tiri. Consiglio di portare qualche friend di diverse misure e un paio di kevlar per le clessidre. Ottima accoglienza al rifugio Remondino.

[visualizza gita completa]
Di nuovo sulla Nasta questa volta con Sergio. Bella linea anche questa, con un tiro nettamente più impegnativo rispetto al resto ma ben protetto. I vari tiri si possono integrare bene, qualche passaggio un po' lungo. In generale chiodatura lunga ma sicura dove necessario. Ottima roccia! No necessari ramponi, accesso si vede bene spit blu.
Giornata un po' ventosa ma solo noi su questa bella via.


[visualizza gita completa con 7 foto]
Fatta in giornata, attacco attorno alle 12 da nevaio ghiacciato (oggi utili i ramponi per un breve tratto), parete ancora in ombra, 2 cordate sui primi tiri di corda.
Per conto nostro una via molto bella e piuttosto impegnativa, con chiodatura spesso un po' lunga e non sempre facile da integrare, buone le soste.
Splendida giornata con un po’ di vento in quota, con Carlo e Laura che ci ha accompagnati fino al rifugio Remondino e attesi pazientemente alla macchina la sera (arrivati poco prima delle 22).
Alberto e Carlo



[visualizza gita completa]
via meritevole: sulle placche pochi spit, sulle fessure indispensabili i friends.
E' utile portarsi dei cordoni, 6-7, per cambiare quelli usurati alle soste e un paio di ramponi per raggiungere i primi spit (veve ancora molto alta e dura)

[visualizza gita completa]
Via stupenda in un ambiente spettacolare.

[visualizza gita completa]
terminale abbastanza aperta, discesa in doppia causa scarsa visibilità da nuvole basse.
Con Beppe che saluto

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: 6b+ :: 6a obbl ::
esposizione arrampicata: Ovest
quota base arrampicata (m): 2800
sviluppo arrampicata (m): 400
dislivello avvicinamento (m): 900

Ultime gite di arrampicata

21/01/19 - Sordo (Monte) Pilastro di Mu - f.gulliver
Salita la via dei diedri, roccia stupenda e ottima chiodatura a resinati, posto pacifico e al sole, ideale per le giornate fredde come oggi. Discesa comoda in doppia. Con Daisy.
20/01/19 - Meano (Denti di) Michelin Battù - sdf
Rapida seppur in una fredda giornata invernale concateniamo con Matteo la via lunga e la Michelin Battu. Discesa a piedi scendendo verso ll terzo salto. Raggiunto il colletto una traccia di sentiero c [...]
20/01/19 - Cordespino (Monte) Il Leone di Nemea - Manuel87
Interessante itinerario sportivo che parte dalla fascia basale delle bastionate di Tessari e sbuca sul crinale superiore del Cordespino attraverso un bel diedro estetico e longilineo.
20/01/19 - Coudrey (Monte) Sgrunt - pinin
Luogo solare (almeno in alto), con scorci panoramici sull’abitato di Albard di Bard (ma anche su Albard di Donnas) e sulle placche di arrampicata dei settori alti. Zona e placca sono quelle delle v [...]
20/01/19 - Coudrey (Monte) Bloody Mary - Mautoz
Fredda giornata ma microclima in parete piacevolmente mite.. Primo tiro: si sta ripulendo a dovere (dovevate vedere cosa c'era in apertura) Secondo tiro: attenzione ad un masso instabile (andrebbe d [...]
20/01/19 - Coudrey (Monte) Bloody Mary - one_giac
Se si pulirà dalla terra, non potrà che migliorare. Confermiamo le gradazioni, provato a disgaggiare la pietra nella fessura, ma non esce, secondo me si può caricare, comunque s dx c’è posto per [...]
19/01/19 - Perti (Rocca di) Simonetta - jackbonatti
Dal parcheggio salire la sterrata e svoltare a sx verso la falesia dei tre porcellini, proseguire verso la base della parete dove si trova l'attacco della via con evidente scritta. L3 e L7 le più be [...]