Saline (Cima delle) e Cima Pian Ballaur anello, da Pian Marchisio per il Colle delle Saline e il Colle del Pas

prima di salire sulle saline siamo saliti sul mongioie per la cresta N-NO: da pian marchisio siamo passatia gias gruppetti, poi, salendo verso sinistra, per dorsali e valloncelli, abbiamo raggiunto il colletto tra cima della brignola e il mongioie (2392 m); e quindi in cima per la cresta; dalla cima siamo scesi al passo delle saline passando per la cima est delle colme e cima di pian comune; poi per l'itinerario qui descritto;
se a qualcuno può interessare... il giro fatto in questo modo risulta di 25 km per 1700 m di disl
oggi sgammellato quasi tutto nella nebbia, vista a 360°... da un paletto all' altro

[visualizza gita completa]
Ottima escursione, tutto ben segnalato su buoni sentieri unico tratto dove prestare un po' di attenzione e tra la cima delle Saline e la pian ballaur in caso di nebbia (come oggi) a non perdere di vista gli ometti che indicano il percorso, gita Cai Savigliano 27 partecipanti tutti in cima e fatto l'anello.

[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: ok
Ritorno dopo diversi anni alle Saline con questo itinerario. Sul percorso non si incontra più neve. Magnifica fioritura di rododendri. Verso le 11,00 è arrivata la solita copertura nuvolosa che ha chiuso la vista verso sud (per questo ho messo solo 4 stelle).Ritorno per la stessa via di salita.
Con Anto e Cleo.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Strada libera e pulita
La strada per Pian Marchiso è in ottime condizioni mi riferisco ai brevi tratti di sterrato, il resto è asfalto, avendo fatto un giro differente rispetto alla relazione posso dire che nel tratto dopo il canalino delle Masche c'è ancora tanta neve mentre visto dal di fuori il canalino ne sembra privo. Salito alla Rocca del Pis dal versante sud poi sceso dal versante opposto che non lo raccomando, salti rocciosi ed erba olina oltre ad essere ripidissimo; poi ho proseguito sulla via superiore del canalino delle Masche fino alla cima delle Saline, il resto della gita proseguito come da relazione. Scendendo dal colle del Pas verso il lago Rataira ancora tanta neve ma poca sul sentiero.
Bellissimo giro ad anello tra prati fioriti con tanti colori, fantastica la fioritura dei rododendri, stupendi i laghi Rataira e Biecai .


[visualizza gita completa con 7 foto]
Ho fatto il giro in senso inverso ,salendo prima a Pian Ballaur e scendendo al Passo delle Saline.Sentieri ok ,non si incontra neve .
Gita di ricupero ,già un po' al limite ,ma quest'anno ci può stare .Avrei voluto salire il canalino delle Masche ,ma temendo di trovare ancora neve ed essendo da solo ,ho preferito fare il giro lungo ,sicuramente più tranquillo. La fioritura di rododendri è al top,purtroppo le mosche e le zanzare cominciano a infastidire ,nella parte più bassa del percorso.Oggi c'era anche la transumanza verso i Gias Gruppetti e Bellino.Giornata gradevole ,nonostante qualche nebbia al mattino ,ma comunque molto sole.Incontrato tre escursionisti al passo delle Saline ,e una francese in cima.


[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: strada molto migliorata fino alla porta del pian Marchisio, 5€ di pedaggio rimborsati al rifugio
saliti e scesi dal colle delle Saline. Partiti dopo un breve temporale e tornati al rifugio Mondovì con un poco di pioggia.
Ma in vetta, sole e nuvole, si stava benissimo. Tante stelle alpine sotto le Saline, non prendetele per favore. Dormito al Mondovì, sempre ben gestito e ottima cena. Grazie e Mario e alle sue graziose e gentili collaboratrici.
Con Carlo.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: 5 euro di pedaggio per arrivare in auto a Pian Marchisio
Giornata solare e ventosa. Gran panorama e belle fioriture

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: pulito ma meglio auto alte
Oltre al commento di everest, aggiungo che non abbiamo seguito l'itinerario come da relazione ma quello scialpinistico dal Passo delle Saline, raggiunto seguendo le indicazioni dal rif. De Giorgio e da li sul ripido pendio direttamente alla croce di vetta. Strano che non sia relazionato, mi sembra il percorso più normale. Quasi tutto su neve abbastanza portante anche in discesa. Usato ramponi per gli ultimi 100mt., specie in discesa.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: OK...MA CON AUTO ALTE
Partiti con altre intenzioni,progetto iniziale fallito per bufera di neve abbiamo ripiegato, quando e' uscito il sole, su questo bel giretto.
Neve non abbondante ,ma presente su buona parte del percorso,ambiente bellissimo.
Con Davide,Seba,Teddy e Franco

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Strada aperta fino a Pian Marchisio
Salito per il Colle del Pas ,sulla Cima Pian Ballaur ,ancora nevai dal lago Rataira in poi .Ritorno per lo stesso itinerario ,senza salire la Cima delle Saline .
Partito dal parcheggio di Piano Marchisio alle 7 e 30 ,con cielo sereno ,ma poi le nuvole sono salite dalla Val Tanaro verso le 10 ,per fortuna il vento le ha spazzate via .In discesa ho sfruttato il più possibile i nevai ,scendendo più agevolmente.Incontrato una ventina di escursionisti che salivano al Lago Biecai ,e parecchi gitanti della domenica che andavano al rifugio Mondovi.Parecchi animali sul percorso ,marmotte e camosci ,tra cui un cucciolo di pochi giorni.


[visualizza gita completa con 3 foto]
Canalino in ottime condizioni, roccia asciutta.
Avevo inserito un itinerario ad anello combinazione di altri già censiti, ma è stato cassato senza tanti complimenti, e chissene..., però in più così stravolgendomi il percorso (no comment, bisogna portare tanta tanta pazienza, appena possono ti prendono in castagna): il colle del pas l'ho visto solo da lontano. Anello effettuato: pian marchisa - rifugio havis de giorgio - canalino delle masche - punta havis de giorgio - punta maraquaia 2401m - cresta N-S c. pian ballaur - cima delle saline - p. delle saline - pian marchisa. Questo per doverosa cronaca. Ancorché possibili quote più elevate, la giornata era prevista (ed è stata) tale (splendida, direi perfetta) da giustificare il compimento di questo bell’anello in condizioni stabili di totale visibilità, senza gli stress che queste zone possono facilmente procurare in caso di nebbie. Risalita la Cima delle Saline transitando all’interno della grossa dolina che ne contraddistingue il pendio O, compiendo dapprima un lunghissimo diagonale discendente dalla quota 2576 del Ballaur, montagna di dimensioni imponenti, la più vasta anche se non la più elevata del gruppo. Discreto numero di gitanti qua e là, con Corsica sempre nitida all’orizzonte.


[visualizza gita completa]
L'intenzione era di salire per il canalino delle Masche ma, causa innevamento discontinuo, abbiamo optato per raggiungere la cima dal sentiero che sale al passo delle Saline. La nebbia fitta nel vallone delle Masche ci ha fatto desistere anche dal proseguire per chiudere l'anello. Siamo quindi ridiscesi per l'itinerario di salita senza rimpianti, visto il sole da questo versante.
Con Occi (grazie per avermi portata a scoprire un nuovo angolo meraviglioso!).
Bestiario di oggi molto scarso: solo due camosci.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: fino a Ponte Murato nessun problema oltre solo auto a fondo alto
Tratto ancora innevato poco sotto la cima delle Saline che rende consigliabile l'uso dei ramponi
Ringrazio il custode del rifugio Havis de Giorgio per la cortesia e l'OTTIMA CUCINA !!!!!


[visualizza gita completa con 3 foto]
anello al contrario:punta h.de giorgio-rocche biecai-rocca maraquaià-cima pian ballaur-cima d. saline-passo delle saline. bella giornata con nuvoloni alti. gran ambiente.altra gente nella conca delle masche.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 05/08/17 - paoloeffe
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Nord
    quota partenza (m): 1624
    quota vetta/quota massima (m): 2613
    dislivello salita totale (m): 1100

    Ultime gite di escursionismo

    19/02/20 - Calcante (Uja di) da Fubina per la Mulattiera della forestale - otaner
    escursione effettuata nuovamente dopo diversi anni. Il percorso da Fubina è sempre ben tenuto con sentiero in buone condizioni. Dalla punta non è possibile fare l'anello perchè dal lato nord ci sono ancora diversi accumuli di ghiaccio
    19/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - rolly52
    Confermo l’ottima valutazione di questa gita, tutta su sentieri piacevoli e ben tracciati.Peccato per il momentaneo annuvolamento appena giunti in vetta. Lunghetta nel complesso ma poco faticosa.
    19/02/20 - Santa Cristina (Monte) da Bracchiello per el Senté dla Scalinà - parinott
    Diversi alberi caduti sul sentiero 261, il Cai di Lanzo ha previsto a Marzo l'intervento di pulizia, comunque ben segnalato da bolli B/R. e cartelli ai bivi. Molto meglio dai Monti di Voragno a S.Cristina.
    19/02/20 - Croce dell'Ubacco (Monte) da Moiola - klaus58
    Fatto il solito giretto mattutino salendo per la strada asfaltata, prima il monte Croce dell'Ubacco, poi punta Il Bric e il boscoso Saret Alto, scendendo dai tetti Masuè per il tracciato MBK con un s [...]
    18/02/20 - Frassati (Poggio), da Graglia per il Tracciolino e traversata a Oropa - brunello 56
    Gran gitona, all’arrivo ad Oropa erano 30 km con un 1500 m di dislivello, con 8h abbondanti di cammino. Ma ne valeva la pena. Non conoscevo il Tracciolino e volevo percorrerlo, anche sapendo che sa [...]
    18/02/20 - Artondù (Cima) da Tetti Gallina per il Bric della Ciarma, anello per Meschie - lonely_troll
    Una passeggiata alle pendici della Besimauda con salita per un percorso dimenticato e attualmente riportato solo da OpenStreetMap. Pochi brevi tratti di neve dura ma non scivolosa che non danno fastidio.
    16/02/20 - Corte Lorenzo (Cima) da Bracchio - chit.scarson
    Le poche chiazzette di neve residua dove non batte il sole i cresta non infastidiscono. Tutto il catename è in ordine.