Ramiere (Punta) dalla Valle Argentera per il Canalone NE

neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Come scritto da Giorgio, portage di un' ora, con imbocco del sentiero sui 1900 mt. poco evidente (piccolo ometto poco sopra la carrareccia e qualche bandella bianco-rossa nel lariceto). Calzati gli sci oltre i 2300 si percorre una serie di valloncelli molto belli, sino ad arrivare alla conca glaciale sotto la parete nera della cima, e di qui si risale il largo canalone nord est (attenzione alle possibili cornici in alto sulla destra). Dal colletto breve tratto a sud su misto (oggi un pò di ghiaccio sulle roccette), poi tratto finale ripidino (utili i ramponi). Panorama stupendo dalla cima, diverse persone in salita dalla normale, alcune in traversata.
Pala a sud iniziale con neve dura ma liscia e con buon grip, dal colletto in giù firn stupendo, sino alle ultime lingue su neve ormai estiva ma mai troppo irregolare.
Con Mattia e Giorgio, personalmente una delle più belle gite della stagione, per ambiente (compreso l'avvicinamento) e qualità della neve.

Nei bellissimi valloncelli a metà salita
Verso la conca glaciale
Il breve tratto su roccette dopo il colletto
Panorama dalla cima
Zoomata a sud
Sul pendio a sud, poco sotto la cima
Mattia sul lato francese
Grande ambiente
Neve da favola
Giorgio sulla moquette

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: si arriva alla sbarra poco sopra il park Montenero
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
In salita si portano gli sci per quasi un ora lungo un sentiero che sale ripido nel bosco e presenta qualche tratto piuttosto selvaggio. Stamane rigelo potente (-1° / -2° nel fondovalle) quindi giornata ideale per salire un nord est che prende sole sin dalle prime ore del mattino. In basso neve tipica della tarda primavera, poi superato il colletto di quota 2700 la neve diventa liscia che di più non si può!
Da quota 3200 in cima con ramponi, oggi anche qualche tratto con ghiaccio da fare attenzione.
Discesa in ski dalla vetta ore 10,45 anche se per arrivare al colletto bisogna toglierli per un breve tratto. Gran sciata oggi fin dove c'è neve...con un toglie e metti in basso quota 2300.
Itinerario non particolarmente difficile ma che si svolge in un vallone appartato e selvaggio che da solo vale il viaggio!
Scesi nel fondovalle ottima merenda e umanità varia che ha preso d'assalto tutto la valle!!
Con Alberto e Mattia!

[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: Bagnata
neve (parte inferiore gita) :: Bagnata
note su accesso stradale :: strada libera fino al park (montenero)prima del ponte x alpe plane
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
x prendere questo itinerario ,dopo il bivio x alpe plane, proseguire sulla strada a dx salendo x 1 km circa ( masso con scritto in giallo laghi- sulla strada). Di li si svolta a 90° rispetto alla strada un sentiero a dx su tratto di pendio - valanga (bolli rossi e strisce di nastro lavori in corso )si inerpica con direzione sud. ovest e dopo il primo tratto un po da ricercare verso i 2100 migliora fino a diventare evidente, e nel mentre si esce dal bosco si arriva ai primi pendii a 2300 m(ovviamente tutto questo lo scrivo xche l'abbiam fatto scendendo!)(noi abbiamo ravanato un po più avanti x poi scoprire il sentiero in alto), ce la prima neve da cui calzati gli sci , ci si porta ad un primo colletto dove poi si apre il vallone superiore che conduce al colle finale (unici 200m un po più dritti-guardare sopra le teste le cornici possibili della cresta finale che conduce in cima ). (la descrizione del libro di Aruga sicuramente dice di fare ancora piu strada sotto x prendere l'itinerario - fermo restando che quando si e sotto non si capisce bene dove imboccare senza ravanare!)- ultimo tratto di cresta sci spalla , tracciatura su neve profonda sul sotto cresta , (15-30'dal colletto), in cima (assembramenti)molti dalla normale, noi 8 dall'altro versante, meteo letto tra le righe e azzeccato il posto bello ed in tempo x la gita (la famosa finestra)bravi tutti, lavoro di squadra.Un caloroso saluto a Dino socio emerito di salite importanti che piacere vedersi x cime.calzati sci dalla cima siam scesi bene fin al colletto con un po di garbo x qualche pietra affiorante, poi giù dritti nel bellissimo vallone su praticamente tutta neve polentosa sciabile con un po di attenzione e calma x non devastarsi.(3.30'- 4 h di salita compreso il portage di 50') (1h discesa). Poi super buffe a distanza dai bicchieri e le bottiglie|||, giornatona e saluti.

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: buono. Fino a quota 1900 circa con utilitaria, oltre meglio macchina più alta.
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti con auto utilitaria poco oltre al ponte bivio per Planes, quota 1900 circa (strada in ottime condizioni).
Proseguito a piedi sulla carrozzabile per circa 1200 metri, poi girato a destra sul versante di salita.
Calzato gli sci a quota 2400 metri.
Arrivati al colle sulla cresta est della Ramiere quota 3000 circa, calzati ramponi fino in cima, neve non portante.
Discesa con gli sci dalla cima seguendo il percorso di salita.
N.B.: da quota 2700 in su prestare attenzione neve non assestata.


Ambiente solitario, nessuno in vista.
Bella gita peccato che il tempo non ha tenuto. Nebbia , neve e pioggerella al ritorno.
Avvistato parecchi animali: camosci, marmotte e un gipeto.
Grazie al mio socio Carlo.


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
note su accesso stradale :: si arriva oco prima di Argentiera
attrezzatura :: scialpinistica
Portage lungo la strada e poi sino a quota 2300 su terreno impervio e senza alcuna traccia di sentiero.
Oggi, purtroppo la bufera ed il temporale in arrivo ci hanno fermati poco sotto il colletto q.3150 m lasciandoci intravedere la cima solo un attimo ..peccato.
Gran discesa comunque sino alle ultime balze a q. 2300 circa ad un anno esatto dalla nord. Con Mark e il grande Enri


[visualizza gita completa con 13 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Ponte località Montenero ( mt 1930).
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Percorso molto interessante, diretto, in un bellissimo vallone dalle pendenze sostenute, con alcuni tratti ripidi: attualmente si tolgono gli sci per poche decine di metri all'inizio del bosco e si risale a piedi per circa 50 metri il pendio canale che porta all'intaglio sulla cresta sud (mt.3150).I pendii finali sotto la cima sono in buone condizioni, con neve trasformata.
In discesa neve generalmente buona, ancora bella farina sui pendii in ombra, qualche breve tratto di crosta e qualche rischio di pietre affioranti.Si arriva sci ai piedi all'auto.
Solo noi nel vallone, traccia da fare, non troppo faticosa.
Non sono necessari ramponi e coltelli.
Tempo spaziale, panorama grandioso,gita consigliabile.
Con Franco, Alberto,Andrea, Luciano, Alessandro e Guido che, arrivato dal colle della Ramiere, è sceso con noi nel vallone.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
note su accesso stradale :: lasciata l'auto a quota 2000
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
7 gradi al sestriere alle 6.....L'imbocco e' ai 2100,qualche metro prima del ponte, al fianco di un torrentino; si prosegue poi sulla massima pendenza sino ai 2400, dove la neve diventa continua. Si sale senza problemi sino al canale sotto il colle. La pendenza e il tipo di neve consigliano di risalirlo a piedi. Breve passaggio delicato per proseguire poi sino alla cima senza difficolta', anche sci ai piedi. Discesa su neve cotta ma davvero ben sciabile sino ai 2400. Ultime lingue di neve sino ai 2300.
Con i grandi Beppe e Franco che ne hanno e vanno sempre piu' forte e piu' in alto.....Forte vento sul versante finale. Discesa divertente e gran bella giornata. Buon innevamento in zona Queyron, Barifreddo.

Altre foto e particolari a breve su
_colangelo


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
note su accesso stradale :: Con 4x4 fino a 1950 mt
attrezzatura :: scialpinistica
Le chiazze di neve fresca già al pont terrible facevano ben sperare... Saliti col fuoristrada a fatica fino a q 1950 su 20 cm di neve fresca. Ambiente sempre superbo.arrivati fino a metà dell'ultimo canale prima del colletto (q 3120) abbiamo fatto retro front, circa 60 cm di neve fresca con diverse gonfie non ispiravano molto... provato sotto le roccette con ramponi ma impossibile procedere, si sprofondava oltre la vita!! discesa molto bella nella parte alta con neve quasi farinosa poi via via più pesante ma sempre ben sciabile. oggi sci ai piedi alla macchina. 9 gradi all'alpe planes alle 12,30.
ottime condizioni in tutta la zona
Saluti ai compagni di gita peo e dario e agli amici incontrati sulla stradina che andavano al gran queyron.



[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: SI LASCIA LA MACCHINA 500 MT PRIMA DEL PONTE X SLAVINE
quota neve m :: 2400
Portato gli sci x un'ora, unica nota negativa... poi sopra ambiente magnifico con fondo duro e 3/4 cm di fresca caduta ieri. sci ai piedi fino al colletto a quota 3200 poi con i ramponi fino in cima. Panormama stupendo dalla vetta. Discesa verso le 11,30 goduriosa salvo qualche tratto di neve pesante sui versanti molto esposti. Poi nuovamente un'ora di camminata... La stella che manca è solo x questo motivo. Con Aldo e Maurizio, ottima compagnia

[visualizza gita completa con 1 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
L'accesso ai pianori superiori è complicato, ma una volta superata la balza rocciosa l'ambiente in cui ci si ritrova è magnifico, e la salita risulta poi completamente evidente. Purtroppo la qualità e quantità di neve è piuttosto scarsa, e il tempo e la fatica che occorrono per portare gli sci a spalle non giustificano più questa pur bella e interessante gita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): ...tipo di neve ...
Condizioni all' incirca come la relazione precedente.
Seguendo le lingue di neve (di accumulo, ben portante) in direzione del paese di argentera si scende ancora più in basso fino ad agganciare il sentiero estivo, più comodo da scendere, fino alla carrozzabile. Con Sergio.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Abbiamo risalito la valle Argentiera fino a quota 2050 in auto, operando piccoli interventi di taglio slavine e rimozione alberi!!!! Partiti a piedi alle 07.10, sci a spalle sino a quota 2450 circa. In vetta alle 11.04 seguendo la cresta a piedi dal colletto a quota 3200 circa, ma si può, con qualche discontinuità arrivare in punta con gli sci.
Inizio discesa dal colletto alle 12.08. Scesi spettacolarmente su neve morbida ma ottima nonostante l'ora (grazie anche alla giornata fredda).e comunque con continuità fino a quota 2260 (quota variabile di giorno in giorno).
Nota: interruzione da valanga sulla strada prima di Troncea, comunque aggirabile.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: in canalone
difficoltà: BSA :: F :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 1837
quota vetta/quota massima (m): 3303
dislivello totale (m): 1466

Ultime gite di sci alpinismo

27/05/20 - Sommeiller (Punta) da Rochemolles per il Passo dei Fourneaux Settentrionale - mv56
Ottima giornata nonostante la nebbia iniziale che ci ha un po' demoralizzato, ma poi l'alternanza con momenti di sereno ci ha nuovamente motivati. La neve ha tenuto abbastanza per tutta la mattina e d [...]
26/05/20 - Sommeiller (Punta) Canale Sud-Ovest - giorgiobi
Saliti dalla via classica, conviene portare gli sci fino al Pian dei Morti seguendo prima la strada e poi il comodo sentiero. Discesa ore 11,30 su neve davvero perfetta fino al Pian dei Frati, poi, do [...]
26/05/20 - Albaron (Sella dell') da Pian della Mussa - griso
Oggi condizioni eccellenti grazie alla bella giornata e allo z.t. a 3500 m. Partiti alle 5,50 con 8°C. Buon rigelo e progressione veloce. Utili i rampant unicamente nel breve traverso poco sotto Pi [...]
26/05/20 - Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane - andrealp
Facendo il sentiero estivo si portano gli sci per poco più di mezz'ora e circa 300 metri di dislivello ma si evita di tribolare sui residui nevai che fiancheggiano il torrente. Rampant necessari per [...]
26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - mowgli
Come scritto da chi mi ha preceduto il portage è di 400m e su una gita di 1700m D+ è assolutamente accettabile. Oggi il rigelo è stato giusto senza creare il verglass che sicuramente domenica era [...]
26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - puli88
Portage fino al Pian dei morti come domenica (400 m dsl circa). Due gava e buta poi neve continua. Neve dura ben rigelata, buon grip, non necessari coltelli. Sul ghiacciaio neve gelata (strascichi di [...]
25/05/20 - Roudel (Cima) dalla Valle Argentera per la Valle Lunga - billcros
Oggi super gita in posto veramente isolato e lungo, ma bei ambienti, già parecchi togli e metti nella parte iniziale , il torrente brontola bene , poi quando il vallone si apre migliora fin ad essere [...]