Autaret (Testa dell', Cime Centrale e Ovest) Couloir Nord

Arrivando dalla Liguria sono sono in realtà salito dalla Valle della Tinée. Dal villaggio di Douans si sale al passo di Collalunga, si scende lungo il vallone di Collalunga e si arriva all'attacco del canale. Panorami magnifici stile Ubaye ma un po' lunga; D+ di 1800 metri, circa 20km. di percorso per poco meno di 7 ore. Neve sul alto francese poco sotto il passo di Collalunga. Rigelo perfetto. Placca a vento a fine canale. Grazie per le tracce nel canale anche se ormai sono quasi sparite. Visto tre scialpinisti scendere dalla cima di Collalunga.
Parte inferiore del canale

[visualizza gita completa con 1 foto]
Avvicinamento con sci su neve portante, rimasta tale grazie alla copertura totale del cielo, (meteo 3b c'e l'ha fatta a ciccare le previsioni ancora una volta) che ha tenuto il sole a bada dal fare disastri. Pazienza per le immagini sbiadite del paesaggio circostante, ma la fatica almeno quella una volta tanto a livelli accettabili. Buon grip nel couloir, grazie al buon rigelo che non consentiva di far entrare lo scarpone ramponato altro che la punta. Scelto la variante di discesa per la cresta est al Colle della Guercia, in alternativa alla normale che porta al passo di Collalunga. Una sezione di cresta dentellata ed esposta, evitata con perdita di dislivello di un 100inaio di mt sul lato sud (francese). Poi ripreso il filo, con breve inversione raggiunta la cima est senza alcuna difficolta'. La discesa al colle del restante tratto di cresta larga ma ripida, altro non richiede che un minimo di attenzione. Calzati gli sci al colle. Bella discesa su neve trasformata all'interno del vallone della Guercia, a chiudere l'anello alto all'altezza del lago di San Bernolfo. Poco a valle del rfugio oltre i Colletto del Laus la neve lascia il posto alla strada pulita.quindi inevitabilmente si spalla l'ultima mezz'ora che resta per portare la gita a totale compimento.
Molti ski-alp oggi in zona, tutti diretti verso le classiche della zona. Solo noi nel couloir.
Con Emma che oggi ha portato le racchette solo a prendere aria.


[visualizza gita completa con 10 foto]
Ghiaccio nei primi metri in discesa sulla strada per il rifugio. Neve ben rigelata e portante dal lago. Il canale inferiore non si vede subito salendo, occorre proseguire nel vallone. E' consigliabile percorrere anche questa parte inferiore perchè è forse quella alpinisticamente più interessante, e perchè altrimenti "si gode solo a metà"... Noi siamo usciti tutto a sx, sulla spalla dove arriva il canale NE, a poche decine di metri dalla vetta. Discesa dalla normale con i ramponi fin sotto il colle su neve già un po' smollata, poi grandi scivolate nel vallone con le ciaspole.

[visualizza gita completa con 3 foto]
Malgrado i 6 gradi alla partenza siamo arrivati all'attacco del canale su neve portante. In punta di ramponi per quasi tutto il canale; discesa su neve portante sino al colletto , poi ciaspole sino al lago. Gita sociale cai imperia. Ottimo il trattamento che ci ha riservato il gestore del rifugio
Con Giuliana,Giovanni,Pietro,Moreno,Otto,il presidente e gli skialp Franco, Beppe, Piero, Gianni


[visualizza gita completa]
Bel canale, neve portante dal rifugio sino in vetta . Ottimo rigelo ch ci ha fatto salire quasi tutto il canale in punta di ramponi e fatto giungere al rifugio senza usare le ciaspole.

con Giovanni , Giuliana, e l'inossidabile Pier.
Un ringraziamento al gestore del rif Laus per la cortesia e l'ottima cena.


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: AD- :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1650
quota vetta (m): 2763
dislivello complessivo (m): 1200

Ultime gite di alpinismo

11/12/18 - Marguareis (Punta) Rose - Enrico sasso
09/12/18 - Pizzocolo (Monte) Cresta SE - irui70
Visto che il grande buferone ancora in atto sulle creste delle Alpi non molla, punto con i soci ancora nella zona Lago di Garda. Ritorno volentieri dopo 10 anni al M.Pizzocolo questa volta salendo dal [...]
09/12/18 - Zuccone dei Campelli Canalone dei Camosci - Samu83
Canale tracciato e quindi facile progressione. Cresta abbastanza spelacchiata e catene completamente libere. Dopo lo Zuccone proseguito in cresta fino al Pesciola, catene x scendere la paretina scoper [...]
09/12/18 - San Pietro ai Monti (Abbazia) Via dei Daini e anello per il Monte Ravinet - flavytiny
Meteo bello temperatura gradevole caldo .Condivido la descrizione di lo 65 .Visto le condizioni neve e meteo di forte vento in montagna x non fare troppa lotta con l'alpe .Fatto questo simpatico giro [...]
09/12/18 - San Pietro ai Monti (Abbazia) Via dei Daini e anello per il Monte Ravinet - lo65
Ritorno alla sempre bella via dei Daini e trovata la traccia più pulita;un plauso a chi ha riposizionato gli ometti;laddove in certi brevi tratti mancano,la colpa è del terreno scosceso e del passag [...]
08/12/18 - Caramia (Denti della) da Vasario - giuliof
L'ostinazione e la voglia di ambienti selvatici mi porta almeno una volta all'anno a cercarmi qualche rogna su questi dimenticati rilievi dove scopro che un gruppo di scalatori negli anni '80 abbozzar [...]
08/12/18 - Mongioie (Monte) Parete NE - Canale dx, Comino-Garelli - Mi.To.
Avvicinamento senza neve fino a pian dell'olio, vento fortissimo al bocchino dell'aiseo, neve dura fino all attacco.in parete condizioni strepitose, neve dura e ghiaccio colato a tratti, la grossa cor [...]