Valle Argentera Boucher (Cascata del)

condizioni ghiaccio :: Discrete
tipo ghiaccio :: crosta di rigelo sulla prima metà del primo tiro, plastico e bagnato sulla seconda metà del secondo tiro
note su accesso stradale :: Strada della Valle Argentera chiusa. Si parcheggia sulla strada che da Sauze di Cesana porta al Sestriere
Circa 2h dalla macchina alla base della cascata. Circa 40 min per il canale/conoide.
Super traccia a fondo valle, tracce confuse (seppure molte) sul canale/conoide di accesso.
Primo tiro salito al centro della cascata, con sosta nella "nicchia": con tre spit collegati da cordini vari, sotto lo strapiombo al centro della colata. Abbiamo stretto con chiave 2 dei 3 dadi, che erano movibili a mano.
Se si sale la linea sx della colata, sosta con 2 spit (e anello di calata) collegati da cordone.
Salendo al centro della colata nella prima parte c'è molta crosta di rigelo. Quando il tiro si raddrizza, ghiaccio migliore e molto lavorato (molti agganci). 55 m dalla base alla sosta con 3 spit.
Secondo tiro che abbiamo iniziato uscendo a sx dalla "nicchia", per poi proseguire su un tratto verticale molto lavorato. Poi la pendenza si abbatte e abbiamo proseguito in una sorta di "diedrino" con ghiaccio plastico molto bagnato.
Sosta su doppia abalakov, posta alla stessa altezza e 5 m a dx della sosta a chiodi con cordoni piuttosto marci (ciao Gianluca!). 50 m dalla sosta a 3 spit.
Scesi in 2 calate: dalla sosta su abalakov alla sosta a 2 spit che si trova sulle rocce alla sx della colata (55m, occhio a prendere quella più recente, che si trova sotto uno strapiombino, non quella più vecchia che si trova qualche metro sopra), seconda calata direttamente agli zaini (45-50 m).
Oggi almeno 6 cordate sulla cascata: affollamento gestibile su primo tiro, considerando che sono possibili più linee di salita e 2 soste distanziate tra loro; un po' meno sul secondo tiro, dove tutti finivano nel punto in cui c'è la doppia abalakov.

Bella giornata con Pier. Per fortuna siamo partiti presto ed abbiamo attaccato per primi (in parallelo ad un'altra cordata).



[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: Tendre
Toutes les longueurs sont ok

[visualizza gita completa]
Cascata ancora ottimamente formata, fatta con due tiri: il primo, 55 m, per arrivare alla sosta con tre spit e cordoni vari, il secondo di 60 m per arrivare all'abalakov . Aggiunto un secondo abalakov a quello già presente alla fine del secondo tiro, ora lavorano in due.

[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: buono
tipo ghiaccio :: vario
Non si puo andare nella valle con la macchina, 2 ore di avvicinamento fino all'attacco.
L'obbiettivo era Coboldo Caustico, ma c'era gia una cordata dentro allora abbiamo cambiato collata
Siamo salita a sx della collata.
S1 su spit con annello di calata, S2 su ghiaccio un po sotto un altra sosta su roccia, S3 su Abalakov, da li 2 callate per ritornare ai zaini.
Valle bellissima, vistro altre bellissime collate molto interessante, valle la pena farci un giro, avvicinamento lungo, almneo 1 ora a qualunque base di un canale che porta ad una cascata.
Grazie a Olivier R. per avrt irato la cascata, avevo necessita di riposare.
Grazie a Mathieu P. per avrer condiviso l'avventura e aver concluso la salita nonostante il pezzo di giaccio preso sulla nuca.

Spero tornare in questa valle.

Grazie ad Ice-Fall-Alpineo per l'ottima organizzazione:
-fall.com/cascade-de-glace



[visualizza gita completa con 4 foto]
condizioni ghiaccio :: ghiaccio in alcuni tratti duro e spaccoso
Condizioni buone; ghiaccio in alcuni tratti duro e spaccoso , a volte abbastanza lavorato. 1a sosta nel grottino e 2a sosta su abalakov; discesa con 2 doppie. Oltre a noi (Luca e Pino) solo una cordata di francesi. Giornata spaziale.

[visualizza gita completa con 8 foto]
condizioni ghiaccio :: Ok
tipo ghiaccio :: Duro spaccoso
Cascata formata e ben chiodabile. sulla parte destra del primo tiro scorreva acqua, sulla sinistra crostoni da rigelo, quindi siamo saliti al centro. Stupendo il primo tiro, molto bella la partenza del secondo.
In calata si trova una sosta sulla roccia a sx faccia a monte. Non usare la prima che é appesa in mezzo al nulla (Come abbiamo fatto noi), pochissimi metri sotto ce né una nascosta sotto lo strapiombino (nuova e comoda)

Con il mitico Pino e drappello GAMS


[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: duro
tipo ghiaccio :: spaccoso
note su accesso stradale :: stradina dell'argentera innevata
quota neve m :: 1400
Cascata formata, due linee salibili al primo lungo tiro, giornata fredda, mai sopra lo zero. Ghiaccio duro e a tratti spaccoso con un brutto colpo di assestamento a metà muro. Comunque sempre ben proteggibile e ben scalabile.
Con met alla sua prima vera cascata.


[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: buone
tipo ghiaccio :: crostoso/spaccoso
note su accesso stradale :: ok. fino allo slargo per parcheggiare, prima di scendere a pont terrible.
Definita da Gc. Grassi "una delle meraviglie delle valli Piemontesi" mantiene inalterato il proprio fascino. Anche se meno prosperosa delle annate migliori risulta in buone condizioni e ben chiodabile. Ok la sosta nel grottino al centro della cascata (50 m.), in uscita comoda Abalakov sulla destra (55 m.)

Oggi parecchie cordate in valle. Io con il socio Jonel, bella giornata, allenante e di soddisfazione.



[visualizza gita completa con 2 foto]
Colata molto imponente, sicuramente non al top della forma, ma comunque con ghiaccio a sufficienza per divertirsi... due tironi lunghi con S1 su spit nella nicchia e s2 su abalakov...
Oggi tre cordate qui, diverse invece su Coboldo e una su Very Nice.
Con Nico

[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: Bonne glace, tendre
Les deux grandes longueurs sont ok.

[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: Ottimo zero acqua
tipo ghiaccio :: Compatto qualche placca rigeli
note su accesso stradale :: Lascia l'auto sulla statale prima di scendere a Pont terribile
Avvicinamento ottimo poca neve e sufficiente a coprire il ghiaccio sulla strada. Conoide lungo e ripido ma neve compatta zero sprofondamento. Metti i ramponi appena inizia il ripido.cascata bella bella ambiente accattivante. Ghiaccio enorme spesso bello. Prima sosta con 3 spit nuovi nella nicchia di destra a 55 metri da terra. Poi si esce sulla sinistra con qualche metro verticale ma lavorato. Seconda sosta a 50 metri con 3 vecchi chiodi e cordoni un po' marciotti (ciao Fabio...). Da qui ci si cala (metti un chiodo da ghiaccio per contro assicurare poi il secondo lo leva prima di calarsi) e si ritorna alla nicchia. Doppie veloci e comode.
Andate a fare questa che GC GRASSI definiva una meraviglia delle valli piemontesi. Quando nevichera' sarà poi impraticabile.
Con Diego diebra


[visualizza gita completa con 4 foto]
condizioni ghiaccio :: Ghiaccio abbondante
tipo ghiaccio :: A tratti vetroso e a tratti secco, nella parte mediana e finale poroso.
note su accesso stradale :: Sgombere da neve
quota neve m :: 1500
Cascata che ha risentito molto della variabilità del tempo, dei repentini sbalzi caldo e freddo. Progressione da farsi con cautela e delicato. Nella parte più verticale a destra la prima parte del muro è assai sottile. Dall'ultima sosta su roccia si riesce a prendere la prima sosta a fix nella nicchia solo a fine corde: ATTENZIONE!!! Conviene fermarsi su buona abalakov poco sopra.
Un caro saluto ai due Piemontesi incontrati, molto simpatici e gentili. Grazie per il thè rinforzato allo Stoh, assai gradevole, la giusta carica prima di partire :-)
In giornata da casa è una bella sfacchinata!
Giornata stupenda sempre in ottima compagnia ;-)


[visualizza gita completa con 2 foto]
condizioni ghiaccio :: buone
tipo ghiaccio :: secco con crosta da rigelo
note su accesso stradale :: strade ok.
il Cascatone del Boucher è ben formato e offre soddisfazione nella scalata; il ghiaccio di questo periodo secco e molto duro con crosta da rigelo rende la scalata e la chiodatura (seppur sicura) un po più impegnativa. Ottima la 1^ sosta a spit nel grottino centrale, mentre la 2^ a spit è a 60/63 mt. (occhio alle corde)!!

Oggi con l'amico Radu, gita di soddisfazione. Un cordiale saluto alla cordata Gulliveriana delle "Puzzole".




[visualizza gita completa con 3 foto]
condizioni ghiaccio :: discrete, abbondante
tipo ghiaccio :: con crosta, spaccoso
note su accesso stradale :: ok con car park sulla statale
Oggi di nuovo in Val Argentera, -7-8° tutta la giornata. Avvicinamento ottimo. La cascata si presenta in gran forma con ghiaccio abbondante, ma il freddo degli ultimi giorni ha creato una bella crosta e ghiaccio cristallo...
Abbiamo diviso il primo tiro - cosi c'è lo siamo goduti tutti e due: la prima parte molto spaccoso, la seconda migliora un poco. Dopo il grottino, un lungo tiro più facile...ma le corde da 60 non arrivano fino alla sosta al centro della cascata, dunque conviene spezzare pure questo.
Prima doppia (dalla sosta al centro cascata dove qualcuno ha lasciato un bel moschettone a ghiera nuovo) arriva al pelo alla sosta del grottino, perciò conviene fare i nodi al fondo delle corde.
Stranamente, oltre noi, solo un'altra cordata oggi (le mitiche "Puzzole" che saluto - compagnia molto gradevole). Con il grande Alf; gran bella cascata e giornata perfetta.


[visualizza gita completa con 6 foto]
condizioni ghiaccio :: buone
tipo ghiaccio :: da duro a granita
rifatta dopo un po di anni con un po più di esperienza, bel ambiente compreso il canale di avvicinamento. Salita in due tiri, primo fatto a destra sul muro con un po di metri dritti su cemento e ghiaccetto, traverso a sinistra a prendere la sosta centrale. secondo salita a sinistra su sorbetto, decisamente più facile. Con Enrica bella e piacevole giornata

[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: ottime
tipo ghiaccio :: da plastico a spaccoso
note su accesso stradale :: libero
quota neve m :: 1800
Casacata molto ben formata, nonostante la giornata calda resta sempre in ombra e sottozero, salita in 4 tiri da circa 30m l'uno, primo sosta su ghiaccio, poi a spit; ultimo tiro ghiaccio brutto, tante croste di rigelo all'inizio del tiro e uscita su neve mista granita, comunque sempre ben proteggibile e scalabile.
Discesa con 3 doppie sulle soste di salita che ci han costretto a fare la seconda calata in traverso, se si scende dritto ci sono le vecchie soste sulla sinistra ma son da verificare.
Giornata stupenda, temperature perfette e compagnia ottima. Con Richi e Dario.


[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: duro inizialmente, poi plastico
tipo ghiaccio :: generalmente umido e plastico
note su accesso stradale :: parcheggio su statale (discesa a Pont Terrible è ghiaccio vivo)
Parcheggio su statale, in quanto la stradina per scendere a Pont Terrible è in ghiaccio vivo.
Noi abbiamo preferito un avvicinamento in sci. La strada sterrata di fondovalle è battuta e si sale bene. Poi gli sci fanno comodo nella risalita del largo conoide di accesso al canale della cascata.
La cascata è ben fornita. Il ghiaccio è duro e spaccoso nei primi 20 metri, per il resto è ottimo e plastico, scalata divertente e ottime protezioni.
Segnalo la presenza di tre ottime soste a spit recenti: la prima, a 45-50 metri dal suolo, in una nicchia a destra del colonnino che si forma nel ramo a sinistra della cascata (3 spit + cordino); la seconda, a 25-30 metri, sulla sinistra; la terza, su un masso, poco dopo una sosta a chiodi.
Discesa in doppia possibile con due doppie, ma attenzione, la prima calata da S3 a S1 fa 62 metri, la si raggiunge solo con l'allungamento delle corde. In caso di corde un po' corte, conviene fare tre calate.
Poi abbiamo concatenato con il Mignon Couloir, che parte 50 metri a destra. Il primo tiro è di 50 metri e comprende una bellissima goulottina. Sosta a chiodi molto anziano all'uscita sulla sinistra, meglio fare sosta su ghiaccio. Poi abbiamo continuato nel canale nevoso-ghiacciato (55 metri, sosta su ottimo ghiaccio secco sotto al masso). Poi la relazione parla di un passaggio sotto al masso incastrato; purtroppo, questo passaggio è otturato. Si potrebbe forse passare dalle rocce compatte alla destra, ma ci è parso molto delicato. Quindi, discesa in doppia su due abalakof senza usare cordini. Quindi, consiglio di salire il primo tiro, e portarsi qualche chiodino per riattrezzare la sosta a chiodi, o calarsi su ghiaccio all'uscita.
Discesa prima a piedi, poi con gli sci con neve crostosa e immonda. Poi rapida discesa sulla stradina.
Con Andre, che scia con gli scarponi da alpinismo, e riprende confidenza con le picche.


[visualizza gita completa con 5 foto]
condizioni ghiaccio :: Tendre
note su accesso stradale :: Sec
Bonne conditions de glace
Un peu de neige sur les parties moins raides
Couvert / froid / humide (-7 toute la journée au pied de la cascade).
Approche à ski depuis pont Terrible.
Attention aux avalanches si il neige plus

[visualizza gita completa con 4 foto]
tipo ghiaccio :: Spaccoso, con molte croste
note su accesso stradale :: Macchina a pont terrible
quota neve m :: 1500
Ghiaccio duro, vetroso e spaccoso ma comunque generoso.
Con Simo e Diego, bella uscita


[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: Buone
tipo ghiaccio :: Spaccoso
A questo giro eravamo solo noi ed una cordata francese su questa bella colata. Molto freddo oggi, croste da rigelo sparse qua e là e tratti di ghiaccio molto duro. Cascata comunque in buone condizioni. Occhio al moschettone di calata della sosta di uscita, andrebbe sostituito con un maillon rapide (l'avrei fatto ma ero senza materiale da abbandono).
Con Fede e Diego.


[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: Sufficienti
tipo ghiaccio :: Vario
note su accesso stradale :: Discreto, ghiaccio prima del parcheggio
Accesso:
Dal parcheggio alla rampa di accesso della cascata, abbiamo optato per gli sci i quali hanno permesso un facile e veloce rientro. Il "sentiero" è alquanto ghiacciato e al rientro bisogna fare abbastanza attenzione.
A causa della mancanza di fondo e di neve portante, la rampa di accesso alla cascata è abbastanza un'agonia perché ad ogni passo si spofonda o si scivola abbondantemente. Lievi segni di passaggio rimasti ma abbiamo dovuto battere parecchio traccia.

Cascata:
L1 (55 mt - 85°/70°) Abbiamo optato per una linea diretta restando sul centro destro (orografico) della cascata, con ghiaccio leggermente più verticale e molto duro, perlomeno siamo rimasti completamente asciutti. Sosta su ghiaccio subito sotto l'attacco del candelino del secondo tiro, evitando la ressa sulla prima sosta.
L2 (60 mt - 60°/90°/70°) Attaccato il candelino sulla destra (orografica), dove era decisamente verticale per circa 5/6 metri ma completamente asciutto. Sosta su tre vecchi chiodi, ma apparentemente buoni, sulla sinistra (salendo).

Discesa:
Doppia sulle soste in loco, anche se sconsiglierei l'uso della prima sosta causa cordone fatiscente. Purtroppo non eravamo attrezzati per sostituirlo.

Note sul ghiaccio:
A nostro avviso, è davvero pessimo! Su L1 era molto duro e spaccoso, abbastanza sicuro per almeno metà tiro, poi vario tra crosta, granita e nuovamente duro. L2 vale la pena solo per il candelino iniziale, dopo il quale si potrebbe benissimo fare un'abalakov e calarsi, perché in ogni caso il tiro si abbatte decisamente e (attualmente) si scala su un'orrenda crosta e ghiaccio a strati a malapena portanti, dove solo i chiodi da almeno 19 cm prendono qualcosa in più, quelli da 16 cm prendevano per 5/6 cm, o poco più, e poi erano completamente nel vuoto FARE MOLTA ATTENZIONE!


Mi piacerebbe ricordare che la montagna è di tutti, quindi sarebbe opportuno che ognuno si portasse a valle i propri rifiuti come carte, sigarette e i vecchi cordoni (quando si sostituiscono).

Nel complesso bella giornata, forse un po troppo affollata, in compagnia di Luca e Sam che purtroppo (o meglio per loro) non ci hanno seguito fino in cima e il buon e vecchio Berna con il quale non ci si vedeva da un po!


[visualizza gita completa con 2 foto]
condizioni ghiaccio :: discrete
tipo ghiaccio :: molto duro e liscio,spaccoso e bagnato
note su accesso stradale :: fino a ponte terribile ok,con un po di prudenza in discesa per il ghiaccio
quota neve m :: 1700
La cascata non è in buone condizioni ,ci si bagna tantissimo ,noi abbiamo seguito la variante di destra più difficile perchè l altra era impegnata.La sosta nella nicchia fa schifo ma tiene,uno spit solo e cordoni marci (usata comunque per la calata) ci si bagna come pulcini. Il tiro non molla quasi mai,si batte dall inizio alla fine zero agganci ! Comunque gran cascata ! Bravi letizia,i due luca pino e aidin

[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: buone
tipo ghiaccio :: vari
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1600
Gran bella cascata. Visto questo strano inverno e le alte temperature odierne, le condizioni sono piu' che buone.
Ghiaccio liscio con pochi segni di passaggio.
Salita con 2 lunghi tiri da circa 55m.cad , sfruttando la 1^ sosta (spit buono) nel grottino e la 2°sosta, in uscita su 3 chiodi vecchi ma buoni. (sostituito un vecchio cordone). Stesse soste , usate anche x la discesa.
Saliti x linea centrale, primo tiro continuo e un poco piu' impegnativo del secondo (verticale ed in traverso, la partenza del 2° tiro dal grottino).
Con queste temperature, doccia assicurata alla sosta del grottino.


Notata la scorsa settimana e preso al volo l'occasione.
Avvicinamento dal ponte terribile in circa h. 1,40 senza correre. Ben segnato.
Per chi ne ha, dalla strada, le condizioni de "l'altro volto del pianeta" un po' magro ma sembrano buone.
Per gli amanti del confronto e come mio giudizio personale:
Boucher, per la linea da noi seguita ed alle condizioni attuali, risulta un po' più impegnativa di,
Antares(Valsavarenche),La sorgente del falco(Valtournenche),Gomorra e Grancouloir(Ollomont) che hanno lo stesso grado.
Primo tiro, Simile a Foyer(Ollomont).
Bellissima salita con il grande amico Max.
Anche oggi, solo noi in tutta la valle Argentera. (Enzo svegliati presto che non trovi coda)
Consigliata.(rimanendo le condizioni attuali e sperando in un po' di freddo)





[visualizza gita completa con 6 foto]
condizioni ghiaccio :: buone
tipo ghiaccio :: morbido a volte bagnato con brevi tratti duri e spaccosi
note su accesso stradale :: strada chiusa a pont terrible
Bella salita consistente in due lunghi tiri. Soste su ghiaccio a metà a sx del candelino ed in cima su solido rigonfiamento. Cielo nuvoloso e temperatura intorno allo zero tutto il giorno. Di notte non ha ghiacciato pertanto ghiaccio prevalentemente morbido. Calate su abalakov. Canale di accesso con neve marcia e sfondosa su cui abbiamo tracciato con gli sci. Esiti di slavine già esistenti.
Con il prof. Paolo in assetto da ski-alp. Scelta rivelatasi azzeccata per le condizioni d'accesso ed il veloce rientro in sci.


[visualizza gita completa con 3 foto]
condizioni ghiaccio :: ottimo
tipo ghiaccio :: plastico
note su accesso stradale :: strada chiusa a pont terrible
ottime condizioni, abbiamo salito l'affare in quattro tiri, il primo a sinistra per cercare un po' il diritto (ottimi appoggi per i piedi, ben proteggibile), sosta su ghiaccio nei pressi della nicchia di sinistra; poi colonna e sosta su ghiaccio, poi dritto verso destra con sosta su alberelli, e corta uscita per raggiungere un pino con cordoni da cui si scende con tre doppie.
Ghiaccio ottimo in generale, qualche crosta, non bagnato, ottimi appoggi per piedi e varie possibilità di salita.
Saliti con sci in 1h45, grazie a tracce di ciaspolatori; poi concatenato verso la cascata di rio Pelvo

Non freddo, ma comunque sotto zero. Accesso con tracce di valanghe dovute al caldo (nulla sceso oggi).

L'altro volto è ancora su; l'ultimo tiro di Coboldo non è formato (vedi foto)
Con Trilly "Ghedina" in sci e scarponi


[visualizza gita completa con 7 foto]
condizioni ghiaccio :: ottime
tipo ghiaccio :: duro con qualche crosta sul 1° tiro; compatto sul 2° tiro
note su accesso stradale :: ottimo fino a pont terible
Cascata in ottime condizioni, veramente bella, immersa in un ambiente che appaga anche l'avvivinamento: a piedi 1,20 per arrivare al conoide, e altrettanto per risalirlo fino all'attacco in quanto si sprofonda fino al ginocchio e oltre! Noi l'abbiamo scalata scegliendo la linea di destra in quanto ci è sembrata la più sicura e fuori dalla caduta di neve dalla sommità; eseguita in 2 tiri da 55 m. 1^ sosta su ghiaccio, 2^ è presente abalakov sulla destra. Ghiaccio abbondante e chiodatura ottimale. Nota: i pendii sovrastanti sono carichi di neve che con l'alzarsi della temperatura e in presenza di vento in quota tendono a scaricare; noi abbiamo assistito a due piccole slavine, senza conseguenze.
In compagnia di Marino con grande soddisfazione siamo finalmente riusciti a salire questo "gioiellino" della Valle Argentera.


[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: ottime
tipo ghiaccio :: plastico con qualche crosta da rigelo
note su accesso stradale :: ottimo
La cascata si trova in ottime condizioni, molto gonfia e con un ghiaccio perfetto. Il conoide che porta al suo attacco è colmo di neve, infatti si affondava fino al bacino, sopratutto nella parte più ripida. Attenzione alle slavine che cadono sulla cascata stessa.
In compagnia di Alfredo, finalmente a distanza di un anno, siamo riusciti a fare questa magnifica cascata che ci aveva respinti per le troppe scariche di neve che la rendono pericolosa. Anche questa volta siamo stati colpiti da due scariche di media grandezza, fortunatamente senza conseguenze. Giornata bellissima, ma il vento in alta quota, ed il sole ha contribuito a riscaldare i pendii sommitali, che hanno prodotto queste scariche.


[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: bione
tipo ghiaccio :: A tratti spaccoso da rigelo
quota neve m :: 1800
Buone le condizioni della cascata, che è veramente bella.
Gran bel viaggetto, partendo da Pont Terible due ore di avvicinamento non le toglie nessuno soprattutto se la traccia per metà non tiene e si sfonda sino al ginocchio come oggi. Temperatura -14 alla macchina alle 8.30 poi salita sino a - 3. Bella vallata che in veste invernale diventa bellissima soprattutto se come oggi non si vede anima viva (solo due vetture al parcheggio).
Sulla cascata si trova una sosta con un chiodo e abalakov poco oltre la metà poi la seconda si chiodi in alto a sinistra.
Noi (o meglio il Grande Simo75 che se l'è tirata) abbiamo fatto un unico grande tiro da 60 m pieni tutto a dx e sosta su giaccio, poi un tiro di circa 30/40 m verso sx per raggiungere l'altra sosta).
Un saluto a Wats Fiorelli ed al gigantesco Simone.


[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: ottime
tipo ghiaccio :: durissimo!
Con Endrius, Pierre e Dinoru...gran bel cascatone!..ghiaccio ottimo, temperatura molto bassa...credo mai sopra ai -10°C...quindi ghiaccio durissimo e spaccoso...come scritto da Endrius non c'è la "nicchia" completamente coperta dal ghiaccio..fatta in 2 lunghissimi tironi da 60m..secondo me vista la continuità per 60m scomoderei un 4+..2 doppie da 60 prima su chiodi ribattuti, meglio controllare bene, l'altra dalla "cengia" a metà (1spit+abalakoff)..grandi dino e andrea che hanno fatto tutta la traccia!...e grazie a Pierre che ha fatto anche il secondo tiro che toccava a me....ma ero troppo surgelato!!!...ti devo un tiro;-)!
in valle buona l'altro volto (ma ghiccio durissimo e spaccoso)..formata anche very-nice + a sx (tocca!)..secondo me buono anche il mignon couloir (attacco 50m + in su del boucher...proprio alla fine del canalone, dove la gola si stringe)..si vedevano i primi muretti con ghiaccio abbondante...per andare oltre il canalone del boucher traccia da fare.

[visualizza gita completa con 3 foto]
condizioni ghiaccio :: ghiaccio abbondante
tipo ghiaccio :: duro e crostoso
note su accesso stradale :: fino a pont terible
quota neve m :: 1400
La cascata è ben formata e sono possibili più di una linea di salita. Nella foto di ghiaccio dell'ovest si vede una nicchia dopo i primi 30 metri, ma ora e sommersa dal ghiaccio. Il ghiaccio è spaccoso e ricoperto da crosta fastidiosa, quindi gran fondello per pulirla...meno male che davanti c'era dinoru! Ottimo ghiacciatore e compagno di salita!
Una nota: i pendii a lato del canale d'accesso e i canali soprastanti la cascata sono belli carichi e la neve sarà attaccata alle roccia da una crosta di ghiaccio. Quando le temperature si alzeranno potrebbe diventare pericoloso.
Un saluto anche a pierre e spiderobby, che sono saliti a fianco.

[visualizza gita completa]
bella cascata fatta in due tiri dal lato destro,prima doppia su chiodi ribattuti ma è più sicuro fare un abalakov, con andrea e pierre in coppia con roberto. Passeggiata in una valle bellissima. Traccia battuta.....Un sola cordata in valle che ha provato a fare l'altro volto ma pare non in buone condizioni per ghiaccio crostoso...

[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: Buone
tipo ghiaccio :: Plastico
note su accesso stradale :: Praticamente in macchina all'attacco...
quota neve m :: 2300
Prima di stagione. Cascata molto bella, vedendo le foto di anni precedenti non è in grandissima forma ma è comunque fattitibilissima.
Ci siamo calati da un abalakov rosso in cima alla cascata per poi prendere una sosta a spit a sx del flusso, gli spit non sono terribili ma non sono neanche perfetti. La sosta a spit tocca farla appesi... Abbiamo preferito questa ai condonacci sul blocco incastrato poco più sotto che ci dava meno affidamento, aggiunto cordino di collegamento dei due spit nuovo, colore rosso per essere in tinta con l'abalakov. Viste altre cordate dirette alle altre cascate più interne della valle,fatto un breve giro post salita di ricognizione e le condizioni non sembrano pessime ma neppure entusiasmati, tante sono ancora in formazione.. Temperatura durante la girnat attorno all zero al rientro alla macchina -4. Scesi in pianura le temperature invece oscillavano sui +8

[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: discrete
tipo ghiaccio :: vetroso poi con rigelo
quota neve m :: 2000
Condizioni accettabili. In alcuni punti lo spessore del ghiaccio è assai limitato: astenersi ciccioni. Si può percorrere in due grandi tiri da 55 m con un breve raccordo nel mezzo per fare sosta a sx sulla cengia (cordoni vecchi su spuntone). Sosta a spit 6 m sopra e 3 a sx inutiizzabile.
Discesa con due doppie da 60 la prima su abalakof. Gran bell'ambiente, solitario. Pas des personnes...
Con Marco, Juvaz e Trukko
Al momento c'è ben poco altro di fattibile nei dintorni.


[visualizza gita completa con 2 foto]
condizioni ghiaccio :: ottime
tipo ghiaccio :: plastico, piccole croste
note su accesso stradale :: da pont terrible con gli sci
Le temperatue elevate ci hanno fatto scegliere questa cascata che, a parte il canale di accesso e al riparo delle slavine. le neve molle ci ha fatto soffiare per guadagnare l'attacco, ma il gioco valeva la candela. Candela di ghiaccio per intenderci, La cascata era un unica enorme colata di ghiaccio azzurro dalla base alla cima, se paragonato al primo tiro del cold couloir a Lillaz, si passa dal bisogno all'abbondanza.
Grazie a paul, sempre grande socio in queste avventure, per aver trovato la nicchia giusta dove mettere sci e materiale al riparo delle piccole slavine che spazzavano il canale. Cosi anche la discesa con gli sci è stata un divertimento. Oggi la valle era completamente deserta, qui almeno non bisogna fare la coda per salire.


[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: buone
tipo ghiaccio :: vetroso
Bellissimo muro di ghiaccio con diverse possibilità di salita.
Ghiaccio vetroso nei primi metri poi da metà in poi si ammorbidisce un pò.
Siamo calati dalla sosta del secondo tiro fino alla nicchia dove c'è la sosta(marcia)del primo tiro,qui abbiamo attrazzato una clessidra con due cordini(corde da 60 mt ).
Salita con Ciapaciuc.
Peccato per in nostro socio "Schinadveder"che non si è sentito bene.


[visualizza gita completa con 1 foto]
condizioni ghiaccio :: Buona
tipo ghiaccio :: Compatto
Easy approach due to hard snow and we left the car at the bottom (first parkingplace)

We did a central line straight up in very nice conditions with several vertical sections. In general you can do various ways up the fall and get easier or harder climbing.

Two rappel to go down on the right side (60 m each rappel).

[visualizza gita completa con 1 foto]
condizioni ghiaccio :: buono
nonostante il caldo ancora in ottime condizioni. una bella giornata una bella salita in una valle molto tranquilla, con due ottimi amici Alberto e Giancarlo. per l'avvicinamento 1, 30 circa da pont terrible. notate alcune slavine alla base dell'altro colto del pianeta e del boucher

[visualizza gita completa]
tipo ghiaccio :: morbido sotto,crostoso in alto
bella salita,ghiaccio abbondante per salire in sicurezza,nella parte centrale del primo tiro colava molto,dopo ottimo ghiaccio.Fatta in due tiri da 60 mt.soste atrezzate,la prima sul lato dx salendo(possibilita di fare il tiro in due volte utilizzando abalakov sulla dx sotto un grottino)la seconda sulla sx(sempre salendo).Sono attrezzate per le calate,con due si è alla base.fatta sotto una bella nevicata(10 cm in mezz'ora)se continua cosi occhio alle scariche.

[visualizza gita completa]
molto bella. Si arriva macchina con le calze sino al pianoro

[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: buone
tipo ghiaccio :: vetrato
nel complesso buone condizioni...ma gran caldo alla macchina... sono tre tiri di cui 1 e 3 molto lunghi.
su tutte le guide è 4+ ma su gulliver magicamente un 4!!!!
non ci si capisce più nulla con questi gradi...per capirci non è i pachidermi...
si sale in macchina fino a brusa de planes e poi un 50 min a piedi,ma catene necessarie.
fatta con gian, che saluto.


[visualizza gita completa]
Che gelo..in tutti i sensi,sia come ghiaccio che come temperatura,ma ne è valsa davvero la pena visto che sono 120 metri da sogno.
Fatta con Crist e Stefano a tiri alterni.
Con 2 doppie eravamo giù.
Adocchiato l'altro volto,che ci tenta parecchio,ma chissà...... prossimamente.

[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: In good condition
tipo ghiaccio :: Hard and brittle ice mixed with a snow
Perfect description given by quintilio - "Stupenda ambiente" and perfect choice of Sergio!

The gully of up to the climb is full of snow and we did a new track.

l1 - We did left/central line and the first part was very brittle and mixed with snow. Stand on ice.
l2 - Right/Central line and again brittle ice/snowmixed with a very nice exit after the vertical part. Stand on ice.
l3 - Central line and brittle ice with the stand on the left part of the rock. You can make is easier to go to the left but central offers the most interesting climbing.

Two rappel to go down on the left side of the rock. First stand quite ok but second not the best one, abalakov could also be a choice.



[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: abbondante
tipo ghiaccio :: spaccoso , un tratto uscita 2 morbido
cascata bella con ghiaccio abbondante,nonostante che tutti dicano"non c'e' ghiaccio , fa caldo...",bisogna mettere il naso prima di parlare....
ambiente solitario , in valle non c' era nessuno ( che fico ),avvicinamento con auto (catene),ghiaccio spaccoso,solo uscita 2° tiro morbido.condizioni ideali , secondo me,per cogliere questa perla.consigliata.
in compagnia del socio bill , che mi segue senza esitare.......

[visualizza gita completa]
vista da sotto è in buone condizioni.

[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: in gran parte bagnato
tipo ghiaccio :: compatto
Salito tutto il primo muro fino alla sosta a sx (60m circa) poi rinunciato causa eccessivo colare d'acqua. Tenuta dei chiodi poco buona. Comunque la prima parte era abbastanza asciutta salendo tenendosi a dx ma formazione di rose. Il tiro successivo nelle attuali condizioni risulta piu' facile del primo.
Mauro e Davide, Laura e Andrea

[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: molto abbondante
tipo ghiaccio :: duro e un po' "cassante" qualche tratto con bolle
cascata formata perfettamente, ghiaccio azzurro abbondante. data la temperatura (tra - 5 e - 8 tutto il giorno) il ghiaccio é duro e rompe. le condizioni di sicurezza del canale d'accesso sono ottimali data la poca neve. traccia fatta con le racchette (consigliabili). si arriva in macchina fino a Brusà del Plan (4x4 o catene)

[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: condizioni ghiaccio: ottimo
tipo ghiaccio :: tipo ghiaccio: plastico, non lavorato
:: :
La sola cascata vale cinque stelle: noi non abbiamo seguito la guida di grassi e siamo saliti (1° tiro) decisamente a sinistra (diedro verticale di 20 m, placca abbattuta (80°), muretto verticale di 10 m; sosta su ghiaccio). Delle soste attrezzate nemmeno l'ombra, ma non importa! Il giudizio complessivo di quattro stelle è dovuto alla discesa (secondo le indicazioni di grassi siamo scesi a dx idrografica su pendii scoscesi e terribilmente carichi fino a raggiungere un pino da cui abbiamo cominciato la serie di doppie) e all'eterno avvicinamento. Suggerimento: usare sci o racchette da neve per raggiungere le cascate da Pont Terrible.
Sono formate anche "coboldo caustico" e il mignon couloir (magro all'inizio).

Ema, Pietro & Sergio (che si scusa per aver tirato giù un po' troppi cicciolli di ghiaccio)

[visualizza gita completa con 1 foto]
condizioni ghiaccio :: ottimo
tipo ghiaccio :: plastico
bellissima formazione !

[visualizza gita completa]
condizioni ghiaccio :: buone
tipo ghiaccio :: bagnato in alcune sezioni
Scontata la doccia soprattutto sul secondo tiro, ma per la colata che è ne vale veramente la pena.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: IV :: 4 :: [scala difficoltà]
esposizione: Nord-Est
quota base cascata (m): 2050
sviluppo cascata (m): 120
dislivello avvicinamento (m): 600

Ultime gite di cascate ghiaccio

08/03/20 - Martinet (Anfiteatro del) Martinet di sinistra - piedinalto
Le tre stelle sono per la crosta che, a sentire la seconda cordata, già era molto meno presente; la cascata comunque è in buone condizioni (uscita un po' secca) e così anche lo scudo salito da due [...]
07/03/20 - Valnontey Repentance Super (Cascata) - saggy1_
Condizioni abbastanza buone a parte qualche crosta di rigelo e un pò di doccia al secondo tiro...
07/03/20 - North Ghost Valley The Sorcerer - ilcontevlad
mi avevano detto che sarebbe stata una lunga giornata... partenza alle 5 da canmore. alle 6e30 siamo sotto la big hill, arrivano gli altri con il loro monster truck (si, proprio quello dei film...). [...]
07/03/20 - Chianale Raggio di Sole (Cascata) - f.gulliver
Siamo saliti prima fino all'anfiteatro del Martinet, neve fino alla vita, scarica sul Martinet di destra, abbiamo optato per ridiscendere, peccato perchè Martinet di sinistra è molto ben rifornita d [...]
07/03/20 - Valnontey Repentance Super (Cascata) - mastroteo
La recente nevicata ha solamente creato una fastidiosa crosta spaccosa alla partenza,poi null'altro. Arrivare alla sosta della candela,è fighissimo!! Bisogna ingaggiarsi ad aggirare una medusa molt [...]
07/03/20 - Scott Gally - david
Made a track in the fresh snow up to the base. First pitch very delicate with fixed belay covered in ice. Skipped the first belay and stopped at the second. Second and third pitches very thin. Required concentration.
05/03/20 - Waiparous Valley Hydrophobia (Cascata) - ilcontevlad
non ho idea di come un non-local possa trovare l'approccio in macchina, si gira per un'ora tra sentieri ghiacciati, con mille bivi e svolte non segnalati, si è nel bel mezzo del niente. è più semp [...]