Grand Aréa da Nevache per il Canalone Nord

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni ottimali per salita con kite vento da Nord , chiudere la vela 20m sotto la cima per evitare di buttarla sotto la cornice a sud .
Grazie ai miei compagni di avventura per questo nuovo spot di Snowkite neve meravigliosa permetteva di salire ovunque


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva al Pont du Rately (ampio parcheggio)
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte con gli sci dall'auto sulla stradina ancora ben innevata (oggi utili i coltelli nei tratti ripidi).
Condizioni ottime su tutto il percorso.
Inizio discesa del canale in splendida farina, solo a metà un tratto con crosticina, poi un tappeto da biliardo che non ha mollato nulla sino al rifugio.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: in auto su strada asfaltata sino alla discesa sul Pont du Rately (quota 1749m)
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza sci ai piedi dal Pont du Rately (quota 1749), il sentiero estivo è ottimamente battuto e tracciato dai numerosi passaggi di ciaspolatori e motoslitte, consente di raggiungere celermente il Refuge de Buffere (quota 2076). Dopo i rifugi abbiamo seguito le tracce che piegano leggermente verso sinistra e portano verso il Col Buffere con un lungo trasferimento durante il quale si guadagnano pochi metri di quota. Una volta giunti nella parte superiore dell'ampio vallone (intorno a quota 2150), da dove si vedono sia la Crete de l'Echaillon che il versante Nord della Grand Area, poichè non vediamo nessuno dirigersi verso la Grand Area, dopo vari tentennamenti optiamo per dirigerci verso la Crete de L'Echaillon. Dopo meno di un centinaio dimetri di dislivello percorsi, scorgiamo in lontananza uno sci-alpinista solitario che sta per attaccare la salita del canalone nord della Grand Area ... decidiamo repentinamente il cambio di meta ed iniziamo un lungo traverso in direzione nord per andare a raggiungere i pendii di salita alla Grand Area. Quando attacchiamo la salita del canale nord della Grand Area troviamo già una traccia di salita su 35/40 cm di neve fresca . La salita si rivela comunque piuttosto faticosa, ma il manto nevoso promette una bella discesa, e quindi la fatica della salita ed il lungo traverso di trasferimento effettuato passano in secondo piano. Discesa per la via di salita, primi 50/70 metri del canalone su crosta non portante ventata, poi splendide curve su farina un pò pesante ma assolutamente divertente sino alla fine del canalone nord. Trasferimento in piano su crosta quasi insciabile e poi nuovamente belle curve sino al fondo del vallone che conduce, quasi in piano, sino al Refuge de Buffere. Dopo i rifugi farina umida e pesante, ma comunque sciabile, ci regala ancora una buona sciata nel bosco sino al Pont du Rately.
Nonostante qualche tentennamento alla fine scegliamo bene e otteniamo una bella discesa su pendii sostenuti, la lunga parte centrale di trasferimento toglie un pò di godibilità alla sciata, ma gli splendidi panorami aiutano a sopportare gli ampi spazi in piano da percorrere.
In compagnia degli Andrea e di Stefano, che è andato alla Crete della Echaillon ... formazione che ha dato buona prova di se in gita ed eccellenti risultati in piola :)
Arriviamo al Bistrot Au Bon Coin di Nevache giusto in tempo per farci servire un lauto e sostanzioso pranzo, innaffiato con abbondanti libagioni a base di birra e vino rosè. Un dopo gita di quelli che rimangono nella memoria: grazie ragazzi per l'ennesima giornata memorabile tra monti e piole, questa volta con gli sci!


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: In auto fino al parcheggio nei pressi del ponte du rately.
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Strada per ora aperta fino a qui, si riesce a scendere e parcheggiare nei pressi del ponte; portage di un minuto e si calzano gli sci dopo il ponte. La stradina fino al buffere è ben innevata (pelata solo in un punto per 3m), ci sono molti rami ma non danno fastidio, nemmeno in discesa.
Gita bella ma cattive condizioni: scarso rigelo in basso, poi un po' di neve fresca su fondo sfondoso, crosta non portante nel canalone e uscita in cresta su neve dura, insomma tutto il peggio!
Sciata poco godibile di conseguenza.
Partiti alle 7 e rientrati alle 10.30.
Nessun altro in giro, mattinata strappata al maltempo con qualche sprazzo di sole.
Con Miro e Matte.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: in auto fino a Nevache senza problemi
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Bella giornata di sole con poco vento (tranne che in vetta dove sono arrivate le nuvole e il vento) e neve abbontante lunto tutto il percorso. Seguito la traccia battuta dalla motoslitta del rif. Buffere e successivamente quella dei numerosi ciaspolatori che prevalentemente vanno al colle de la Buffere.
Parecchi ciaspolatori e scialpinisti nei dintorni, ma nessuno che sale al Grand Area per cui mi tocca battere fino in vetta.
All'inizio del pianoro abbandono la traccia per cominciare ad innalzarmi sulla sinistra in direzione del pendio-canale del Grand Area che rimonto con sci ai piedi (non metto i ramponi contrariamente al mio stile!) su ottima neve che tiene bene e permette di risalire senza coltelli. Raggiunta la cima il panorama è davvero grandioso, ma arrivano le nuvole e il vento soffia moderato.
Disceso con curve costanti tutto il canale! Neve fantastica, farinosa un poco compressa che tiene ed è abbondante tutto il canalone. Scivolate e curve fino al ricongiungimento con la traccia dei ciaspolatori che mi aiuta a scorrere lungo il pianoro fino al rifugio. Da lì a capofitto nel bosco con neve da 5* anche se umida fino al ponte che permette di riguadagnare la pista lungo la strada di fondovalle.
Gito nel complesso molto buona che credo fattibile ancora per parecchio tempo.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima farina su tutto il tracciato, dopo aver superato il ripido bosco iniziale sulla stradina. I 30 cm di polvere poggiano su uno strato molto duro. Nel canale, la coesione tra i due strati non ci sembrava il massimo, quindi abbiamo evitato le pendenze più elevate. Inoltre, attenzione alla parte alta del canale: lo strato precedente di neve era stato spazzato dal vento, per cui la neve nuova nasconde moltissime pietre. Questo è il motivo per cui non do cinque stelle. Per il resto, dalla metà in giù, una goduria. Oggi pochissima gente, noi tre saliti dal canale, e altri tre che sono saliti dal versante sud (che sembra tutto ben trasformato) e scesi dal canale.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Fino a Nevache
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Strada chiusa a Nevache, neve continua sulla destra orografica del fiume, a chiazze sulla strada asfaltata.

Neve crostosa fino all'imbocco del canale.
Nel canale fino alla strettoia/impennata centrale polvere pesante
Dalla strettoia/impennata in avanti situazione di abbondanza di neve non assestata con lastroni sovrapposti


Bellissima gioranta in compagnia di una banda di simpaticissimi sciamannati.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: in auto fino a Nevache
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Bella giornata di sole con poco vento e neve abbondante lungo tutto il percorso. Seguito la traccia battuta dalla motoslitta del rif. Buffere e successivamente quella dei numerosi ciaspolatori che prevalentemente vanno al colle de la Buffere. (Pieno di tracce che risalgono tutte le punte e i colli nei dintorni tranne il canalone nord della Grand Area!)
Subito entrato nel pianoro dell'anfiteatro della Grand Area, rimonto verso sinistra puntando al canalone nord dove non ci sono tracce di salita. Arrivato poco sotto l'attacco, vedo tracce di 2 snow-board che lo hanno disceso i giorni scorsi e mi fido a rimontarlo. Fatto con gli sci fino a 50 m dal colle dove calzo i ramponi. Mediamente una spanna o due di neve fresca su fondo duro; verso la parte alta del canalone mi fido di più dei ramponi vedendo che sollecito parecchi lo strato superficiale che tende a non tenere granchè. Raggiunta la cima facilmente, il panorama è davvero grandioso.
Disceso con cautela la parte alta del canale per saggiare il fondo con un primo lungo traverso verso destra, trovo neve farinosa e molto divertente fino a riguadagnare il traverso di salita (5 stelle++). Mi ricongiungo di nuovo alla traccia di salita che spesso abbandono per fare altre serpentine fino quasi al rifugio. Da lì purtroppo il bosco è "devastato" dalle innumerevoli tracce di sci e ciaspole, ma tutto sommato è divertente fino al ponte che permette di riguadagnare la pista lungo la strada di fondovalle.
La 5a stella non la metto solo per la discesa nel bosco, ma la parte alta è sicuramente ottima.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: vedi commento tecnico
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Con l'auto si arriva a quota 1850 dove parte l'itinerario per il rifugio della Buffere, neve ghiacciatissima nel primo tratto della mulattiera, tuttavia si riesce a salire senza rampant, la situazione neve migliora sui 2000 metri, oltre il rifugio ottima traccia fino all'inizio del canalone, qui la neve è tanta e la traccia sempre molto evidente obbliga alle volte a qualche equilibrismo negli attraversamenti dei lastroni ghiacciati. Vista la non eccelsa qualità della neve del canalone di salita, molte tracce e farina pressata alternata a lastroni ghiacciati, scendiamo dal canale est, i molti passaggi l'hanno trasformato in una vera e propria pista, abbastanza liscia e per fortuna con buon grip, breve ripellata di 50 metri e rieccoci nel vallone Buffere dove si trova ancora bella farina, velocemente si ritorna al rifugio oltre il quale su di un fondo durissimo, pochi mm di farinella regalano un'ultima divertente sciata, una volta nel bosco chi decide di scendere con gli sci la pista da bob della mulattiera (sconsigliato) chi saggiamente tira fuori i ramponi e scende a piedi e chi taglia sempre a piedi direttamnte nel bosco.
In compagnia di Francesca, Cristina, Elena, Marco e Michele. Partiti alle 9.30 da quota 1850, per nostra fortuna i nostri vicini chiudono le strade solo qaundo sono innevate, solo noi nella ghiacciaia del canalone nord così una volta usciti al sole ormai prossimi alla cima ci siamo riscaldati a lungo prima di decidere di scendere lungo il bel canale est, 200/250 metri di pista da slalom con pendenza intorno ai 35°, breve ripellata e divertente discesa fino oltre il rifugio, poi la stradina dove si rischia di emulare Zoeggeler.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: strada aperta e pulita fino al bivo per il ref. du Buffere
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: free-rando
Mi sono fermato nel canale a quota 2650. Prima parte di discesa (conoide) su farina pressata con placche da vento superficiali, poi farina più diffusa alla base del conoide. Da lì al Ref. du Buffere alternanza di placche ventate e farina; non si potevano fare lunghe sequenze di curve in farina, ma brevi sequenze alternate a trasferimenti alla ricerca di nuovi terreni idonei alla sciata.
Sotto il rifugio qualche curva molto bella belle praterie (cremina su fondo portante) ma nel bosco cambia tutto: neve ghiacciata fuori e dentro la mulattiera di salita... servono lamine affilate o quadricipiti d'acciaio... o entrambi...

Bellissima gita durante la quale ho patito l'onere e l'onore di essere supervisionato da due grandi: mountain e popino! (loro in cima, ovviamente)


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Strada pulita fino al bivio 1.770
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Neve: pendio finale con fasce di farina compressa con leggera crosticina superficiale da vento, comprese tra settori di crosta da vento portante, da scegliere con un pò di intuizione per fruire di una sciata gradevole e soddisfacente; parte intermedia fino al rifugio su dorsaline portanti inframmezzate da combette con buona farina compressa molto piacevole; sentiero innevato al limite, con neve molto dura tipo pista, tutto percorribile fino al ponte, ma con le dovute attenzioni e con alcune possibili digressioni sui settori di bosco un pò aperto ai lati.
Ad una prima osservazione dovrebbero già essere in discrete condizioni (neve portante) e sicure, le gite sul versante a sud-ovet (Crète de Mome, Montagne Challange e Pic du Lac Blanc) con partenza già raccordata dagli Chalets du Verney appena al di sopra del bivio 1.770.
Prima gita fatta insieme al grande Popino con la supervisione di Tini.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino al ponte di Rately
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata blu e fresca (-1°C), grazie a Gulliver un sacco di italiani sull'itinerario. Sci ai piedi a 5min dal ponte, un paio di interruzioni (corte) prima del rifugio. Saliti al fondo del vallone e prima del col Buffere preso un valloncello che porta all'imbocco del canale Nord. Salita senza particolari difficoltà, due dita di fresca i 2-300m finali. Panorama spaziale sulla val Clarea e sul Delfinato. Discesa bella nel canale, scorrevole nel vallone ed ottima nel bosco dietro il rifugio fino a raggiungere la stradina per il ponte di Rately in basso.


[visualizza gita completa con 15 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema fino in prossimità del ponte du Rately
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Bell'itinerario, tra i più interessanti, della Valle della Clarèe; un leggero strato di neve fresca ha agevolato la salita del canalone finale (400 m. di dislivello con pendenza sostenuta, max 35 gradi); il canalone richiede neve sicura e, in caso di neve dura, possono essere utili piccozza e ramponi.

[visualizza gita completa con 12 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
gita consigliata.
Allegato traccia.

Se qualche torinese dovesse salire fino in vetta e trovasse una t-shirt verde e avesse voglia di recuperarla, anche solo per non lasciarla lassù ad inquinare lo ringrazio fin da ora.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino al parcheggio
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal parcheggio vicino al ponte di Rately, sci ai piedi subito dopo il ponte. Seguito la strada con brevi gava buta non indispensabili, saliti nel canale senza rampant su buona traccia. Bella discesa, nel canale 10 cm. di fresca su fondo compatto ( 5* ) dove la pendenza diminuisce primaverile poco scorrevole, di nuovo bella nel ripido bosco scendendo a sx del Rif. In compagnia di Roberto, Ghiglio e i 4 simpatici maestri di Sauze.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: aperto sino a fontcouverte con gomme normali.
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
sci dalla macchina a salire e scendere.. giornata incredibilmente azzurra anche se calda almeno fino alle 13 che era quello che ci serviva.. poi nuvoloni in arrivo. Salita dal ponticello lungo mulattiera innevata con bella traccia sino al rifugio. Se si scende entro le 11. i lunghi dossi sono belli anche in discesa su buona neve portante che smolla il giusto. Canale volendo anche senza rampant con fondo be portante e duro e 10 di polvere più recente che faceva un po' di zoccolo.. In discesa alle 11 canalino diretto dalla punta perfetto nell'ombra e poi fino al fondo canale favolosa.. poi tenersi alti e seguire le tracce fino a rifugio.. consilgiato aperitivo! cosi poi a scendere invece della traccia di salita tenersi sulla sinistra sulla pista delle slitte e ottimo finale su primaverile marcetta nel bosco su traccione da slalom.. rubata alle previsioni avverse ! PS Scendere mezz'ora prima era ancora meglio anche perchè il canale prende sole presto.. e salirlo all'ombra è meglio.



[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada aperta oltre Nevache
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Meteo buono, qualche leggera velatura e buon rigelo notturno, solo una spolverata di fresca nella parte alta. Saliti nel canale con i rampant, scesi alle 10.30 con buon grip, probabilmente chi è sceso un'ora dopo l'ha trovato ottimo. Dal termine del canale l'azione del sole per fortuna ha ammorbidito le molte asperità della neve regalandoci una buona sciabilità fino al rifugio. Dal rifugio ottima discesa nel bosco fino a rientrare sulla stradina poco prima del ponte.
Con Francesca, Elena e Marco, una Pasqua du bon ski.
Auguri di Buona Pasqua a tutti i "gulliveriani


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada percorribile sino al parcheggio prima del Pont du Rately
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo rigelo, -2 alla partenza alle 8, cielo sereno che iniziava a coprirsi all'intorno. Sentiero innevato battuto dal quad cingolato del rifugio. Saliti sci a spalle fino quasi al rifugio. Calzati gli sci e via. Finestra azzurra e anche sole nella salita del canalone, salito tutto sci ai piedi. Consigliati i coltelli, qualche placchetta di neve dura, per il resto appena accennati sastrugi che si rompono al passaggio degli sci. Con gli sci sino a pochi metri dalla croce. Discesa buona, visibilità ottima. Buona la discesa nel bosco, si arriva sci ai piedi sino al ponte di frone alle auto.
Con Kia, in ottima forma.


[visualizza gita completa con 4 foto]