Pelvo (Cima del) Canale Morandini

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
PERFETTA, poco da aggiungere.
Una grande giornata, con condizioni eccezionali!
Con Nik e Ale

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Purtroppo si lascia l'auto a Pont Terrible
quota neve m. :: 1800
Splitboard.
Un Pelvo davvero stratosferico a patto di mettere in conto 1h abbondanti di portage, speravo di riuscire a salire un po' ma una valanga chiude la strada per la valle argentera.
Bosco basso un po' ravanoso con neve durissima, appena si raggiunge la gorgia però tutto cambia, la neve diventa crosta portante con 2 dita di farina sopra, ho raggiunto poi agevolmente il canale, risalito un po' con difficoltà per la neve a tratti sfondosa e gli ultimi 200m addirittura farinosa.. La mia scelta di partire leggermente più tardi é stata azzeccata perché alle 13 ero in punta e la neve ha mollato il giusto consentendomi una discesa favolosa, prima polvere poi porno primaverile fino alla fine della gorgia. Bosco alle 14 ancora duro con ravanata inevitabile ma breve.
Consigliata anche domani a patto di scendere leggermente prima visto il rialzo termico..
5 stelle per i 1200m di dislivello stupendi in discesa e l'ambiente fantastico
Completamente solo in tutta la valle Argentera!! NESSUNO


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Da sotto i tornanti di Thuras 1730 strada libera
quota neve m. :: 1700
E si questa volta il compitino l'abbiamo finito e ...bene
Sabato scorso(8 aprile) con Albi e Guido alla Ciatagnera siamo saliti e ridiscesi in Val Thures per la neve troppo bella da quel lato.
Oggi avendo addocchiato il percorso la volta precedente arrivati al colle 3153 siamo scesi dal canale del cippo** con neve da5*,
io Albi e Guido in avanscoperta per primi giù dal canale e rassicurare gli altri 3 in punta alla Ciatagnera per eventuali sorprese che non ci sono assolutamente state,anzi bellissimo pendio est affrontato alle 10.
Ricompattamento al cippo e superlativa discesa fino a quota 2550 sotto il Pelvo.
Ripelliamo e saliamo dalla normale tralasciando il canale della mia amica Rosanna M.alla nostra dx non passando dal colle ma più a dx con innevamento abbondante arriviamo sci ai piedi a pochi m. dalla punta alle 12 dopo 5h dalla partenza.
Breve sosta e calzati i ramponi per breve filo di cresta arriviamo all'imbocco del canale Morandini 2 di noi integralmente(Albi e Enri) scendono con gli sci,più prudentemente noi 50m. ancora con i ramponi per un'isolotto roccioso che stringeva il passaggio.
Calzati gli sci giù tutti per godersi la soddisfazione di tale giro con neve a volte da 4* a volte 4e1/2 fino alla gorgia a 2050m.
Reperito il sentiero estivo nel traverso, ormai senza neve per breve tratto, ricalziamo gli sci e con qualche virtuosismo sfuttando slavine e macchie di neve arriviamo senza + toglierli al parcheggio Pelvo cioè alla strada purtroppo ormai con poca neve e a tratti discontinui fino al Ponte Terrible dove avevamo lasciato un'auto il mattino presto (ore 6.15)
l
** il cippo è stato messo in ricordo di Mario Perona e altri che sono periti nella caduta dell'elicottero nel 2003.
NB la neve ormai dopo la passerella nel tratto più ripido di fianco al rio Clapiera manca fino ai 2400 circa
Chi ha fatto anche la Ciatagnera D+2250m noi 2100 per un tot. di 23km.
Con la felice partecipazione di:Ernesto,Enrico,Fabrizio,Alberto,Guido


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Partiti alle 07:30 con -2. La neve comincia appena il sentiero entra nella gorgia a 2050 m. Abbiamo tenuto gli sci in spalla per un po’, poi li abbiamo calzati ma, quando è stato necessario passare ai rampant, visto la neve marmorea abbiamo preferito passare direttamente ai ramponi. Così, invece di risalire direttamente il canale, siamo passati per la normale seguendo il percorso relazionato da Teo il 25 aprile. In cima, visto che la neve cominciava a mollare, abbiamo deciso di provare il canale che si è rilevato agibilissimo sin dalle prime curve. Bella giornata senza vento con le nuvole intorno che hanno cominciato ad addensarsi verso la fine della discesa. Con Francesco e Paolo e con Luca e Matteo, promettenti allievi del corso SA2 del CAI di Chiasso, presi in prestito per battezzarli sul ripido.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada aperta fino a 1840
quota neve m. :: 2000
Dopo aver salito il Pelvo (vedi descrizione per le note logistiche), alla giunzione quota 2700 m risaliamo per circa 600 m il bel canale nord est, impossibile da non notare! Primi 50 metri ripidi ed esposti, neve dura, poi la pendenza e l'esposizione mollano decisamente, anche se il canale è lungo. Neve un po' crostosa, poi rigelata (siamo scesi tardi), comunque meritevole. Pendii sotto molto belli, lisciati. Budello innevato ma fastidiosamente rigelato male. Poi a 10 minuti dalla macchina con qualche gava e buta.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Fino a pont terrible
quota neve m. :: 1600
Gita che richiede motivazione per il lungo spostamento 4.5 km fino all'attacco della salita al Pelvo. Dai 2200 m. , la neve fresca del giorno precedente ha iniziato a fare zoccolo rendendo tutto più faticoso. Negli ultimi 400 m. con ramponi e picca e anche qui problemi di zoccolo. Morale: 5 h di fatica per arrivare in punta.
La discesa ci ha però ripagato con il bellissimo canale tutto per noi e bella neve fino a 2400 m. Sono più di 600 m. di canale tra i 40 e i 30 gradi per una grande sciata.
Una volta usciti dal canalone sopra la cascata, siamo andati a sin dove siamo scesi su uno scivolo reso più compatto dalle vecchie valanghe.
Bellissimo ambiente, a parte il rumore dell'elicottero.
Con Andrea, Enrico, Guido e Orfo tornato in gran forma


[visualizza gita completa con 7 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: canale
difficoltà: 4.2 :: E2 :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 1641
quota vetta/quota massima (m): 3260
dislivello totale (m): 1620

Ultime gite di sci ripido

09/12/18 - Fascia (Cima della) Canalino Nord - NicolaMu
Oggi Eolo ha detto la sua... e ne aveva di cose da dire! Saliti, sci ai piedi poco sopra la macchina, in compagnia di sporadiche forti raffiche fino a sotto il canale. Canale in condizioni non tanto [...]
05/12/18 - Ciantiplagna (Cima) versante SE - via della fucilata - popino
Una gita in condizioni tardo primaverili in pieno autunno! Chissà se faremo gite estive in pieno inverno ? O viceversa ? Questo autunno è veramente interessante. Bisogna adeguarsi alle condizioni [...]
01/12/18 - Briccas Parete Nord, Carpe Diem - jonny_bravo
Condizioni ancora molto buone, farina su tutto l'itinerario tranne nei primi 20/30 metri di dislivello nella prima parte della paretina in basso, la più ripida, dove la neve è un po' crostosa e a t [...]
28/11/18 - Briccas Parete Nord, Carpe Diem - Lyskamm4500
Neve bellissima su tuttol itinerario. nella parte alta della parete abbiamo trovato 3 tipi diversi di neve,da polverosa ventata a crosta potante. Itinerario da intraprendere solo con nevi sicure e ben assestate.
25/11/18 - Falinère (Punta) Canale Nord - giolitti
25/11/18 - Gran Nomenon Parete Nord - giovarav
Era un po' che la puntavamo! gli altri soci l'avevano già tentata diverse volte ma l'ultima imbeccata del buon Miki era giusta! Partiti da Sylvenoire con 5cm di neve che ci consentono di salire sulla [...]
25/11/18 - Falinère (Punta) Canale Nord - alfonsom
Dopo la bella salita alla Trecare con ottima discesa in farina da urlo, viste le condizioni odierne e l'ora abbiamo ripellato fino alla Falinere e siccome l'appetito vien mangiando abbiamo deciso di p [...]