Cavias (Testa di) quota 2500 m da Pietraporzio

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1300
Partito da Pietraporzio dove ,nel primo tratto di strada , la neve inizia a scarseggiare. In alto ancora abbondante con un dito di neve fresca su crosta quasi sempre portante. Alle grange di Pra Costis mi sono tenuto troppo a sinistra e ho poi dovuto ravanare per ritornare sulla traccia giusta. Meteo abbastanza buono...traccia visibile e gran panorama dalla cima......gita consigliata.
Nessuno in giro.

Spettacolo
Sulla cima
Panorama

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: tutto pulito
quota neve m :: 800
Tanta neve, polverosa e abbondante, la dorsale è ventata, in discesa nel canale molto bella.
Molto freddo, tanti skialp. ottima traccia bella ripida .
Oggi copiamo la meta del Cai di Asti e proviamo questo nuovo percorso, pur conoscendo la zona. Dopo la stradina ripida a quota 1900 deviato come da itinerario su per ripidi boschi. Neve in quantità notevole, polverosa, bella bella. Traccia ripida, la dorsale è molto estetica anche se aerea e dritta. Neve un po' dura per il vento, saliti bene con le nostre racchette tubbs. Un po' di vento in punta, panorama che rende davvero, in discesa fatto il canale, con neve divertente, e poi nel bosco tanti tuffi nella polvere.
Gita consigliata.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1200
Con le attuali condizioni meteo la salita dell'ultimo tratto è, direi, al limite per le racchette da neve. Fino al colletto subito prima della cresta finale pista stra-battuta in neve primaverile trasformata ma che già mollava alle prime ore del mattino. Dal colletto in su nessun problema per circa metà salita, poi ho iniziato a sfondare qui e là sino al ginocchio, allora mi sono portato in cresta per raggiungere Q 2500 m; sceso al colletto quanto più possibile per cresta cercando di evitare il pendio. Se non cambiano le condizioni meteo sconsiglio la salita oltre il colletto.
Partito purtroppo tardi per cause di forza maggiore, ho pure sbagliato strada causa scarsa visibilità. Racchette ai piedi alle 8.35, arrivo alla quota alle 10.45. Tre stelle solo per il meteo e il tipo di neve; con altre condizioni meteo e d'innevamento è sicuramente una gita da 5 stelle belle grosse!!


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema .
quota neve m :: 1100
Grazie alla bella traccia di un folto gruppo di skialp,siamo arrivati in cima,superando senza problemi il tratto ripido,comunque da valutare con attenzione
Non avevamo le idee molto chiare questa mattina,dovevamo andare a Oncino,ma l'ora avanzata,ci ha suggerito un'itinerario piu' vicino.Abbiamo avuto la fortuna di essere preceduti da un gruppo di skialps,forse un corso o una gita sociale,che hanno fatto un bel traccione,che ci ha facilitato non poco la salita.Giornata veramente splendida,senza un filo di vento,ottima farina che in discesa ci ha fatto risparmiare un bel po' di tempo.Un saluto al gruppo che è andato al Vaccia,agli skialps,a Margherita che è salita in cima e alle amiche Maria e Angela,che si sono fermate un po' prima.


[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Strada bianca dopo Vinadio.
quota neve m :: 900
Impressionante la quantita' di neve in valle,uno spettacolo gia' solo arrivare in macchina a Pietraporzio.
Parto alle 08.00 con bel tempo e tutto da tracciare da subito,anche sulla pista da fondo.
Con notevole fatica sono arrivato alle 10.00 ai Prati Costis,dove ho rinunciato a proseguire,anche per l'imminente arrivo del maltempo.
Purtroppo gli sciatori sopraggiunti piu' tardi,con cui avrei potuto eventualmente proseguire,li ho incontrati mentre stavo gia' scendendo;in ogni caso le nebbie erano gia' molto basse.Ambiente comunque favoloso e discesa piacevole e non faticosa.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Nessuna difficolta',parcheggio in paese.
quota neve m :: 1000
Partito tardi alle 10.10,l'itinerario e' comunque quasi tutto all'ombra.Neve morbida sulla pista di fondo e per tutta la stradina fino alla Gr.Costis e poi ottima traccia fino in cima;ho valutato di salire in sicurezza il ripido pendio che esce sulla cresta che porta al facile pendio finale,in questo confortato dalla stessa decisione di una coppia di scialpinisti(che saluto).Discesa di questo tratto fatta poi rigorosamente con cautela sulla traccia di salita.
Solo 15min in vetta,dove sono giunto alle 12.15,causa maltempo in arrivo dalla Francia,che poi si e' dissolto.
Neve spettacolare fino alla Gr.Costis e poi un po' disagevole nel tratto fino a Pian Regina.All'auto alle 14.00.


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BR :: [scala difficoltà]
esposizione: Nord
quota partenza (m): 1246
quota vetta/quota massima (m): 2500
dislivello totale (m): 1254

Ultime gite di racchette neve

26/06/18 - Bezin (Pointe Nord e Sud de) Pointe de la Met, Ouille de Tretetes da Pont de la Neige - jdomenico
Neve dall'auto e meteo buono, ma... nevai bucherellati e rigolati senza pietà, abbastanza faticosi (utili le racchette per non dover saltellare!) anche perché la neve ha mollato poco. Raggiunta prim [...]
19/06/18 - Menta (Costa di) dal Lago Serrù - laika58
Oggi una giornata spettacolare non una nuvola ed un sole caldo mitigato da un'arietta di sottofondo - Strada chiusa alla diga del Serrù, partenza con le ciaspole sullo zaino seguendo la strada taglia [...]
17/06/18 - Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti - patrick77
partiti dal colle alle 7.20 primi pendii privi di neve, alcune chiazze. Fatto un pezzo di sentiero per il Pan di Zucchero, poi prima di iniziare la salita più ripida fatto un traverso su neve arrivan [...]
16/06/18 - Gran Paradiso da Pont Valsavarenche - flavius
Neve pressochè continua dal rifugio. Ottimo rigelo. Neve dura nella parte bassa che non ha mollato nemmeno al pomeriggio. Dopo la schiena d'asino tappeto di perfetto firn primaverile. Innevamento anc [...]
14/06/18 - Giasson (Becca di) da Usellieres - Viper
Quoto in pieno la relazione di Mowgli, con cui ho effettuato la gita; aggiungo solo che se la neve é ben rigelata (come l'abbiamo trovata noi) si può salire con i ramponi, non servono nemmeno le rac [...]
10/06/18 - Ghicet di Sea da Pian della Mussa - gino74
neve continua dal piano Ciamarella sino in cima, usati ramponi per valicare i pendii sommitali.
09/06/18 - San Matteo (Punta) dal Passo Gavia - flavius
Portage di 1h e 30 minuti per noi ciaspolatori (non conviene cercare di seguire i traversi a mezzacosta con tracce di sci lungo le lingue di neve del versante nord della Sforzellina: molto più comoda [...]