Midia Soprano (Monte) da Chialvetta per il Monte Estelletta

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ok fino a Chialvetta, strada chiusa per Prato Ciorliero
quota neve m :: 1500
Partiti alle 7.30 da Chialvetta nella speranza di trovare un pò di rigelo calziamo le racchette subito dopo la chiesa. Intorno alle 8.30 la neve ha iniziato ad essere umida, ma siamo riusciti ad arrivare al bivio quota 1800 senza problemi, questo caldo sta sciogliendo la neve specialmente nella parte bassa a gran velocità! Carrareccia per la Grange Mozzagliera ancora ben innevata, oltre diverse valanghe hanno ostruito il passaggio, ma si superano senza problemi.
Nessuna traccia lungo tutto l'itinerario quindi abbiamo battuto su una crosta non portante davvero faticosa. Ottimo l' innevamento nel vallone del Ciarbonet tutti i pendii ripidi ormai hanno già scaricato. Arrivati in vetta abbiamo deciso di proseguire per il Midia, per fortuna trovando neve accettabile nonostante fosse tarda mattinata. Sosta ristoratrice e discesa lungo i nostri passi su neve marcia. Sempre bella la Val Maira! Nessuno nei paraggi, se non diverse marmotte che ci hanno tenuto compagnia per tutto il tempo! In compagnia di Rosa!
Allego traccia GPS.
Vista verso il Boscasso
Splendida Val Maira!
M. Estelletta
Dal Midia

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok fino a chialvetta
salito come da itinerario x il percorso piu' lungo, traccia battuta sulla strada fino all'ultimo tornante poi tutta da tracciare su neve fresca e abbondante 40/50cm da sfondare fino al ginocchio, abbastanza faticoso e quindi mi sono fermato sotto il colle Ciarbonet, comunque buon allenamento, con Valerio.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: da Acceglio a Chialvetta strada innevata, termiche consigliabili direi
quota neve m :: 1000
Seconda gita consecutiva in Valle Maira, dopo la bella salita alla Cima Soleglio Bue fatta ieri, per chiudere bene il 2013 montano! Questa volta ci siamo portati in quel di Chialvetta per un’altra bella ciaspolata, avente come meta l’accoppiata Estelletta – Midia. Anche per arrivare a Chialvetta, buona parte della strada di accesso da Acceglio è innevata e richiede attenzione oltre alle gomme termiche. L’innevamento anche qui è ottimo e abbondante, la temperatura alla partenza è davvero rigida e si sente tutta sulle mani, nei minuti di preparativi prima di partire (un buon -8°! Ci sta tutto direi !). Ma dopo una ventina di minuti di marcia la temperatura non è fastidiosa, io con Davide, Claudio, Paola e il cane Nemo siamo saliti dal sentiero basso, battuto bene da molti passaggi precedenti, passando quindi da Pratorotondo e poi da Viviere, prima di riprendere la stradina alta dove sono passati Andrea e Mary. Davvero incantevole il paesaggio dove ci si muove, da cartolina degli auguri di Natale! Ripresa la strada, sempre tracciatissima da orde di scialpinisti e ciaspolatori passati sia ieri che oggi, arrivati nei pressi del bivio, lasciata la stradina che prosegue nel Vallone Enchiausa abbiamo seguito la traccia evidente (segnalata da cartello indicatore per il Colle Ciarbonet che con un lungo tratto pianeggiante e poi una serie di diagonali ha preso quota e ci ha condotti nella parte alta del Vallone Ciarbonet. La traccia saliva prima con diagonali e poi direttamente in vista di un colletto sotto la cima, si saliva bene e senza sfondamenti, senza faticare più del dovuto, a patto di non uscire dalla pista tracciata, in quanto nella neve polverosa si sfondava fino al ginocchio. Dal colle seguendo l’ampia e comoda dorsale siamo arrivati sull’ampio calottone della cima con grande cippo in pietra. Oltre a noi era presente un ciaspolatore solitario che dormiva alla grande…e nemmeno si era accorto del nostro arrivo! Dato che Andrea ha proposto di proseguire fino al Midia Soprano. Dopo un breve consulto, proseguiamo solo io, Andrea e Mary per il Midia. Il tratto tra le due cime prevede un tratto in discesa e poi un bel tratto di cresta, con il tratto finale leggermente più impegnativo ed esposto su alcuni salti rocciosi sottostanti, ma fattibile con le ciaspole fino alla cima! Anche oggi giornata spaziale e panorama vastissimo da entrambe le cime. Una breve pausa in vetta al Midia per qualche foto e poi rientriamo seguendo a ritroso il crinale, in cima all’Estelletta, dove ci siamo fermati circa 1 oretta per la pausa pranzo, per i servizi fotografici e per goderci ambiente e panorama. Oggi meno gente in giro, almeno su Estelletta e Midia, sicuramente meno affollate rispetto a ieri. In discesa abbiamo seguito le tracce di salita fino a circa 10 minuti dalle Grange Mozzegliera, dove siamo scesi nel bosco con percorso abbastanza diretto, seguendo una pista ben tracciata, abbiamo ritrovato la strada iniziale che sale nel Vallone di Enchiausa, e da qui rientrati a Chialvetta sulla stradina alta con discesa diretta sul paesino.
Ottima gita per inaugurare l’anno nuovo, rimasto pienamente soddisfatto della scelta fatta, la Valle Maira invernale è davvero un paradiso della neve, per ciaspolatori e scialpinisti. Oggi, in compagnia di Davide, Mary e Andrea, oltre a Claudio e Paola di Bordighera, senza dimenticare il cane Nemo che si è fatto onore, salendo e scendendo sempre con le sue zampe, senza essere mai trasportato. Un bel gruppetto davvero, complimenti a Paola e Nemo, che per essere dei neofiti se la sono cavata egregiamente !


[visualizza gita completa con 24 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: strade bianche da Stroppo, necessarie termiche
quota neve m :: 1000
Ottimo innevamento in Val Maira, già dal basso dove c'è ancora la neve come fosse appena caduta. Freddino alla partenza (-8) e il sole arriva tardi nonostante l'esposizione a sud-est, fino alle Grange Mozzegliera in ombra, ma senza sentire troppo il freddo. Abbiamo fatto il giro largo, alcuni passando da Praatorotondo, altri dalla strada alta, e quindi su stradina fino all'inizio della comba di Ciarbonet. Sempre meraviglioso questo posto con dolci e ampi pendii. Oggi traccia molto buona e con neve ottimale, il che ha reso veloce la salita fino all'Estelletta (molto caldo nei punti dove non soffiava aria).
Da qui reclutati i volontari per il Midia, abbiamo proseguito fino alla cima (bisogna considerare 20-30' e altrettanti al ritorno). Tratto finale simpatico, non problematico ma da fare con un po' più di cautela, noi siamo saliti e scesi bene con le ciaspole ai piedi. Cima del Midia molto estetica e panoramica. Ritorno per la via di salita, salvo seguire una traccia-scorciatoia che ci ha riportati rapidamente sopra Pratorotondo, evitando la stradina. Parte alta con neve abbondante e abbastanza farinosa anche se iniziava ad appesantirsi. In basso invece farina molto più leggera grazie all'assenza di sole.
La mia terza volta al Monte Estelletta, non si poteva fermare qui senza raggiungere anche il Monte Midia. Con Mary e Stelvio sul Midia, mentre sull'Estelletta anche Davide e Claudio con un cane Nemo di razza Shih Tzu (salito completamente con le sue zampe!). Poca gente su questo itinerario, nessuno in cima al Midia. La Val Maira non tradisce mai, è il paradiso della neve!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
bella.per fortuna molte tracce.bella giornata e vedute ampie. parecchia gente sull'estelletta,nessuno a parte me sul midia (ultimo tratto ripido). x iniziare bene l'anno va bene..

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MR :: [scala difficoltà]
esposizione: Sud-Est
quota partenza (m): 1494
quota vetta/quota massima (m): 2341
dislivello totale (m): 950

Ultime gite di racchette neve

14/02/19 - Frontè (Monte) da Monesino e la Cima Garlenda - roberto vallarino
Lasciata l'auto nel grande parcheggio di Monesino (Monesi di Mendatica), inizio la salita trovandomi subito con un'ottima traccia portante su crosta non portante e per la quale prendo rapidamente quot [...]
14/02/19 - Cialma (la) o Punta Cia da Carello - paolokaps
Straterello di neve ancora sufficiente per ciaspolare, non più per gli sciatori a meno che siano molto bravi. Giornata meteorologicamente splendida, temperatura da maniche corte, se non gela di nott [...]
14/02/19 - Vindiolo (Monte) da Valcanale per il Passo del Branchino e Monte Vetro - titty79
percorso per il Rif Alpe corte ben battuto, così anche fino al Passo del Branchino...neve meglio del previsto, con crosta ventata portante fino al passo, poi un' alternarsi tra portante e non, fino [...]
13/02/19 - Sbaron (Punta) da Prato del Rio - muncamapa
13/02/19 - Birrone (Monte) da Sant'Anna per la dorsale Est, Monti Ciabra e Cornet - LuCiastrek
Dal santuario di Sant'Anna appena si imbocca la strada inizia subito la neve, non esistono problemi di traccia fino alla cima Cornet, la pista è più che battuta, neve portante lungo tutto il percors [...]
13/02/19 - Cagera (Colletto di) da Tetto Rivoira - VIGLIU
Gita stile "into the wild" , in quanto non credo che in questi boschi salga molta gente in inverno con le racchette . Comunque bell'itinerario e buoni panorami nella parte alta . Gita assolutamente sconsigliata agli amici sciatori .
13/02/19 - Cugulet (Monte) da Sodani - massimo66
Che dire...neve bruttina..costa in basso mentre in alto il vento dei giorni scorsi ha lavorato molto..meglio rimanere sulla traccia. Gran pista fino alle Meire Garneri seguendo il percorso segnalato.. [...]