Stelle (Becco delle) o Bec dj Steje o Strie da Chiara

note su accesso stradale :: --
Osservazioni tecniche già ben descritte e sintetizzate da Tiziana. Aggiungo qualche info di dettaglio:
Parcheggio: piazzola comoda sulla dx appena oltrepassati il ponte (ponte romanico a dx della strada) e la stradina di ingresso a Chiara (in alto cabina Enel in vista).
Sulla mulattiera da Chiara (imboccata appena oltre la borgata) per il sentiero della transumanza, trascurare il bivio per il giro dei cantoni e volgere a dx; non ci sono paline in questo tratto dell’itinerario ma si trovano delle frecce in vernice gialla ogni tanto.
Come detto, in buono stato anche il tratto Alpe Miassa – Alpe Tonfrà, due baite in quest’ultimo alpeggio sono utilizzate e si prosegue bene fino alla quota 2080 circa, dove la traccia termina nei pressi di un rio. Da qui parte l’unica frazione del percorso veramente fuori sentiero, di circa 150 m di dsl fino all’Alpe Solanger della Finestra. Siamo salite più o meno in direzione N senza passare il piccolo corso d’acqua ma senza discostarcene molto, dapprima verso uno spuntone roccioso per poi traversare su terreno meno pendente, sempre accanto al rio sino a veder comparire sulla sx l’Alpe Solanger della Finestra.
Sorprendentemente marcata e consistente la traccia di capre che origina dall’Alpe Solanger per condurre alla cresta e poi mantenersi leggermente al di sotto di questa, un po’ più stretta. Per raggiungere la vetta si costeggia la cresta, poi si passa una anticima, si ridiscende per pochi metri e si risale infine alla cima.
Molta erba olina, foltissima, che nei tratti più ripidi abbiamo “affrontato” ramponi ai piedi: una meraviglia! Sentieri qua e là attraversati dall’acqua di qualche sorgente o ruscelletto e già un po’ “fogliati” nel tratto di bosco.
Al rientro, da Cappia abbiamo preferito riportarci all’auto scendendo sulla carrozzabile essendo ormai l’ora del tramonto, non si allunga di molto.
Indispensabile ottima visibilità, molto, molto utili Carta della Valchiusella n. 3 – MU edizioni e GPS.
Con Tiziana, al settimo cielo per questa altra giornatona trascorsa nella “nostra” amata Valchiusella. Sua l’idea del Bec delle Steje, che le ho solo riportato alla memoria, quando già sembrava troppo avanti la stagione per una gita così. Il tempo di salita è di certo condizionato dalla mia lentezza ma corrisponde a quanto indicato da Antonicelli nel libro citato nell’itinerario.

Grazie agli apripista Blin1950 e francoc59 per la proposta di queste escursioni in zone davvero poco frequentate, ottima la relazione dell’itinerario.

Se per annagarelli è la Val Maira il magico luogo del cuore, per me e penso anche per Tiziana, di certo è la Valchiusella in giornate così, limpide e soleggiate, con un lungo tramonto da mese di settembre a spegnersi lentamente sulla sagoma del Monte Marzo.

Arrivo all'Alpe Miassa
Sul buon tratto di sentiero tra Alpi Miassa e Tonfrà
Alpe Tonfrà
Arrivo all'Alpe Solanger della Finestra
I Gendarmi di Arnod
Sulla consistente traccia di capre, in fondo il colletto dove si raggiunge la cresta
Le padrone di casa fan capolino dall'alto
Il tratto più delicato: sotto cresta dove la traccia si restringe
Vetta? Nooo, è solo l'anticima
Quasi in cima all'anticima
Dopo la ridiscesa, finalmente si sale alla vetta
Ci siamo!!!
La marcatissima traccia di capre che conduce alla cresta
Tramonto ai Piani di Cappia

[visualizza gita completa con 15 foto]
note su accesso stradale :: piccole piazzole vicino al ponte
sentiro ottimo e ben segnato fino al guado del rio pricipale ..da questo punto il primo tratto per raggiungere la Miassa, quello parallelo al rio, e' piu' confuso, meno traccia e segni poco visibili..poco dopo torna decisamente migliore..dalla Miassa alla Tonfra' nuovamente ottimo, poi, come da relazione, poco dopo il sentiero si perde e di segni neanche l'ombra, per riapparire magicamente al Solanger della Finestra...quindi non darsi troppo da fare per seguire il percorso migliore ma salire in modo diretto e verticale tenendo alla propria dx il piccolo rio (il primo dei 2 che si vedono arrivando all'Alpe Tonfra').
dalla Solanger seguire la buona traccia che con un semicerchio porta verso una depressione...
da qui parte la traccia che taglia a mezzacosta i ripidi pendii sotto la cresta..e seguendola porta direttamente in punta.
nuovamente un grazie a Blin e Franco ... esploratori di queste zone sperdute...per aver relazionato questa ''chicca''..effettivamente una gran gitona..per persone non solo allenate ma veramente motivate (per dare un'idea noi ci abbiamo messo circa 7 ore salendo tranquillamente e 4:30 in discesa..partendo alla 5:15 di mattina viste le giornate corte)..percorso di gran dislivello e spostamento... fortunatamente piu' comodo di quello che mi aspettavo..dalla punta panorama spaziale...insomma...la Valchiusella riserva davvero delle sorprese..la fatica viene ricompensata da un ambiente che in questa stagione regala tanto...bellissimi colori..atmosfera..ed anche bella la visione su tutti questi innumerevoli alpeggi che padroneggiano su infiniti valloni...
anche oggi i ramponi sono stati utilissimi, non solo in discesa ma anche in salita, dall'attacco della traccia che taglia la cresta fino alla punta...i pendii sono in alcuni tratti molto ripidi e la traccia non e' larghissima.. e non c'e nulla a cui aggrapparsi in caso di scivolata sull'olina..quindi io li consiglierei... ora capisco a cosa mi e' servito quest'anno ricco di alpinistiche...per affrontare il tanto sospirato Becco delle Stelle !!!
Un grazie a Monica per la preziosa e piacevole compagnia..ed un grazie alle caprette..ad attenderci in cresta..per le ottime tracce che hanno nel tempo battuto !!


[visualizza gita completa con 5 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 07/11/13 - blin1950
  • 07/11/13 - francoc59
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Sud
    quota partenza (m): 900
    quota vetta/quota massima (m): 2544
    dislivello salita totale (m): 1900

    Ultime gite di escursionismo

    28/05/20 - Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino - gigi02_to
    Nulla da segnalare.
    28/05/20 - Sella (Rocca) da Celle, sentieri vari di Rocca Sella - giob
    Salita rapida per il sentiero Tramontana, e discesa per quello Nord. Un po’ di fango nel breve tratto dietro la fontana vicino al prato. Ottima gita di allenamento breve quando si ha poco tempo...
    26/05/20 - Castello (Cima) da Ormezzano - franz roten
    Dal parcheggio di Ormezzano tutto ben segnalato sino al bivio per il sentiero 391 (cartelli di attenzione per caduta pietre da Selletto a Selcio : stanno prolungando la strada interpoderale da Sellett [...]
    26/05/20 - Gregorio (Monte) da Brosso, anello per il Monte Cavallaria e le Colme - brunello 56
    Il mio percorso di oggi è sulla falsariga dell’itinerario qui descritto, con la variante (ma non ne aggiungo un altro) di avere proseguito in cresta fino alla Cima Biolley. Innanzi tutto condivido [...]
    26/05/20 - Antola (Monte) da Torriglia, sentiero storico - daniele64
    Sentiero in discrete condizioni , buona segnaletica verticale e segnavia " due pallini gialli " sempre ben presenti , anche se resto dell' idea che il giallo opaco ( usato spesso ) non sia molto visibile in certi ambienti .
    26/05/20 - Maniglia (Monte) da Sant'Anna - cantieridaltaquota
    In basso i soliti residui valanghivi di neve (al mattino piuttosto dura) nella gola del torrente. Neve costante (a tratti portante, a tratti terribilmente sfondosa da richiedere l diaspore che non ave [...]
    26/05/20 - Bernard (Monte) da La Cassa - madunina84
    Una piccola rivelazione, ottimo allenamento vicino a Torino, in 4 ore sono andata e tornata dalla città! Per me prima volta, avevo poco tempo a disposizione e ancor meno voglia di tornare al Musiné. [...]