Muggia-Glarey (Bivacco) al Vallone Grauson da Gimillan

Partiti dalla frazione Montroz con l'idea di fare un anello. Salita senza problemi seguendo i segnavia, impossibile perdersi. Bivacco in buone condizioni (nei bivacchi si piegano le coperte quando si va via!), coperte e cuscini, niente luce e cucina. Avremmo voluto proseguire fino alla Tersiva già nel pomeriggio ma il tempo è cambiato e alle 16.30 è iniziato a nevicare, alle 19 il cielo era di nuovo pulito.
Con Bubbola, Marina e Luigi.


[visualizza gita completa]
Partito da Gimillan alle 8, tempo sereno poi qualche nuvola (meno male), sentiero in buone condizioni, bivacco in ordine, discesa senza problemi
Poca gente in giro, itinerario lungo ma piacevole e ottimamente segnalato. Bella gita
342 ore...


[visualizza gita completa]
I luoghi sono solitari e stupendi, ma la giornata oggi non è stata molto favorevole, nonostante fosse bellissimo alla partenza, poi arrivati al Bivacco è iniziato a piovere ad intermittenza tanto che era un continuo mettere/togliere la mantella. Comunque gita bella, con molto spostamento nonostante il poco dislivello (3h 35). Ci sono due possibilità per raggiungere il bivacco: o salire appena prima dell'Alpe Erveilleres su tracce di sentiero con ometti oppure proseguire dall'Alpe sul sentiero per l'Invergneux fino al ponte e salire a sx prima di attraversarlo per pendii fino ad incrociare il sentiero indicato in precedenza.
Gita con Sergio e Giorgio.

[visualizza gita completa con 8 foto]
zona stupenda e poco frequentata (oltre l'alpe Grauson desot). Seguito itinerario descritto da climbandtrek (grazie!!!) sul suo sito. Ho aggiunto alcuni ometti e riposizionati altri caduti.

[visualizza gita completa]
Siamo saliti dalle baite di Erveilleres a mezzacosta sulla sinistra andando ad incrociare quasi subito la traccia proveniente dall'alpe Grauson superiore che, pur perdendosi per brevi tratti, abbiamo seguito per i dolci pendii superiori; qui la traccia è più marcata e gli ometti più numerosi. Dopo il traverso alla cascata abbiamo deviato alla sinistra al primo dosso vedendo il bivacco.
Tornati per l'ennesima , ma sempre volentieri, volta in queste vallate che in questi giorni offrono splendide fioriture e pascoli verdeggianti; viste purtroppo solo alcune marmotte. Giornata con cielo coperto sino al primo pomeriggio con temperature fresche che ci hanno consentito una comoda salita; nessuno sul nostro itinerario mentre numerosi altri escursionisti erano sui numerosi sentieri della zona.
Oggi con l'instancabile moglie Stefania e gli amici Margherita, Silvia, Vittorio e Luciano. Allego traccia.

Più info e foto su climbandtrek.it



[visualizza gita completa con 12 foto]
bivacco provvisto solo di materassi,coperte, tanica per l'acqua,e necessaire per le pulizie
proporrei a scanso di equivoci,visto altre relazioni sull'itinerario,di proseguire dopo l'Alpe Erveilleres 2538 mt,lungo il sentiero per il passo Invergnaux fino a raggiungere un ponticello che a dx attraversa il torrente:per il bivacco a sx,si punta una modesta cascata,si risalgono pendii erbosi fino a incontrare tracce di passaggio e radi ometti:il sentiero prende forma poco prima della cascata,attraversa un pendio dirupato,e raggiunto un pianoro a sx,per dossi ebosi si raggiunge il bivacco


[visualizza gita completa]
Il percorso è identico a quello per andare alla Tersiva solo che arrivati sopra alla cascata d'acqua proveniente dal pianoro dove iniziano i primi nevai ,a sinistra con pochi metri di dislivello si trova il bivacco.( quota 2850 metri)
In compagnia della moglie alla quale va il merito di aver superato per la prima volta le quattro ore di cammino e degli ormai inseparabili compagni di gite Silvia ,Stefania, Luciano e Giancarlo .
Soddisfazione per la giornata azzeccata nonostante la forte variabilità del tempo in atto, per il raggiungimento del bivacco davvero di alta quota ,nuovo di pacca con una dozzina di posti letto, attenzione che non è equipaggiato di accessori quali fornello ,stoviglie etc...quindi chi volesse pernottarci deve portarsi il materiale necessario,ci sono solo i materassi e le le coperte.


[visualizza gita completa con 5 foto]
bell'itinerario, bivacco piazzato in un bel posto che per chi vuole fare la Tersiva da Gimillan, essendoci un lungo avvicinamento, è posizionato in un luogo eccellente, noi abbiamo faticato un po' a trovare il sentiero nell'ultimo tratto causa ultima nevicata.
I complimenti ad Alain che ha contribuito alla costruzione del bivacco.
La quota di 2900mt del bivacco è approssimativa non avendo noi dietro nessun altimetro

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: 8/8G
difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1787
quota vetta/quota massima (m): 2851
dislivello salita totale (m): 1177

Ultime gite di escursionismo

14/11/18 - Civrari (Monte, Punta della Croce) da Favella per la cresta Sud - rolly52
Grazie al suggerimento del gulliveriano Bus, abbiamo optato per questa meta che gia conoscevo e a cui si era dovuto rinunciare a un'ora dalla vetta la scorsa primavera. Giornata tiepida e solare, con [...]
14/11/18 - Ciarm del Prete e Monte Ciriunda dall'Alpe Bianca, anello - mario-mont
La neve si incontra a quota 2000 m circa, un po' crosta portante un po' sfondosa.
13/11/18 - Cervetto (Colle di) da Ruà - rudolph
Splendida giornata con luce autunnale molto bella. Un pò di neve inevitabile negli ultimi 150m circa, oggi morbida se calano le temperature ramponi utilissimi nell'ultimo ripido strappo. Temperatur [...]
13/11/18 - Civrari (Monte, Punta della Croce) da Favella per la cresta Sud - bus
nessun problema. Si arriva in vetta quasi senza pestare neve
13/11/18 - Soglio (Monte) dal Santuario dei Milani - laura59
Sgambata pomeridiana. Le nubi ci hanno fatto desistere e abbiamo fatto il giro del Canauta seguendo le frecce del trail. Caldo e tanti bei colori.
13/11/18 - Nona (Becca di) da Pianfei per il Colle di Plan Fenetre e la cresta sud-est - Rebatta bousa
Lasciata l'auto sul tornante di Pianfey, si inizia con una stradina sterrata che ci conduce in una foresta molto tetra, con enormi massi ai lati, la salita è subito ripida e non molla sino al colle P [...]
13/11/18 - Sourela (Punta) da Col San Giovanni - parinott
Saliti alla Sourela dal classico sentiero, ancora umido e scivoloso nella prima parte, migliora salendo. Visto che la giornata permetteva buona visibilità ci siamo poi spostati sulla vicina Turuj, [...]