Claus (Lago del) e Laghi di Valscura da Terme di Valdieri, discesa dal Rifugio Questa

tipo bici :: full-suspended
... avevo poco tempo e voglia di conoscere e provare il sentiero diretto al Questa che non avevo mai fatto, neppure a piedi...
perciò ho pensato di salirlo per farmene un'idea e scenderlo per divertirmi!
giornata molto umida al limite della pioggia fino a 50m prima del rifugio... di lì un fantastico cielo e il mare di nuvole in basso.
Siccome ero solo e il fondo, oltre ad essere tecnico di suo, era anche bagnato, mi sono preso un margine meno largo di rischio mettendo i piedi giù qua e là, ma chissenefrega!
Fatto con tempo asciutto e qualche compagno diventa una discesa interessante, fatta di passaggi tecnici, tornantini, tratti scorrevoli (pochi e brevi), tratti selciati, bosco... in somma, un bel mix!

... incontrato qualche escursionista mentre scendevo...
fa sempre piacere scambiare due parole con qualcuno, anche se la solitudine di questi ambienti rinvigorisce lo spirito!

bivio
nella nebbia a pochi metri dal rifugio
Rifugio Questa

[visualizza gita completa con 3 foto]
tipo bici :: full-suspended
Gran bel giro, oggi mi sono accontentato di scendere su Valmorta al prossimo giro bisogna proseguire fino a Fremamorta e scendere a Pian della Casa. Fino a Valscura abbastanza pedalabile, dopo la strada diventa più sconnessa e esposta. Il sentiero di Valmorta diventa più ripido, richiede qualche passaggio tecnico e qualche sali e scendi dalla bici come il resto del percorso. Tutto il giro su fondo che muove e da un po' da pensare.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Gita dall'impegno sostenuto e costante, ma la fatica viene ripagata dallo spettacolo che accompagna ogni metro che si conquista: in ogni dove cime e nomi che hanno fatto la storia del nostro alpinismo!
Non per nulla la si definisce anche Balconata del Valasco...

La strada militare è fantastica, ma purtroppo i tratti ciclabili non sono molti; pazienza! Vale comunque la pena passarci sopra con le nostre ruote grasse!

Un po' di ghiaccio qua e la, ma per essere fine ottobre si stava "da puciu"....
È pensare che anni fa negli stessi giorni si partiva con gli assi alla volta del Ventasuso...

... sempre in compagnia del fidato Paolo...


[visualizza gita completa con 3 foto]
tipo bici :: front-suspended
Pietre pietre pietre! Questa è la sintesi del percorso. Io sono partito da Valdieri per fare un po' di gamba, e poi a Terme di Valdieri inizia lo sterrato, anzi il "pietrato" perchè i 5 km per il Pian del Valasco sono ciclabili ma veramente orrendi e snervanti, pur con pendenze non esagerate occorre equilibrio. Breve tratto di relax nel piano, e poi nuova pietraia orripilante, ma dura poco. Superati i vari ponticelli iniziano le rampe per il lago di Valscura, salita molto discontinua a causa dei numerosi tratti franati o invasi da pietrame e acqua; dopo la galleria le cose migliorano e anzi si trova il tratto più bello di tutta la salita; valuterei ciclabilità dal fondo del piano di Valasco al Lago Inferiore di Valscura sul 50% (con un po' di buona volontà). Dopo riprende il portage di 15' per arrivare al colletto che precede la strada lastricata... bella a vedersi da lontano, ma non eccezionale da pedalare; oltretutto la parte bella dura poche decine di metri, poi bisogna stare attenti a non finire nelle voragini tra i massi, poi degrada via via diventando un sentiero poco ciclabile. Io sono arrivato al Lago Claus e stop, mi bastava così. Discesa quindi dal versante di salita, sono montato in sella dal lago in giù, tutto sommato pensavo peggio invece salvo brevi tratti franati si sta sempre in sella, ma con attenzione perchè le pietre smosse sono molto insidiose. Ritornato a Valdieri sono salito ancora a Desertetto, portando il dislivello odierno a 1850 m.

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Questo itinerario è una splendida balconata sul Valasco e sulle Marittime. Unico e speciale per la peculiarità della sua rotabile ex militare: un fiore all'occhiello.
Il tratto tra il lago di Valscura e il lago del Claus è mozzafiato: trovare a quella quota e in quell'ambiente un perfetto e impeccabile lastricato è sorprendente! E' un posto speciale dove far girare le due ruote sotto lo sguardo delle grandi montagne delle Marittime. Emozionante.
Giro completo con una bella salita impegnativa e una discesa tecnica che richiede concentrazione e destrezza.
Ciclabilità buona e zero portage!



[visualizza gita completa con 15 foto]
tipo bici :: full-suspended
Pendenza sempre dolce, ma il fondo dissestato mette a dura prova l'equilibrio del biker...
nel bosco la strada è interrotta qua e la da alberi abbattuti e pietre che obbligano a smontare dalla sella.
Causa neve continua dopo la galleria, ho ancora fatto qualche centinaio di metri di portage, poi ho posato la bici e ho proseguito un pezzo a piedi.
meteo ottimo.
soli io e la mia specy...


[visualizza gita completa con 4 foto]
tipo bici :: full-suspended
beh, vi parla uno cui piace faticare, pedalare fino alla morte e non cedere finchè c'è un filo di energia da qualche parte nel cervello. questo non basta per salire al questa in prevalenza sui pedali, non è una questione di allenamento insomma. non sono un campione ma nemmeno uno che si arrende alla prima pietra. quest'anno sono salito al lago di valscura quattro volte fra giugno e lo scorso weekend. è sempre stata dura, ma mai dura quanto salire poi ancora al questa e scendere dal colletto del valasco (spingendo, o meglio, frenando la bici anche in discesa). inutile dire che nonostante la buona volontà del gruppo (oltre al sottoscritto c'erano davidone e l'amorevole raul con la moto arancione senza motore) si è faticato assai, tanto a salire quanto a scendere. credo che non la rifaremo, ci dispiace dirlo così e spezzare il cuore delle tre ospitali fanciulle che abbiamo trovato al questa al posto del solito flavio. se qualche masochista vuole provarsi la discesa dal colletto di valasco (ovvero dal lago di fregna.. ops scusate fremamorta, beh provateci e fatemi avere i commenti.. curve a gomito, salti da esperti trialisti, un fondo spaccaschiena da non augurare a nessuno e tanti pezzi con bici a mano.. peccato. la valle gesso ci è sempre piaciuta (anzi parlo per me, visto che raul è un ex cittadino semipentito che la valle non la conosce ancora bene). saluti cari a tutti i malati di bici,
konato

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Per quel che riguarda la salita al Questa nulla di nuovo da segnalare mentre se accettate un buon consiglio non fate come noi che siamo scesi passando per il colletto del Valasco e i laghi della Fremamorta.
Passato il colletto del Valasco e arrivati al primo lago della fremamorta inizia la parte impegnativa della discesa, la pietraia si riesce a fare abbastanza in sella, poi c’è un tratto quasi pedalabile e gli ultimi tornanti sono snervanti perché è quasi impossibile restare in sella a causa di pietre e radici sul sentiero molto stretto.
Abbiamo deciso di fare questa variante per poterci agganciare ad una mulattiera che purtroppo esiste solo più sulle cartine, e questo ci ha costretto a ripiegare su asfalto fino alle terme.

[visualizza gita completa con 1 foto]
tipo bici :: front-suspended
Bellissimo anello di gran soddisfazione. Onestamente l'aspetto ciclistico è molto opinabile,ma si tratta di un percorso per appassionati ed allenati che abbiano volglia di ..avventura.
Giornata molto calda ,oltre 30gr.
Importante: partire lasciando un po' in secondo piano il piacere delle folli discese su aghi di pino...
Guido1,Guido 2. Roby

[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
cinque stelle perchè credo sia una stupenda classica delle nostre montagne ... raramente si incontra un lastricato così spettacolare .
Sono salito sino ai Laghi Valscura e al Lago di Claus ... poi in dsiscesa verso il Colletto del Valasco ... l'idea iniziale era di raggiungere i laghi di Fremamorta ma francamente ero fuso , così sono sceso per il sentiero molto ripido e sconsigliabile che mi ha portato in qualche modo nella Valle della valletta e di conseguenza alle Terme di Valdieri ( km complessivi 25 in 6 ore compreso una breve pausa pranzo)
Girone comunque molto bello anche se a volte la bici non porta te , ma tu lei .

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 24/05/09 - elelele
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: BC+ :: OC+ :: S4 :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Varie
    quota partenza (m): 1368
    quota vetta/quota massima (m): 2344
    dislivello salita totale (m): 1200
    lunghezza (km): 24

    Ultime gite di mountain bike

    15/02/20 - Sirio, Pistono, San Michele (Laghi) da Banchette, giro per Borgofranco e Montalto Dora - monviso71
    Abbiamo fatto un giro diverso di quello descritto qui. Partiti da Montalto Dora abbiamo seguito i cartelli per il giro dei laghi, passando per il Nero poi Pistono ed infine Sirio. Vari saliscendi t [...]
    11/02/20 - Baraccone (Monte) da Altare per Quiliano e Roviasca, giro - lonely_troll
    Tra i vari percorsi di questa zona dal mare alle ultime montagnole delle Alpi questo è di difficolta media. Sulla pista di discesa a Viarzo si trovano poche indicazioni ma è sufficiente seguire le [...]
    07/02/20 - Pietraborga (Monte) e Monte San Giorgio da Trana, giro - bubetta
    Siamo saliti solo al Pietraborga. Sempre suggestivo e piacevole il tratto di bosco nel "Sito dei Celti". Una volta ritornati al Colle Damone abbiamo imboccato il sentiero molto panoramico, scorre [...]
    06/02/20 - Peitagù (Testa di) da Aisone, giro - kika
    Per evitare la salita su neve dal versante dell'arma, mi sono cammellato la bici sul sentiero delle punte chiavardine fino al bivio sotto alla Peitagù. Sentiero bello, panoramico e ben segnalato, ma [...]
    29/01/20 - Pista Tagliafuoco del Musinè da Caselette - monviso71
    sterrata in buone condizioni generali, qualche canale di scolo (tipo guardrail) é fuori sede ma si passa senza problema, magari in discesa potrebbero essere più insidiosi. un po' di fango nelle zon [...]
    26/01/20 - Colletta (Monte) da Piasco, giro - lonely_troll
    I sentieri della Valle Bronda sono evidentemente frequentati e sempre ben segnati sia per bikers sia per escursionisti. Ho scelto un itinerario a bassa quota e senza discese lunghe per evitare neve e freddo.
    19/01/20 - Moncuni da Rivoli, giro per la Collina Morenica - rg68
    Ritornato sul Moncuni in mtb dopo qualche anno: tutto a posto, parecchi ciclisti e gente a piedi, giornata tersa e freddina, sentieri e strade in buone condizioni, poco fango.