Gias dei Laghi (Testa), anticima SO q. 2701 Cinquantini smarmittati

Bella salita con chiodatura ben fatta, ma sempre ambiente alpino per cui rocce che muovono e finiscono in frantumi,per fortuna senza danni, o appigli che ti rimangono in mano, ma ripeto bela e sicura come è "sicuro" l'alpinismo. Il lichene cè e qualche volta èfastidioso però se siete andati alla Rocca provenzale lo avete provato anche li. Oggi c'erano oltre noi altre tre cordate.
Con Nico, Bruno e Marco una giornata da over " cinquantenni Smaronati" e poi colazione e merenda da Agenllo pasticceria di Denonte, non ha prezzo


[visualizza gita completa]
Via molto divertente, che si snoda in buona parte su placche e muri verticali ben appigliati. La roccia è molto buona, con le dovute cautele essendo una via di montagna.
La chiodatura è esemplare, complimenti agli apritori!
L'ambiente è uno dei più belli delle Marittime.
Per evitare il rischio di tiraggio eccessivo delle corde abbiamo diviso la quinta lunghezza in due, facendo sosta su fettuccia sulla cima del primo gendarme.
Discesa dalla cima della Testa Gias dei laghi.
Solo pochi residui di nevaio sul fondo della conca.
Con Valter ed Ernesto.


[visualizza gita completa con 6 foto]
per me e' una bella via in un ambiente fantastico...
La via e' lichenata ma non ci ha creato problemi,la spittatura e' ottima e molto ravvicinata nei passaggi duri(L2.L6).Abbiamo disgaggiato diversi massi pericolanti..
consigliata!!
con il socio gole

[visualizza gita completa]
via pressochè totalmente lichenata, diversi passaggi con prese semoventi, prestare attenzione.
porre attenzione al trasferimento tra 5 e 6 tiro, si passa su un paio di gendarmi pressochè in libera, occhio all'erba specialmente se umido.


molto probabilmente siamo stati i primi ripetitori di questa nuova via, molto interessante per quanto riguarda l'ambiente che in un paio di passaggi è anche abbastanza impressionante per lo strapiombio sotto i piedi, comunque il panorama ripaga ampiamente la fatica.
Con setin


[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 02/07/17 - giole
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: 6b :: 6a obbl ::
    esposizione arrampicata: Sud-Ovest
    quota base arrampicata (m): 2500
    sviluppo arrampicata (m): 280
    dislivello avvicinamento (m): 400

    Ultime gite di arrampicata

    22/02/20 - Sbarua (Rocca) Torre del Bimbo - Osteria del viandante+Analcolica - andrea bertea
    Arrampicata buona per togliere un po' di ruggine..prima parte (Viandante) sempre bella e su roccia magnifica, seconda parte un po' più sporca e con attrezzatura più datata. Nel complesso comunque è ok..
    21/02/20 - Provenzale (Rocca) Traversata Castello - Provenzale - andreino
    Beh, che dire? Un viaggio quasi mistico, specie per un cultore della Castello come me... Fantastico e impegnativo, poi in questa stagione... spazzati da un vento fortissimo e gelido, continuo, logor [...]
    21/02/20 - Freidour (Monte) - Roch 'd la Marca The Truman Show - michele motta
    Via molto bella, alla pari con molte classiche ben più rinomate. Si può fare tranquillamente con una mezza da 60 piegata in due (il che, visto l'avvicinamento non proprio breve, è utile). Ottimamen [...]
    20/02/20 - Bobbio (Corna di) Le ali del tempo - crazy diamond
    Bella via, con ottima chiodatura a fix ma che richiede comunque una certa decisione e la padronanza del grado. Primo tiro con uscita ostica e rientro in placca non banale (buco per il piede nascosto m [...]
    20/02/20 - Musinè (Monte) Versante Sud - Via degli Speroni - la lu
    abbiamo fatto solo il primo tronco, il secondo lo recuperiamo alla prossima occasione. ottimo lavoro di chiodatura che rende più sicura tutta la via, speroni rispetto alle altre è un livello sopra c [...]
    18/02/20 - Coudrey (Monte) Dottor Jimmy - Variante Luna - mikyrosso
    Via carina su roccia sempre gripposa e non consumata (nonostante le innumerevoli ripetizioni)... Peccato per i trasferimenti e i traversi nella vegetazione che ne spezzano un po' la continuità. La v [...]
    17/02/20 - Sbarua (Rocca) Febbre gialla - mas.brignone
    Sempre carina. Alcuni tratti, per fortuna pochi, non esaltanti. Bei passaggi su ogni tiro. L’attacco di L6 è il passaggio più duro della via, a dispetto dei gradi dichiarati. Attrezzatura ok, alcune soste da attrezzare