Stella (Corno) Vecchi Lupi

Prima volta al Corno Stella, che ambiente!
1.30h per arrivare al rifugio, per arrivare all'attacco abbiamo salito Esprit Libre, un buon modo per iniziare a 'scaldarsi'.
Via molto bella con ottima roccia, la chiodatura non è sicuramente ascellare. L3 decisamente impegnativo ma ben spittato, alla partenza di L4 il primo spit è tutto a destra sulla vena di quarzo, noi siamo usciti a sinistra (piazzato un friend medio) fino a raggiungere il secondo spit. Dalla fine della via in 10min alla vetta.
Discesa su Barone Rampante, con 4 doppie da 60 si arriva al sentiero sulla cengia. Con altre due brevi doppie si torna alla base.
Grazie infinite a Sergio e Cri per avermi portato su questa storica montagna.
Il Corno
Sergio sul tiro chiave (L3)

[visualizza gita completa con 3 foto]
Bella via su bella roccia. Nel complesso mi è piaciuta più della Rossano. Non serve integrare (anzi, specie su L3 la spittatura è persino eccessiva). Doppie comode e veloci su Barone Rampante. Il Corno resta un capolavoro della natura! Plauso, come sempre, a Marco del rifugio, grazie alla cui gentilezza, competenza e - sempre gradita! - ottima cucina fa del Bozano un rifugio superlativo. Con Manu.
P.S. Oggi di 114 anni fa, per la prima volta dall'inizio dei tempi, tre uomini misero piede sul Corno.

[visualizza gita completa]
Bella sezione su strapiombi gialli.
Con Carre.


[visualizza gita completa]
Bellissima via, riscoperta dopo la richiodatura.
Belle placche, muri e un tiro (L3) particolarmente tecnico e fisico.
Chiodatura tranquilla, nn abbiamo integrato nulla.
Salita dopo Regalami un Sorriso, bella combinazione.
Dopo la croce di vetta, calati in doppia sulla Campia, velocemente.
Con Paul, in formissima.
Un salutone al mitico Marco e alle sue crostate pre-scalata, immancabili.
Foto, video e report:
dani-climb2.blogspot.it/2016/09/corno-stella-m-3050-regalami-un-sorriso.html


[visualizza gita completa con 3 foto]
Bella via, varia con alcuni tiri interessanti.
Attrezzatura ottima, ma bisogna comunque scalare sereni; anche io concordo per il 6a su L3.

[visualizza gita completa con 6 foto]
Salita che alterna placche e passaggi verticali; roccia molto bella soprattutto sulle placche! Salita meritevole, chiodatura buona. Le soste sono da unire e non è possibile una ritirata in doppia a meno di abbandonare del materiale. Molto belli i primi 2 tiri su placche lavorate, 3° tiro più atletico e il più difficile della via. Dalla sosta del 3° tiro superare la vena di quarzo andando verso destra e poi belle placche lavorate. Arrivati alla sosta del 7° tiro (come da guida) c'è ancora un tiro di 60 metri di 3 per arrivare al plateau sommitale. Doppie veloci e comode su barone rampante.
Con Elena, bravissima e gran ambiente!


[visualizza gita completa con 4 foto]
Ottima via piacevole, simile alla vicina lupetti ma un po meno bella.
La richiodatura ha purtroppo azzerato l ingaggio e l impegno richiesto dalla via originale... Ne sono testimonianza i vecchi tasselli degli spit da otto piantati a mano, che sono chiaramente molti meno degli attuali lucenti fix..
Detto ciò la via e bella, merita di diventare una classica plasir "facile" .
la chiodatura e abbondante (S1) , servono solo i rinvii.

Il terzo tiro non e troppo difficile ma chiede decisione e rapidità, concordo con il 6a abbondante!!

Bella giornata sul corno con gole e Diego

P.S. , fatto importante: C e la birra alla spina del troll al rifugio!


[visualizza gita completa]
Credo sia stata la prima ripetizione dopo la richiodatura, noi abbiamo aumentato il grado a 6a+ perchè il terzo tiro è veramente impegnativo, la chiodatura è ottima e permette di passare anche in A0, la via è molto bella
dopo una bella serata al rifugio Bozano con marco che è veramente "IL GESTORE" per eccellenza, al mattino ci siamo trovati in tre, abbiamo " adottato" Bruno di Cuneo visto che il suo compagno si è precipitato a valle per impegni che si era momentaneamente scordato...Bruno è stato molto bravo con le manovre e si è creata una bella sintonia, speriamo di scalare ancora altre volte insieme


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: 6a+ :: 5c obbl :: A0 ::
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 2600
sviluppo arrampicata (m): 300
dislivello avvicinamento (m): 300

Ultime gite di arrampicata

23/02/20 - Piezza (Monte) Cattoalcolisti - crazy diamond
In tutte le soste è stato sostituito uno o entrambi i fix vecchi, ora sono in inox da 10 mm con anello di calata. Mentre sui tiri la chiodatura è ancora quella originale. Per la via abbiamo utilizza [...]
23/02/20 - Marzoline (Zucco delle) Minima Immoralia - kakuna
Via molto bella su scisto compatto. Attenzione a qualche scaglia che suona a vuoto e al muschio presente in alcuni tratti. Abbiamo concatenato L1-L2 e L6-L7. L1-L2 allungando bene le protezioni n [...]
23/02/20 - Sufreid (Rocca) Via Daniela - giuliof
Ci sono alcuni parcheggi sopra la chiesa, risalire ancora un paio di tornanti. Avvicinamento comodo finché non si abbandona l'alta via 1 poi salita impervia nel bosco, un mix tra Denti della Caramia [...]
23/02/20 - Musinè (Monte) Versante Sud - Via degli Speroni - garaca
Dopo qualche annetto torno volentieri a percorrere questa via. Spittata di recente, ottimo lavoro. Anche se molto discontinua, seguendo integralmente la nuova chiodatura, si trovano 4/5 "torrioncini" non male.
23/02/20 - Coudrey (Monte) Bloody Mary - stegio
In effetti, non sapremmo se di qualche utilità, la recensione di un itinerario ex novo per quello che può essere considerata una "variante di destra" a Bloody Mary. Dopo i primi due tiri di questa, [...]
23/02/20 - Lities (Rocca di) Cresta delle Torri- Yawoa - subdir
Innanzitutto i primi 4 tiri di tuba di f costituiscono un buon riscaldamento - non difficili ma non banali - e L4 proprio bella, muro verticale ben appigliato. Roccia disturbata in alcuni punti dai li [...]
23/02/20 - Perti (Rocca di) Simonetta - test95
Che dire...questa cosa dell'arrampicata mi sta sfuggendo di mano...bella via molto semplice che presenta qualche passaggio più duro (per me che sono un principiante). Peccato la discontinuità dei tr [...]