Peyre Eyraute (Pic de) dal Lac de l'Orceyrette

note su accesso stradale :: strada in buono stato (asfalto con un po' di buche, sterrata ottima)
Nel Briançonnaise è arrivata l'estate... Giornata bellissima e calda, si arriva tranquillamente al Lac dell'Orceyrette in auto, anche se io per scelta sono partito dall'area picnic di Plan Peyron (circa 1 km prima del lago). Raggiunti gli chalets de l'Orceyrette non ho trovato nessun sentiero ma solo vaghe tracce, la migliore parte a destra dell'ultima casa di destra, e sale nel costone boscoso per poi passare a fianco del torrente e sbucare sulla strada superiore che porta alla splendida conca degli chalets de l'Orciere (luogo che non ha nulla da invidiare alle dolomiti). Da qui appare il vallone con la cima sullo sfondo e tutta la dorsale da seguire. Ho raggiunto la dorsale erbosa seguendo vaghissime (quando non assenti) tracce; nel primo tratto erboso si sale ripidamente con fatica, poi diventando terreno detritico appare una traccia di sentiero marcata, ma sempre su terreno ripido e faticoso. Si segue senza problemi tutto il crestone fino ad una serie di pinnacoli rocciosi, qui alcuni ometti nei punti chiave fanno intuire che bisogna abbassarsi a sinistra per scendere un breve canalino di zolle erbose e roccette, sembra chissà cosa ma in realtà non ci sono problemi. Evitare di farsi tentare di continuare in cresta, perchè se a vista sembra percorribile, poi dal torrione non si potrà scendere dal lato opposto. Riguadagnata la dorsale arriva un tratto molto ripido su ghiaioni. In vista della cima, al termine della rampa ripidissima, ecco l'unico nevaio sul percorso, non evitabile (a meno di aggirarlo a sinistra su terreno infame). Più che un nevaio un muretto di 5 m, io non avevo portato ramponi ecc, così mi sono prima scavato alcuni scalini in vista della discesa e poi l'ho salito raggiungendo da qui in breve su facile terreno la cima, con croce lignea.
Discesa senza particolari problemi, a parte appunto il muretto di neve (sceso faccia a monte) e poi giù rapidamente. Volendo si potrebbe addirittura scendere per i ghiaioni direttamente sul fondo del vallone, ma lascio ad altri questo esperimento.
A me la gita è piaciuta molto per l'ambiente, certo chi ama sentieri comodi non ci deve venire. Giornata calda ma ventilata con qualche nuvoletta a dare profondità al cielo. Ovviamente nessuno oltre a me. Si sale tranquillamente in 2h 30'.
Segnalo ottimo segnale Vodafone ma soltanto in cima.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Tratti sterrati ma facili fino al lago
Saliti come da descrizione, lasciando l'auto al tornante dove partono i bolli rosa.
Giornata inizialmente afosa e con molta foschia. Ma a sorpresa, a dispetto delle previsioni di Meteo France ( che ultimamente cambiano completamente da un giorno all'altro e comunque non e' che ci piglino molto...) si alza un bel venticello che ci accompagnera' alla fine per tutta la gita colorando via via il cielo lattiginoso della partenza di un bel blu cobalto.
Nessun escursionista incontrato, ottima la permanenza in cima con pranzo e pennichella d'ordinanza.
Con Ricca e Maghi'


[visualizza gita completa con 1 foto]
avanzi di cornici di neve sulla larga cresta assai panoramica
Carla e la ns fida Diana (Dianette)


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1927
quota vetta/quota massima (m): 2903
dislivello salita totale (m): 1000

Ultime gite di escursionismo

18/06/19 - Zanotti Ervedo (Rifugio) da Pian della Regina - bagee
Tranquilla passeggiata quasi tutta su strada sterrata; ad oggi ove si lascia la strada occorre ancora attraversare i resti di una grossa valanga e poi in breve si risalgono su sentiero gli ultimi metr [...]
18/06/19 - Testona sud (Cima) da Ciantel - gian.casalegno
Peccato per il tempo: verso l'alto il cielo si è velato presto ed a Cima Testona alle 11 le cime attorno erano quasi tutte coperte. Comunque bel giro (Posio, bivacco Blessent, monte Arzola, cima Tes [...]
17/06/19 - Serpentera (Cime di), Cima della Madonna, Cima San Lorenzo da Pian delle Gorre - roberto vallarino
Dopo sei anni assieme a Milena, ho ripetuto questo magnifico itinerario e dopo aver raggiunto il Gias soprano di Serpentera, ad andare a sx per aggiungerci anche la salita di Cima Cars e da li ripida [...]
17/06/19 - Saline (Cima delle) e Cima Pian Ballaur anello, da Pian Marchisio per il Colle delle Saline e il Colle del Pas - LuCiastrek
La strada per Pian Marchiso è in ottime condizioni mi riferisco ai brevi tratti di sterrato, il resto è asfalto, avendo fatto un giro differente rispetto alla relazione posso dire che nel tratto dop [...]
17/06/19 - Viana (Colle del lago di) da Alpe Bianca - ricsco
Situazione aggiornata al 17 giugno 2019. Consiglio di parcheggiare su piazzale erboso almeno 500 metri prima di arrivare alla sbarra e alla costruzione in disuso, poiché l'ultimo tratto di strada è [...]
17/06/19 - Gran Roccia e Punta Giasset da Balme, anello - parinott
Per salire alla Gran Roccia sono partito dai Frè; oltrepassato l’Alpeggio Giasset ho puntato ad un colletto ben visibile e raggiunto il colle mi sono diretto all’ometto di vetta attraverso p [...]
17/06/19 - Les Ors (Lago di) da Morge, anello - Brunello 56
Oggi gita rilassante a bassa quota per ritornare con Frank on-the-road e poi perché l’attuale innevamento non permette di salire oltre (conca di Planaval ancora abbondantemente bianca); percorso es [...]