Scandeiera (Cima) da San Giacomo per il Colle del Vej del Bouc

note su accesso stradale :: ampio parcheggio a San Giacomo
Gita easy ma dallo sviluppo considerevole, unito ad un buon dislivello. Da San Giacomo su strada alternata a scorciatoie nel bosco fino al Pra del Rasour, caldo già alla partenza nonostante l'ombra, quindi breve tratto di trasferimento in piano fino all'inizio del sentiero per il Lago e Colle del Vej del Bouc. Sentiero fino al lago che è stato rimesso a nuovo dalla mitica squadra forestale valle Gesso, ottimo lavoro (un po' di polvere); al bivio prima del lago ho seguito però la scorciatoia, un po' dissestata ma più diretta. Sentiero dal lago al colle che invece è abbandonato a se stesso, franato in alcuni tratti, un paio di smottamenti più piccoli e uno dal fronte di quasi 100 m, ma si è già formata una traccia e si passa comodamente. Ultimo tratto franato quasi in vista del colle, ma anche qui nessun problema. Dal colle attenzione a scendere ma seguendo la mulattiera di destra, a tratti molto bella, perdendo circa 100 m di dislivello fino a sotto il ricovero Vernasca (è utilizzabile come riparo, ci sono anche delle reti di letti per dormire); da qui alla cima si segue l''evidente traccia nella pietraia che via via sale più ripida su terreno un po' franoso ma privo di difficoltà con terreno asciutto. Scollinata la dorsale facilmente si arriva alle due cime: la sud contrassegnata da un ometto è ampia ed erbosa, la nord (punto più alto) è poco distante e caratterizzata da un torrioncino roccioso con alla base una pietraia, sulla vetta c'è un cippo di confine.
Discesa per il medesimo itinerario, con la risalita abbastanza graduale fino al colle del Vej. poi lunga ma scorrevole discesa, con lunga sosta al lago con cielo sereno e temperature da luglio. Non molta gente in questo vallone, maggior frequentazione verso il Pagarì. Zero copertura telefonica vodafone per tutto il giorno.

[visualizza gita completa]
Bella cima con ottimo panorama. Dopo pochi metri percorsi in cresta,scesi sul versante Ovest per pietraie e ripidi pendii erbosi (faticoso) fino a raggiungere il sentiero che sale al lago dell'Agnel . Di qui, seguendo i segni gialli si giunge al lago e si prosegue al colle dell'Agnel dove per pietraie si percorre la traccia marcata con bolli rossi fino al sentiero che sale verso il rifugio Pagarì. Quindi siamo ridiscesi al pian del Rasur e a San Giacomo, effettuando un anello molto lungo con dislivello totale di circa 2000 m.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Ovest
quota partenza (m): 1210
quota vetta/quota massima (m): 2705
dislivello salita totale (m): 1500

Ultime gite di escursionismo

21/03/19 - Aquila (Punta dell') e Cugno dell'Alpet da Alpe Colombino - cervochefugge
salita serale con luna piena - senza ciaspole - assenza di neve - ghiaccio nei pendii finali - utili ramponcini - luna eccezionale - bella luminosità anche se con la neve sarebbe stata altra cosa - soli non abbiamo incontrato nessuno -
21/03/19 - Corma (Croix) da Fey Dessus per il Col di Finestra - carlo40
Pensavamo di trovare qualche traccia di neve sul versante nord, ma il sentiero che sale poco prima del Col di Finestra, era quasi tutto ghiacciato rendendo la salita abbastanza impegnativa.Bella gior [...]
21/03/19 - Estelletta (Monte) da Viviere per il Colle Ciarbonnet - giody54
Percorso quasi completamente privo di neve ,i tratti rimanenti sono evitabili,tranne il primo tratto nella pineta di circa 200 ,dove permane neve assestata ,evitabile comunque tagliando nel pendio .
21/03/19 - Calcante (Uja di) da Traves, anello per Le Lunelle - Tom57
Anch'io come altri ho provato a raggiungere l'Uja dalla variante del colle Lunellle, avendola già salita dalla facile spalla sud. Dal colle fino alla zona dove si intravede quello che sembra l'ingre [...]
21/03/19 - Piatta (Punta) e Monte Rubbio da San Damiano Macra, anello - Klaus58
Da san Damiano salito le varie cime ma tralasciando l'ultima (punta Piatta) poi tornato alle grange Rubbio sono sceso verso Lottulo su buon sentiero e da qui circa 4 km sulla provinciale della valle Maira per tornare all'auto. Nessun altro in giro.
20/03/19 - Pintas (Monte) da Pian dell' Alpe - sapetti giovanni
Partito dal Pian dell'Alpe per erba e cespugli. Divieto alle auto fino al 15 giugno. Salito direttamente per prati e cespugli fino al colle delle Finestre da dove ho seguito tracce di sentiero nei pr [...]
20/03/19 - Gerbido (Colle del) da Pradleves, anello per Barma Grande - rolly52
Bel giro ideale per la giornata dell'equinozio di primavera. Ovviamente zero neve ma fioritura di primule e viole sensazionale.Acqua assente, fontane secche. Cosa succederà quest'estate? Giro raccom [...]