Borello (Cima) da San Giacomo

osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: in auto sino a San Giacomo di Entracque
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
2° gita della nostra 3 gg al Rifugio Soria (che raccomandiamo per l'ospitalità dei gestori!).
opo aver effettuato il giorno prima l'anello del Gelas, oggi ci siamo concessi la Punta Borello (salvo Giovanni R. e Fabrizio che, vista l'ottima gamba e l'exploit di discesa del giorno prima hanno optato per la Maledia) con discesa dal Vallone di Pantacreus.
Salita molto tranquilla su neve che non aveva rigelato. Breve sosta in vetta prima che sopraggiunga l'attesa perturabazione e poi discesa fantastica sino al Gias di Pantacreus: 1000 metri da sballo su tre dita di neve molle su fondo duro.
Scesi ancora per lingua di neve sino a quota 1600.
Un grazie a tutto il gruppo (Cream, Luca, Emilio, Franz, Giovanni R., Fabrizio e Giovanni M.) per la compagnia e le grandi capacità tecniche dimostrate.
2 gite di grande soddisfazione in un ambiente davvero selvaggio (soprattutto il Vallone di Pantacreus che abbiamo trovato magico!)


Salendo verso il Passo dei Ghiacciai del Gelas
Uscita dal Passo dei Ghiacciai
Vallone di salita dal Passo dei Ghiacciai (Cima Borello sulla sx, finale alpinistico)
Ultimi metri
Si parte!
Du gran ski!
Si pennella!
Vista verso Chiafron e Maledia dal Lago Bianco
E' finita....

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema fino san giacomo
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
vedi relazione di SMARCHIO. Foto caricate su

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: in MTB fino al ponte sotto il rif. Soria
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Con lo zero termico a 2800, abbiamo percorso tutto l'itinerario con i ramponi ai piedi fino in vetta.
La discesa (a meno dello scavalcamento del Passo dei Ghiacciai) è stata una sciata continua su neve da 5*
Il meteo avverso toglie 1 stella.
Ancora percorribile agevolmente per almeno 1 o 2 settimane

Con Marco, l'intenzione è di salire la Maledia dal vallone del rif. Soria.
Tempo splendido alla partenza. Con le MTB da S.Giacomo al ponte sotto il rif. Soria. Risalito la Gorgia della Maura (molto ben innevata dai 1850 m ca.) con i ramponi (che teniamo fino in vetta). Lasciamo sulla destra la Forcella Roccati che porta al Gelas e rimontiamo a sinistra i pendii via via più ripidi fino a che si scorge il Passo dei Ghiacciai che raggiungiamo in direzione est con un traverso. Dal passo, con breve arrampicata facile ma esposta, entriamo in un vallone che risaliamo dietro indicazione di uno scialpinista che forse era più sprovveduto che conoscitore dei luoghi. Quindi, anzichè dirigerci alla forcella alla stessa quota del passo dei Ghiacciai che vediamo (sempre in direzione est) di fonte a noi e che ci avrebbe condotti nel vallone giusto (quello del bivacco Moncalieri), risaliamo in 40' ca. il vallone sotto il Passo dei Ghiacciai che scopriamo a posteriori, ci permette di toccare la Cima Borrello 2975 m, dalla quale non vediamo facile percorso per la base della Maledia !! L'intenzione di riguadagnare il percorso corretto calando di 250 m viene subito abbandonato per il sopraggiungere di nuvole minacciose che prima nascondono la Maledia e successivamente (ma siamo ormai a San Giacomo) regalano pioggia.
Comunque neve spaziale e ambiente spettacolare. Temperatura giusta, no vento.... gita da 5 * guastata dall'errore di percorso e dalle nuvole sopraggiunte verso le 11:00
Sviluppo 22,4 km (di cui 6,4+6,4 km in MTB)


[visualizza gita completa con 12 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1210
quota vetta/quota massima (m): 2975
dislivello totale (m): 1765

Ultime gite di sci alpinismo

22/03/19 - Galibier (Pic Blanc du) dalla strada du Col du Lautaret - cescomonetier
4 stelle solo perché altre volte le neve era più assestata da cima a fondo. sono sceso come al solito a dx dopo il 1° muro, verso la valle del pic des trois eveches, i ripidi pendii non mi hanno ma [...]
21/03/19 - Missun o Missoun (Cima) da Upega - lucaozein
Sono partito a pomeriggio inoltrato da Ponte Giairetto con sci ai piedi illudendomi che ci fosse neve almeno sulla pista forestale. In realtà la neve finisce alla prima curva (sigh!) e sono riuscit [...]
21/03/19 - Seirasso (Cima) da Prato Nevoso - solosole
Ventoso pomeriggio di primavera. Fino alla Balma sulle piste poi bella passeggiata e salita su crosta dura fino al colle. Dorsale senza neve. Discesa risalendo all'Alpet e divertente finale serale su piste deserte ottimamente battute
21/03/19 - Rutor (Testa del) da Bonne - Fede94
Ci siamo fermati al pendio finale sotto la madonnina, troppo carico di neve riportata dal vento... Sopra i 3000 si trovano accumuli ovunque, bisogna aspettare ancora un pò, ma la sciabilità è buona [...]
21/03/19 - Kaserspitze e Regeispitze anticima 2768 m da Santa Magdalena - giovil
Salito per la breve cresta all'anticima del monte Regola indossando i ramponi per neve ghiacciata. Sceso dalla cima diretto con gli sci dall'altro versante, ripido ma senza problemi. Neve eccellente. [...]
21/03/19 - Corno Grande - Vetta Occidentale Canale Bissolati - Alberto Cucatto
Saliti per la Direttissima, molto tracciata, e scesi dal Bissolati con neve che aveva gia mollato al punto giusto. Qualche strettoia e qualche pietra affiorante ma ottima discesa, impegnativa il gius [...]
21/03/19 - Galehorn da Engiloch - robyberg
Oggi la giornata era troppo invitante e la scelta è andata a una meta conosciuta e frequentata. Partenza da Engiloch con circa 1 grado, aria frizzante in salita con differenza tra il sole e i pochi [...]