Sagnes Longues (Pointe des) dalle Bergerie de Tioures per il Vallon de Clausis

note su accesso stradale :: Nulla da segnalare
Arrivato dal colle del Monginevro non sapendo se il colle dell'Agnello fosse ancora aperto o no.Altra giornata senza nubi e temperatura ottimale.Gita abbastanza comoda e corta con
panorami a perdita d' occhio.
Ancora escursionisti in giro.Sceso dalla punta per tracce presenti al Col de Berre e con poca perdita di quota raggiunto il Col de Chamoussiere,in discesa passando per il Ref de l'Agnel, e in parte su strada raggiunto il punto di partenza.Naturalmente niente neve sul percorso.
Roc de la Niera (in ombra)
Visolotto e Monviso
Pan di Zucchero Rocca Rossa e Pic d'Asti

[visualizza gita completa con 3 foto]
bella bella con grandi panorami.neve cosi cosi..ogni tanto si sprofonda..aggiungo solo che aggirato il Rouchon,io ho fatto una puntata sul pic de Cornivier (2869m,EE).

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: finalmente aperto il Colle dell'Agnello da entrambi i versanti!
Pointe des Sagnes Longues 2...il ritorno e la conclusione!! Dopo aver tentato invano sabato 8 giugno dal Colle dell'Agnello passando dal Col de Chamoussière...fermati dal maltempo (nebbia fitta, nevicata e visibilità ridotta al minimo) stavolta (in compagnia di Mauro e Sandro presenti insieme al sottoscritto nel primo tentativo) oltre che da neve non proprio idonea per la salita...siamo ritornati qui per chiudere il conto in sospeso! Stavolta sole pieno e cielo sereno, visibilità ottima...era ora! dopo diverse gite con cielo neuvoloso, pioggia e nevicate ci stava proprio! Siamo saliti individuando l'ottimo sentierino che risaliva la parte iniziale piuttosto ripida del Vallone Clausis senza la minima traccia di neve. Raggiunto il pianoro di quota 2500 m. solo prati e fiori, la neve si trova solo dai 2600 metri in sù. Siamo saliti tenendoci al centro del vallone fino alle prime lingue di neve, poi a sinistra in direzione dell'evidente blocco roccioso del Rouchon. Io (ero l'unico con le ciaspole al seguito) le ho utilizzate per risalire il valloncello superiore e poi su ripido pendio mi sono portato in cresta, dove le ho tolte e ho proseguito prima sul filo di cresta innevato e in parte su roccette affioranti sulla destra (lato Saint Veran) fino alla cima. I miei soci senza ciastre nel valloncello superiore hanno faticato e sfondato in vari punti, ma senza penare più del dovuto sono arrivati in cima senza sudare le proverbiali sette camicie! Saliti in cima nel giro di 3 ore e senza correre ! In discesa senza fretta, la neve nel valloncello superiore ha retto bene, sia per me con le ciastre che per i soci senza.
Giornata spaziale oggi, e panorama a 360° gradi veramente notevole (quasi tutte le Alpi Cozie Meridionali, il Gruppo Bans-Olan e il Gruppo Ailefroide, Ecrins e Mejie)...quando si suol dire "panorama veramente spettacolare"!! Oggi non c'era vento e ci siamo goduti la cima per un'ora e mezza...quasi da record la permenza su una cima per il nostro gruppo!! Oltre a noi erano presenti altre due persone, Simone P. e socio (che colgo l'occasione per salutare nuovamente!). Oggi bella gita e bella giornata trascorsa in compagnia di Sandro P., Mauro P. e Luciano T. del Gruppo Alta Montagna "Camosci" del CAI Ligure di Genova. Bella gita davvero, meritava! Ritornati a casa più che soddisfatti !


[visualizza gita completa con 24 foto]
Neve sopra i 2600 m, circa. Utili i ramponi (pendenze max 30°). Neve poco portante: si sprofonda in alcune zone. Al ritorno abbiamo puntato al colletto a Est del Rouchon e scendendo nel vallone Saint Veran, siamo passati sotto la cima del Rouchon per poi risalire a Ovest della cima sullo spartiacque e ridiscendere nel vallone de Clausis.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 2160
quota vetta/quota massima (m): 3032
dislivello salita totale (m): 870

Ultime gite di escursionismo

22/09/18 - Capretto (Monte) da Avigliana, anello per Monte Pezzulano e Rocce Rosse - rfausone
Percorso molto ben pulito fino al Monte Capretto (oggi non sono andato oltre).
22/09/18 - Madonna della Neve (Rifugio) da Introbio - robyberg
In una bella giornata di sole si è ripetuto a Biandino il tradizionale “Pinaldo”, il 36esimo anniversario di matrimonio dei coniugi Aldo e Pina Bergamini scomparsi in circostanze diverse rispetti [...]
22/09/18 - Chenaillet (le) da Montgenèvre - fyplom
salito sul sentiero geologico di circa 8 km e sceso dal versante nord passando dal laghetto poco sotto e poi per la strada sterrata (lungo le piste) risparmiando sullo sviluppo di almeno 3 km. Oltre a [...]
22/09/18 - Chaberton (Monte) da Montgénevre per il Colle dello Chaberton - p_dusio
Bella giornata molto ventilata condizioni ancora molto estive parecchia gente sul percorso . Con Sonia
21/09/18 - Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Santa Elisabetta - gianni71
Partiti tardi ,verso le 9-30 erano già in formazione le classiche nebbie... sentiero in buone condizioni ed anche ben segnalato.A mezzogiorno eravamo in vetta a prenderci un po' di sole.
21/09/18 - Barasson (Punta) da Eternon per il Colle Barasson Est - climbandtrek
Bel sentiero sino al colle; da questo, seguendo la labile traccia, abbiamo raggiunto l'anticima quota 2782 e la larga dorsale erbosa sotto il risalto finale. Qui, seguendo qualche ometto caduto e non, [...]
21/09/18 - Pintas (Monte) da Pian Gelassa - sapetti giovanni
Salito direttamente per prati fino a taggiungere la strada poderale che ho seguito fino allo spartiacque, poi in cima. Incrociato, presso la punta, due signore con un simpatico cagnolino, che stav [...]