Cormetto (Monte) Traversata per la cresta Nord al Colle Aciano

Partiti dal montebenedetto e dopo breve discesa raggiunto il Valgravio dopo il ponticello, un angolo molto gradevole con la piccola radura e la vicina cascata. Inizialmente abbiamo proseguito per il sentiero bianco rosso pensando si ricongiungesse con quello che più alto proseguiva nel vallone senza passare dal rifugio, poi vista anche la boschina abbastanza invadente sulla traccia abbiamo iniziato a seguire una netta spalla ripida, prima nel fitto bosco di latifoglie, poi tra larici man mano più radi, quindi prati rododendri e roccette. Sempre in assenza di sentiero, la seconda parte diventa uno sperone via via più stretto, con a sinistra in basso il vallone verso il colle aciano. Si sbuca su un bel pianoro di massi e rododendri, a pochi minuti dalla piccola croce di vetta.
In discesa abbiam seguito la cresta verso il ben visibile alpeggio nei pressi del colle aciano. Il primo tratto non è molto intuitivo, noi siamo stati sottocresta sulla destra, poi per traverso ripido ed esposto siam tornati sull'esile crestina su cui è presente una vaga traccia che in una decina di minuti porta al colle. Da qui si divalla rapidamente verso il rifugio attraversando brevi tratti moto umidi ed un pò invasi da vegetazione. Bel giro ad anello, con cimetta decisamente poco frequentata e salita praticamente inventata non avendo per nulla idea di finire al cormetto, ma con volontà solo esplorative. salut


[visualizza gita completa]
Gran bell'itinerario

aggiungo alcune foto


[visualizza gita completa con 8 foto]
note su accesso stradale :: senza problemi
Il percorso nella lunga parte senza sentiero incrocia a tratti alberi caduti.


Ieri ho pensato a questo lungo giro che avrei dovuto percorrere da solo. Ieri sera si aggrega Maurizio che è però poco convinto sul fatto che sarà un giro interessante, ma oggi si ricrederà.
Il giro è veramente molto bello in particoalre nella parte alte e mentre lui si ferma sul M. Cormetta io proseguo fin sulla Costa Cravera (2350m), trovando un pò di neve solo nella parte finale.
Oggi abbiamo incontrato una grossa biscia che ci ha "attaccati" per ben 2 volte poichè l'avevamo spaventata finendoci quasi sopra. In seguito rischio di essere travolto da un camoscio in fuga dai nostri stessi rumori. Ed infine incrociamo un grosso cervo durante il ritorno all'auto.


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Est
quota partenza (m): 470
quota vetta/quota massima (m): 2046
dislivello salita totale (m): 1600

Ultime gite di escursionismo

04/07/20 - Arpisson (Punta) da Gimillan per Tsaplana - franco1457
Oggi il compagno mi ha dato buca e allora parto da solo. Primo tremila della stagione anche se facile (alle attuali condizioni l’escursione si può considerare E). Giornata inizialmente con qualche [...]
04/07/20 - Barasson (Punta) da Eternon per il Colle Barasson Est - rfausone
Per la salita al colle c'è un piccolo nevaio che non crea alcune difficoltà. Il percorso di cresta dopo il colle Est di Barasson è un po' delicato ma la traccia è praticamente sempre visibile, a [...]
04/07/20 - Laghi di Veilet, Viana, Pané, i 7 laghi D'Ovarda e Ciarm del Laghi di Veilet, Viana, Pané, i 7 laghi D'Ovarda e Ciarm del Prete dall'Alpe Bianca (Viù) - fdf62
Ho lasciato l'auto all'Alpe Bianca ed ho seguito l'itinerario come descritto. Come già scritto nella relazione fare attenzione al primo tratto di catene provenendo dal lago Piccolo. Un piccolo mosche [...]
04/07/20 - Barba Ferrero (Rifugio) da Alagna - giuliano
Partito da Wold, ho raggiunto il rifugio dopo 2h e 10'. Salito con il 207 e sceso con il 207d che passa dall'Alpe Testanera e va poi a collegarsi con la mulattiera del Colle del Turlo; anello molto co [...]
04/07/20 - Laures (Colle di) da Gimillian - climbandtrek
La meta era il lago superiore dove ci siamo fermati ;salita su sentieri sgombri da neve e ben evidenti. Secondo lago in fase finale di disgelo mentre quello superiore ancora in veste invernale. Passat [...]
04/07/20 - Nana (Bec di) o Falconetta da Mandriou - badola erranti
Cima immersa nelle nuvole, così niente panorama sul Rosa sul Cervino etc etc. Aspetto negativo di una bella gita. Sentiero pulito, tracciato che sale costante e non molla mai. Salita breve come lun [...]
04/07/20 - Grand Aréa dalla Bergerie Saint Joseph, anello per la Porte de Cristol - sergio 51
Gita raccomandabile per l'ampio panorama che spazia dal gruppo di Chambeiron, verso la V. Maira, ai vicini Ecrins al completo, ai Cerces e fino al lontano M. Bianco. Interessante anche il colpo d'occh [...]