Cialancion (Tète de) Canale Est

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa compatta
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: ok
quota neve m. :: 1500
Gita di ampio respiro nella magnifica alta Valle Maira, molto spostamento, ma si scia molto di più di quanto si immagini salendo.
Condizioni buone nel canale, farina pressata morbida, e anche sotto tutta neve che si lascia sciare tranquillamente, molta gente sui vari percorsi classici, Maniglia e soci, soprattutto gente da fuori, alcuni anche dal Trentino, che non possono che renderci orgogliosi delle nostre magnifiche valli.
Con Enrico e Marco
Reine

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: si arriva a Grange ciarviera 1900 m circa
ottime condizioni, neve continua dalle grange collet, le recenti piccole nevicate non sono ancora ben trasformate ma comunque ben sciabili. Salito dalla ovest, poi risalito al Maniglia. Anche la ovest è ben innevata con ampi spazi lisci senza grumi di valanghette. Gente ovunque ma nessuno qui.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok. fino al parcheggio delle cascate
quota neve m. :: 1900
Dal pargheggio sottostante la centralina q.1687m si sale a piedi 20 minuti.
Gli sci si possono calzare poco oltre le Gr. Ciarviera.
Il caldo dei giorni precedenti ha ridotto e sciolto in modo esponenziale il manto nevoso.
L'interessante itinerario si sviluppa percorrendo la solitaria Valle di Ciabriera.
Si accede direttamente da un singolare canalino che si origina a monte delle Gr. Borre, oppure se le condizioni non lo consentono si può procedere continuando in fondo alla Valle Autaret e risalire la parte iniziale dell'it. N.48 segnalato sulla cartina Esquiar.
Oggi grazie al buon rigelo notturno fin da subito, e la copertura nuvolosa, ci ha consentito di effettuare la discesa dal canale est direttamente da questa modesto 3000, su neve portante con un tratto iniziale in farina compressa morbida regalandoci una bella discesa per buona parte del percorso

Il canale d'accesso alla base presenta il fondo piuttosto sconnesso complice residui di slavine vecchie ma si scia cmq abbastanza decentemente evitando i tratti più difficoltosi.
Grazie a chi ha descritto l'itinerario e alla guida di Rosano.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m. :: 2300
Davvero bello l'itinerario descritto da Giorgio, anche se il portage non è stato dei più brevi. Il canale basso a sx. adduce al vallone Ciabrera direttamente e dall'uscita, in un ambiente che si apre sull'immenso bianco del Maniglia, in breve si è alla base del versante est del Cialancion. L'uscita del canale in cresta sulla dx salendo è, nelle condizioni attuali, senz'altro la più percorribile. Discesa di ottima qualità (la stellina in meno è solo x il portage complessivo della gita).
Con Giorgio, Mattia, Alessio ed Andrea. Il rammarico del sottoscritto per non essere andati al Maniglia è stato preso alla lettera ("breve consulto...") e così, disceso il canale, mi è toccato ripellare... Ma ne è valsa la pena!


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva al Ponte delle Combe
quota neve m. :: 2300
Sci a spalle per un'oretta (pensavo di portarli meno),poi sci sempre a spalle e ramponi ai piedi per salire il primo canale a sx magro ma ancora in buone condizioni.
Volevamo scendere dalla cima sulla ovest in boucle, ma viste le ottime condizioni del canale est decidiamo di scendere da dove siamo saliti.
Farina umidiccia su fondo duro nel canale poi conoide da spettacolo andante.
Qui un breve consulto e decidiamo di salire verso l'accattivante Maniglia che raramente si trova così ben innevato soprattutto nella sua parte più alta.

[visualizza gita completa con 7 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: canale
difficoltà: I :: 4.1 :: E1 :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Est
quota partenza (m): 1630
quota vetta/quota massima (m): 3014
dislivello totale (m): 1384

Ultime gite di sci ripido

08/03/20 - Antoroto (Monte) canale NE - ceceme
I primi metri sono molto ripidi e purtroppo solo apparentemente ben innevati. Infatti per circa 10 /15 mt si scende praticamente sull'erba nascosta da 20 cm di neve nuova. Superato questo primo tratto [...]
08/03/20 - Piure (Punta) Canale Nord - vik
Saliti fino alla biforcazione sci ai piedi, poi preso il ramo di sinistra tutto intonso (8 persone nel ramo dx). Proseguito a piedi faticosamente (tanta neve) fino ad uscire al pianoro. Discesa fino a [...]
08/03/20 - Vallette (Cima delle) Parete Est - ecooski9
Tutto intonso... Fighissima... Slavine di superficie ma nel complesso ben sicura!!
08/03/20 - Vallette (Cima delle) Parete Est - teo
Bellissimo, tutto intonso!! Un attimo di riflessione e poi giù, neve ben compattata. Partiti dal frais, alla fine del canale ripellato 150 m fino al colle. Scesi poi dalla comba scura. Cult.
08/03/20 - Quattro Sorelle (Punta) Imbuto N - giole
Saliti da lato Poggio Tre Croci su ottima traccia (grazie!!) che saliva al colle Pissat con una bella trincea. Entrati nella conca svoltiamo a sx iniziando a tracciare l’interminabile conoide su 25 [...]
07/03/20 - Viraysse (monte) Canale NE - Mine Vaganti - jonny_bravo
Bella idea dei soci, io questa linea non l'avevo proprio vista, ritornati poi di nuovo in cima e scesi il canale proposto da Fiorito Garnero per recuperare il bastoncino perso da un componente del gruppo, ottime condizioni in entrambi i canali.
07/03/20 - Bussaia (Monte) da Palanfrè e discesa su Roaschia dal canale Nord - sales93
Era da tempo che vedendo tutti i giorni da casa queste montagna sognavamo di sciarle..canale nord del bussaia con neve a tratti ventata non il massimo poi discesa del Servantun e del Balur su ottima neve. Ambiente spettacolare compagnia top!