Tambò (Pizzo) da Montespluga

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Passo aperto.. Occhio: SS36 transitabile solo in orari prestabiliti causa frana incombente in loc.Gallivaggio
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi dal Passo dello Spluga. Super traccia e tutto molto evidente. Coltelli usati solo nel traverso ma erano evitabili. Dal deposito sci alla vetta con picca e ramponi. Discesa della parte alpinistica con un solo breve tratto faccia a monte, per il resto occorre attenzione ma è semplice. Discesa su bel firn per i primi 500 m, più in basso neve cotta e un po' sfondosa da sciare con forza. Evitata la risalita al Tamborello prendendo il canalino a sinistra scendendo. Circa 30 persone sull'itinerario. Svizzeri chiassosi (e fastidiosi) in cima. Gita ancora in condizione per un po', al netto della caldazza. Con Meme e la super star Zeus.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Salito con gli fino alle ultime rocce prima del canalino.
Grande discesa. Un po' pesante sotto i 2500m
Con toda75


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: passo aperto strada pulita
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dalla dogana svizzera a quota 2050. Partiti alle 7.15 tra nuvole e un po' di vento, poi arrivati sui 2900 si è aperto.
Sciata stupenda dalla pressata fresca in alto alla primaverile in basso, scendendo dal deposito sci alle 11.40, cinque stelle super meritate.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Due giorni dopo il maltempo, giornata limpida e fresca per vento teso da nord. Salito passando dal colle Spluga sul lato Sud dei crinali di confine, arrivato come tutti gli altri sulla quota sciistica q. 3030 m (uno solo ha tentato la punta, rinunciando per la farina inconsistente sulle pietre del ripido pendio finale) e sceso ottimi pendii direttamente sulla cantoniera a q 2065m, su neve facile. Si arriva con gli sci nell'abitato davanti alle auto. Panorama spaziale.

[visualizza gita completa con 17 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Partenza dalla dogana svizzera
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Considerato il vento da moderato a forte probabilmente si formeranno accumuli sui pendii in prossimità di creste o dossi esposti a E-NE (già alcuni accumuli durante la discesa).

La cima è scarsamente innevata e le condizioni rendono la salita un po' più tecnica del normale, per questo mi sentirei di giudicare la parte finale come un F+:
Salita su terreno misto con neve ventata portante, presenza di vetrato in alcuni punti comunque sempre aggirabili con facili passaggi su roccia (I/II); poco sotto la cima, nei due tratti più delicati sono presenti due spit.

Abbiamo trovato neve trasformata, rotta e poco divertente sui versanti esposti al sole, sui versanti in ombra, invece, abbiamo trovato neve compatta e dura (anche se mai ghiacciata) e, a tratti, farina riportata dal vento.
Oggi condizioni ottime, al di là di ogni aspettativa.

In generale mi piace la farina invernale, quando ce n'è tanta e leggera, ma ammetto che la sciata di oggi è stata davvero divertente!

Con Giorgio e Robi


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Prima scialpinistica da solo, volevo vedere come me la cavavo senza the master gambalesta, ma c'era una miriade di svizzeri qua e la. Partito alle 5.30 dal passo sono riarrivato al passo alle 11.30. a salire al mattino ero quasi solo, la temperatura non era fredda ma la neve necessitava dei coltelli da come era dura. La sciabilita della parte alta era per la maggior parte su crosta, chi sa sciarla è bravo, dove mi sono divertito di piu è nella parte bassa dove il sole aveva umidificato la neve creando una certa pappetta che ti permette di fare le curve..visto parecchie slavine sui settori meridionali, ma è normale in questo periodo..cmq. nel complesso una gran salita.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Qualche tratto ghiacciato/innevato poco prima di Montespluga
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
A fine giornata presente traccia di salita molto evidente. I traversi non presentano particolari problemi di percorrenza. Pochissimi i sassi affioranti dalla neve pericolosi per le solette.
Molto caldo fino alla fine dell'ultimo traverso alla base della piramide sommitale, poi vento ghiacciato. Non è servita la picozza. Manto nevoso in condizioni molto varie ma mai marcio, alcuni pendii che rimangono all'ombra conservano una bella neve.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Cresta in buone condizioni . Bella. gita ed ottima sciata
Con Andrea Fabrizio e Fabio


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada aperta fino a Montespluga
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi solo noi partiti da Montespluga, pensavamo di essere soli, invece dal lato svizzero all'altezza del Latterhorn una ventina di skialper si sono uniti a noi….ottime condizioni su tutto il percorso, la parte alpinistica ben tracciata, utili piccozza e ramponi; discesa su neve divertente da cima a fondo.

[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: aperto il passo
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
saliti presto ed arrivati in cima verso le 10, per l'itinerario classico, iniziato la discesa alle 10,30 per la Parete nord- est ( Itinerario 197-o Guida Monti D'Italia 45°-40° ) che secondo le nuove scale equivale ad un 4.3 E1 S4, purtroppo non in perfette condizioni, neve non ancora ben trasformata e non più polverosa, ma crosta non insciabile, ma non divertentissima da sciare. Grossi scarichi in fondo alla parete ma nonostante l'ora non troppo tarda eravamo sempre circondati da altri piccoli scarichi istantanei che non ci entusiasmavano molto...
Fatta con le condizioni ottimali sarebbe una bellissima sciata, poi abbiamo ripellato fino alla quota 2700circa per ritornare all'itinerario di partenza.
Salito con Pietro, Fabio, Giacomo e Laura

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: passo aperto il 2 maggio
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
fatta ieri dalla casa cantonale, versante svizzero.
c'è ancora un sacco di neve ma si scende nel pappone.
bella gita

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita fino a montespluga
attrezzatura :: scialpinistica
bel giro, condizioni da fine aprile..siamo scesi per un bel canale fino alla casa cantoniera, qualche sassolino alla fine ma sciata tutto sommato non male! bella la vetta con salitina alpinistica. A breve qualche foto su edoardoalbrighi.blogspot.com

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: La SP1 che da Isola sale a madesimo è interrotta per frane
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal passo (aperto) con nebbia causa nuvoletta di Fantozzi, ha anche iniziato a nevicare; ci siamo pertanto fermati a quota 3000; neve molto bella, peccato la scarsissima visibilità.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti con l'idea di salire dalla dogana svizzera, torniamo al passo sperando che la salita dal versante italiano fosse più protetta dal vento proveniente da Nord.
Il forte vento e le nubi basse ci fanno titubare se partire o meno... ma alla fine scendiamo dalle macchine, sperando di "bucare" presto le nuvole.
Alla fine siamo sbucati sopra le nuvole al di sopra dei 2600m, dove abbiamo trovato un bel cielo terso, ma sempre accompagnati dal vento.

La salita si è svolta seguendo le tracce dei giorni precedenti su neve dura con l'utilizzo dei rampanti.
Salita in vetta con piccozza e ramponi, comunque comoda e ben gradinata.

Discesa su neve dura per il primo tratto fin quasi al traverso, poi la neve migliora con qualche segno di "remollo" che consente di fare qualche curva (non troppe, date le caratteristiche dell'itinerario.. sono più i traversi...!) fino all'auto.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: passo spluga aperto e transitabile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Tanta neve: alla partenza circa 50cm poi un metro e più.
Alla partenza dalla dogana svizzera neve umidificata e traccia sfondosa.
Fino a 2400 neve molto morbida, poi via via leggermente meglio. Dal colle del Lattelhorn fino alla cima neve più compatta ma sempre molto morbida.
Si sale con gli sci fino a circa quota 3150: i ripidi pendii sotto la cima sono facilmente percorribili in salita grazie alla neve molto molle.
Sopra il latelhorn il ripido pendio è molto tritato dai passaggi ma si sale agevolmente.
Salita diretta in vetta per pendii ripidi (45° forse di più). Roccettine facili nei pressi della vetta.
In discesa meglio calzare i ramponi che rendono la discesa al depositio sci molto veloce e sicura.
Con questo caldo indispensabile partire molto presto.

In discesa neve sempre molto bagnata su tutto l'itinerario.
Il traversone sotto il lattelhorn si compie senza sforzo.

Bellissima gita su montagna molto elegante.
Panorama stupendo: dal Rosa al Vallese, Obelrand, Bernina e Disgrazia, montagne austiache. Unica montagna della zona, che io ricordi, da cui si vede ad occidente il Weisshorn.
Bella sciata su neve piuttosto marcia. Meglio partire molto presto

La disponibilità di parcheggio alla dogana svizzera è molto scarsa: forse meno di 10 posti auto.
Con questo caldo partire dalla dogana italiana o quella svizzera non fa differenza. Nessun rigelo notturno in basso, con il primo sole la neve in alto molla.

Pericolo valanghe basso che si innalza con il caldo.
In basso, sui penddi più ripidi viste piccole valagnhe di neve bagnata.



[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1900
Partito dal versante svizzero appena sotto il passo alle 8,20 causa sveglia che non ha fatto il suo dovere. Neve direttamente dalla strada leggermente cotta che permette di salire senza rampanti. I traversi sotto il Tamborello e quello per raggingere il deposito sci sono ancora in buone condizioni, anche se si stanno aprendo alcuni buchi vicino alle rocce. Salita poi coi ramponi su neve molle fino in cima. Pensavo, forse perchè sono una... , che il tratto a piedi fosse un pò più semplice, soprattutto in discesa! Comunque scivolata magnifica fino all'auto con tanto firn che penso rimarrà ancora per abbastanza. Sempre che non torni lo zero termico a 6000m.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Passo Spluga aperto
quota neve m :: 2000
mai visti cosi' tanti scialpinisti allo Spluga oggi, almeno ho trovato la traccia, molto utile con questa neve molla; arrivato fino alla cima scialpinistica 3100mt, non mi sono fidato a salire in vetta visto ancora il gran carico di neve in alto, oltrepiu' molle; in discesa una pappa fino 2/3 poi qualche bella curva nella parte bassa. Eppure un bel venticello fresco c'era!

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1800
Inattese condizioni di innevamento a meta novembre e giornata splendida. Siamo arrivati fino alla cima scialpinistica. La neve c'è su tutto il percorso, solo qualche sasso affiorante per il vento, ma niente di che. In alto è farinosa, poi sempre buona, ma a volte insidiosa causa una certa differenza tra le parti solive e quelle in ombra. Probabilmente ieri era ancora meglio.
Grazie alla solita compagnia, Pietro Alberto e l'esperta e pazientissima Camilla che ha proposto questa bella gita.
Grande discussione in macchina al ritorno su come definire le condizioni della neve e sulla differenza tra solivo e soleggiato.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 2200
Partiti dal 1° tornante dopo la dogana. Sci in spalla per una ventina di minuti; risalito canali con lingue di neve da 2200 mt. Innevamento costante da 2400 mt fino al colletto sotto il Lattenhorn (qui tolti gli sci). Dal colletto deciso di proseguire per il Lattenhorn (mt 2858).
Neve buona: discesa godibile. Ottima gita considerata la stagione avanzata!

[visualizza gita completa]
arrivati fino a quasi al tamborello....partiti da sopra la dogana svizzera con l'illusione di una giornata decente......salendo nebbioni vento e neve...risultato visibilità zero e retromarcia....

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1700
condizioni innevamento eccezionali in base alla situazione degli anni passati,era parecchio che non vedevo cosi tanta neve al tambo':temperatura mite alla partenza +1 °,tanto sole e neve che smollava a vista d'occhio.Nel complesso ottima discesa anche perchè scesi presto;il balzo percorso per primi
a "biliardo"
Gita di ripiego,la destinazione era il suretta ma quest'ultimo era troppo carico e data assenza rigelo notturno importante abbiamo optato per i meno impervi pendii del tambo'
I due ex allievi hanno faticato non poco a raggiungere il traverso e a quel punto li ho riportati a valle per il canale che sfocia nel balzo su neve morbida e a tratti acquosa ma portante
Gio invece ispirato raggiungeva il piede della vetta in due ore
Ale caparbio giungeva al tamborello con il suo solito passo
gita di riposo e sole


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: nessun problema fino al passo ( che però è ancora chiuso )
quota neve m :: 1800
Partiti alle 7.00 in punto dalla cantoniera. Neve dura e portante ma salendo con l' arrivo del sole si poteva già capire che non sarebbe durata molto. Nella parte finale a piedi i pezzi senza neve sono veramente tanti ( mai successo ) occorre un po' di cautela ma i ramponi non sono proprio indispensabili. Abbiamo iniziato al discesa alle 11.00 ma un' ora prima sarebbe stato meglio. In ogni caso se consideriamo la stagione e le temperature che abbiamo avuto pensavo peggio.
In compagnia di Mauri e Roberto L.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: in mcchina fino all'abitato di Montespluga
quota neve m :: 1800
La nevicata di questa notte ha lasciato 10 cm di neve fresca. Quindi, neve su tutto il percorso, il tratto finale a piedi era in condizioni ottime. Consiglio comunque ramponi e picozza.
Grazie a un gruppo di Svizzeri che ha battuto il percorso. Un grazie a Roberto per la compagnia e vedrai che la prossima volta arriverai in vetta!
A Giorgio una dedica e una rassicurazione: il posto è talmente bello che ci torniamo di sicuro!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: strada aperta fino a monte spluga
quota neve m :: 1600
neve abbondante su tutto il percorso, di ottima qualità. il fondo è duro con i punti meno esposti e meno tracciati con condizioni variabili tra crosta portante-non portante e completamente trasformata.
una gita che da grandissima soddisfazione, l'impegno sulla cresta finale è proprio la ciliegina. un po' di vento ci ha tenuti al freddo per tutta la gita.
Grazie agli amici del CAI di Vimercate! soprattutto a Roberto che mi ha trovato una lente degli occhiali nella neve pestata...mitico!


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
quota neve m :: 1900
finalmente una gita senza toccare il fondo più che soddisfatto per la sciata ottima compagnia degli amici della val sassina conosciuti lungo l'intinerario,soliti compagni Nedo Sandrù e Lucio

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada aperta 8-18 fino a Montespluga
quota neve m :: 1900
partiti tardino e rientrati tardi; caldo, ma il sole comunque basso non fa troppi danni alla neve!
salita: il canale sopra la cantoniera si percorre senza troppo affanno, neve un po' dura sotto la quota 3096 m, per la salita finale picozza e ramponi sono utili per aver tranquillità, neve e traccia sono buone.
discesa: in alto crosta da vento dura; nella fascia intermedia stando sulle esposizioni nord dei molti dossi farina o farina riportata dal vento, nelle esposizioni sud crostaccia da rigelo (ma era tardi e già in ombra); nella parte bassa fatto un canale stretto e ripido alto circa 100 m a sx (scendendo) di quello di salita, con neve dura, poi neve primaverile in via di rigelo e strada dello spluga battuta dalle motoslitte (meno di quanto si sente dire in giro, forse perchè era sabato).
Gita molto bella, finale alpinistico non scontato (la maggior parte si ferma alla quota 3096 m) e pendii molto sciabili; nonostante la neve solo discreta, gran bella giornata.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: lasciata la macchina a Monte Spluga
quota neve m :: 1800
Neve poca, nella salita trovati tutti i tipi di neve; dalla crosta alla soffice alla dura.
Messi i rampanti solo per un breve tratto, nel canale prima dell'anticima.
La salita alla vetta non banale, utilizzati ramponi e piccozza (secondo mio giudizio indispensabili per potere essere "sicuri")
visto gente senza !!!!!!!!!!!
La discesa in certi tratti divertente per canali o coste con neve accettabile, il resto sciabile anche se crostosa o dura.

Compagni di gita: Marcello, Kenni, Paolo, Luca.
La gita é stata molto bella anche se la prima di stagione.



[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: strada percorribile fino appena dopo montespluga
quota neve m :: 1900
in macchina fino alla prima a curva dopo montespluga, poi sci. Dalla casa cantoniera parte la salita vera e propria su neve molto dura fin su alla cima.
Pochissimi affioramenti rocciosi comunque facilmente individuabili.
Gita ad oggi in ottime condiizioni

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
note su accesso stradale :: Strada percorribile senza catene
Prima volta sul colletto sotto la cima del Tambò, giornata fantastica condita da compagnia e neve fantastica....... abbiamo risalito e disceso il canale ripido molto prima della salita normale (ma che divertimento sia in salita che in discesa)....... scelta rivelatasi ottima visto le condizioni della neve..... sembrava di essere in pista. Dal colletto vista a 360° con temperatura ottima. Assolutamente da non perdere.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: in auto fino a Montespluga
Partiti da Montespluga sotto le nuvole abbiamo affrontato il primo ripido canale in condizioni di scarsa visibilità dove la pendenza e la neve dura hanno reso necessario l'uso dei coltelli o in alternativa la progressione con gli sci in spalla fino al vallone sovrastante. Da li abbiamo bucato la coltre di nuvole e abbiamo continuato la gita con un sole bellissimo.
La neve ventata nella parte superiore si è dimostrata insidiosa anche nell'ultimo ripido traverso prima del Tamborello dove abbiamo considerato conclusa la nostra escursione. Discesa bella su neve dura portante fino al primo vallone dove a tratti è risultata più difficoltosa.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
Bellissima gita con Paolo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: Libero fino a Montespluga
quota neve m :: 1600
La neve era pochina. In alcuni tratti si sprofondava inesorabilmente fino al fondo, non sempre erboso.....
Giornata splendida ed abbastanza fredda.
I pendii finali che portano al pizzo Tamborello sono pelati ed occorre percorrerli con i ramponi. La cresta finale che adduce alla vetta presenta invece condizioni non belle, poichè ha rocce con un sottile strato di ghiaccio-neve (1, 2 cm) che non permette l'uso dei ramponi, ma impedisce di procedere agevolmente senza.
Ottimo per la descrizione dei percorsi nella zona, il libro:
"Scialpinismo Itininerati in Valtellina e Valchiavenna"
(Antonio Boscacci) Lyasis edizioni
Peccato che le motoslitte scorrazzino tutto il dì, lungo la strada che porta al passo dello Spluga.
Questi sì che sono fatti per cui vale la pena di indignarsi, per i quali occorrono leggi severe, ed è opportuno parlare di etica, rispetto ed ambiente.......

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
Pazzesco al 1° maggio 5 gradi alle 6 di mattina al passo Spluga. Partiti da poco sotto la dogana italiana con neve già marcia. Fortunatamente più si saliva e più la neve si induriva.
Lasciato gli sci un centinaio di metri sotto la vetta. Parte finale in condizioni sicure. La discesa è stata ottima fino a quota 2500. Poi uno strazio. Le temperature di questa settimana hanno fatto mollare la neve fino in profondità. Temo che quest' anno dovremo mollare presto. Partecipanti Mino.Zeno.Robi

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: o problem
attrezzatura :: scialpinistica
Finalmente una gita un po' piu' lontano da casa del solito. Pernottato al rifugio Stuetta e effettuato la gita dal passo dello Spluga in una bella giornata di inizio aprile all'indomani del nostro arrivo sul posto, su bella neve trasformata. Interessante il breve e ripido canalino finale alpinistico sotto la vetta. Con Michele.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta rigelo non portante
salita effettuata dal versante svizzero (dogana) sui bei pendii che portano al colle del tamborello. parecchia neve fresca recente e ora tarda non mi hanno fatto salire sulla vetta.
la discesa è stata molto meglio delle aspettative (ore 11,30) e parte qualche infossata si scende bene senza troppe pretese sino alla macchina.
oggi chiude la fantastica stagione 2004

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: ottime
neve (parte superiore gita) :: molle ma sciabilissima
Dalla dogana svizzera si parte sci ai piedi. La giornata non caldissima e il tempo nella mattinata leggermente coperto mantengono la neve più che decente. Poi il sole la fa marcire nell'ultimo tratto. Bella sciata e neve non male.
Io e Andrea

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
quota neve m :: 1900
Con claudio siamo saliti presto pensando di essere soli e abbiamo pistato. Poco prima la vetta Siamo stati raggiunti da orde di crucchi .Bella giornata senza vento e grandi serpentine.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: Buone
neve (parte superiore gita) :: pesante
neve pesante su tutto l'itinerario, ma sicura.. giornata stumpenda!!
Migliore la discesa verso il passo dello Spluga

[visualizza gita completa]
osservazioni :: buone
neve (parte superiore gita) :: ghiaccio
Nebbia, nebbia e nebbia. A quota 2500 abbandonata la gita a causa, indovinate un po'... della nebbia !

[visualizza gita completa]
osservazioni :: RISCHIO 1
neve (parte superiore gita) :: FARINOSA-VENTATA
Partenza da Monte Spluga: dopo aver percorso la strada innevata fino quasi al passo, risalite vallette con pendenze regolari. Giornata soleggiata, ma con alternanza di banchi nuvolosi e vento fastidioso. Il tratto da percorrere a piedi (circa m.200)con ramponi e piccozza è abbastanza facile, ma ripido ed esposto. Fantastico il panorama dalla cima con mare di nuvole

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: libero
quota neve m :: 1300
condizioni ottimali
su tutto l'itinerario
Io ho affrontato in salita il canalino,mentre Giò ha ripiegato sulla traccia dal valico

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 24/02/08 - pier72
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Sud-Est
    quota partenza (m): 1909
    quota vetta/quota massima (m): 3279
    dislivello totale (m): 1370

    Ultime gite di sci alpinismo

    18/03/19 - Strudelkopf / Monte Specie da Carbonin - giovil
    Vista la forte nevicata della notte ancora in corso opto per un percorso semplice e che almeno fino al rifugio non ha problemi di visibilità. Battuta traccia inizialmente in 20cm poi diventati 30 dal [...]
    18/03/19 - Becchi (Colle dei) da Diga di Teleccio - vigiutribula
    Abbiamo approfittato di questa stagione avara di neve per raggiungere in auto il lago di Teleccio cosa che normalmente non è possibile fino a primavera inoltrata. La solita slavina bordo lago è de [...]
    17/03/19 - Malinvern (Monte) da Terme di Valdieri - Aldebaran
    17/03/19 - Garde (Rocher de la) da Chateau Beaulard - lovi84
    Alla partenza nessuna traccia di neve e questo ci ha indotto a seguire il più agevole sentiero estivo per il rifugio Guido Rey in salita. Scelta poco azzeccata visto che, pur essendo in nord, la neve [...]
    17/03/19 - Malinvern (Monte) da Terme di Valdieri - chiccoformica
    Gita classica che attualmente risente dell' innevamento discontinuo sotto quota 2000 mt.circa.Effettuata in due giorni con pernottamento al rifugio Valasco.Gli sci si calzano alle Terme di Valdieri e [...]
    17/03/19 - Cote Belle (Pic de), cima Ovest da le Laus - silviotos
    neve da primaverile in basso a fresca ma pesante su prima meta pendio, a dura dura in alto. Montato i coltelli a meta pendio. Nel complesso ben sciabile e divertente.
    17/03/19 - Peroni (Rocca) da Chialvetta per il Canale Nord - mavik
    Abbiamo ritenuto il canale poco sicuro avendo notato placche da vento significative. Fermati a metà canale abbiamo deciso di scendere a malincuore. Altri prima di noi forse il giorno prima si erano f [...]