Grand Creton da Planaval

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 2000
Pur non conoscendo la zona,oggi non ho sbagliato percorso ed ho individuato quello più diretto,ispirandomi all'unica relazione esistente sciistica.
Nel complesso facile ma mai banale,il primo salto per raggiungere l'alpe Bonalè non è affatto semplice perchè ripidissimo ,(chi non gradisce meglio che passi dall'alpe Rantin)le ciaspole le ho messe solo in questo tratto perchè il resto si percorre a piedi fino sopra l'alpe ,verso quota 2500 sono indispensabili,oggi avevo anche i ramponi ma non li ho usati,la neve è molto cedevole fino in vetta ma se dovesse esserci rigelo meglio averli.
Ancora una volta in solitudine a fare traccia ,meno male che più di metà percorso si cammina,ambiente stupendo con ampie creste e dossi adatti allo sci ma se ci sarà l'occasione la traccia la vorrò trovare,la gita nel complesso è molto faticosa ,io ho impiegato più di 5 ore...
Giancarlo,Luciano Lauretta,questa era da fare almeno con uno di voi...

l'inizio del ripido canale per raggiungere l'alpe Bonalè..
l'ambiente all'alpe Bonalè ed il percorso per raggiungere la cresta...
i primi ripidi ancora senza ciaspole...
passaggio adducente alla cresta dove si passa nel versante Sud-Est...
pendii più morbidi fino a quota 2900...
spettacolare ambiente a 360 gradi a quota 2900 circa..
l'ultimo tratto di cresta e la vetta....

[visualizza gita completa con 7 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BR :: [scala difficoltà]
esposizione: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1750
quota vetta/quota massima (m): 3070
dislivello totale (m): 1320