Vagliotta (Cima della) dal Ponte della Vagliotta, anello Passo del Limbo - Passo della Barra della Vagliotta

Ma che bella gita! Io son salito sulla Cima della Vagliotta dal Passo della Barra della Vagliotta: da considerarsi F direi, percorso da ricercare, si arrampica in certi punti (II+ obbligatorio) ed è esposto. Son salito sull antecima, da li ( più facile)sceso da un canalino erboso e risalito sulla cima vera e propria. Tale percorso mi è sembrato l'unico possibile, ma forse non ho visto tutto. Ridisceso al Colle della Barra, son poi salito sulla Cima del Lausetto (elementare).

[visualizza gita completa]
Ho percorso l'itinerario inverso a quello descritto in quanto volevo prima salire il M.Lausetto raggiungibile in breve tempo e su terreno facile a sinistra del passo della Barra della Vagliotta. Ritornato indietro fino al passo o poi proseguito a destra su cresta verso la cima della Vagliotta. Dapprima mi sono tenuto a sinistra della cima per cengie, prati (ripidi ma scalinati) fin sotto la cima. Da qui sono salito sul M.Vagliotta direttamente per alcuni divertenti speroni di roccia sul I e II grado, evitabilissimi per pendi di erba meno divertenti. Da qui ho proseguito in cresta fino al M.Limbo tutto su roccia, anche qui i pezzi più difficili sono evitabili. Discesa fino al colle del Limbo su terreno non troppo facile e da qui tutto escursionistico anche se la traccia è poco evidente sino a incrociare il largo sentiero a metà vallone del Limbo. Rapido passaggio al Barbero e giù alla macchina.
Giornata molto nuvolosa e piovosa, colori intensi e atmosfera magica. Due escursionisti al passo della Barra della Vagliotta e alcuni avventurieri al Barbero


[visualizza gita completa con 9 foto]
note su accesso stradale :: Strada libera e pulita
Di ritorno dalla cima del Lausetto salito dal passo della Barra stando a filo di cresta fino sotto alla prima cima poi aggirata perché ritenuto troppo pericoloso il ripidissimo tratto con pochi appigli sicuri e ciuffi di erba olina molto scivolosa, poi mi sono riportato in cresta e su roccia affidabile salito in cima. Per chi volesse salire o scendere al passo Barra della Vagliotta il grado di difficoltà va oltre a quello espresso dalla relazione anche perché non si identifica bene la via migliore da seguire, se si procedesse su roccia sarebbe meglio, mentre invece è un miscuglio di terreno. Sceso nel vallone del Limbo in una pietraia alla ricerca di una traccia, ad intuito mi sono spostato sulla dx e finalmente ho trovato una tacca in prossimità di un rudere e da lì sono sceso fino al bivio che indica il passaggio per il punto Nodale, ricollegandomi al percorso di andata.

[visualizza gita completa con 7 foto]
Interessante itinerario. Fino al passo del Limbo la traccia è ben evidente e segnalata da tacche di vernice. Poi fino alla cima del Limbo e alla cima della Vagliotta ci sono diversi radi ometti, ma l'itinerario è abbastanza intuibile o in cresta o leggermente sotto di essa: piacevole, divertente ed interessante, su roccia tutto sommato buona. La discesa dalla cima della Vagliotta non si può dire che sia divertente....: si scendono ripidi e delicati pendii su erba tenendosi ad essa (improponibile se ci fosse bagnato) e poi in qualche modo si cerca di portarsi verso il Passo della Barra della vagliotta

[visualizza gita completa]
Incastrato tra l'impedimento di partire presto ed i previsti temporali, optiamo per un giretto su queste due cime che non avevamo ancora calcato. L'itinerario fino alla Cima della Vagliotta è evidente. E, a dirla tutta, non abbiamo trovato questi terribili e ripidissimi pendii di erba di cui ho letto in altre relazioni (che, quando realmente ci sono, sono temibili). Addirittura, per la Punta del Limbo, a metà pendio di erba (non comunque "ripidissimo"), si può svoltare comodamente alla propria sx (faccia a monte), rimediare la cresta e per essa facilmente fino alla cima. Meno evidente la discesa dalla Cima della Vagliotta all'omonimo passo, da cercare strada facendo. Ci si abbassa comunque lato Chistabona e si procede tra cenge e canalini, traversando verso il Passo della Barra della Vagliotta. Questo tratto, effettivamente, in caso di erba bagnata o terreno indurito dal gelo (autunno) è altamente sconsigliabile, in quanto potrebbe diventare molto pericoloso. Bell'itinerario, fuori dalla mete svendute in saldo. Con Manu

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
Nuvole da calore al mattino ..ho fatto l'itinerario in senso inverso in quanto il sentiero per il passo Barra della Vagliotta è molto più visibile. Dal passo un bel sole e nuvole in salita solo dal lato Rovina...Salito prima la cima della Vagliotta tenendomi troppo sulla cresta ...non molto facili alcuni passaggi con l'erba bagnata. Dalla cima ho seguito la cresta fino alla Punta del Limbo e poi sceso al passo omonimo. Tutto detriti e pietroni la discesa dal passo del Limbo fino al bivio. Bella gita in ambiente selvaggio.
Un paio di escursionisti sotto il gias della Vagliotta sottano....per il resto solo camosci.


[visualizza gita completa]
Anche io mi sono fermato alla punta del Limbo, oggi le gambe ne avevano abbastanza di pendii ripidi. Il tratto dal passo alla cima con erba bagnata come oggi è da prendere con le molle. Naturalmente nessun altro in questo valloncello dimenticato...altra gente invece verso la cima del Lausetto e sull'Asta Sottana. Ortiche giganti nei dintorni dei vari gias, vento abbastanza teso e freddo in mattinata.

[visualizza gita completa con 3 foto]
Ci siamo fermati alla Punta del Limbo ,per poi ridiscendere per il medesimo itinerario di salita.
Oggi con l'amico e compagno di gite infrasettimanali ,Marco abbiamo scelto questo itinerario ,in questo vallone molto selvaggio e poco frequentato.Il tratto più impegnativo è stato quello dal Passo del Limbo alla punta ,sui ripidissimi pendii erbosi del versante nord est,per cui arrivati in cima di comune accordo abbiamo deciso di fermarci.Ritornati al passo per il versante ovest ,meno ripido ,ma comunque su erba scivolosa.Sosta pranzo al Bivacco Barbero e ritorno al parcheggio con sole cocente .Intravisti due escursionisti in salita al Passo della Barra della Vagliotta ,e altri due sul sentiero per in Bivacco Costi.Avvistamenti di camosci ,stambecchi ,marmotte ...e vipera.


[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: ok
Gita che volevo fare da tempo e oggi con Matteo tra una stupenda giornata, l'abbiamo svolta come da itinerario e trovando tutto ok e dalla Punta del Limbo a seguire il filo di cresta con tratti divertenti ma facili fino alla Cima della Vagliotta, poi prima di questa discesa tra canalini e cenge su terreno ripido ma intuibile per contornare la cresta alla base dei costoncini rocciosi fino al Passo Barra della Vagliotta dove si pranza e poi discesa per il Vallone Vagliotta e per la stessa all'auto. Gran bella gita per gli amanti dei luoghi selvaggi e raramente frequentati.Un saluto agli operai che ripristinano il sentiero e Buona Montagna.

[visualizza gita completa con 7 foto]
note su accesso stradale :: Normale fino al Ponte della Vagliotta
Inizialmente per il nostro escursio/alpinismo di ricerca nelle Marittime con mio fratello avevamo puntato solamente la Punta del Limbo (che già di per se è ben nascosta ed imboscata), ma poi giunti in cima ci siamo lasciati tradire dall'ego alpinistico e allora vai su una ulteriore comoda cima li a pochi passi (per dire ...) . Da qui , non avendone voglia di tornare indietro per la lunga cresta , ci siamo inventati una discesa che forse è anche più che avventurosa , ma che fatta con calma ed estrema attenzione , non è poi impossibile . Così siamo riusciti finalmente a giungere alle 13.10 (dopo 5 ore e mezza di gita - grazie anche alla mia solita lentezza cronica) a sederci al Passo ed a mangiare e bere (questa volta meritatamente a nostro avviso). Un saluto alla simpatica coppia incontrata al Passo con cui abbiamo fatto due chiacchiere e poi via per la lunga discesa . In definitiva cercavamo l'avventura e ce la siamo trovata . Un saluto a tutti e ... buone gite come sempre .

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: Tacche rosse sbiadite fino al Passo del Limbo , poi solo tracce .
difficoltà: EE/F :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1100
quota vetta/quota massima (m): 2548
dislivello salita totale (m): 1500

Ultime gite di escursionismo

26/02/20 - Lera (Monte) da Givoletto per il Monte Castello e Madonna della Neve, possibile anello - madox
Vento impetuoso e aria fredda. Superbi panorami sulla pianura e su Torino. Pista forestale lunga e poco varia, molto allenante la ripida salita a Madonna della Neve. Sempre ottima traccia a parte ne [...]
26/02/20 - Grigna Settentrionale o Grignone da Colle di Balisio, anello per la Bocchetta del Nevaio - robyberg
Salita al Grignone quasi solitaria, effetto virus, solo 7 persone salite in cima. Neve da poco sotto i Comolli, da qui ramponi indispensabili, neve dura senza remollo. Sole poi velature, nuvole e poi [...]
26/02/20 - Martin (Punta) e Monte Penello da Acquasanta, anello - anna1092
Partita con il sole e arrivata in vetta con nubi nere, tuoni e granelli di neve e tanto vento, Punta Martin non delude mai! Completato il giro ad anello.
25/02/20 - Paglie (Bric), da Graglia per il Col S. Carlo e traversata a Borgofranco - brunello 56
Giornata peggiore non potevo scegliere. Le previste ed attese schiarite non ci sono state, tutta la gita all’insegna della scarsa (o nulla) visibilità. Di inquadramento neanche a parlarne, si saliv [...]
24/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - laura59
Caldo intenso.Sentieri puliti e ben segnati.Arietta fresca solo in vetta.
24/02/20 - Sapei (Monte) da Comba, anello per il Colle Arponetto e Rocca Sella - mario-mont
Sentieri ormai completamente sgombri da neve. Tutto il percorso ribollinato di recente, a parte il tratto Arponetto-Sapei, senza segnaletica.
23/02/20 - Pian Spigo (Punta) da Vonzo - andrea.paiola
Saliti più o meno fino alla cresta, c'è ancora un sacco di neve nelle zone in piano e il caldo l'ha resa liquida, quindi si sprofondava fino all'inguine dopo le 11... un calvario tornare al Santuari [...]