Agnellino (Monte) da Limone per Colle di Tenda, Baisse de Peyrefique e de l'Ourne

tipo bici :: full-suspended
Pellegrinaggio annuale all'Agnellino, partenza dal colle di Tenda nella speranza di beccare il sereno oltralpe, ma dalla Roja son salite veloci le nubi basse ad invadere tutto ed a rendere l'ambiente degno della notte di Halloween. 4°C in basso, in cima un'illusione di sole che forse sarebbe sbucato se si fosse potuto andare più in alto.
Per la cronaca le piogge hanno scaricato parecchi sassi dai canalozzi che sovrastano la sterrata prima della Baisse de l'Ourne, invadendo parzialmente tre curve e rendendola impraticabile, ad oggi, ai veicoli.
Prima dei tornanti finali
In cima

[visualizza gita completa con 2 foto]
tipo bici :: front-suspended
Pedalata relax in un ambiente sempre meraviglioso, complice la giornata settembrina con sole da metà luglio.
Il tratto dei tornanti prima della cima è stato sistemato a puntino, chapeau!

Con Luisa e Massimo (grazie per l'assistenza alla mia ruota che sull'Agnellino ha deciso di sgonfiarsi); un saluto ai due bikers incontrati in cima!


[visualizza gita completa con 4 foto]
tipo bici :: full-suspended
Sono tornato con Umberto a ripetere la gita della precedente descrizione; questa volta ho percorso la breve discesa in single track dalla cima dell'Agnelino alla balise 353, posta sulla strada che sale da Tenda. Questi 260m di disl al primo quarto sono piuttosto invasi dai cespugli, poi si arriva nel rado bosco e la discesa si fa divertente, seguendo il sentiero quasi abbandonato, le tacche gialle, o direttamente in terreno aperto lungo le radure. E' comunque una sezione BC, più difficile del resto della gita.

Riassumendo, l'itinerario di cui metto traccia è stato: Bragard (bivio per Limonetto dalla Statale), Panice, c. di Tenda, b. Peyrafica, b. Ourne, Agnelino. Discesa: sentiero verso E fino alla balise 353, poi per strada a b.Ourne e fino a c.Tenda, da qui a sx per mulattiera inerbita nel vallone di S.Lorenzo fino alla strada presso gli impianti, Limonetto, Bragard. Disl.1300m, svil. 44Km.


Il pezzo forte di questa gita rimane la straordinaria panoramicità della sezione col di Tenda - baisse Peyrafica - baisse Ourne, ed anche il bel balcone della cima Agnelino. Attorno a questo si possono cucire numerose varianti, per esempio con partenza/arrivo nel fondovalle della val Roja. Il tratto di crinale sopraddetto ha un fondo molto buono e scorrevole, alla portata di tutte le gambe.


[visualizza gita completa]
tipo bici :: full-suspended
Ulteriore variante iniziale: partenza dal bivio per Limonetto sulla Statale (località Bragard, 1260m). Poi Panice superiore/Limone 1400, Colle di Tenda ed il seguito come descrizione itinerario. Al ritorno, arrivato al Colle di Tenda, ho imboccato la Via Romana (cartello, segnalato anche come itinerario mtb) che cala facilmente sulla dx idrografica del vallone S.Lorenzo fino a Limonetto, da qui sull'asfalto fino al bivio di partenza. Dislivello cumulato circa 1100m.
Dal Colle alle Basse di Peyrafica e de l'Ourne le viste panoramiche sono magnifiche. Anche la Cima dell'Agnelino è un bel balcone panoramico. Sarebbe una buona idea scendere da qui il single track tortuoso in direzione Colla Megiana, atterrando alla balise 353 sulla strada Tenda-Ourne-Peyrafica.
Anche la sopradescritta discesa Colle di Tenda-Limonetto permette di aggiungere un pò di single track a discapito dell'asfalto.
In ogni caso un comprensorio ideale per la mtb!


[visualizza gita completa]
tipo bici :: front-suspended
Partito dal colle di Tenda con un bel vento teso, dopo la Baisse de Peyrafique ho divagato brevemente verso il Chaiol alla ricerca di una traccia poi, ritornato sulla militare e superata la Baisse de l'Ourne, ho raggiunto l'Agnelino per una serie di brevi tornanti che staccano a sx. della carrareccia (proseguendo diritto questa termina improvvisamente poco dopo).
Percorso semplice e rilassante, una splendida balconata sulla Valle delle Meraviglie il tratto dalla Peyrafique all'Agnelino.
Bella giornata serena, rientro al Tenda con la gradita sorpresa di Super ed Ylenia in salita pomeridiana verso l'ignoto ma armati di pila contro ogni evenienza: sempre Super!


[visualizza gita completa con 3 foto]
tipo bici :: no suspensions
Partito da col di Tenda, anzi un po' piu' avanti xche' al colle c'era un ventaccio fastidioso ! Dopo poco nel vallon di Caramagne il vento si placa e mi ritrovo in un umidissimo nebbione che pero' poco prima della baisse de Peyrefique si squaglia e scopre la vista su tutta l'alta valle delle Meraviglie. Proseguo al sole lungo la strada di mezza costa che contorna il Chaiol, poi baisse de l'Ourne e di qui a dx x la morbidissima militare ricoperta di aghi fino in cima all'Agnelino ( mi sembra questo il toponimo corretto, con una "L" sola ).
Vento teso in cima da sud-ovest, molto tiepido, con qualche nube bassa confinata dietro le creste a nord-est.
Panorama magnifico verso sud, caldi colori autunnali lungo il percorso, pochissima gente in giro, incrociati solo altri 4 bikers.

Volevo tornare a fare una gita in mtb x vedere che succedeva alla schiena. Senza leggere descrizioni di nessun tipo mi ero scelto questo percorso che era troppo tempo che non venivo giu' verso la val Roya a vagabondare, e mi sembrava potesse essere adatto x ricominciare.
Ma in cima arrivo prestissimo, sono solo le 10.30, la giornata e' lunga e il meteo, vento a parte, sembra tenere.
Cosi' mi invento un ritorno che e' un'altra gita e che un po' a sorpresa trovo pure gia' descritta su Gulliver.....


[visualizza gita completa con 3 foto]
tipo bici :: front-suspended
appena partiamo dal colle di tenda alle 09.00 troviamo la nebbia ad attenderci ma fatto il primo km. di strada ci abbandona parzialmente per lasciarci un pochino di foschia raggiunta la Baisse di Peyrafique finalmente il sole . Bel percorso adatto per ragazzi oggi effettuiamo il percorso con i nostri figli al seguito Manuel 8, Francesca 8 ,Gaia 10, Christian 12 e Arianna 14 bravi tutti una bella giornata in un percorso tra i più belli in quota con la MTB su strada militare.
un ringraziamento al gruppo amici al seguito


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: MC :: MC :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1009
quota vetta/quota massima (m): 2201
dislivello salita totale (m): 1200
lunghezza (km): 32

Ultime gite di mountain bike

15/02/20 - Sirio, Pistono, San Michele (Laghi) da Banchette, giro per Borgofranco e Montalto Dora - monviso71
Abbiamo fatto un giro diverso di quello descritto qui. Partiti da Montalto Dora abbiamo seguito i cartelli per il giro dei laghi, passando per il Nero poi Pistono ed infine Sirio. Vari saliscendi t [...]
11/02/20 - Baraccone (Monte) da Altare per Quiliano e Roviasca, giro - lonely_troll
Tra i vari percorsi di questa zona dal mare alle ultime montagnole delle Alpi questo è di difficolta media. Sulla pista di discesa a Viarzo si trovano poche indicazioni ma è sufficiente seguire le [...]
07/02/20 - Pietraborga (Monte) e Monte San Giorgio da Trana, giro - bubetta
Siamo saliti solo al Pietraborga. Sempre suggestivo e piacevole il tratto di bosco nel "Sito dei Celti". Una volta ritornati al Colle Damone abbiamo imboccato il sentiero molto panoramico, scorre [...]
06/02/20 - Peitagù (Testa di) da Aisone, giro - kika
Per evitare la salita su neve dal versante dell'arma, mi sono cammellato la bici sul sentiero delle punte chiavardine fino al bivio sotto alla Peitagù. Sentiero bello, panoramico e ben segnalato, ma [...]
29/01/20 - Pista Tagliafuoco del Musinè da Caselette - monviso71
sterrata in buone condizioni generali, qualche canale di scolo (tipo guardrail) é fuori sede ma si passa senza problema, magari in discesa potrebbero essere più insidiosi. un po' di fango nelle zon [...]
26/01/20 - Colletta (Monte) da Piasco, giro - lonely_troll
I sentieri della Valle Bronda sono evidentemente frequentati e sempre ben segnati sia per bikers sia per escursionisti. Ho scelto un itinerario a bassa quota e senza discese lunghe per evitare neve e freddo.
19/01/20 - Moncuni da Rivoli, giro per la Collina Morenica - rg68
Ritornato sul Moncuni in mtb dopo qualche anno: tutto a posto, parecchi ciclisti e gente a piedi, giornata tersa e freddina, sentieri e strade in buone condizioni, poco fango.