Reggia di Venaria da Torino

Approfittando di una giornata di semi-relax (ogni tanto ci vuole!!!), ci siamo concessi una breve pedalata pomeridiana per raggiungere la Reggia di Venaria…
Noi siamo partiti dal Ponte Sassi percorrendo la bella pista ciclabile lungo la Dora fino a Corso Principe Oddone. Da qui si alternano alcuni tratti su strada ad altri su bei percorsi ciclabili sempre lungo il fiume trovati scaricando alcune tracce su internet (molto bello a mio avviso il tratto dietro all’Ospedale Amedeo di Savoia), fino a raggiungere la Pellerina, dove ci siamo ricongiunti all’itinerario descritto e seguendolo a grandi linee fino a Venaria. Confermo che nell’ultimo tratto, dopo Villa Cristina, non ci sono piste ciclabili.
Al ritorno abbiamo seguito più o meno lo stesso percorso, riuscendo tuttavia a trovare ancora alcuni tratti ciclabili evitando le strade…nella parte cittadina le piste ci sono, ma la segnaletica lascia abbastanza a desiderare…io avevo delle tracce GPS e me la sono cavata (anche se nella zona di corso Cincinnato ho vagato per mezz’ora prima di trovare la giusta via), ma mi immagino uno straniero che arrivi a Torino e cerchi di percorrere questo itinerario (tra l’altro indicato su molti cartelli che si trovano lungo il percorso), credo che ben difficilmente arriverebbe a destinazione!!!
Anche il fondo in alcuni tratti è veramente pessimo…insomma, l’idea sarebbe lodevole, la realizzazione al momento lascia ancora un po’ a desiderare…
In totale, compreso qualche giro inutile alla ricerca del percorso, abbiamo fatto quasi 40 Km A/R (senza errori credo siano in totale 35…meteo buono fino alle 18, quando si è scatenato un temporale fortissimo che ci ha costretti a cercare riparo sotto un portone…
Inserita traccia GPS del ritorno, che prevede più tratti di piste ciclabili e meno strada.

PS: annotazione culturale…a Venaria abbiamo visitato la mostra fotografica di Steve Mc Curry…davvero splendida e ben curata…vale la pena vederla!!!



[visualizza gita completa]
ero partito con la convinzione di trovare un percorso ciclabile sino a Venaria, ma probabilmente ho sbagliato qualcosa io, dopo il parco della Pellerina non ho più trovato traccia di ciclabile. Comunque l'itinerario è molto conosciuto ed evidente, per cui in un modo o nell'altro si arriva. Dal parco Ruffini consiglio di prendere corso Brunelleschi e poi corso Telesio, sono più diretti e con meno interruzioni. Provo ad allegare una traccia GPS che ho trovato dopo, magari a qualcuno può risultare utile.
oggi con mia moglie.


[visualizza gita completa con 6 foto]

Caratteristica itinerario

quota vetta/quota massima (m): 250
dislivello salita totale (m): 36
lunghezza (km): 17

Ultime gite di bicicletta

20/04/19 - San Giacomo di Entracque da Valdieri - mozart
Defaticamento dopo la sgambata di ieri a Chesta di Pagliero. Sempre piacevole arrivare a San Giacomo, luogo di partenza di mille indimenticabili avventure. Con mio cognato in sella ai nostri bolidi.
19/04/19 - Chesta (Frazione) da San Damiano Macra - mozart
Vallone appartato, bellissimo in primavera perché punteggiato di fiori tra borgate così grandi da sembrare paesi. La salita è lunga circa otto kmt da San Damiano e le pendenze non sono mai improbe [...]
13/04/19 - Vetan (Frazione) da Saint Pierre - Andrea81
Ho effettuato il seguente giro: Gressan, Saint Pierre, quindi salita a Vetan non passando dalla strada principale di Saint Nicholas ma dalla deviazione per Chantel - Rumiod, che si incontra pochi km d [...]
07/04/19 - Pista Ciclabiledi San Mauro Parchi di Torino - lucabelloni
Solito giretto di quando il meteo non promette bene dal Ponte Sassi fino a Moncalieri, a cui questa volta abbiamo aggiunto la deviazione verso Stupinigi che l’ultima volta non ero riuscito a trovare [...]
07/04/19 - Randonnèe Varese Van Vlaanderer RELAZIONE NON COMPLETA - robyberg
Anche quest'anno si ritorna al "Fiandre Varesino" purtroppo con giornata uggiosa e un paio d'ore di pioggia nella prima parte del percorso. Percorso diverso per via delle condizioni del tempo, comunq [...]
31/03/19 - Naviglio Pavese dalla Darsena di Milano a Pavia - stellatelli
Per lo più percorso protetto con eccezione uscita da Milano, fondo buon asfalto salvo piccolo tratto sterrato a metà, numerosi punti di appoggio, fatto andata e ritorno ma possibile treno a Pavia
24/03/19 - Dieta (Colle della) da Lanzo, giro per Chiaves, Pessinetto, Viù - Andrea81
Partito da Balangero, quindi Lanzo Pessinetto e infine Mezzenile dove proseguo per il Colle della Dieta, cartelli informativi ogni km con altimetria e pendenza. Fino a Monti la salita è abbastanza re [...]