Mouton (Laghi) da Sant'Anna di Vinadio

note su accesso stradale :: normale fino a Sant'Anna
Bella gita in ambiente solitario in questa stagione. Colori che stanno diventando magici .
Con mio fratello , sempre con urgenza di rientro rapida , inizialmente avevamo puntato il Ciastella , ma le nebbie mattutine ci hanno indotto ad una gita di ripiego . Spettacolare bucata della nebbie a Sant'Anna, e allora già che siamo qui proviamo una visita ad un posto nuovo . Salendo ai laghi abbiamo incrociato un bel branco di mufloni , ed una volta arrivati ai laghi gemelli abbiamo provato a risalire verso la Testa Mouton , ma le mie titubanze (memore di ingorgiamenti passati) su un itinerario ripido e non proprio comodissimo (a detta di mio fratello si poteva fare) verso i 2.400/2.450 abbiamo fatto dietro front e abbiamo salito la quota 2.458 verso il passo Bravaria , decisamente più abbordabile , con solo la prima parte ad arrivare in cresta leggermente più ripida . Fatto poi il giro completo dei laghi , mezzi in secca , e poi tornati a pranzare comodamente a Sant'Anna. Colori della natura come gia' detto spettacolari . In definitiva salvato la mattinata con un'ottima gita in un posto nuovo . Un saluto alle persone incontrate e ... come sempre un saluto d buone gite a tutti .

alla partenza nebbia fitta in basso
mufloni salendo ai laghi
primo lago
laghi gemelli
panorama verso Sant'Anna
panorama versante vallone Insciauda
selfie sulla quota 2.458
la vicina Testa Mouton

[visualizza gita completa con 8 foto]
Gita ai Laghi Mouton per effettuare la pulizia dei dintorni e dei laghi dove possibile.... Il grande lago superiore è completamente asciutto.
L'uomo è veramente INCIVILE E MALEDUCATO !!!!!!!!!!!!!!!!!!
Oggi lo scopo della gita è un po diverso dal solito, mirato alla pulizia dei laghi e dei loro dintorni (anche se io in ogni gita porto sempre via qualche plastica o altro rifiuto abbandonato qua e la), quindi partiamo armati di guanti e sacchi che ci ha consegnato lo staff del Santuario che per oggi ha organizzato la pulizia dei sentieri e dei laghi nei dintorni. Finalmente dopo tanto tempo ritrovo Gabriella, cara compagna di tante gite fatte assieme negli anni passati, oggi accompagnata dal marito Luca e dai figli Anna e Riccardo.....
Iniziamo la pulizia già lungo tutto il sentiero che conduce ai laghi e poi dai dintorni del primo lago basso ai laghi Gemelli, i più inzozzati di tutti. Sotto e in mezzo alle pietre, dietro agli alberi, ogni posto è buono per nascondere scatolette, bottiglie piatti e cartacce. Il top è stato dietro un grosso masso da dove sono uscite decine di bottigliette di vetro di succhi di frutta e di scatolette di carne arruginite, chiaro ricordo di un numeroso gruppo di qualche scolaresca o gruppo scout: complimenti agli accompagnatori per il buon esempio dato!!!!
Il fatto che il lago superiore fosse oggi asciutto, ci ha permesso di pulirne anche il fondo, anche li bottiglie, scatolette e tanto altro.....
Terminata la pulizia dei dintorni dei laghi, dei laghi e del sentiero torniamo al Santuario dove tra tutti abbiamo messo assieme un bel camion di rifiuti raccolti oggi sugli itinerari intorno al Santuario......



[visualizza gita completa con 8 foto]
Per metà il percorso è su sentiero, nella seconda parte pendii e tracce.
Gitarella incuriosita da questi laghi visti da lontano e da alcune loro foto fatte da conoscenti. Delle piccole perle a pochi passi dal Santuario. Io son salita fino sullo spartiacque tra la Testa Mouton e la Cima di Tesina sopra all'ultimo lago, oggi asciutto, in cerca di altri laghetti nascosti. Poi tornata al laghetto asciutto son salita sulla quota a destra sopra ai laghi da cui si ha uno splendido colpo d'occhio sui laghi inferiori. Giornata bella, non ho incontrato nessuno in giro, come piace a me così mi godo la magia dei luoghi in tranquillità e lascio vagare la mia mente libera. Prima del Santuario ho incontrato un signore con un sacco di iuta pieno di erbe, ora achillea, che raccoglie per poi venderla alle ditte che la lavorano. Un vecchio mestiere, quasi scomparso, che il signore fa da sempre. E' stato interessante ascoltarlo raccontare quel suo lavoro così antico...


[visualizza gita completa con 29 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 18/10/13 - Giada
  • 09/08/13 - Giada
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Est
    quota partenza (m): 2010
    quota vetta/quota massima (m): 2450
    dislivello salita totale (m): 450

    Ultime gite di escursionismo

    20/02/19 - Aquila (Punta dell') e Cugno dell'Alpet da Alpe Colombino - nmanlio
    Salita in notturna fino alla vecchia stazione della seggiovia. Sci e ciaspole si possono lasciare a casa. Siamo saliti con i soli scarponi. Qualche tratto ghiacciato ma gestibile. L'unica cosa utile p [...]
    20/02/19 - Freidour (Monte) da Cantalupa, anello per Colle Aragno est e Colle Ciardonet - mario-mont
    Ancora un po' di neve nei tratti non esposti al sole. Ghiacciata sotto il colle Castellar, mentre sulla dorsale è abbastanza morbida. In discesa verso colle Sperina ghiacciata, ma tutta evitabile. No [...]
    19/02/19 - Vaccarezza (Monte) e Cima dell'Angiolino da Case Picat - bus
    Mi sono fermato sull'Angiolino perchè la cresta è innevata. Il giudizio complessivo è determinato dalle difficoltà a raggiungere pian friserole per la molta neve presente soprattutto dall'alpe fon [...]
    18/02/19 - Musiné (Monte) da Caselette - maxleva
    Relaziono solo per segnalare che sono iniziate le processioni delle processionarie ne ho Incontrate parecchie sul percorso.
    18/02/19 - Sella (Rocca) da Celle, sentieri vari di Rocca Sella - maxleva
    Salito dal versante colle Arponetto. Consigliatissimii i ramponcini, parecchio ghiaccio nell'ultimo terzo della salita. Sceso dal Tramontana che essendo tutto al sole è completamente pulito. Giorn [...]
    18/02/19 - Bram (Monte) da San Giacomo - Klaus58
    Sono salito solo fino al bivacco tralasciando le cime. Fino lì tutto ben tracciato con neve dura che teneva benissimo anche in discesa tanto che le racchette sono rimaste appese allo zaino. Altre due [...]
    17/02/19 - Trubbio (Cima) da Craveggia - erba olina
    Si raggiunge il parcheggio dal centro di Craveggia svoltando prima a sn (dir. "Vocogno") poi subito a destra (per "Vasca-Blitz"), la piazzola si trova pochi metri oltre, sulla sn. Le indicazioni per [...]