Cervandone (Monte) Canalino Ferrari

note su accesso stradale :: Strada pulita senza neve.
Grande salita al "Re" dell'Alpe Devero in ottime condizioni e pericolo quasi assente di valanghe. Partiti al buio di buon ora alle h.06.00 dal Rif.Castiglioni -4° dove abbiamo pernottato, siamo saliti seguendo la traccia su neve perfettamente rigelata, l'unico punto dove manca è un breve tratto sul sentiero sotto il P.zo Stange, da li in su seguito la traccia con neve marmorea. Le ciaspole le abbiamo messe al Piano della Rossa fin sotto il Canalino Ferrari .Consiglio attenzione nel passaggio del vallone morenico , il lato orografico di sx scarica pietre anche belle grosse. Canalino Ferrari direi in ottime condizioni, quasi tutto scalinato con poco ghiaccio e assenza di pietre cadute. Una porzione del canale in questo periodo prende il sole al mattino presto, tornando però nell'ombra già a metà mattino. Cresta finale senza problemi e panorama strepitoso dalla cima con i 4000 Svizzeri a un tiro di schioppo. Salita compiuta in circa 5 ore, i primi ad arrivare in vetta e gli unici a piedi e seguiti da una quindicina di altri salitori tutti con gli sci. Ritorno a ritroso ancora lungo il Canalino Ferrari con nessuno che saliva ormai tutto per noi , neve verso il Piano della Rossa che incominciava a mollare dove le ciaspole si sono rese utili.
Salita effettuata con i soci Clemente ed Eva. Per report e foto itinerario completo digita sul mio blog (Su e giù...con lo zaino 3)

In rosso la traccia di salita dal Piano della Rossa
Verso il Canalino Ferrari.
Nel Canalino Ferrari.
Nel Canalino Ferrari.
In rosso la traccia finale per il M.Cervandone.
Sul tratto finale, bellissimo il panorama dietro di noi.
Facili roccette finali.
Panorama stupendo.
4000 Svizzeri.
In discesa.

[visualizza gita completa con 10 foto]
Necessarie racchette/sci per avvicinamento.
Assenza di neve fino al pian della Rossa..da qui continua e portante..tenuto il centro del vallone passando tra morene che continuamente scarivavano pietre..seguendo il valloncello ci si trova di fronte il Cervandone con i suoi due bei canali..abbiamo preso quello di sx, il Ferrari.
Neve sfondosa,scivolosa, alla base del canale, dove ho tolto le racchette per salire piu' comodamente...poi canale in buone condizioni, tratti molto rigelati alternati a neve accumulata ma ben compatta, altri tratti piu' sfondosi ma sempre comodi ..
vento forte, anche nel canale..molto freddo nei tratti in ombra..usciti dal canale si percorre l'ampia cresta, poi questa di assottiglia, e tra neve e roccette, facendo attenzione alle raffiche di vento, siamo arrivati in vetta..
Scesi dal canale (tutto faccia a monte) e non dal colle Marani come da itinerario, visto appunto il vento forte e freddo, ma anche nel canale raffiche di vento e neve addosso continuamente.
Il canale di dx nel frattempo ha un po' scaricato nella parte bassa,così come le pareti della cresta che porta al colle Marani..
discesa su neve abbastanza buona
Bella salita e giornata piacevole condivise come sempre con il mio Andrea.


[visualizza gita completa con 6 foto]
Si incontra neve dal piano della rossa. Da qui in poi prendiamo il vallone centralmente tra le due morene (prestare attenzione ai fianchi alle continue cadute di pietre per il disgelo), sino alla base dei due canali. Prendiamo quello di sinistra salendo (Ferrari), anche se sembra che nel tratto oltre la strozzatura , il vento abbia creato spostamenti di neve. Questa scelta si rivelerà più che giusta perchè a distanza di poco quello di destra lo abbiamo visto svalangato. Canale sempre continuo con ottima neve portante . Gli accumuli si aggirano agevolmente , semmai si ha un po di apprensione per le spade di Damocle di ghiaccio sulle rocce adiacenti che prendono sole e per le possibili cadute di sassi. Da metà canale il vento inizia a darci fastidio tirandoci addosso neve e pezzi di ghiaccio. Uscita al colletto e da li fino in punta con vento molto forte e freddo. Cresta senza grosse difficoltà e già tracciata da altri due saliti dal versante est. Discesa su medesimo percorso con Eolo infuriato.
Neve sostanzialmente portante ma sci o racchette ancora da prediligere per l'avvicinamento.
Bellissima gita con Tiziana , un po sofferente in punta per il freddo ma ugualmente felice.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Neve continua dai Piani della Rossa (2050 m) e successivamente ancora abbondante, soprattutto in quota. Canali ben innevati, nessun salto scoperto. Noi, partiti alle 5, abbiamo salito quello di dx, perchè tracciato (e anche disceso) il giorno prima, ci sembrava stupido faticare inutilmente per tracciare il Ferrari, su neve sicuramente non ancora portante; inoltre attualmente quest'ultimo presenta un accumulo in uscita e una placca a metà. Cresta finale tutta ben innevata e tracciata. Scesi dal Colle Marani (una sola traccia parzialmente ricoperta). Bellissimo giro ad anello, molto consigliato. Racchette o sci ancora utili, vista la quantità di neve, l'esposizione e le temperature.

[visualizza gita completa con 8 foto]
Bellissimo giro, partiti alle 3 dal devero abbiamo trovato ottime condizioni lungo tutto il percorso. I nevai inizianopoco sopra i piani della rossa il che agevola molto la discesa dal passo marani. 8 ore andata e ritorno.
Con Minion!


[visualizza gita completa]
A parte la neve crostosa al mattino e ormai troppo molliccia al ritorno, soprattutto dai piani della Rossa, le condizioni su tutto il resto dell'itinerario sono state perfette, soprattutto nei tratti più impegnativi. Ed è stato un giro bellissimo, assolutamente da consigliare! Ben tracciato il canalino Ferrari, della giusta pendenza per divertirsi con la picozza, ma senza affanno. Il breve tratto roccioso non è difficile, occorre solo un po' di attenzione e decisione. Bellissima la traversata al colle marani e visto che era lì vicino abbiamo salito anche la Punta. Consigliabile anche questa salita perchè è breve e divertente e si gode un bellissimo panorama su tutta la traversata dal Cervandone.
yogalpinismo.altervista.org/2012/20120316cervandonepuntamarani/relazione.html

[visualizza gita completa con 15 foto]
:: nulla di rilevante
:: primaverile
:: primaverile
note su accesso stradale :: Comodo ed ampio parcheggio all'Alpe Devero
:: 1600
Grazie alle ottime condizioni della neve, abbiamo calzato i ramponi alla base del canale e rimesso le racchette solo poco sopra il Pian della Rossa, a 2200 m. Le abbiamo tolte di nuovo in alcuni lunghi tratti sui pendii ripidi sotto il Pian della Rossa.
Giornatona splendida con tutto il percorso già tracciato e la neve che ha mollato solo nella parte finale della discesa. Ambiente bellissimo come, ovviamente, il panorama dalla cima. Il Devero non delude mai.


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: PD :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1630
quota vetta (m): 3212
dislivello complessivo (m): 1700

Ultime gite di alpinismo

08/03/20 - Pania della Croce Amoretti di Vestea, variante di sinistra - delchecc
un po più impegnativa della Amoretti ma a mio parere più divertente
08/03/20 - Succiso (Alpe di) Canale del Masso - davec77
Sorprendentemente le condizioni sono ottime, grazie alle recenti nevicate con sbalzi termici e nonostante le alte temperature. Innevamento non abbondante ma neve buona, con piccoli saltini in ghiacci [...]
08/03/20 - Giovo (Monte) Canale Destro - andrea lanfri
Neve non molto portante sul lago, poi abbastanza sfondosa sui pendii iniziali e nella prima parte del canale che non era tracciato. Neve accettabile soprattutto nei tratti più ripidi, con molto ghiac [...]
08/03/20 - Agnellino (Bric dell') Cresta Est o Costa dei Balzi Rossi - paoloeffe
Cresta divertente, lunga e mai difficile, un po' discontinua nella parte iniziale, la roccia è discreta anche se qualcosa si stacca ovunque. Noi abbiamo fatto tutta la salita in conserva senza fare t [...]
07/03/20 - Gran Miuls (Monte) Canalone NO - billcros
a nord oggi giornata fredda e senza vento neve al top di gamma e di ottima qualità, come ci si mette allo scoperto alzandosi di quota le creste e le cime sono senza neve .a parte qualche placcone rim [...]
07/03/20 - Gran Miuls (Monte) Canalone NO - schumy
appena arrivati capiamo subito che sara' una bella sfacchinata perche' e tutta da battere.... saliamo a dx orografica del vallone del gran muels, per le grange jacques dove di solito si scende e non s [...]
01/03/20 - Mongioie (Monte) Parete NE - Canale dx, Comino-Garelli - luc69
Bella salita in ambiente invernale e severo (dovuto al meteo capriccioso), peccato però che arrivati al salto di roccia ci siamo infilati nel canale di DX accorgendosi dello sbaglio solo quando il c [...]