Valletta Grande (Cima) e Cima Valletta Piccola da San Giacomo per il Colle del Vej del Bouc

Condizioni ottimali per questa gita di notevole sviluppo e dislivello.il tratto più impegnativo è la discesa dalla Valletta Piccola nel ripido pendio di erba e pietre .Tempo impiegato per questa escursione :8 ore e 40 minuti
Con il fortissimo gruppo degli amici di Borgo S.D. ,abbiamo portato a termine questa gita molto lunga ,ma appagante.Finalmente una giornata di bel tempo ,nonostante le nubi da sud est che a mezzogiorno oscuravano parte del cielo.Numerosi stambecchi e camosci avvistati,pochi escursionisti incontrati ,quasi tutti al lago del Vej del Bouc e a Pian Rasur .Un saluto alla numerosa compagnia di 16 persone con cui ho condiviso questa gita

dal Colle del Vei del Bouc si prosegue sulla cresta
primi arrivi sulla Cima della Valletta Grande
verso la Cima della Valletta Piccola
Cima della Valletta Piccola
i bellissimi laghi della cima Valletta Piccola
discesa nel ripido canalino

[visualizza gita completa con 6 foto]
note su accesso stradale :: ampio parcheggio
Bella gita, piuttosto lunga ma mai noiosa perchè il percorso è ben scorrevole, e anche il dislivello non trascurabile è ben diluito. La stradina che porta al Pra del Rasour è ben accorciabile con le varie scorciatoie (ci va un po' d'occhio) e poi a parte il pianoro di 10' si riprende subito a salire decisamente, entrando nel vallone con il bellissimo Lago del Vej del Bouc. Da qui altra bella tagliata per raggiungere il lontano colle ma sempre su buon sentiero a parte brevi tratti più scoscesi. Dal colle (gran panorama sul versante francese, Corsica in lontananza compresa) praticamente si salirà in cima in assenza di tracce, dapprima su cresta poi si individua una traccia a tratti evidente a tratti inesistente che taglia il pendio sud 20 m al di sotto della cresta. Va prestata un po' di attenzione a causa dell'erba scivolosa seppur non ci siano punti particolarmente esposti. Terminato il traverso si riguadagna la cresta che diventa ampia e porta senza più difficoltà sulla Valletta Grande.
Dopo una lunga sosta pranzo proseguo la gita verso la Cima della Valletta Piccola, anche qui nessun sentiero se non vaghe tracce, io ho fatto l'errore di non tenermi sempre in cresta e quindi sotto la quota 2748 m ho dovuto attraversare una zona di pietraia, poi per evitare perdite di tempo sono sceso ulteriormente al pianoro erboso sottostante per poi risalire dal versante erboso sud (si trova un sentierino) che con 100 m di risalita ha condotto in cima.
Per la discesa come da relazione sceso nella Valletta, non ci sono tracce nè ometti ma il percorso è abbastanza logico, occorre una volta arrivato al ripiano erboso proseguire verso destra fino ad un canalino, da qui tenersi a sinistra scendendo alla meglio i pendii ripidi ma non troppo fino a che si ritrova il sentiero. Da qui lunga passeggiatona sino a San Giacomo, con bellissime luci pomeridiane e colori ormai autunnali.
La Valle Gesso nel periodo inizio autunnale non delude mai, bellissima giornata di sole e cielo limpido con bei passaggi nuvolosi a dare profondità. Clima ideale con solo un po' d'aria a tratti sulle creste.
Da segnalare assenza totale di copertura telefonica già da San Giacomo.
In questo vallone poca gente, solo un ragazzo al colle e alcuni visti al lago, nessuno sulle cime limitrofe. Molta più gente vista salire al Pagarì. Ancora una volta incredibile l'incontro (e sono 5) con i mitici Miranda e Sergio proprio alla partenza (loro diretti all'Aiera).


[visualizza gita completa]
Non ho completato tutto l'anello...sono sceso nel valloncello tra le due cima della Valletta....Salita come da descrizione....poi la dorsale insidiosa, con rocce e erba verglassate. Giornata limpida al mattino ,poi nuvole in aumento sulle cime.
Un gruppo di escursionisti che salivano al lago,incontrati durante la discesa.


[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: normale
Con mio fratello ed Andrea a scoprire nuovi panorami . Comoda salita su sentiero (anche se lunghetta) fino al colle , dove ci attendono numerosi stambecchi . Da qui salita più diretta verso la dorsale e la cima tutto molto panoramico . Veloce discesa per tornare a mangiare al colle con gli amici dei salesiani saliti con le famiglie . Itinerario per pochi , non credo salgano molti fino a qui . Discesa lunga ma tutto sommato fattibile (anche il prà del Rasur !!!). In definitiva quindi ottima gita e ... un saluto e buone gite a tutti come sempre .

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
Oggi stupenda gita svolta nell'insieme con una bella giornata,passando per il bel Lago e poi su al colle da dove ho seguito la panoramica e stupenda cresta arrivando cosi'sulla Valletta grande.Tra sole e qualche banco nuvoloso,mi sono concesso un'oretta di relax per poi proseguire per la stupenda cresta piena di stambecchi e seguendo le loro tracce,sono passato dalla Valletta piccola e dopo breve discesa,ad attraversare il tratto pianeggiante dove a sinistra si puo'abbandonare la cresta e a proseguire per le cengie di destra e poi di nuovo in cresta fino alla Quota 2790,per poi scendere con attenzione tra qualche salto toccando la forcella e senza andare al Passo Carbone',a scendere direttamente il franoso canale(F)fino alla mulattiera e per questa verso il Lago trovandomi con due ragazzi di ritorno dal Carbone'che saluto,e insieme siamo arrivati alle auto.Stupenda gita che consiglio e buone gite a tutti!

[visualizza gita completa con 11 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1213
quota vetta/quota massima (m): 2808
dislivello salita totale (m): 1800

Ultime gite di escursionismo

25/03/19 - Arzola (Monte) da Posio - max58
Splendida giornata, purtroppo tutto secco non so come faranno gli alpeggi a nutrire ed abbeverare le mandrie. Qualche rimasuglio di neve nei versanti meno esposti. Consiglio a chi arriva in cima di pr [...]
24/03/19 - Tre Chiosis (Punta) da Genzana per la Costa Savaresch - Roby Candela
Salita fattibilissima solo con scarponcini, non servono ramponi nè ciaspole. Nessuna difficoltà oggettiva, ogni tanto la traccia si perde tra le chiazze di neve ma tanto la direzione è sempre la st [...]
24/03/19 - Antoroto (Monte) da Cascine d'Ormea - parlapà
partito da Ormea e arrivato in cima con la mtb (ovviamente a spinta da quota 1550 mt circa, cioè dall'inizio del sentiero che si stacca a destra lungo la strada che sale alla colla dei Termini); qui [...]
24/03/19 - Gran Truc dal Colle Lazzarà - gieffe
24/03/19 - Manara (Punta) e Punta Moneglia da Sestri Levante, traversata a Moneglia - laura3841
Sentiero panoramico con ottimo meteo e molto frequentato contrassegnato da 2 quadrati rosso pieno. Anello Punta Manara, Riva Trigoso, Colle delle Ginestre, Sestri Levante.
24/03/19 - Tre Chiosis (Punta) da Genzana per la Costa Savaresch - vik
Partiti dal rifugio Savigliano, percorso la strada sterrata fino al rifugio Helios (aperto) e poi per tracce di sentiero lungo il crestone che porta fino in cima. Da quota 2800m chiazze di neve portan [...]
24/03/19 - Calvario (Monte) da Villanova Mondovì, anello - guido.ch
Viste diverse processionarie. Accorciato il giro in senso orario passando nel bel bosco seguendo le indicazioni per la grotta dei Dossi per un totale di circa 5 km.