Bianco Dante Livio (Rifugio) da Sant'Anna

Finalmente l’estate è arrivata, con cieli azzurri, fiori, acque scroscianti, marmotte e pure due vipere, una all’andata e l’altra al ritorno, tanto per non farsi mancare niente.
Occhio a dove si mettono i piedi, specialmente nel grande pianoro erboso a metà percorso.
Sentiero pulito fino al rifugio
Ottime tagliatelle fatte dall’encomiabile Livio che ringrazio e saluto
Con Federico


[visualizza gita completa con 3 foto]
Bellissima gita con la fortuna di vedere da vicino due gruppi di camosci lungo il percorso che pascolavano tranquillamente a poca distanza dalla mulattiera di salita.
Giornata limpidissima con un pò di vento e dopo le 12 qualche nuvola non minacciosa che saliva.
Un pò di escursionisti al rifugio.
Con Fausto

[visualizza gita completa]
Salito qui' dopo molti anni, sentiero battutissimo con molta gente in giro e rifugio pieno, gita consigliata anche x le famiglie, oggi con la moglie.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Tutto ok
Gita molto bella, dai colori autunnali, visti due camosci già con il pelo invernale.

[visualizza gita completa con 7 foto]
note su accesso stradale :: Ok
Primo giorno della nona gita sociale del Gruppo SciAlpinistico (GSA) del CAI Uget di Torino, in concomitanza con il Raid. Salita pomeridiana sci a spalle fino al rifugio. Sentiero in buone condizioni ancora invaso dalla neve nella parte alta ma non tanta da poter salire sci ai piedi. Un po' d'aria ma bel sole. Ottima gestione al rifugio.
In undici che si aggiungono ai raidisti partiti in precedenza, per un totale di venti. Per una descrizione più dettagliata o per unirsi eventualmente alle prossime gite visitate il nostro sito caiuget.it/gsa


[visualizza gita completa]
In vista delle poco incoraggianti previsioni del fine settimana, optato per questa gita giornaliera al Rif. Bianco. Nulla di particolare da segnalare, se non la buona affluenza di escursionisti e famiglie al lago sottano come da aspettative.
Oggi con Daniela.


[visualizza gita completa con 3 foto]
Gita rilassante per ameni pascoli. La méta poi è un luogo fantastico, e da quando il rifugio è gestito (già 18 anni! sembra ieri che si passava a prendere chiavi e viveri a s. anna) è giustamente frequentata.
Bellissima giornata in famiglia.
Un grazie ai battitori di Barba Vittorio, che deveno aver faticato non poco a costruire la bellissima mulattiera (mentre lui con la carabina aspettava gli stambecchi comodo e pasciuto al Valasco) nonché a Livio ed i suoi ragazzi per l'ospitalità al rifugio.



[visualizza gita completa con 4 foto]
la stella è per il tempo misto tra folate di vento e scrosci di pioggia che ci hanno accompagnato lungo il noioso vallone d'accesso.Il rifugio e la sua location sono carine, ma niente di +.stamane ai parcheggi si trovava difficoltà nel lasciare l'auto già alle 8,30.Giornata afosa

[visualizza gita completa]
fantastica giornata di sole, ottima compagnia, felice incontro con Livio, parecchia gente seppur di sabato. Sentiero ottimo, abbastanza lungo ma mai ripido, chissà se la prossima volta sarà per il Matto?
oggi con Laura,Anna,Sergioe Frank.


[visualizza gita completa con 3 foto]
Salita tranquilla, all'inizio abbastanza ripida. Prendendosela molto comoda in tre ore si arriva.
Neve ormai introvabile!
Prima uscita escursionistica stagionale, giusto per farsi un po' le gambe. Nessuno sul percorso, solo un escursionista in discesa già alle 10 del mattino e una coppia in arrivo al rifugio nel primo pomeriggio.
Speravo di trovare ancora qualche sprazzo di neve, invece sarò stato in ritardo di almeno un mese!
Avvistate parecchie marmotte e anche 3 camosci. Fioriture invece deludenti...


[visualizza gita completa con 7 foto]
note su accesso stradale :: normale fino a S.Anna
Gita per così dire di ripego , in quanto inizialmente avevo in mente di ritentare il monte Bourel . Purtroppo però , con i postumi di malanni vari , oggi le gambe non giravano proprio e già alla prima colazione al Gias del prato mi sentivo molto stanco . Decido comunque di provare a salire , ma a quota 1.800 seconda colazione , più che altro per riposarmi . Ritento ancora a salire ma a quota 2.000 circa decido che oggi non è proprio giornata . E allora con abile quanto subdola opera di autosuggestione mi autoconvinco che il problema di oggi è sicuramente mancanza di carboidrati , così in tempo zero sono già in discesa con rotta verso la cucina del Livio Bianco per "ricaricarmi" . Senza scendere troppo , con un pò di cinghialismo nella parte bassa , raggiungo il sentiero in direzione rifugio a circa 1.620 , più o meno dove inizia la neve dalle ex case reali del Chiot . La neve è ancora portante per l'ora tarda e si cammina bene . Più avanti il sentiero è di nuovo pulito e la neve si ripesta solo più dalla passerella al rifugio . Finalmente alle 12.30 giungo al rifugio per il meritato e agognato piatto di pasta . Giornata con tempo incerto , che però ha permesso di mangiare al sole sui tavoli fuori dal rifugio . Un grande saluto e ringraziamento ai gestori per l'ottimo piatto di tagliatelle al sugo , per il vino (speravo venisse a pattinare Jacolus almeno per darmi una mano a finire la bottiglia ... ma alla fine ho dovuto sacrificarmi) e soprattutto per la loro cordialità . Un saluto anche alle persone con cui ho fatto due chiacchiere . Discesa veloce (sarà per il vino ed i digestivi) e giornata in definitiva molto buona con alla fine un buon allenamento visto il dislivello totale . Come sempre un saluto e ... buone gite a tutti .

[visualizza gita completa]
Neve assente su tutto il percorso, meteo stabile, tutto perfetto.
Bella gita al bellissimo rifugio Livio Bianco (anche se la prima parte è un po' noiosa...).
L'idea era di andare a fare il giro del Questa e laghi, ma un incidente stradale bloccava la strada prima di S.Anna e così abbiamo cambiato rotta.
Giornata splendida, siamo partiti presto (e meno male, dato che verso le 11.00 quando scendevamo c'era un mare di gente che saliva e il caldo era soffocante, soprattutto vicino a S.Anna).
Tutto splendido, finalmente abbiamo risentito il fischio delle marmotte!
In compagnia della mia dolce Laura.
Ciao a tutti!!!


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: normale fino a s.anna di valdieri
partito tardissimo in soltaria , ho raggiunto il rifugio e proseguito fino a che la neve è diventata troppa e sprofondosa . ritornato al rifugio mi sono goduto un buon piatto di pasta e due chiacchiere con il simpatico Livio . al ritorno incontrato alcuni racchettari che andavano a dormire al rifugio . Ottimo allenamento per le gambe e sempre bell'ambiente con molti camosci e marmotte . un saluto a tutti e ... buone gite .

[visualizza gita completa]
Partiti ovviamente a piedi da Sant'Anna con -6 gradi. La neve compare dai 1600 metri ed è durissima e ci si può camminare sopra fino sopra il Livio Bianco. Da lì ci si mette le ciastre su crosta non portante. Decidiamo di puntare alla Gorgia Cagna su un pendio a sud di neve trasformata ma sbagliamo vallone (ci troviamo un salto di roccia che ci separa dal colle del Ciapous) fermandoci pochi metri sotto la cresta est della Rocca del Ciapous (circa 2530 m). Discesa a piedi sul primo pendio (con gli sci sarebbe stato da sballo) non proprio facilissimo.

[visualizza gita completa con 1 foto]
Salito nel vallone della Meris fino al rifugio dopo la prima nevicata per ammirare il posto sotto la coltre bianca;bella salita ,10 cm di neve sotto,una spanna al rifugio.Neve molle e salita abbastanza faticosa ,ma gita davvero spettacolare anche se il tempo non era dei migliori.
Salito im compagnia di Mauro.


[visualizza gita completa con 2 foto]
Gita super tranquilla,tanto x non rimanere in casa e per prendere un po' di pioggia sulla testa( tanto x cambiare).Nulla da segnalare a parte la tantissima acqua presente sul percorso e le tantissime cascate.
Siamo saliti in compagnia di un piccolo cagnolino marrone che da S.Anna ci ha seguito fino al rifugio e poi in discesa fino al paese.Il buon Livio Bertaina ,gestore del rifugio,ci ha detto che si chiama Timmy e segue molto spesso gli escursionisti;e' salito 5 volte sul Monte Matto .Se lo vedete lui gradisce un pezzo del vostro panino.


[visualizza gita completa con 2 foto]
DISCRETA GITA IN SOLITARIA PER RIPRENDERE LE GAMBE DOPO UNA SETTIMANA DI FERIE . POCA NEVE . RACCHETTE INUTILI . UN SALUTO A TUTTI E BUONE GITE .

[visualizza gita completa]
Neve dopo i 1700, senza però alcun problema. Attenti ai guadi per l'abbondanza d'acqua da disgelo (il pericolo però e solo quello di bagnarsi i piedi). Rifugio aperto. Accoglienza cordiale e simpatica

[visualizza gita completa]
Giornata calda e ventilata con molti escursionisti in giro, sgambata veloce in solitaria.

[visualizza gita completa]
prima volta x me al Livio Bianco, non sembra vero ma e' cosi', bella sgambata in solitaria.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 27/08/18 - mattefranco
  • 14/10/13 - c.gianti
  • 15/09/12 - giualb
  • 19/09/10 - ryoma75
  • 22/10/08 - rudolph
  • 18/05/08 - cesare
  • 10/08/07 - elelele
  • 11/02/07 - anonimo
  • 16/10/05 - cesare
  • 09/06/05 - denebb
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: E :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Varie
    quota partenza (m): 1011
    quota vetta/quota massima (m): 1910
    dislivello salita totale (m): 900

    Ultime gite di escursionismo

    16/02/20 - Butetta (Monte) da Castellar - lonely_troll
    Gita vista mare in un bell' ambiente e con clima già primaverile. Alla partenza rosmarini e mimose fiorite e in alto niente neve, nemmeno sulla parete Nord del Grammondo
    16/02/20 - Baral (Bec) da Limonetto - dario 67
    Salita oggi un po' piu alpinistica x la presenza di tratti innevati sulla cresta e nella parte finale verso la cima si sale comunque senza problemi prestando attenzione solo nei tratti leggermente esp [...]
    16/02/20 - Ozzano Monferrato (panorami e ciminiere) anello da Treville - kaneski
    La mia drastica singola stella si giustifica col fatto che, probabilmente, tra i vari giri che si possono fare in Monferrato, questo, è il peggiore. Detto questo: la fama del Monferrato è certo meri [...]
    16/02/20 - Grandubbione (Vallone di) da Dubbione, anello dei Sette Ponti - dragar
    Non so perché ma questa valle ha sempre qualcosa di speciale. L'anello è molto bello, noi siamo partiti dalla frazione Podio. Il ponte delle Piane è ancora distrutto, si guarda abbastanza agevolme [...]
    16/02/20 - Serena (Punta) da Losa, anello per Chiaves, Tortore e Santuario S.Ignazio - la lu
    in una giornata come questa cosa si fà? o in piola a bombarsi di barbera e grignolino oppure alla punta serena o roba simile. e abbiamo fatto bene perchè l'anello è talmente rilassante che abbiamo [...]
    16/02/20 - Pagliano (Monte) da Busca - axlsandro
    Variante ad anello più impegnativa sia per dislivello, lunghezza che difficoltà di individuazione rispetto quello in relazione , quantomeno E . Da pizzetta Santa Maria ci siamo diretti al Sacro Cuo [...]
    15/02/20 - Croce (Monte) anello da Quarna per i Monti Saccarello, Mazzoccone, Colma di Foglia, Congiura - erba olina
    Seguito l'itinerario qui proposto escludendo soltanto il Monte Novesso. In questo modo il dsl. è di 1460 m e lo sviluppo di una ventina di km (dati GPS). Tutto l'anello è sempre ben indicato da tacc [...]