Gorgia Cagna (Cima) da Sant'Anna per la Valle della Meris

Salita faticosa su ripido pendio ,un po' facilitato dalle numerose tacche blu
Come gita di fine estate serviva un gitone,e quindi la scelta è caduta su questa bella cima poco frequentata ,che ancora mi mancava .Giornata stupenda ,con temperature fresche al mattino ,panorama super ,leggera brezza in cima .Vallone del Meris deserto ,a parte un paio di pescatori incontrati al ritorno..e anche una vipera.Con gli amici :Gianni ,Ines e Beppe

ripidi pendii
Il Monte Matto alle nostre spalle
Cima Gorgia Cagna

[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: tutto ok
Sempre bello tornare su questa bella e panoramica cima, in più oggi giornata bellissima con temperature giuste al mattino, decisamente più calde al ritorno. Neve continua dai 2200-2300 (nel nevaio che porta al colle del Ciapus, poi svolta a dx fino in cima, utili i ramponi), solita gran cornice di vetta e gran panorama. Discesa dallo stesso percorso, velocissima, sfruttando tutte le lingue di neve e sosta al rifugio (chiuso), nessuno in giro oggi, ma tantissimi camosci -marmotte-stambecchi..

[visualizza gita completa con 7 foto]
note su accesso stradale :: Nessuna nota per accesso stradale
Bellissima giornata e bella gitona niente neve solo ogni tanto ghiaccio formato da rigagnoli che attraversano il sentiero ma facilmente aggirabili.Fatto sentiero da S .Anna di Valdieri fino a Dante Livio Bianco poi proseguito per lago superiore della Sella arrivati a quota 2100 in prossimità di un Gias abbiamo tenuto a destra ogni tanto qualche ometto e saliti sbagliando fino alla cresta che a sinistra porta alla Cima del Ciapus da qui ridiscesi fino al passo del Ciapus ,avremmo dovuto passare sotto le rocce del Ciapus, pazienza, quindi zigzagando siamo saliti in seguito trovato ometti fino in cima.
In vetta Ottima visuale a 360 gradi ,si vedevano bene gruppo del Rosa e Cervino,
Ringrazio i compagni di gita Enrico e Andrea ,che non credono al dislivello che segnava il mio cellulare 2040 metri.
Li saluto e auguro buone gite a TUTTI.



[visualizza gita completa con 3 foto]
Niente neve. Cima panoramica. Buon dislivello e spostamento.

[visualizza gita completa]
Fino al rifugio LivioBianco non c'è più neve (continuando sul sentiero estivo si trova verso i 2200), giornata velata al mattino, tendente a diventare sempre più nuvoloso già verso le 11.00. L'intenzione era di sfruttare le poche lingue di neve rimaste con picca e ramponi, e per questo ho puntato verso il colle del Ciapous, più innevato, ma la consistenza della neve mi ha fatto desistere dal proposito, per cui ,deviando verso dx, salita per i ripidi pendii evitando le neve (si sfonda fino al ginocchio fino in vetta) Croce ancora semi-sepolta e una bella cornice sulla cresta finale (evitabile). Come sempre meraviglioso panorama sul Matto, sulla Paur, sul lago soprano del Sella (ancora completamente gelato) e la valle della Meris.
In solitaria ma con decine di camosci tutt'attorno. Rifugio oggi aperto (contato ben 9 persone ). Al ritorno al gias del Prato è arrivato il primo margaro della stagione che incontro, con un bel gregge misto di pecore e capre.


[visualizza gita completa]
Partito presto, visto il caldo anomalo di questo fine settimana, si sale senza problemi fino alla vetta vista anche la completa assenza di neve, l'unica problematica è legata all'assenza di sentiero, ma la vetta, sempre visibile, aiuta nella scelta dell'itinerario; nonostante il bel panorama è una cima poco frequentata, stando al libro di vetta, non più di una decina di passaggi all'anno.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Ancora sereno al mattino poi grigio e passaggio di una piccola perturba dii nevischio mentre eravamo in cima. Sentiero fino al Livio Bianco e poi tutto a vista. Saliti come da relazione e scesi direttamente dal canalone del colle. Chiazze di neve nei lati in ombra del vallone della Meris


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1011
quota vetta/quota massima (m): 2718
dislivello salita totale (m): 1707

Ultime gite di escursionismo

15/03/20 - Tapuae O Uenuku dall' Hodder River per la Via Normale - panerochecco
Niente neve sul percorso, molto sfasciume e salita faticosa. Consiglio a turisti provenienti da lontano di dedicare 3 giorni al tutto e di portare due paia di scarponi oppure di salire ai rifugi con [...]
15/03/20 - Chestnut Park Loop Da Dairy Farm Nature Park a Mandai Rd per il Zhengua Nature Park e la Central Catchment Reserve - vicente
Itinerario di notevole sviluppo, da non sottovalutare a causa della calura e umidita' tropicale. Il lato positivo e' che la maggior parte dell'itinerario si svolge in una fitta giungla e quindi si e' [...]
10/03/20 - Sbaron (Punta) da Prato del Rio - bus
09/03/20 - Grammondo (Monte) da Olivetta San Michele, anello per Sospel, le Cuore e Col du Razet - roberto vallarino
Con una mattinata ben soleggiata, abbiamo seguito l'ottimo sentiero che costeggia la Bevera portandoci dal Pont de Cai e dopo il breve tratto di strada, a riprendere la mula fino al primo ponte. Attra [...]
09/03/20 - Peretti Griva (Rifugio) al Pian Frigerola da Saccona per la Punta Prarosso, la Rocca Turì e la Rocca Frigerola - parinott
Dalla Rocca Turì agli Alpeggi Frigerola utilissime le ghette. Dagli Alpeggi al Rifugio anche i ramponcini, Il traverso stamani si presentava con neve ghiacciata.
08/03/20 - Sungei Buloh Wetland Reserve Anello completo - vicente
Splendida giornata di relax in tempi difficili. Ci voleva proprio! La natura di questa riserva naturale e' meravigliosa. Ho ammirato numerosi uccelli migratori, oltre a diverse libellule rosse, un coc [...]
08/03/20 - Bernard (Monte) da La Cassa - bengia