Bossola (Cima) da Rueglio, anello

Sempre piacevole camminata alla panoramica Bossola. Partenza classica da Rueglio su sterrata/sentiero. Dalla Croce proseguito per cresta e scesi lungo la dorsale nord (ometti) sul colletto Bossola, da qui labile traccia che passa sotto la cima, più boschina che traccia ma nessuna difficoltà si arriva alla grange Fiaut poi stradina Pian Benocchio/Rueglio. Giro che supera di poco 1000 mt e 16 km lo sviluppo
Giornata sempre con sole a palla qualche folata di vento freddo.
Con Flavio, Eugi, Marco e Ilary


[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: la piazza era occupata dal mercato - Grosso parcheggio appena prima del paese
Percorso in ottime condizioni e gita da cogliere al volo il 18 mattina!
Giornata con cielo spettacolare ed una minima spolverata di neve che è rimasto solo sul sentiero o sulla sterrata, hanno portato nessuna difficoltà ma una condizione fantastica per le foto.

Arrivato in cima lungo la cresta, mi soffermo a parlare molto lungamente con chi è arrivato poco dopo di me. Un po' alla volta iniziano ad arrivare altri escursionisti e dopo un'ora decido di scendere cambiando itinerario rispetto al previsto. Farò comunque un'anello, ma scenderò nuovamente fino a Pian Benecchio per godermi lo spettacolo di questa dorsale. Appena oltre seguirò una sterrata in direzione Sud, che conoscevo già per tornare a Rueglio.
Parte bassa non particolarmente interessante, ma la dorsale in quelle condizioni ha portato a 5 stelle la gita.
Un'insolito incontro in discesa a non troppa distanza dalla vetta. Un discretamente nutrito gruppo di giovani donne con anche una ragazza di colore!




[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: nessuno
Salito da Rueglio per il Colletto Partor.
Assenza completa di neve, qualche macchia sul versante N.
Mattinata soleggiata e calda con parecchia gente sul percorso.
Salito in h. 1,27 per km. 4,170 di salita.

[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: Nulla da segnalare
Giro ad anello percorso in senso orario, puntando dapprima il colletto Partor, poi verso le baite visibili sotto la cima e successivamente raggiungendo la croce di vetta. Discesa per la dorsale fino a incontrare la sterrata, poi per bosco fino alla località Benecchio e giù fino a Rueglio. Escursione carina più che altro per il grandioso panorama. Clima mite per essere Gennaio, un po' di venticello fresco in cima.
In cima sono stato raggiunto da un gruppo di monache, che saluto, provenienti da tutto il mondo (Messico, Camerun, Cina, USA, ecc), incontro particolare e inaspettato.


[visualizza gita completa con 10 foto]
note su accesso stradale :: nessuno
Salito in solitaria per il tracciato che tocca il Colletto Partor.
Carrareccia sino al Colletto Bossola dove si incrocia il sentiero proveniente dall'altro versante.
Salito in h. 1,55 per km. di salita 6,310

[visualizza gita completa con 6 foto]
note su accesso stradale :: A Rueglio sabato giorno di mercato, Parking a ingresso paese prima della piazza.
La via Compagno e' interrotta per lavori, seguire le indicazioni per bypassare il tratto chiuso anche ai pedoni. Itinerario come da relazione con una breve divagazione al Bric di Trausella (a dx di Pian Benecchio) e poi alla Cima Spinalba, sulla via del ritorno, dal Colletto Partor. Una spruzzata di fresca, bagnata e pesante dai 1300 m, continua dai 1380, dapprima pochi cm per diventare una ventina sul tratto finale (peste gia' presenti: grazie!) Dalla punta proseguito fino alla anticima q. 1508 sopra il Colletto Bossola, sfondando un pochino. In discesa la neve termina alle Tre Cascine da dove son scesa per prati alle Case Bossola, imboccando qui il sentiero. In tutta la zona ci sono paletti con tacche bianco/rosse e i tracciati sono stati numerati e indicati come percorsi MTB.
Giornata carica di nuvoloni, freddina in vetta, ma con anche begli sprazzi di azzurro, buone comunque le vedute su Traversella, Rueglio e la pianura.
Tranquilla gitarola in solitaria, oggi meglio rispetto a domenica scorsa nonostante l'effetto di antibiotici & C. (quasi una farmacia ambulante!). Un saluto alla coppia di escursionisti con cane incontrati poco sotto la cima.


[visualizza gita completa con 3 foto]
Presente neve sulla sterrata e tratto finale; i ramponi (oggi) non servono.

Ripiegato alla Bossola, meta iniziale Lion da Inverso ma la strada gelata non ha permesso di salire in alto, troppo dislivello da dove si poteva lasciare l'auto. Giornata fredda ma senza vento; panorama stupendo.


[visualizza gita completa con 3 foto]
ottima per le mezze stagioni per l'esposizione a sud. Anello molto frequentato. Escursione nel complesso molto piacevole


[visualizza gita completa]
Giro carino e frequentato in qs inverno secco e asciutto. Molta sterrata in salita, sentiero dopo Case Bossola. Dalla cima ampia vista sulla pianura e sulle montagne. Ritorno secondo l’ anello descritto su ampi pendii e poi su ponderale. Con Yuma.








[visualizza gita completa]
Il percorso, come già detto da chi ci ha preceduto in questi ultimi giorni, è tutto pulito. Da poco sopra la Madonna abbiamo abbandonato la sterrata e proseguito per il panoramico sentiero sulla dorsale sino in vetta e poi completato l'anello come da descrizione. Gita scelta in considerazione della (purtroppo) gran penuria di neve.
Giornata primaverile con assenza di vento e solo qualche innocua velatura. Panorama eccezionale sulle vetta adiacenti e sul Monviso e pianura torinese.
Con la moglie Stefania.

Più info e foto su climbandtrek.it


[visualizza gita completa con 5 foto]
Eseguito l'anello in senso inverso, dalla cima ho proseguito scendendo, seguendo un sentiero che termina in quello che dal colletto di quota 1410 porta al colletto di Bossola. In breve ho raggiunto il colletto e ripreso il sentiero descritto in relazione.
Discreta giornata di sole. Scendendo ho incontrato una coppia i escursionisti.


[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: ok
Ritornati per l’ennesima volta su questa bella punta. Totale assenza di neve e ghiaccio. NOn effettuato l'anello ma ridiscesi dalla stessa parte. Giornata bellissima e non fredda. In compagnia del mitico “Gauso” va per gli 88 anni! Incontrate una decina di persone.
Un augurio sincero per domani a tutte le Gulliveriane .....

[visualizza gita completa con 5 foto]
Sentieri completamente puliti, senza neve o ghiaccio.
Chiusura in bellezza dell'anno escursionistico su questa punta sempre bella e panoramicissima.
Oggi temperature molto elevate per la stagione.
Con Lorena e Pino


[visualizza gita completa con 9 foto]
Partito da Rueglio a piedi e seguito la strada sino a Benacchio dove per stradina e sentieri si sale in punta. Sceso dallo tesso ititnerario.
Tempo meno brutto del previsto ma con momenti di aria fredda. Solo qualche goccia durante il rientro. Visto una decina di persone fra cui una famigliola con genitori e bimbi piccoli.

[visualizza gita completa con 6 foto]
note su accesso stradale :: nessuno
Salito in solitaria in una bella e calda mattina soleggiata.
Lasciata l'auto poco fuori l'abitato di Rueglio nei pressi di una chiesetta a quota mt. 699, e di qui percorsa tutta la strada e poi la carrareccia sino alla partenza del sentiero poco sotto le Cascine Bossola.
Salito al colletto a quota mt. 1.410 e poi in cima.
Salito in h. 1,40 per km. di salita 5,870.
Nessuno in giro.
Visti parecchi caprioli nella parte centrale del bosco.

[visualizza gita completa con 6 foto]
note su accesso stradale :: ok
Oggi il mio compagno (l’ottantasettenne Giovanni) non voleva usare le ciaspole. Allora abbiamo scelto una gita a quote basse. Siamo partiti da Rueglio e abbiamo raggiunto la Cima di Bossola. Poca neve solo nell’ultimo tratto un po’ gelata, ma anche neve fresca ai lati del sentiero. Giornata bella, un po’ di vento in cima, ma nel complesso si stava bene. Nessuno in giro. Escursione facile, senza pericoli con dislivello contenuto (845 m.) anche se abbastanza lunga ca 14,5 km. in buona parte su sterrate.

[visualizza gita completa con 7 foto]
note su accesso stradale :: ok
Tranquilla escursione su sterrata e sentieri. Salita da Rueglio e su sterrata siamo arrivati alla statua della Madonna “Nostra Signora di Palestina” da cui si ha una bella vista su Traversella. Continuato sulla strada fino a ca 1250 m. dove abbiamo seguito il sentiero che sale in cresta fino in vetta. Scesi all’alpe Bossola e rientro per il medesimo sentiero. Incontrati 7 escursionisti. In compagnia di Gausolino.

[visualizza gita completa con 6 foto]
note su accesso stradale :: tutto ok
niente di particolare da segnalare .forse qualche segnale in più non guasterebbe neve ultimi 150 200 mt misto portante sfondosa senza ciaspole

[visualizza gita completa]
Itinerario quasi pulito. Solo un po' di neve ghiacciata nei tratti esposti a nord e sotto la punta, non del tutto evitabile.
Le previsioni erano ottime, ma oggi erano piuttosto ottimiste.Nuvole e aria fredda, che non ci hanno fatto apprezzare la gita.
Con Mina e Renata.


[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: Ottimo , parcheggio sulla piazza della Parrocchiale
Bell’anello Rueglio/Rueglio e bella giornata di sole con temperatura gradevole. Praticamente senza neve, panorama esteso sulla pianura fino alle marittime. In cima “solito” triangolino CAI RIVAROLO Con Maury, Flavio e LU

[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: Sterrato non impegnativo fino a Pian Benecchio
Gita adatta alle mezze stagioni per chi, come me, ha poca autonomia.
Salito in auto, da Rueglio, fino a Pian Benecchio. poi seguito a piedi la poderale che, in breve, raggiunge la statua della Madonna Nostra Signora Regina di Palestina. Poco dopo si passa ad un sentiero panoramico che segue la dorsale fino in cima.
Tempo bello ma freddo: - 4 all'auto. Poi è migliorato un pò con il sole ma è poi arrivato un venticello gelido che ha vanificato il tutto.
Visto solo un signore che cercava i suoi 5 cani che si erano allontanati ed un escursionista locale che è salito da Trausella.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Ritorno alla cima Bossola con gli amici del GASP salendo dal Pian Benecchio e scendendo dal Colletto Partor. Ancora qualche chiazza di neve evitabile sulla dorsale in alto. Arieggiata la punta, caldo a case Bossola dove abbiamo fatto un lauto picnic (anche oggi 7 dolci e 7 bute stupe, ma eravamo 26), molto caldo scendendo a Rueglio.

[visualizza gita completa con 5 foto]
Bella passeggiata tra baite ben ristrutturate in basso e su dorsale molto panoramica in alto. Il vento forte che rischiava di buttarmi a terra mi ha consigliato di traversare sul versante sud e salire direttamente dalle case Bossola stando al riparo fino all'arrivo alla croce di vetta. Incontrato in cima il giovane e entusiasta Lorenzo.

[visualizza gita completa]
saliti come da descrizione, la discesa: abbiamo liberamente interpretato vaghe tracce che terminata la cresta scendono a Sud per poi volgere a Est superando alcune pietraie fino a raggiungere un largo sentiero erboso che si collega alla sterrata che arriva Pian Partor e quindi su asfalto in paese.
Partiti col sole poi le nuvole alte e stratificate hanno limitato lo spaziare dello sguardo. Dieci partecipanti tutti CAI Alessandria. Speriamo di rifarla con le racchette, magari in notturna.


[visualizza gita completa con 1 foto]
Terreno gelato nella parte alta del percorso, ma non ostacola. Il resto è tutto ok.


Riesco a prepararmi per la gita che è ormai notte fonda e così quando la sveglia suona, decido di spostarla un'ora dopo. Parto quindi non particolarmente presto e mi fermo a fare degli acquisti in Rivarolo.
Partito da Rueglio incontro Paolo (pastore originario di Torino) e mi fermo a parlare con lui a lungo. Il clima è relativamente mite per la stagione e quando riparto salgo abbastanza velocemente e farò solo una breve sosta in vetta. Discesa ad anello.


[visualizza gita completa]
Partiamo da Rueglio (piazza della Chiesa) e saliamo su sterrata fino alla statua della Madonna NS. Regina di Palestina. Proseguiamo ancora su sterrata per un tratto e poi prendiamo il crinale fino alla vetta. Cima molto panoramica nonostante l'altezza non elevata. Giornata variabile con qualche nube. Non incontrati escursionisti, ma quattro persone della forestale che pulivano la sterrata che saliva da Rueglio ?!
Torneremo sicuramente con le ciaspole!! Gita in compagnia di Giorgio e Gianni

[visualizza gita completa con 8 foto]
Concordo, a volte per fare una bella gita non bisogna andare molto lontano e in alta quota. Preso spunto dai tre "ragazzi" saliti in settimana, e viste le belle foto e le previsioni di bel tempo si decide per questa gita. Salito in auto da Trausella (la strada almeno da quel versante è tutta asfaltata) e parcheggiato al fondo del tratto asfaltato. Da quel punto il dislivello si riduce a 400 m. Giornata bella e assoalata, le condizioni sono rimaste invariate, un filo di neve nell'ultimo tratto, ma non da fastidio. Incontrato altre quattro persone in cima e parecchi bickers in salita.
con mogliettina.


[visualizza gita completa con 2 foto]
A volte per fare una bella gita non bisogna andare molto lontano e in alta quota.
La meta di oggi, cima Bussola, ci ha regalato, con i suoi modesti 1500 mt panorami fantastici a 360 gradi.
In compania di Mario e Gianni promotore della gita

[visualizza gita completa con 3 foto]
Con la neve in alto bisognava trovare una meta in basso interessante, ed ecco Cima Bossola.
Dalla vetta nella giornata di oggi, panorami stupendi sia sulle alte valli del Canavese e sia sulla pianura; si vedevano persino le montagne dell'alta Lombardia.
Fatto giro ad anello con salita sul versante verso Trausella e discesa sul versante sud toccando le baite di Bossola.
Un saluto agli amici di giornata Battista e Mario.
Saliti in h. 2,05
Km. salita 6,300
Km. complessivi dell'anello 13,3

[visualizza gita completa con 8 foto]
Un po' di neve sul sentiero nell'ultimissimo tratto, ma che non dà problemi.
Ottima passeggiata autunnale con un bel sole che ci ha riscaldato.
Oggi fantastici panorami fino alle Marittime e alle montagne lombarde.
Fatto l'anello con salita dalla sterrata per Benecchia e discesa sulle Cascine Bossola e Pian del Partor.
Con Gianni e Battista.


[visualizza gita completa con 7 foto]
Istituto Comprensivo Ivrea II, Scuola Secondaria di I grado di viale della Liberazione, progetto Passo dopo passo.
Ci siamo trovati a Ivrea presso il Movicentro, siamo partiti con l’autobus della G.T.T. alle 8,10 e siamo arrivati a Rueglio (m. 664) alle h. 8,46. Abbiamo percorso via Compagno e via Marchiano Vigna, quindi abbiamo incominciato a salire lungo la sterrata verso Pian Benecchio; breve sosta a N.S. Regina di Palestina, poi di nuovo su, fino ad incrociare il sentiero, a quota 1255, che ci ha portati alla nostra meta, Cima Bossola (m. 1510), puntuali per il pranzo! Qualche foto alle vette circostanti, che, dispettose, si nascondevano dietro alle nuvole, alcuni attimi di relax con gli scooby-doo, firma del diario di vetta, quindi di nuovo in marcia: Case Bossola, colletto Partor, Rueglio (che bella l’antica Ka ‘d Mezanis!). Qui la professoressa di Francese ci ha gentilmente offerto un gelato, provvidenziale, perché per riprendere il pullman per Ivrea abbiamo dovuto prolungare la camminata di oltre un chilometro, fino al bivio oltre il grande viadotto (in realtà, noi abbiamo attraversato il torrente Chiusella sul vecchio ponte, dal quale abbiamo fotografato le acque che scorrevano impetuose parecchi metri più in basso). Alle h. 19,05 siamo giunti a Ivrea, dove i genitori ci attendevano a braccia aperte.
Bravissimi tutti i ragazzi, che hanno affrontato l’impegnativo percorso (850 m. di dislivello) con determinazione ed entusiasmo! Un grazie ai genitori che, questa come le volte scorse, ci hanno accompagnato, e un grazie grande alla professoressa di Francese.



[visualizza gita completa con 7 foto]
Salito in solitaria, questa volta con il mio fedele Flick in una splendida giornata di sole con temperatura fresca.
Partito dalla piazza di Rueglio seguendo l'itinerario classico, toccando Località Benecchio, Nostra Signora di Palestina e poi lungo la dorsale/cresta sino in cima.
Parecchia gente oggi sul percorso e anche parecchi cani che hanno reso felice il mio Flick.
La prima volta su questa cima ed è stata una piacevole scoperta.
Prime fioriture di narcisi lungo il percorso.
Assenza completa di neve.
Salito in h. 1,55.
Km di salita 6,700
Mentre io salivo in Cima alla Bossola, poco più avanti, in fondo alla Valchiusella, si compiva una tragedia: l'amica Lorena del CAI di Venaria scivolava su una lingua di neve nei pressi dei Laghi della Fource precipitando in un dirupo e lasciandoci la vita. Ciao Lorena!


[visualizza gita completa con 9 foto]
Siamo partiti dal centro di Rueglio e seguito la traccia gps di [email protected] dell'anello in senso antiorario.Percorso che si sviluppa per lo più su sterrata ma in certi tratti di collegamento il sentiero si perde. Ne è venuta fuori una gita di 900 m di dislivello e 16 Km di sviluppo che consiglio se equipaggiati di gps. Si poteva comodamente arrivare con la macchina al ristorante benecchio dimezzando il dislivello e ridurre notevolmente lo sviluppo andando a prendere il sentiero sulla dorsale. Bella giornata e bei panorami.

Con Giovanna, Roberta, Lia, Fulvio e Massimo.


[visualizza gita completa con 7 foto]
Bel percorso ad anello con partenza da Rueglio, salita da Pian Benecchio e discesa dal Colletto Partor. Giornata con cielo sereno, niente neve sul percorso.

[visualizza gita completa]
Graziosa e semplice escursione su mulattiere e sentieri comodi. Molto bella la vista dalla croce.
Con Sara.


[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: neve sulla strada da trausella a case benecchia
saliti sotto una fitta nevicata...arrivati a case bossola risalito il pendio fino al colletto poco sotto la cima..visibilità pessima qualche metro..non di piu..e panorama ovviamente nullo..neve ghiacciata mascherata da quella recente..nell 'ultimo tratto.

col beppe ...gita di ripiego visto il meteo...ma meglio che stare a casa..


[visualizza gita completa]
Percorsa questa facile e piacevole escursione, in versione ad anello, da Rueglio per il colletto Partor a raggiungere la bella elevazione della cima Bossola. Rientranti per la dorsale est sino al colle Benecchio 1070m, svoltato a dx sulla ampia poderale (poderale che, volendo, in 7km raggiunge direttamente Rueglio) per abbandonandola quasi subito svoltando a dx 1060m per lo sterrato che conduce in poche decine di metri ad una baita.
Proseguito per il tratto rettilineo, alla curva a dx, l’abbiamo abbandonata per svoltare a sx 1000m, su sterrata meno marca, sino a raggiunge Funt sup 975m, ancora un paio di tornati e lo sterrato si perde nei prati.
Attraversati i prati abbiamo raggiunto la sottostante sterrata (Funt inf 900m), per seguirla a dx a scendere, attraverso la regione Sucarel, mantenendoci sulla principale, senza incertezze siamo rientrati a Rueglio.
Vedi traccia GPS allegata “Bossola (Cima) anello da Rueglio per col Partor e col Benecchio”.

Curiosità: a Rueglio, nel cortile della biblioteca, e visibile la riproduzione del primo prototipo di sommergibile (1896) opera del Ruegliese Vignot ( -corzetto-vignot-letterato-e-scienziato).


Oggi con [email protected], Anna, Paolo&Alessandra.
Dopo pochi minuti di cammino una lieve nevicata ci ha accompagnati per tutto il percorso, privandoci del panorama ma offrendoci un’atmosfera invernale (3* per il meteo).



[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: oggi strade con un po' di nevischio
ottima giornata di sole con neve fresca,partita tardissimo.L'Armonia Vi accompagni

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Strada pulita
Tutto pulito, senza neve.
Uscita settimanale degli Evergreen CAI Pianezza.
Giornata bellissima e caldissima, assolutamente fuori stagione.
Saliti dal parcheggio del ristorante. Al ritorno scesi sulle grange Bossola.
Un po' di rimpianto per non aver invece fatto il Lion che è pulitissimo (suggerimento....)


[visualizza gita completa con 6 foto]
note su accesso stradale :: Tutto pulito...sigh.
Ottima scelta con gigi e guido che saluto.

buona...neve...a tutti...(ma dov'è?)

[visualizza gita completa]
Bella, con finale sulle panchine di Rueglio a gustare toma e salamino con il frizzantino .... allego traccia gps.

[visualizza gita completa]
Partiti da cappella Peralba alle 8,00, dove 3 anni fa ci siamo cimentati nella salita scialpinistica...oggi rigoramente a piedi!!! Seguito la strada asfaltata, divieto di transito, poi la sterrata fino alla dorsale puntando ad un gruppo di baite e da quì sentiero fino alla croce di vetta. Oggi niente vento e panorama vastissimo sulla pianura fino a scorgere le alpi lombarde, qualche velatura, poi è ritornato il sole splendente. Ottima scelta con Gigi e Maurizio.

[visualizza gita completa con 6 foto]
note su accesso stradale :: macchina con pezzo sterrato parte finale
Macchina lasciato fino alla casetta con strada sterrata.E proseguito per ritorno in auto da strada serrata fino a Rueglio. Sentiero ben segnato e con piante di mirtillo che coprono tutti i prati. Caldo e bel paesaggio. in cima con mosche
Ringrazio: Luca, Luly, Fabio, Antonella, Mauro, Fabrizio, Claudia, Marilena, Sergio, Giacomo


[visualizza gita completa]
Gita solitaria di 5 ore complessive salendo da Rueglio lungo la sterrata che passa sotto i ripetitori e con discesa dal versante sud in modo da scendere a Rueglio dalla parte opposta. Sfruttato la ottima traccia creata da chi mi ha preceduto, non ho utilizzato le ciaspole. Difficoltà nessuna finchè la neve non molla.

[visualizza gita completa con 8 foto]
Gita in mattinata nella nebbia.

[visualizza gita completa]
Gita mattutina in solitaria particolarmente gratificante. Salito da Rueglio attraverso stradine sterrate passando spesso direttamente in mezzo ai boschi di betulle, mi sono orientato a naso tenendo d'occhio la cima e le punte vicine che in parte ho già fatto. Il percorso è molto variegato grazie alla presenza di numerose baite e casolari particolarmente fitte su questo versante. Qualche chiazza di neve sopra i 1000m non problematica. In cima si stava magnificamente grazie alla temperatura ideale. Non sarei mai sceso ma la famiglia reclama la pagnotta cosi alle 12:00 scendo per andare al lavoro. Ottima vista dalla Cavallaria al Monviso e alpi marittime, nebbia in basso. Ben innevate le cime circostanti davvero belle da vedere.
In questa gita ho avuto modo di colaudare l' ottima cartina della uscita da poco, davvero dettagliata ed efficace per queste vallate.

[visualizza gita completa con 2 foto]
Rapida uscita di metà giornata. Partiti da Pian Benecchio, non abbiamo preso la solita sterrata chiusa da sbarra che transita davanti alla statua di N.S. di Palestina, ma abbiamo proseguito in piano lungo la strada principale fino ad incontrare un bivio. Lì ci siamo diretti a destra e siamo giunti ad una bella baita ristrutturata. A monte della baita parte una traccia che rimonta obliquamente dapprima un tratto di bosco e poi di alti cespugli e sterpaglie fino a portarsi in campo aperto sul versante di Rueglio. A questo punto abbiamo puntato sempre obliquamente in direzione del punto del crinale dove sbuca la sterrata ed inizia il consueto percorso di cresta verso la vetta.

[visualizza gita completa con 1 foto]
Bella escursione che mi e' servita per vedere dall' alto buona parte della valchiusella e prendere confidenza con le principali cime circostanti. Prendo spunto per programmare altre escursioni nella zona. bella giornata con discreta visibilita'. Mi prometto di fare un' uscita notturna su questa cima nella prossima primavera

[visualizza gita completa]
Neve verso i 1200 m. buona alternativa visto il tempo....

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 24/01/12 - blin1950
  • 08/05/11 - fabrygeo80
  • 31/12/07 - barby.ro
  • 07/01/07 - barby.ro
  • Caratteristica itinerario

    sentiero tipo,n°,segnavia: Sentiero 753 e 753B -Rari segni bianco/rossi - cartelli indicatori
    difficoltà: E :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Sud
    quota partenza (m): 666
    quota vetta/quota massima (m): 1509
    dislivello salita totale (m): 850

    Ultime gite di escursionismo

    16/02/20 - Scopel (Bivacco) - lancillotto
    Sentiero dalla Croce dei Lebi e poi al bivacco con tratti ghiacciati, coperti da qualche cm di neve recente. Utili i ramponcini sopratutto la mattina. Salita in nebbia totale fino quasi al valico del [...]
    16/02/20 - Sea Bianca (Punta) da Pian della Regina e la Punta Raboi - lupus1946
    Molti escursionisti in giro...colpisce l'assoluta mancanza di neve sull'ultimo pendio... Le ciaspole sono rimaste sullo zaino...più utili i ramponi.
    16/02/20 - Rubbio (Monte) da San Damiano Macra - flavytiny
    Lasciata auto in piazza a S.Damiano Macra. Itinerario facilissimo adatto al post-influenza, la strada forestale che parte dal borgo subito dopo il ponte sulla dx è molto bella e rilassante. Parecchie [...]
    16/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - climbandtrek
    Sentieri sgombri da neve e ben indicati da tacche e numerose paline. Fatto l'anello come da descrizione: gita piacevole e con numerosi scorci nel bosco rado ed un bel panorama sulle vette circostanti dalla cima.
    16/02/20 - Pala Rusà (Punta) e Punta delle Lance da Pian Benot - sergio 51
    Usati solo i ramponi. Passati prima dal Pala Rusà e poi saliti alla Punta Lance, che sembra una vera montagna seria ma in miniatura: sarebbe stata interessante la, pur breve, traversata, ma le cornic [...]
    16/02/20 - Butetta (Monte) da Castellar - lonely_troll
    Gita vista mare in un bell' ambiente e con clima già primaverile. Alla partenza rosmarini e mimose fiorite e in alto niente neve, nemmeno sulla parete Nord del Grammondo
    16/02/20 - Baral (Bec) da Limonetto - dario 67
    Salita oggi un po' piu alpinistica x la presenza di tratti innevati sulla cresta e nella parte finale verso la cima si sale comunque senza problemi prestando attenzione solo nei tratti leggermente esp [...]